mercoledì 27 agosto 2008

Un tuffo nella Mer



Chissà se anche questo fa parte del pacchetto impunità recentemente approvato. Poter andare ad immergersi in riserve marine protette interdette alla navigazione, facendo finta di non sapere che lo siano ma facendosi scortare da un mezzo dei Vigili del Fuoco, comme d'habitude.
Strano che nemmeno loro sapessero che quella era una "zona 1", totalmente interdetta alla navigazione, figuriamoci alle immersioni subacquee.

Non siamo forse ai Giovani Leone che sparavano ai cervi protetti nella tenuta di San Rossore, vecchio scandalo anni settanta raccontato, non senza conseguenze giudiziarie, dalla giornalista Camilla Cederna, ma comunque colpisce il fatto che, invece di sprofondare nella vergogna, il Fini sgamato da Legambiente abbia mandato a dire: "pagherò la multa".
Nei fumetti di Paperino, quando Donald finisce davanti al giudice, il togato gli impone sempre di scegliere tra la prigione e qualche centinaio di dollari di multa. Paperino immancabilmente finisce in prigione perchè è sempre al verde.
Non è certo il caso dei privilegiati immunopresidenti acquisiti. Qualsiasi cosa facciano, quelli della casta non giurano di non farlo più (come forse farebbero i loro colleghi stranieri se mai trovassero il coraggio di infrangere un regolamento in maniera così eclatante) ma sono pronti a firmare cambiali che poi pretendono noi gli avalliamo.
Pagherò. Tanto loro possono.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

14 commenti:

  1. beccato come uno scolaretto da "7" in condotta!

    RispondiElimina
  2. ale922:42

    Bellisimo il titolo del tuo post. Spero che lo vengano a sapere anche all' estero. Dopo quelle di Frattini, altre ferie "movimentate" per un politico italiano.
    Ale9

    RispondiElimina
  3. Panty23:55

    Gianfry pagherà(forse)la multa.
    Ma quei poveri cristi di Vigili del Fuoco,che trasportando le rosee chiappe di Gianfry sulla loro barca,di leggi ne hanno infrante parecchie,che cosa faranno?
    E come giudicherà Brunetta la loro assenza ingiustificata dal posto di lavoro?
    Daje UOLTER,se po fa,TUONA(o almeno bela)serenamente,pacatamente il tuo leggero dissenso verso una destra che promette LEGALITà e SICUREZZA,mentre a te,te fa svaligià la villa e ad un suo alto esponente permette di farsi le ferie con ILLEGALE SICUREZZA.

    RispondiElimina
  4. francesca10:59

    L'unica conseguenza dell'accaduto (a parte la multa che come importo è veramente ridicolo!) è che la prossima volta sarà più furbo e non si faà beccare.

    x Panty
    I vigili del fuoco satavno facendo il proprio lavoro perchè sono stati assegnati come scorta a Fini.

    RispondiElimina
  5. Parliamo anche dell'immobiliarista Coppola, che sta scontando i domiciliari in una villa in Sardegna da 100 mila euro al mese di affitto.

    RispondiElimina
  6. Panty12:48

    Coppola paga 100mila EURO al mese???
    Ma è una cosa vergognosa!!!
    Eppoi si lamentano i pensionati che di affitto pagano solo 6/700 EURO.

    RispondiElimina
  7. Loro possono e noi li votiamo. O almeno non io e te ma la maggioranza dei cittadini di questo paese si. E' questa la parte più triste di questa vicenda :-(

    RispondiElimina
  8. Panty19:10

    La cosa ancora più triste è che gli italioti,hanno votato per una sorta di 'SECOND LIFE' ben propagandata.

    Una realtà virtuale piena di sogni e belle speranze,è difficile da smontare,ti rende un giocatore compulsivo che continua a gettare SPERANZE e PROGETTI DI VITA sul tavolo,con la CERTEZZA di rifarsi.

    L'ultima volta il risveglio dalla realtà virtuale è costata una guerra mondiale e la prima esportazione di democrazia da parte degli USA.
    Domani vedremo quanto ci costerà il nuovo risveglio.
    Onore alla lungimiranza del DUCE quando diceva:"LA CINEMATOGRAFIA è L'ARMA PIù POTENTE".
    Miiiiinchia se avesse avuto RAI e MEDIASET.

    RispondiElimina
  9. Veramente acuto, finalmente la cerchia della gente che si scaglia contro queste cose si allarga.

    Gran blog, ci si scambia il link? Fammi sapere sul mio, un saluto!

    RispondiElimina
  10. Tanto adesso c'è una legge che stabilisce che la legge in Italia non è più uguale per tutti...

    RispondiElimina
  11. E’ di pochi mesi fa la notizia delle dimissioni del ministro degli esteri finlandese, Kanerva. Le dimissioni sono avvenute per ragioni personali, e cioè per via di parecchie decine di sms a sfondo sessuale da lui inviati col cellulare di servizio ad una modella e pubblicati da una rivista scandalistica. Kanerva (33 anni da parlamentare) era un esponente di spicco del partito conservatore, è stato quattro volte ministro del suo Paese e, all’atto delle dimissioni, presidente di turno dell’OCSE.
    Da noi una cosa del genere (ed anche ben più grave) provoca effetti al contrario: non le dimissioni da ministro (o da parlamentare), ma la nomina a Ministro (o a parlamentare) di un perfetto (politicamente) sconosciuto. Non a caso le imprese di Fini sono sostanzialmente una non notizia. Scandalizzarsi è uno stato d’animo che alberga ormai nella riserva indiana in cui il senso civico italico è stato confinato.

    RispondiElimina
  12. I pesci pagliaccio sono dimiuti dell'80% dall'uscita del film (causa: i bambini vogliono solo quel tipo di pesce).

    RispondiElimina
  13. E pensare che proprio un anno fa (era il luglio 2007) il povero senatore di AN Gustavo Scelba (pardon: Selva), che si era servito di un'ambulanza per recarsi velocemente a uno studio TV, ha dovuto dare le dimissioni da AN con tanto di lettera al notoriamente inflessibile e rigoroso Fini...
    Il sempiterno Selva è, come si suol dire, ovviamente "caduto in piedi", trovando pronta accoglienza in Forza Italia, ma almeno aveva dovuto dimettersi.

    Nel caso specialissimo di se stesso (e familiari al seguito) Fini fa invece sapere che pagherà la multa. Un gesto che, a suo modo, compensa la diminuzione dei pesci pagliaccio.

    PS Mi associo ai complimenti per il titolo del post.
    Charles Trenet colpisce ancora.

    RispondiElimina
  14. @ saamaya
    7? Con quanto la Gelmini ti boccia?

    @ ale9
    Ormai, all'estero, quando arrivano le notizie dall'Italia, si coprono le orecchie e si mettono a urlare "blablablablabla!"

    @ panty
    ma che vuoi che faccia Uolter. Lui cià da fà...Dopo l'incontro tra trombati con la Hillary ora è andato a menare un po' di sfiga anche al Barack.

    @ francesca
    mi viene una battutaccia da Ambra Jovinelli. Vigili del Fuoco per fare da scorta ad uno che ha avuto a che fare con la Fiamma?

    @ bulbo oculato
    senti, basta che l'affitto non glielo paghiamo noi...

    @ s.b.
    si, e come s'infiammano se ne parli male!

    @ panty
    una volta avrei pensato che in tv Benito sarebbe venuto fuori nella sua ridicolaggine. Oggi penso che avrebbe avuto ancora più successo e avrebbe conquistato l'America.

    @ mr. tambourine
    ma certo che ci si scambia il link, scusa se non ho risposto prima. Ciao!

    @ caio
    hai detto bene. Da noi la modella maialona sarebbe diventata ministro senza portafoglio e senza mutande.

    @ marco
    Un bambino di fronte all'acquario con dei pesci pagliaccio:"ma non hanno gli occhi grandi come Nemo!!" (vera)

    @ rudy
    la bravata di Selva (oscura) era ancora più grave perchè se un disgraziato avesse avuto bisogno di "quella" ambulanza...

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...