martedì 20 gennaio 2009

Io, per Obama, mi tocco


Prima di abbracciare e baciare Obama, che da oggi diventa il 44° presidente degli Stati Uniti, dopo aver accompagnato Giorgino alla porta senza rimpianti e aver spinto fuori la carrozzella di Dick Cheney (peccato non fossimo ad Odessa sulla scalinata), bisognerebbe chiedersi: i neocon, i guerrafondai del PNAC, si levano anch'essi dai coglioni o rimangono a sorvegliare la bottega e a far in modo che Barack cambi l'America ma non troppo, ed in ogni caso non la cambi contro i loro sporchi interessi?

Certo questo Barack non è un pupo con i fili da manovrare come quell'altro, ed è stato eletto dal popolo, non dal gioco delle tre macchinette e dall'amico alla Corte Suprema. E' uno con due cosi così, uno tosto. Uno che in testa ha un cervello ed ha tutta l'intenzione di usarlo.
Tuttavia io non mi farei troppe illusioni. Ci sono troppe aspettative attorno a questa presidenza. Troppe vuol dire che non lo aiuteranno, tanto non può farcela comunque.

Toccare i sacri templi della sanità più cara ed iniqua del mondo? Prendere il figlio Israele, al quale finora le si è date tutte vinte, sdraiarselo sulle ginocchia e sculacciarlo sonoramente, dopo avergli dimezzato la paghetta e tagliata la cresta? Prendere i ladroni della finanza che hanno gettato l'economia sul lastrico e sbatterli per un ultimo giro di valzer a Guantanamo?
Non mi illudo. Lo lasceranno fare fino ad un certo punto. Oltre non potrà andare, a meno che una crisi veramente con le controminchie amare non permetta all'America una clamorosa ridefinizione delle sue priorità internazionali.

Ricordiamolo. E' il cittadino Barack Obama, è uno strafigo ma non è un Supereroe.

Intanto, se permettete, mi tocco anche in un altro senso. Vorrei che i soliti cronisti la smettessero, ogni volta che si parla del nuovo presidente americano, di citare Abramo Lincoln (tié), John Fitzgerald Kennedy (tié) e Martin Luther King (tiè, tiè). Non è carino accogliere il nuovo presidente distribuendo le mortine.

Auguri Obama, in culo ai portasfiga e che la Forza sia con te. E attento al lato oscuro.

31 commenti:

  1. So che in questo contesto vale niente che sono tutte stronzate, ma ho interpellato i Tarocchi e le prospettive per Obama non sono male...

    E poi anche la mia sensazione "zingara" mi dice che non ci deludera'.

    Da i tarocchi pare anche che per "Cazzo" Cheney ci sia speranza che che vada a raggiungere i suoi avi molto presto. Mica era messo bene. Si vede che gli sono arrivate tutte le "benedizioni" della gente. (e non ditemi che non si deve augurare il Paradiso a chi ha fatto tanto bene all'Umanita').

    PS: che ne dici, Lame? Sono abbastanza "cazzuta"? Potrei moderare qualche blog? :D

    RispondiElimina
  2. @ Chiara
    Ho visto male anche il vecchio Bush padre, che vaneggiava di portare in futuro anche il figlio Jeb. Per favore ditemi che i Bush figli sono ter-mi-na-ti!
    Sei cazzutissima ma purtroppo sei anche una donna vera e in certi blog vanno solo quelle finte, le bloggers gonfiabili, quelle che stanno sempre a bocca aperta. ;-)

    RispondiElimina
  3. jeb un pizzico in + d'intelligenza almeno ce l'ha...
    Comunque il fatto che non hga detto neanke una mezza parola in tutto questo periodo su Israele fa pensar male... Vabbè incrociamo le dita

    RispondiElimina
  4. Ho fatto un giro di tarocchi anche per Jeb... E' venuta fuori la torre per tre volte...
    C'e' speranza! :-)))

    Senti ma tu l'avevi letto questo commento di quella li'... come si chiama? ObiWanKenobi? Ah no... mi confondo con l'altra, "bipielle"... comunque e' istess cambia solo il login...

    "Ho cancellato il tuo link a facebook. Per vedere le cose su facebook bisogna essere utenti registrati. Sono certo che quel video è reperibile anche su youtube o altri servizi di video sharing. Ritenta."

    Mica e' semplice recitare il ruolo di Tootsie. :D

    RispondiElimina
  5. @ fracido
    ma proprio un pizzico, eh? ;-)

    @ chiara
    l'ho detto io che sotto il kimono si vedevano gli anfibi...
    E poi il testosterone non si nasconde. Ad ogni modo le latest news sono che ti hanno bannata.
    Hai tutte le fortune!

    RispondiElimina
  6. Panty23:41

    E per fortuna Arnold Conan Schwarzy non è nato nato negli USA.

    RispondiElimina
  7. Il buon Obi di certo non può farcele a fare tutto quello che il mondo gli ha rifilato come homework, ma se solo aprisse il quaderno e cominciasse a farli, gli homework, sarei contento. Anzi contento lo sono già, contento e rilassato perché non vedrò più il faccione “intelligente” Bush in giro.
    Un buon indizio lo si vedrà da subito, da come si comporterà con la Palestina. Lì si possono pestare per bene i piedi degli ebrei USA, e quelli hanno le unghiette laccate color verde dollaro.
    Nel giardinetto davanti alla Casa Bianca c’é una Menorah alta almeno sette o otto metri: dire di essere osservati da vicino in questo caso non é un eufemismo.

    Piesse: Sai Lameduck, in qualche altro blog ho notato qualcuno in pieno delirio di onnipotenza. C’erano troppe femminucce toste in quel blog, certi maschietti non ci sono ancora abituati. La generale riattribuzione virtuale del sesso dev’essere una identificazione.

    RispondiElimina
  8. @ Salazar
    non dirmi che anche tu ti sei divertito a leggere i commenti degli amministratori di quel blog? Io non mi sono mai divertita tanto. Soprattutto conoscendoli bene.
    Che dire, il loro piombo fuso se lo sono colato addosso.

    (P.S. Stanno cancellando i commenti sgraditi e quelli dei dissidenti. Non ti ricorda un po' l'Hotel Lubianka?)

    RispondiElimina
  9. "Ricordiamolo. E' il cittadino Barack Obama, è uno strafigo ma non è un Supereroe."

    Concordo pienamente, e ci ho riflettuto anche io, qualche giorno fa. Obama è stato caricato di tali e tante aspettative, che il rischio è che, qualunque cosa faccia, le deluda.

    Risollevare gli Stati Uniti, la loro economia e quella del resto del mondo sarà un lavoro titanico, che richiederà un mucchio di tempo, e mi preoccupa quanta gente si sia convinta che l'abbronzato neopresidente sia in grado di farlo con un semplice "Sim sala bim".

    RispondiElimina
  10. Certo, peccato che il nostro primo ministro fosse assente alla cerimonia di insediamento di Obi. Invece era purtroppo presente al summit di domenica scorsa a Sharm-el Sheikh, dove, come si conviene a un vero protagonista quale lui e',si e' addormentato durante l'intervento di Angela Merkel, come impietosamente mostrato dalla tv tedesca.

    ps
    desidererei tanto farmi bannare anch'io da quell'altro blog, per solidarieta', ma non vi ho praticamente mai commentato.

    RispondiElimina
  11. Se rido un altro po' muoio!!!!

    RispondiElimina
  12. @ shatten:
    desidererei tanto farmi bannare anch'io da quell'altro blog, per solidarieta', ma non vi ho praticamente mai commentato.


    Guarda, basta che nel primo commento tu scriva che sei d'accordo con Lameduck e con me e (come dice ObiWanKenobi) "ti segano in due". :D


    PS: Lame, mi sono iscritta a OkNotizie. Ho visto che in fondo ad ogni post tu hai il link per segnalarlo. Come si fa ad inserirlo in blogger?

    RispondiElimina
  13. Hai sicuramente ragione sulle aspettative esagerate su Obama ed i dubbi se il potere economico, finanziario e politico negli States gli lasceranno davvero cambiare qualcosa di veramente importante, sono piu' che fondati. Ma permettimi almeno oggi, soprattutto in questo periodo in cui ci sono ben poche cose per cui gioire, di esultare e lasciarmi un po' andare per l'elezione di Obama. Dopotutto e' sempre un nero alla Casa Bianca e questo, credimi, non e' affatto poco.

    RispondiElimina
  14. Come farà Berlusconi a “toccarglielo” ad Obama?
    Aveva un rapporto molto
    particolare con Dabliu,
    poverino.

    questa questa potrebbe essere una soluzione..

    RispondiElimina
  15. Anonimo12:42

    Troppe aspettative illudono. Il mondo è comunque cambiato. Speriamo solo non si torni indietro.
    Bush apparteneva a quella setta fondamentalista bigotta cristiana che crede di avere dio dalla sua parte. Ha sempre agito per complotti, quando è stato eletto suo padre la guerra era già pronta e lui la continuata. Leggere Chiesa Giulietto in merito.
    Obama non appartiene a sette, caste o lobby. E questo è il bene, ma deve stare molto attento perchè non gli è sufficiente il cnsenso della gente.

    Comunque vada, qualunque cosa riesca a fare grazie

    Primlug

    RispondiElimina
  16. Devo dire sinceramente che il suo discorso ha avuto un potere evocativo straordinario.

    Neanche per un attmo ho pensato che non credesse in cio' che diceva.

    Guardate gli altri uomini politici, soprattutto italici, e dirtemi se vi fanno la stessa impressione.

    E poi ha una voce che incanta :-)

    RispondiElimina
  17. mi unisco alle tua parole ad al tuo augurio

    RispondiElimina
  18. Mah, io non credo molto che cambierà qualcosa, sopratutto in politica estera...

    RispondiElimina
  19. Francesca15:34

    ...hai dimenticato Malcom X (altro tiè!).
    Concordo con te sullo "strafigo" e sull'incrocio delle dita (chissà lui che si tocca quando sente i paragoni! :-) ).
    Fare peggio del suo predecessore è pressochè impossibile ma le aspettative sono davvero altissime.
    Di certo non accontenterà tutti, ma migliorare cose qui e lì è fra i suoi obiettivi raggiungibili secondo me.
    Staremo a vedere (con le dita incrociate!)

    RispondiElimina
  20. Francesca15:42

    @ Chiara
    "E poi ha una voce che incanta :-)"

    Buon gustaia!! :-)

    Non so se ero più emozionata vedere lui che giurava o vedere W. e famiglia pigliare l'elicottero per trasferirsi definitavemente fuori dalle p...!

    RispondiElimina
  21. Nessuno mi togliera' mai dalla mente che un effetto della presidenza Obama, ancor prima del suo insediamento, sia stato il precipitoso ritiro israeliano. Se c'era McCain e la Palin con cavolo che quelli venivano via da Gaza.

    E poi altre cose: il crollo del prezzo del petrolio e' sicuramente dovuto al fatto che ci sia Obama invece di un amico di Bush, e poi l'allentamento delle relazioni con Cuba (di cu Fra' dovresti essere contenta), ed altri segnali che gia' si percepivano ancor prima di ieri.

    Per cui, chi dice che gli effetti di Obama si devono ancora vedere, in qualche modo sbaglia perche' qualcosa si e' gia' visto.

    RispondiElimina
  22. Condivido tutto, mi tocco con te (metaforicamente), e brava per questo post!!!

    RispondiElimina
  23. Francesca17:46

    Con Cuba per ora si è parlato solo della chiusura della base di Guantanamo, ma non so se lascerà il territorio all'isola...
    Vedremo. Per il momento sono molto ottimista e lo sono anche i cubani.
    E mi tocco...come Lame! :-)

    RispondiElimina
  24. Fra', forse non ne sei al corrente, ma hanno tolto il blocco, per i cittadini USA, di recarsi a Cuba. E' poca cosa, ma pur sempre significativa.

    RispondiElimina
  25. Ueppalà che toccamenti vari. Pensa avessero elettero Clooney con Pitt come vice.

    Comunque io da buon buzzurro gioisco soprattutto al pensiero di vedere i politici che si prostreranno e faranno a gara a leccare il deretano ad un abbronzato;-)

    RispondiElimina
  26. http://pensatoio.ilcannocchiale.it/2009/01/21/il_pudore_di_gnegne.html

    Forse ti interesserà...

    RispondiElimina
  27. Adetrax21:41

    Si, Obama mi rassicura molto, ha detto che "Bush è un buon uomo e ha fatto il possibile di fronte alle situazioni in cui si è trovato".

    Bene, meno male che George ha fatto solo il possibile e non si è sforzato come avrebbe potuto.

    RispondiElimina
  28. @ Vittorio
    condivido la tua analisi.

    @ schatten
    ecco, una cosa che la tv irregimentata si è guardata bene dal trasmettere. Che ci sia su YouTube?

    @ Chiara
    ormai in quel blog se dici "Lameduck!" si sentono nitrire i cavalli.

    @ Angelo nel fango
    Non è sicuramente poco e io mi sono commossa.

    @ nike
    bella! ;-)

    @ primlug
    non appartiene a caste o lobby ma comunque queste hanno un peso che non si può disconoscere. Tutto sta a quanto Obama saprà difendersene.

    @ Chiara
    si, ha un carisma fenomenale.
    Il ritiro da Gaza non credo abbia a che fare con l'inauguration. Magari è un modo furbo per non distrarre l'attenzione dal grande avvenimento ma di certo Olmert non chiede certo il permesso agli americani per fare le sue guerre.

    @ MrBraun
    Pitt non mi dice niente. Clooney già qualcosina in più. Meglio Obama.

    @ Pensatoio
    eh, povero Karl Kraus, si rivolterà nella tomba.

    RispondiElimina
  29. Francesca12:07

    x Chiara che scrive:
    "Fra', forse non ne sei al corrente, ma hanno tolto il blocco, per i cittadini USA, di recarsi a Cuba. E' poca cosa, ma pur sempre significativa."

    A Cuba atterrano tutti i giorni voli da Miami. Te lo assicuro. Possono viaggiare in diretta solo una volta ogni 3 anni altrimenti c'è sempre l'alternativa: passare da un altro paese come Messico ecc...
    Non è una cosa significativa, era una legge che faceva ridere...solo che a parte i cittadini di origine cubana non lo sa' nessuno e di americani a Cuba se ne vedono davvero pochi.

    RispondiElimina
  30. Annuncio che sto organizzando un corso intensivo di tiro con la scarpa,nel caso che Giorgino voglia,in futuro,passare da Stoccarda...

    RispondiElimina
  31. Adetrax00:27

    Ho resistito qualche giorno ma poi ho riletto gli altri commenti e mi sono detto: no, devo esprimere qualche leggera perplessità.

    1) Noto un innamoramento generale per gli intenti di Obama; non vorrei però che ci fosse qualche differenza fra un possibile intortamento generale e le reali intenzioni; ok, dispiace dirlo ma di tecniche di seduzione ne abbiamo viste parecchie.

    2) Nessuno dice che Obama non abbia un ottimo speech writer quindi spero proprio che ci sarà continuità fra la declamazione di meravigliosi intenti e la realtà (magari riprenderà la politica clintoniana).

    3) Mi sono rivisto i filmatini con gli zoom ravvicinati su Obama e l'impressione che ne ho ricavato è stata strana; ho notato un certo contrasto fra le parole pronunciate e alcune espressioni facciali usate; segni impercettibili si intende, forse solo normali segni di tensione e concentrazione sull'obiettivo finale ma il mio sesto senso mi ha suggerito di alzare il livello di warning, tutto qua.

    Insomma, concordo che quasi sicuramente sarà meglio di Bush (che non ci vuole molto) ma ho notato una leggera trasformazione fra l'inizio e la fine della campagna elettorale; speriamo solo che non si trasformi in un Mr. Hyde e che tutto vada per il meglio.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...