domenica 4 gennaio 2009

Coda di Pagliara

Sulle vittime civili a Gaza, TG2, ore 20,30.
"Oggi almeno trenta sono i morti... ah ehm... che sono morti per... ah ehm... colpi... ah... che non sono andati a segno... ah ehm... sono andati a segno in un bersaglio sbagliato."


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

20 commenti:

  1. Anonimo22:12

    Sti palestinesi si ostinano ad andare incontro alle bombe ed ai proiettili.

    Come è stato l'ultimo dell'anno a Gaza?

    Una Bomba!

    Per merito di chi? degli israeliani.

    Che ingrati i palestinesi
    Prim

    RispondiElimina
  2. chi è che ha detto che ci voleva un atto di buona volontà di entrambe le parti, che gli israeliani non avrebbero smesso di bombardare, fino a che i palestinesi si sarebbero ostinati a morire? Forse lo humour nero è l'unica arma che ci resta.

    RispondiElimina
  3. Anonimo22:53

    E i 1500 morti mussulmani ammazzati nelle moschee mentre pregavano, nel solo 2008 ? Essendo morti per mano di islamici, per voi non contano. Che pena !

    RispondiElimina
  4. Ma l'anonimo che non si firma... sta delirando?

    RispondiElimina
  5. Il TG2 mi provoca il vomito. Non mi è permesso guardarlo.

    RispondiElimina
  6. Grazie Lame,
    Meno male che c'è gente come te, che cerca di parlare di tutto questo con una rabbia lucida.

    RispondiElimina
  7. Scusa Lame, il commento doveva essere indirizato a te e non a Cloro.
    Al mattino qualche volta sono proprio rinco...
    Un abbraccio.
    Francesco

    RispondiElimina
  8. brivido09:41

    Tanto va la gatta al lardo... Era inevitabile. Sapevano bene che sarebbe finita così. Qualche rifugio per proteggere i civili no eh? mi accomando! Avevano bisogno di martiri. Sacrificare povera gente per impietosire il mondo. Sono vigliaccate che solo i ciechi mentali come Lameduck non vedono. Hamas è stato eletto dai palestinesi. Anche Hitler lo fu. Ei tedeschi se ne sono accordti. Ora non lo voterebbero certamente. Chi lo sa che anche i palestinesi non aprano gli occhi.
    Ah, questa mi sa tanto da esercitazione o poco più per quella che sarà una vera guerra, purtroppo. Quella contro l'IRAN

    RispondiElimina
  9. juni10:11

    qualcuno può spiegare a brivido che i rifugi non sono stati costruiti perchè:
    1. non ci sono materiali
    2. non ci sono i soldi per comprarli
    3. c'è l'embargo.

    se non ci fosse stato l'embargo e ci fossero stati i danari, probabilmente in prima battuta i palestinesi avrebbero comprato farmaci e costruito ospedali. e rifugi antiarei, of course. magari con delle belle scavatrici israeliane, come quella che ha trucidato rachel corrie...

    RispondiElimina
  10. I fascisti anonimi, per lo strano destino che fa dei persecutori gli alleati, continuano a dispiacersi del fatto che, per ammazzarli in modo un pò più elegante e giusto, quelli non si sono rinchiusi nei rifugi antiaerei. Come se i rifugi antiaerei hanno mai salvato la vita a qualcuno (basta leggere qualche resoconto delle varie guerre e delle conseguenze sui civili).In questo mettono assieme tutto.L'Iraq, l'Afghanistan e la Palestina.Mi chiedo perché non fanno lo stesso con i Curdi, gli Armeni o i Tamil.Oppure con i civilissimi e cattolicissimi irlandesi, che di attentati terrorismo e guerra civile se ne intendono da circa un secolo.
    Dopo essersi fatta male in Libano Israele si spezzerà le unghie anche lì. Purtroppo il conto sarà salato.Per quanto mi riguarda quello che vedo è un attacco ingiustificato a gente inerme.La stessa gente che i sionisti hanno ammazzato a centinaia anche quando durante la prima intifada si limitavano a tirare pietre.Quel popolo ha tutto il diritto a resistere.Né più e né meno come hanno fatto gli Algerini con i Francesi.

    RispondiElimina
  11. Anonimo13:17

    fa male leggere certe cretinerie gratuite. Non tanto per le cretinerie in sè, che non nuociono se non a chi le pensa, ma in quanto pericolose idee che giustificano le carneficine.
    Magari ti venisse un brivido per quello che dici e pensi, scopriresti di essere dotato di cervello

    RispondiElimina
  12. Io agli anonimi non rispondo. Per principio. Ed anche perchè nove volte su dieci gli anonimi sono fascistoidi, "arditi". Tanto arditi da non avere il coraggio di usare neanche uno pseudonimo.

    RispondiElimina
  13. stasera a studio aperto, altro lapsus rivelatore dei disagi del leccaculismo. La giornalista parlando dell'italia ha detto

    "il ministro degli esteri ISRAELIANO F.Frattini ha detto che non si tratta coi teroristi"

    cloro

    RispondiElimina
  14. Infatti certi commentatori andrebbero presi e paracadutati a Gaza, sottoposti alle amorevoli cure dei loro amici israeliani.
    Che gentaglia!

    RispondiElimina
  15. Purtroppo solo dalla parte palestinese ci sono stati oggi: 47 morti, tra i quali 12 bambini, e 80 feriti.Quasi tutte le morti sono state causate da bombardamenti aerei. Dalla parte israeliana i morti sono 31 soldati.

    RispondiElimina
  16. Anonimo21:03

    Dalle colonne della Stampa è l’ex ministro della Difesa ed esponente di Forza Italia Antonio Martino a dire senza mezzi termini che il problema di Franco Frattini è che «ha un unico grande difetto: è un fifone. Non ha coraggio, in questa crisi a Gaza; e quando uno non ha coraggio non può darselo. Solo che in politica l’assenza di coraggio è il difetto peggiore. Frattini è attanagliato dal terrore di sembrare troppo aggressivo con i palestinesi, il risultato è che avalla l’idea, sciaguratamente sbagliata, che sia in corso un attacco di Hamas contro Israele. No. Hamas attacca l’Occidente tutto, attacca anche noi e ci dovremmo difendere come si difende Israele»
    Tommaso Casti

    RispondiElimina
  17. Anonimo00:50

    invece di farsi conti in svizzera o di comprare missili da lanciare contro israele avessero fatto un rigugio antiaereo, almeno per evitare le schegge che sono le più micidiali, avrebbero fatto una cosa sensata. ma gli arabo-palestinesi di cose sensate non ne fanno da almeno mille anni.

    RispondiElimina
  18. Hamas attacca l’Occidente tutto, attacca anche noi e ci dovremmo difendere come si difende Israele

    Egregio sig. Casti, vuol dire che anche l'Italia dovrebbe inviare i suoi aerei a bombardare Gaza?

    Ci sara' un affollamento per il "tiro al palestinese"...

    RispondiElimina
  19. Anonimo01:42

    @Chiara.
    Ho riportato quanto sopra senza commentarlo per la colossale stronzaggine di chi l'ha detto.
    Da quelle parole si evince proprio quanto recepito. Ovviamente mi dissocio completamente da questi nostri "rappresentanti".
    Tommaso Casti

    RispondiElimina
  20. @ anonimo penoso
    ma si, dai, parliamo anche delle migliaia che muoiono a causa del fumo. Che pena!

    @ sam
    per motivi di orario non riesco mai a guardare il tg3, anche quello fa schifo come gli altri due rai?

    @ mr braun
    è un limite, lo so, quando mi indigno non riesco a stare zitta.

    @ brivido
    Quattro banalità in poche righe, bravo! Peccato che la guerra all'IRAN, sempre in funzione difensiva israeliana sia in programma da dieci anni, dal 1999. Diciamo che, passettino dopo passettino, dopo tanto sbatterci tra Iraq e Afghanistan, ci stiamo arrivando. Chissà se dopo si sentiranno tranquilli.

    @ Mario
    Già, quando i coraggiosi soldati israeliani spezzavano le braccine ai ragazzini che tiravano le pietre.

    @ cloro
    nooo, non ci credo, ma è un lapsus meraviglioso!
    Piuttosto, 'a Cloro, ma che guardi Studio Aperto?????

    @ Tommaso
    se Martino si illude che Frattini si dimostri più duro di Tzipi Livni, è tempo perso. Le iene ridens hanno già gettato la spugna.

    @ anonimo signora-mia
    eh, signora mia, non ci sono più i bombardamenti dei nostri tempi.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...