venerdì 8 giugno 2007

Ciumachello de Trastevere

E bravo George. E mo' i carciofi alla giudia, l'abbacchietto a scottadito, la pajata e il vitello arrosto che avevamo preparato per te, per Lauretta bella e per i due-trecento uomini della tua scorta li buttiamo?
Ma che si fa così? Prima dici, "vengo" e poi ci dai buca?

Certo che quella di Bush a Trastevere, a pensarci bene, era bella grossa, eh?
Figuriamoci, le normali misure di sicurezza non gli permettono di arrivare all'edicola a cento metri dalla Casa Bianca, e doveva mettersi a girare per Trastevere in bermuda e birkenstock, per andare a pranzo alla Comunità di S. Egidio?
Ma ci avevate creduto veramente, o popolo di boccaloni? Mica bisogna essere dei servizi per saperlo che un presidente, tanto più se americano, non può andarsene in giro a zonzo come un turista della democrazia. Mica bisogna essere del Sismi o della CIA, basta aver visto qualche film di James Bond.

Poveretto, lui però l'ha fatto, in fondo, per fare un favore al centrodestra.
Così si può far credere che è stato a causa delle proteste, dei comunisti e del governo di centrosinistra, che non è amico affidabile degli Stati Uniti.
Berlusconi può vergognarsi (non sa quanto ci vergognamo noi ma per altri motivi), Calderoli ricarica la sparacazzate e i carciofi ormai sono freddi da buttare. Come al solito con il centrosinistra che sta al gioco e manda in onda D'Alema a rassicurare che l'accoglienza a Bush sarà comunque amichevole. Strano, pensavo che avrebbero mandato i corazzieri a tirargli le uova sulla scaletta dell'aereo.

Bush a Trastevere, ma va!

15 commenti:

  1. Appunto, hai detto bene, un Presidente non può andarsene gironzolando come un turista qualsiasi, dato che con lui si muove un apparato di sicurezza che non finisce più. Allora perchè esistono ancora i gonzi che credonono alla balla che il gobbo andava e veniva dalla Sicilia per incontrare i mafiosi? Due o Trecento dell' apparato di sicurezza tutti collusi nonchè ciechi sordi e muti? Per la cronaca, Clinton durante il G7 del '94 a Napoli se ne andò gironzolando nel ventre molle della città con scorta e tutto, ha perfino raggiunto "Di Matteo" a via Tribunali e si è mangiato la pizza piegata in quattro, in piedi e per strada. La differenza è che non aveva avvertito nessuno una settimana prima, se ne è andato e basta.

    RispondiElimina
  2. povero.. ci teneva tanto a farsi insultare in diretta dai romani..

    RispondiElimina
  3. Ma poi parli proprio tu di boccaloni...
    Ci avevi creduto! Ma siamo seri, poteva mai rimanere 23 giorni in galera? ;-)
    http://tinyurl.com/3xvbmf

    RispondiElimina
  4. Ma se permetti, Clinton era Clinton, simpatico, marpione, primo democratico ( giovane, per di più ) dopo tre presidenti repubblicani e decrepiti.

    La popolarità che aveva Clinton in Europa nel 1994 Bush non l'ha mai avuta neanche per sbaglio...

    RispondiElimina
  5. fabry07:27

    ahahahahah! i romani ci guadagnano a non vedere in faccia l'esportatore di democrazia! speriamo che, visto il governo di sinistra italiano, non decide di esportare un pò di democrazia qui da noi...

    RispondiElimina
  6. Dai, almeno ci si risparmia le uova per farsi qualche frittata

    RispondiElimina
  7. Anonimo09:37

    si vede che purtroppo i romani sono diventati tutti comunistacciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  8. ma ancora la cirrosi epatica gl permette di girare per il mondo?

    RispondiElimina
  9. In occasione della sua precedenza visita pastorale, il cowboy pretese di andare a mangiare un gelato. Passando per andare in Vaticano vide un assembramento disumano di persone, chiese delucidazioni ipotizzando sommosse popolari, gli risposero trattarsi di gelati. E lui "ne voglio uno anch'io". L'esercito ha sfollato, ha transennato, lui è entrato a preso il suo cono ed è uscito contento come un bimbo a disneyland.
    Il gelataio in questione, fra l'altro, smercia roba di pessima qualità puntando tutto sulla quantità, 3-4 etti di gelato a pochi spicci.
    E poi, un ex ubriacone a sant'egidio avrebbe fatto la sua porca figura, dai! :D

    RispondiElimina
  10. Immagina la notizia :
    Esponenti della comunità di Sant'Egidio feriti da Lozano nel cortile dell'ambasciata Usa...

    RispondiElimina
  11. @ rudolf
    se Clinton ha potuto gironzolare per Napoli e Bush non può farsi un giretto a Trastevere i casi sono due: o non ci sono più le scorte di una volta, o non si fida della scorta.
    Hai visto, povera, che in galera ci è finita di nuovo? "Pa-ris, li-bera!" ;-)

    @ s.b.
    in alternativa gli consiglierei Sestri Ponente.

    @ justfrank
    Clinton suonava il sassofono e alla fine si è fatto fregare dal piffero.

    @ rumenta
    strano non abbia chiesto di incontrare Lapo.

    @ meinong
    Il Resto del Carlino di rimando:
    Scene di giubilo a San Patrignano

    RispondiElimina
  12. @lameduck
    Il clima è cambiato da allora e lo sai, nel '94 i comunisti credevano di aver conquistato il potere nel vuoto creatosi dopo tangentopoli. Oggi non li caga più nessuno, neanche di striscio e men che meno la classe operaia che ha altri cazzi per la testa piuttosto che farsi inculare dalla dittatura del proletariato. Sono ridotti a frange di disperati con una consistenza numerica da prefisso telefonico, zero virgola qualche cosa, l' unica risorsa che hanno è quella di scatenare il caos con i pretesti più assurdi, in primis l' ecologia da salotto e la sindrome del povero negro o arabo che dir si voglia. Questo Presidente ha deciso di regolare i conti con gli arabi e non gliene frega niente di quei miserabili degli ecologisti per cui rappresenta un bersaglio perfetto per le loro psicosi, tant' è che dirigono i loro slogan "ad personam" e non gia a 350 milioni di americani che lo hanno democraticamente eletto come sia sia ma democraticamente, nonostante la famosa riconta delle schede. In democrazia capita anche questo, da noi in circo Barnum sta in piedi per 24000 voti e non si riesce neanche a finire la riconta delle schede. Ma ti sembra che se avesse voluto andare VERAMENTE a Trastevere lo avrebbe annunciato una settimana prima? La scorta è sempre la scorta ma questo era un depistaggio ad uso e consumo dei bolscevichi che lo aspettavano al varco ed i boccaloni no-global cattorossoveri ci sono cascati in pieno. Onore al vice Imperatore del Mondo Dr. George Walker Bush. (L' Imperatore capo è il Dr. William Henry Gates III come tutti ovviamente sanno)

    Paris Hilton è una icona della nostra civiltà che oramai è scolpita nella storia del mondo libero. In Iran ed altrove non potrebbe neanche esistere ed io scelgo la libertà del "puttanesimo universale" (definizione felicissima di Marcello Veneziani) piuttosto che la dittatura sanguinaria dei preti islamici che costruiscono armi nucleari. E poi Paris è roba per VERI intenditori, quei selvaggi cannibali sarebbero capaci di mangiarsela.

    Comunicazione di servizio:
    Ma quel coso è fuori mappatura, come volevi che lo trovassi, mancano proprio i dati in mezzo a quelle campagne e allora di che vi lamentate? Al prossimo cartello che sbuca fuori chiedo al Prefetto di installarvi un campo baracche con duemila famiglie di zingari, tanto ho visto che lo spazio non manca così avrete finalmente qualcosa di concreto con cui confrontarvi.

    RispondiElimina
  13. @ rudolf
    oh, ma che vuoi, non è mica Los Angeles, sarà a 20 metri dal centro abitato! E' fuori mappatura perchè stanno indietro con le mappe. ;-)
    Comunque sta dove prima stavano gli zingari. Per questo li rivogliono indietro.

    Sull'Imperatore Bill Palpatine sono d'accordo, anche se penso ci sia di peggio nei centri finanziari. Lui in fondo ha fatto i dané rubando l'idea (il DOS) ad un suo amico più sfigato di lui, che vuoi che sia.

    RispondiElimina
  14. Bush a Trastevere? Tz, tutta pubblicità!! Però almeno quel povero ingenuo di Veltroni ha fatto in modo che sistemassero il quartiere...

    RispondiElimina
  15. E della gita dal Papa ne vogliamo parlare?! Sembra abbia detto: "...farò i complimenti a Bush per come ha sempre difeso la vita...". Non faccio fatica a crederci.
    Avranno disquisito su come è importante far passare la cultura dell'astinenza nei paesi del terzo mondo bombardando le missioni in cui (veri) missionari (e sembra siano molti...) distribuiscono preservativi alle popolazioni??

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...