domenica 30 novembre 2008

Malnat. Ovvero: studio culturale sull'America a beneficio della gloriosa nazione padana

Il vicesindaco di Castel Goffredo, nebbioso paesino di 11 mila anime padane e di razza caucasica, in provincia di Mantova, è rimasto traumatizzato da un recente viaggio negli Stati Uniti d'America e, come un novello Borat, ci istruisce, nel suo apprezzabile italiano, sui deprecabili costumi degli indigeni americani.
«Quando sono tornato a casa dagli Stati Uniti ho baciato la mia terra padana e sempre più capisco che sono nel giusto quando difendo il nostro diritto a non essere invaso da tutti. Per quale motivo dico questo: perché sono stato a Washington, ma io che non amo la multirazzialità lì ci saranno molte persone di colore, ma a livelli secondo me del 60-70% e tutti piuttosto deformati anche.
Non ci sono belle persone. C'è una cultura un po' del mangiar male, non c'è una cultura del cibo e comunque si è visto che la predominanza ormai è di colore. Così a Washington e così a Philadelphia. A New York bisogna vedere dove vai. A Manhattan c'è di tutto, anche belle persone, però se ti sposti a Harlem sono tutti neri».
Poi ha accusato la gente di colore di essere razzista: «Il caso Obama insegna: se c'è un nero candidato, i neri lo votano compatti. Non come i bianchi che si dividono.
Sono i neri i veri razzisti che arriveranno a comandare in Italia». (da La Gazzetta di Mantova)
Prima di mandarlo all'estero sarebbe stato consigliabile un periodo di decompressione almeno in un capoluogo di provincia.

Foto di Robert Mapplethorpe. (Effettivamente, guardando bene, si nota una certa deformità del soggetto.)




OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

18 commenti:

  1. Cazzo, l'italiano di quest'uomo è da antiemetici....

    RispondiElimina
  2. Stica...

    Lame, scegli deformità scientificamente interessanti

    RispondiElimina
  3. Salazar20:49

    @GG
    non é italiano, é padano. Se lo traduci bene diventa meglio di Scespir.

    RispondiElimina
  4. rossoalosso23:36

    io sono padano ma non mi ci riconosco fose e' semplicemente un idiota

    RispondiElimina
  5. Zio canella anche i Mantovani razzisti mi tocca trovare

    Restassero a casa loro invece di venire ad infestare le terre Modenesi.

    Gnis un chencar a lù e aclà vaca clà cunà!

    RispondiElimina
  6. noooo... ma guarda te cosa succede nella mia provincia...
    questa sarà stata la notizia più importante della gazzetta di oggi!
    comunque nella parte verso brescia e verso verona si sentino tutti molto padani diciamo!

    RispondiElimina
  7. sembra un tema dello stesso livello dei bambini di "io speriamo che me la cavo".

    RispondiElimina
  8. Panty13:04

    NINNA OH , NINNA OH
    LA MOGLIE DEL SINDACO
    A CHI LA DO?

    LA DAREMO ALL'UOMO NERO
    CHE LA TROMBI
    UN ANNO INTERO.

    (Antica ninnananna Celtica)

    Constatato il vistoso difetto del manico della pancia,del soggetto in foto,sono convinto che la signora non avrà bisgno di fingere orgasmi per un anno.

    RispondiElimina
  9. Un delirio razzista da bar dello sport che, per tramite (in questo caso) di un "diario di viaggio" disarticolato, oligofrenico e becero, vuole imporsi come voce istituzionale. Un vomitevole tentativo di legittimazione del pensiero xenofobo già effettuato da altri suoi omologhi e già coronato da successo, purtroppo.

    RispondiElimina
  10. Ciao Lame,
    giustamente è ora che gli uomini provino invidia e inferiorità ,come il sistema impone da sempre alle donne con le copertine piene di stragnocche.
    Noi oggi in blog abbiamo fatto le pulci ai mutui "garantiti" e BCE,vedi se può servirti,..ciao;-)

    RispondiElimina
  11. Solo un commento:qui in Germania,ed anche in altri paesi,si finisce in galera per simili affermazioni.
    Ma forse sarebbe addirittura meglio chiamare gli infermieri che se lo portino via...

    RispondiElimina
  12. @ saamaya
    un detto popolare recita: "troppa grazia, S. Antonio".

    @ GG
    Quando parla avrà i sottotitoli per non udenti.

    @ Uyulala
    Si, diciamo che sono interessanti scientificamente... ;-)

    @ salazar
    forse se Renzo Traraglino avesse studiato nella scuola di costui un diplomino l'avrebbe strappato.

    @ rossoallosso
    non puoi negare però che l'ideologia della Lega è quella, del "fuori i negher da i bal".

    @ Mr Braun
    e sindech, cus fasa der in te cul ;-)

    @ Sar@
    tutti a dire: ma è un'eccezione, noi non siamo razzisti...

    @ Pietro
    Peggio, molto peggio, almeno quelli erano simpatici e non ricoprivano cariche pubbliche.

    @ Panty
    penso anch'io che smetterà di fingere.

    @ caio
    il bar dello sport si riserva di adire le vie legali.

    @ altromedia
    cari, dovete rassegnarvi. In questo blog è sempre giovedì: GNOCCHI.

    @ mozart2006
    ahimé, anche finire in manicomio in Italia è quasi impossibile.

    RispondiElimina
  13. Max One11:20

    questo tizio dovrebbe andare in una delle delle classi che il suo partito auspica per i bambini immigrati.

    RispondiElimina
  14. @ max one
    dovrebbe, ma dopo una certa età l'apprendimento diventa difficoltoso.

    RispondiElimina
  15. Sulla foto
    Sei la solita incontentabile
    Ma non serve.
    La donna rimane sempre la Diade infinita.

    RispondiElimina
  16. Adetrax21:15


    Sono i neri i veri razzisti che arriveranno a comandare in Italia.


    Devo dire che esprime pensieri che sarebbe "interessante" analizzare a fondo, peccato che non si riesca mai a capire quanto certi concetti siano concertati con altri e quanti siano frutto di personali sparate politiche-elettorali (dopo quelle di Silvio non ci si preoccupa neanche più che abbiano senso o meno).

    RispondiElimina
  17. @ pensatoio
    visto che John Holmes sfortunatamente non è più tra noi...

    @ adetrax
    opto per il motu proprio.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...