lunedì 31 dicembre 2007

I corti di Lameduck



Cosa c'è di meglio del gossip e delle mollezze dei potenti per distrarsi dalle tristezze quotidiane, dal mutuo da pagare, dalla prossima bolletta del gas che dovremo aprire con cautela, avendo preso prima delle gocce di Coramina per non schiattarci sopra.
Sulla coppia di chiappe più chiacchierate del momento si potrebbero fare battute su battute fino a far diventare questo blog una succursale del Salone Margherita. La figa in Egitto, Sarkò che fa vedere l'obelisco a Carla, la campagna (pubblicitaria) d'Egitto e mi fermo per carità di patria.

Il "corto" (ogni riferimento alla statura del presidente francese è puramente casuale) nasce da questo post di Galatea, che ringrazio dello spunto.
Leggere lì che la Carletta si è portata dietro mamma' in vacanza con l'illustre ganzo mi ha fatto diabolicamente venire in mente questa stupenda versione di "Io, mammeta e tu" di Carosone, realizzata da Karl Zero ed inserita nell'episodio "Improbable" di X-Files.
Karl Zero è uno dei più grandi autori satirici di Francia, un francese che canta in napoletano è irresistibile e quindi il mix è interessante come un Martini mescolato e non agitato.

Questo per augurarvi un Buon 2008, ricco di tanta tanta felicità.

5 commenti:

  1. :-))) L'ultima risata di fine anno?

    Buon 2008!

    RispondiElimina
  2. Tanto bene
    che Dio o il facente funzioni ti premi per la tua generosa intelligenza


    Italo

    RispondiElimina
  3. @ uyulala

    ma si, non ci resta che ridere.
    Auguri!

    @ pensatoio
    grazie amico mio, auguri di serenità a te e al tuo incredibile papà.

    RispondiElimina
  4. Buon 2008 anche a te!

    RispondiElimina
  5. dimanga22:52

    Abbi un radioso DuemilaOttimo!

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...