lunedì 6 novembre 2006

Elezioni taroccate for Dummies


Domani, martedì 7 novembre, gli americani andranno a votare per le elezioni di medio termine. Speriamo bene, perchè le macchinette della Diebold utilizzate per la raccolta elettronica dei voti non sembrano avere grande simpatia per quelli democratici.

Le elezioni presidenziali del 2000 si conclusero con la proclamazione a vincitore di George W. Bush dopo conteggi e riconteggi ed un molto discusso pronunciamento finale della Corte Suprema, presieduta da un giudice molto vicino ai repubblicani. Successivamente fu dimostrato che un numero ingente di elettori – soprattutto neri – era stato artatamente escluso dagli elenchi elettorali nello stato della Florida, governato dal fratello del candidato repubblicano. Un ottimo resoconto di questi avvenimenti è stato svolto dal giornalista Greg Palast nel suo libro “Democrazia in vendita”.

Nel 2004, stessa situazione di incertezza con tutti i sondaggi e gli exit polls a favore del democratico J.F. Kerry che vengono ribaltati man mano che arrivano i dati ufficiali fino allo statisticamente quasi improbabile risultato finale di 51%-49% e come al solito con uno stato in bilico, questa volta l’Ohio, che si rivela decisivo. Anche in quella occasione di parlò di consistenti brogli. Vi rimando ad un ottimo articolo che riassume i fatti inquietanti e le assurdità statistiche di quella tornata elettorale che riconfermò il “fortunate son” per il secondo mandato alla Casa Bianca.

Nel 2005, nel corso dell’inchiesta sui possibili brogli in Ohio, il programmatore Clinton Curtis, che aveva lavorato per la Yang Enterprises Inc. di Oviedo, Florida, dichiarò sotto giuramento che il deputato repubblicano Tom Feeney amico dei Bush e referente politico della Yang Enterprises aveva commissionato alla ditta l’elaborazione di un software atto a manipolare il risultato elettorale, con la giustificazione che sarebbe servito ad impedire brogli provenienti dalla parte politica avversa. Curtis aveva quindi realizzato il software in buona fede.
Scioccati? Se pensate che il giocarsi la democrazia alla slot-machine sia una sfiga solo degli americani, leggetevi domani la seconda parte del post, questa volta dedicato alle ultime elezioni politiche italiane.

10 commenti:

  1. Infatti è una cosa terribile, e naturalmente se gli americani fanno una cazzata, noi italiani non possiamo astenerci dal copiarli come delle scimmie!

    RispondiElimina
  2. ...e intanto la condanna a morte di Saddam ha ringalluzito Mr Bush...che schifo!
    PS non mi dire che in realtà avrebbe vinto la Casa "delle libertà"...

    RispondiElimina
  3. Però sorge spontanea una domanda:
    se i democratici sono sicuri perchè non gridano al colpo di Stato ?

    Italo

    p.s. a me i democratici stanno sui coglioni come diesse e margherita
    Mi sembrano....I RAGAZZI DI PADRE TOBIA (te li ricordi?)

    RispondiElimina
  4. candido17:07

    La Sinarchia che possiede il mondo sta governando gli USA con i metodi che riservava alle dittature di Bananas, tanto disprezzate nel loro cortiletto dai padroni di casa... Se continua così, negli USA peggiorerà anche la repressione (ci sono comunque atti legislativi molto gravi). Degli ideali più o meno ipocriti che hanno accompagnato la crescita economica resta una sbiadita "american way of life". Non è un caso che durante questo lungo mandato Bush ripete alle masse che il loro esercito muore per difendere uno stile di vita: perchè non è il valore astratto di libertà (come imperativo morale), ma al contrario il modo economico (libera iniziativa, lavoro, facoltà di arricchirsi) a far dipendere la catena sociale. Ciò per dimostrare, al contrario, quanto grossolano fosse il catechismo marxista; struttura e sovrastruttura allora mi facevano pensare, vedi un po', alla Immacolata Concezione. Sono convinto, e scusa la tautologia, che la chiave dell'umanità è antropologica; quindi l'economia è una parte organica, che non riassume il tutto. La parola che esprime maggiormente quel tutto forse è cultura.
    Ora, posto che gli USA vedono restringersi i loro privilegi (e nel frattempo il disagio sociale è a livelli di guardia), operare scelte estreme rivela la fragilità del loro sistema, la cui coesione dipende in modo preponderante dal benessere diffuso. Ma la Sinarchia? Qui, cara Anatrina, non mi raccapezzo più: perchè i segnali per una prossima estinzione di massa sono univoci e crescono al pari della tragedia. Va bene che i padroni del vapore si aggrappano alla fonte del loro potere, ma il nostro modello economico è al capolinea e dovremmo fare qualcosa... Il Capitale sta male, molto male: il guaio è che tutto il resto sta peggio, per causa sua.
    A meno che questo non sia un romanzo di fantascienza, e quei signori hanno deciso di emigrare in una nascostissima colonia spaziale. Penserà Madre Natura a fare una bella scrematura, e dopo un paio di secoli tornerebbero a riprendere una umanita decimata e sbandata come un pastore il suo gregge.
    Scriverò un raccontino, nel frattempo stiamo a vedere come andranno 'ste maledette elezioni.

    RispondiElimina
  5. Fa schifo sempre più di ieri, ma meno di domani...
    O era l'amore? ;-)

    A.I.U.T.O.

    RispondiElimina
  6. @ candido
    Mi viene in mente una famosa frase di Einstein: "Non so con quali armi sarà combattuta la terza guerra mondiale ma so per certo con che cosa sarà combattuta la quarta: la clava".

    RispondiElimina
  7. Il termine "sinarchia" non so che mi ricorda..
    :-(

    RispondiElimina
  8. candido14:36

    @meinong
    In una più recente accezione la Sinarchia si sostanzia nella ipotizzata esistenza sulla Terra di un governo occulto planetario, o "Governo Ombra", che gestisce invisibilmente le trame della politica e dell'economia mondiale e che decide i destini dell'umanità.
    Il gruppo di Bilderberg e la Commissione Trilaterale sarebbero indicate come le componenti essenziali della Sinarchia.

    RispondiElimina
  9. candido21:30

    @lameduck
    Einstein diceva pure: "Due cose sono infinite: l'Universo e la stupidità umana. Ma sul primo ho dei dubbi"

    RispondiElimina
  10. Io lo sapevo che la nostra paperella zoppa ne sapesse più di chiunque altra.
    :-D
    Qui.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...