giovedì 6 dicembre 2007

La tecnica dell'esplosione della nostra pazienza con cinque colpi della maggioranza

Il nostro non sarebbe un brutto paese ma chissà perchè fa sempre l'impressione di un paese di merda. Il fatto è che è pieno di personaggi che non perdono occasione di accreditare questa nomea.

Mastella, ancora lui, minaccia la crisi di governo. Tonino Di Pietro, l'antagonista, quello che per principio fa tutto il contrario di Mastella che fa? Minaccia la crisi di governo.
Bertinotti, non interrogato, afferma che questo governo è finito, o se non ha detto proprio così il senso era quello. Praticamente minaccia la crisi di governo. La Binetti non vota un emendamento che condanna l'omofobia, (non sia mai che smettiamo di essere un paese di merda in quel senso) e rischia di provocare veramente la crisi di governo.
Ne manca solo uno e a quel punto potremmo veramente rischiare di fare cinque passi e cadere a terra stecchiti.

7 commenti:

  1. lasciando perdere ken shiro (lui sì che faceva esplodere le persone con la punta delle dita), si è consumata l'ennesima farsa del governo per cui 1,5 anni fa ho votato ed era - per citare chàvez - "una vittoria di merda". e, come volevasi dimostrare, c'é gente che fa di tutto per riconsegnare il paese al nano di arcore. contenti loro...meno contenti gli italiani e\o i loro elettori, ma in generale il paese. ci sono situazioni (sicurezza sul lavoro, malasanità, corruzione) che ci fanno sembrare peggio che l'uganda. altro che G8...dai non prendiamocela, tanto (alla fine) saremo tutti clienti di lameduck. speriamo almeno ci siano forti sconti...vero lame??

    RispondiElimina
  2. Adesso siamo statisticamente una poltiglia, una mucillaggine.
    Ma io non mi rassegno.

    RispondiElimina
  3. @ alessandro
    veramente io pensavo a Pai Mei... ;-)

    @ bruno
    mai rassegnarsi, mai.

    RispondiElimina
  4. Mi sono ritorto per terra preso da una sgrigna fulminante e sono quasi morto dal ridere per questo tuo post !!! E' la citazione dal film "Kill Bill" più originale e divertente che mi sia mai capitato di leggere, ti meriti una ad una tutte le tue piume, lameduck ;o))

    RispondiElimina
  5. Mi sbaglio o il voto contrario della Binetti non ha fatto lo stesso rumore del voto contrario di Turigliatto?
    Quanti pesi e quante misuri?

    @Alessandro:
    La logica del "dobbiamo stare tutti insieme appassionatamente se no torna Berlusconi" non funziona se nel frattempo il modo di governare è uguale al suo.
    In quello fatto finora, dov'è la differenza?
    Dov'è la discontinuità tanto invocata prima delle elezioni?

    RispondiElimina
  6. Un altro colpo (che però non c'entra col governo, se non in senso latissimo) è la sospensione del programma di Luttazzi su La7.

    RispondiElimina
  7. @ franca: credo ci abbia azzeccato...cambiare tutto, per non cambiare nulla...e si vedono i risultati!!

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...