mercoledì 31 dicembre 2008

Relativismo di fine anno

(Bettie Page 1923-2008)

Ve l''ho detto, non mi va di festeggiare. Non partecipo al gioco insulso del "questo anno è stato orribile, speriamo nel prossimo". Per me quest'anno è stato buono, forse addirittura ottimo e il futuro lo affronto giorno per giorno e con fatalismo. Que sera, sera. Tutto il resto è superstizione.
Mi fa ridere come sempre il fatto che noi aspettiamo la mezzanotte con tanto di countdown (vi ho già detto quanto lo odio?) e stando bene attenti a non stappare la bottiglia prima del tempo, mentre ad Auckland e Sidney sono già nel 2009 da ore, quindi il nostro spumante è un qualcosa di puramente relativo, alla faccia di Marcello Pera.
L'unica cosa positiva del Capodanno è che, tra poche ore, sarà finito.

Chiudo l'anno curandomi il mal di stomaco provocatomi dall'ascolto oggi per radio del ministro Frattini (chissà se le enormità che dice le crede veramente?) e di parlamentari che sembravano parlare più da una succursale della Knesset che dal Parlamento italiano. Ragazzi come siamo bravi noi italiani a stare attenti a non avere mai una nostra opinione.

Non parlano più dei morti palestinesi, il contatore si deve essere bloccato. Siamo fermi ad un generico "più di 360". Peccato che i bombardamenti continuino, come orgogliosamente ci fanno vedere nei filmati su YouTube gli israeliani, con le nuvolette che esplodono sopra le case di Gaza. Ogni nuvoletta, un pezzetto di problema palestinese che se ne va, puf!
Su Informazione Corrotta, intanto, non ci crederete, ma è il solito piagnisteo su come sono antisemiti ed antiisraeliani i media italiani. E pensare che Pagliara si agita tanto per loro ogni sera, instancabile, e che in Parlamento la più moderata nell'amore per "l'unica democrazia del medioriente con licenza d'uccidere" è la Fiamma (nel senso della Nirenstein). Ingrati.

Il Papa, con sprezzo del ridicolo, ha parlato di sobrietà, vestito tutto d'oro zecchino e assiso sul trono anch'esso sbrilluccicante.
Napolitano ha tenuto il discorso di fine anno a reti berlusconiane unificate. Deve aver detto cose memorabili perchè non me ne ricordo nemmeno una.

Domani saremo nel 2009, il mondo farà sempre schifo lo stesso e io avrò ancora il mal di stomaco.
Bisogna dirlo, il Maalox non è più efficace come una volta.

Ad ogni modo, siccome non posso far finta che non sia il 31 dicembre, e visto che me li avete già fatti in tanti, AUGURI a tutti voi, con una bella immagine ed un ricordo di Bettie Page, l'unica donna al mondo che riusciva a far diventare sexy la frangia tagliata con la coppetta. Che Dio la benedica, ovunque lei sia!

Un bacio da Lameduck


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

18 commenti:

  1. Che Dio la benedica....a Bettie Page naturalmente. :)

    Ciao

    RispondiElimina
  2. Panty03:03

    Relativamente ai discorsi di fine anno,degli ultimi tanti anni,non ho mai visto un PRESIDENTE DELLA REPVBLICA ITALIANA,con la faccia così pallida e tesa,semibalbettante con una scopa piantata nel,con il bicchiere d'acqua per riuscire a parlare,SANCIRE il predominio del VATICANO e del PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI,sulla più ALTA CARICA DELLA REPVBLICA.

    Il COMUNISMO è MORTO,
    alla DEMOCRAZIA qualcuno sta cantando il DIES IRAE.

    RispondiElimina
  3. Panty03:39

    Carissima Lame,l'incazzatura e la delusione,non mi hanno fatto dimenticare di ,ricambiare?,inviare?,porgere?gli auguri.
    No,que no querida palabras.

    De acercar l' anima con mucho a ti querer.

    Hasta la mañana siempre.

    RispondiElimina
  4. Sottoscrivo tutto. neanch'io ho festeggiato.
    Sottoscrivo anche il mal di stomaco procurato da frattini e gli altri.
    Comunque, contraccambio gli auguri
    Francesco

    RispondiElimina
  5. Anonimo11:08

    Guardo mi sommergo annego e sprofondo in questo mare di merda che poi è il mondo, un mondo di assurdi esseri umani......
    In questa ipocrisia istituzionalizzata ho imparato, per evitare mal di stomaco, a non sentire. Ma continuo a guardare e mi viene voglia di attivarmi, nel mio piccolo e per quanto posso. Il mare, quello vero, è fatto da miliardi di piccole gocce.
    Sono allergico anch'io alle finzioni ma fra tanta ipocrisia c'è anche la sincerità di pochi che si augurano, per loro e per tutti gli altri, un mondo migliore.
    Invito tutti, per quanto possa essere poca cosa, ad attivarci in piccoli gesti e cercare di levare alta la voce della verità. Io sono un sognatore e voglio credere che un giorno dinnanzi ad un tribunale finiranno coloro che oggi passano da vittime ed invece sono criminali.
    Il mondo è dei sognatori che non si sono mai arresi.
    Vi auguro di non smettere mai di sognare
    Primlug

    RispondiElimina
  6. Anonimo11:17

    Ma perché non vai a cagare te e la tua insoddisfazione da madamina del cazzo!
    L'anno è andato bene, ma vaffanculo cretina e vai a lavorare in fabbrica.

    RispondiElimina
  7. L'ultimo anonimo si dimostra per quel che è...
    La Betty, era un bel... se scrivo una parolaccia oggi, poi continuo tutto l'anno? Mi astengo, ma non con il pensiero.

    RispondiElimina
  8. Senti, stronzo vigliacchetto anonimo, io sono stata disoccupata sette anni, l'anno scorso ho finalmente ritrovato un lavoro stabile. Per me l'anno è stato ottimo. Vedi di crescere.

    RispondiElimina
  9. "...Deve aver detto cose memorabili perchè non me ne ricordo nemmeno una..."

    Grandiosa!

    Un augurio anche a te

    RispondiElimina
  10. Anonimo15:32

    @lame
    perchè gli dai soddisfazione?
    lascialo nuotare nella sua merda.

    RispondiElimina
  11. Ieri sera gurdando i botti pensavo a quelli di Gaza.
    Mi sono ricordato dell'11/9, quando, rientrando di sera nel bar di mio padre, vidi tifosi laziali esagitati smadonnanti sulle poltroncine, tifando come se nulla fosse, come se qualche ora prima non fosse successo niente.
    Siamo tutti rinchiusi in uno stadio, allevati come polli in batteria.
    Grazie per le cosce della Page e tanti auguri anche a te.

    RispondiElimina
  12. Grazie per la foto. Il mio testosterone sta suonando Smoke On The Water.

    auguri!! ;)

    RispondiElimina
  13. Cara Lameduck, regalaci un altro anno di post, non importa se li condivideremo o meno, ci faranno comunque riflettere, incazzarci e qualche volta sorridere.
    Buon 2009 :-)

    RispondiElimina
  14. Anonimo16:42

    Per non parlare di certi blogger sionisti "de sinistra" che non si sa se siano più ipocriti o patetici...

    Gio

    RispondiElimina
  15. In tutto ciò vorrei ricordare che il patetico rito della mezzanotte, in una società in cui il tutto si compie all'insegna del caos, si è allargato anche al natale, alla pasqua e al ferragosto.Oramai si aspetta la mezzanotte per festeggiare qualsiasi cosa.
    Povera stoltaggine...oramai anch'essa si sente di gran lunga superata!

    Buon anno in ogni modo!

    Big S

    http://giovaneopinionista.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. Barry Duck22:08

    ..."Il Papa, con sprezzo del ridicolo, ha parlato di sobrietà, vestito tutto d'oro zecchino e assiso sul trono anch'esso sbrilluccicante.
    Napolitano ha tenuto il discorso di fine anno a reti berlusconiane unificate. Deve aver detto cose memorabili perchè non me ne ricordo nemmeno una."

    SEI GRANDE!

    RispondiElimina
  17. Io ho stappato lo spumante alle 14 del 31.
    Ma Magoo s'è svegliato a mezzanotte ed ha voluto un po' di formaggio ed un po' di panettone
    Effettivamente è tutto relativo

    RispondiElimina
  18. @ Spartacus
    vai pure con la parola.... ;-)

    @ Franca
    grazie, contraccambio!

    @ anonimo
    no sai, era per togliermi il gusto di dargli dello stronzo.

    @ dimanga
    (chissà perchè ha notato le cosce...) ;-)

    @ GG
    ;-)

    @ nicholas eymerich
    provvederò senz'altro. Auguri contraccambiati!


    @ Gio
    consiglio l'articolo di Fulvio Grimaldi, sull'argomento

    @ Big S
    io a mezzanotte dormo.
    Ciao, auguri.

    @ Pensatoio
    mio padre invece mi ha detto ieri che ha sentito lo squillo del telefono a mezzanotte del 31 (io che gli facevo gli auguri) ma si è girato dall'altra parte e non ha risposto, con la conseguenza di farmi passare la notte con gli occhi pallati per la preoccupazione.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...