sabato 10 gennaio 2009

Non comperate bufale israeliane

La propaganda ha un odore inconfondibile e una volta che l'hai sentito lo riconosci subito, anche se hai il naso chiuso dalla sinusite, perchè è estremamente penetrante.
Non è necessario fare della propaganda oggetto di studio e conoscerne i meccanismi che nascono da semplici regole di funzionamento mentale per nulla evoluto e corticale ma limbico, emotivo. Con un po' di allenamento la si può riconoscere subito, come i vecchi contadini che, andando per funghi, vanno a colpo sicuro sul porcino.

La storia la sapete perchè Repubblica e i TG, sulla notizia, ci hanno fatto una vera e propria malattia. Cloro riassume esaustivamente i termini della questione.
Un sindacato, il FLAICA - uniti - CUB, avrebbe ipotizzato il boicottaggio dei negozi di proprietà di ebrei di Roma in segno di protesta per la tonnara di Gaza.
Esiste la scannerizzazione del famigerato comunicato, pubblicata su FocusOnIsrael, il sito che ha lanciato l'allarme antisemitismo ma, d'altra parte, c'è stata subito una smentita ufficiale del FLAICA, (meno stambureggiata della notizia originale dai TG), la quale sostiene che l'intenzione della protesta era non di boicottare i negozi ebrei ma i prodotti Made in Israel, quelli contrassegnati dal famoso 729 nel codice a barre.

Alla stupidità umana non v'è limite ma io dubito fortemente che si potesse pensare di far passare un messaggio idiota come "boicottare i negozi ebrei". Secondo me hanno "beccato" tutti.
Infatti, invece di verificare subito la notizia, con il riflesso automatico di un sol cane di Pavlov, sindaci ex fascisti, esponenti politici bipartizan e tutto il cucuzzaro si sono precipitati a compiere quello che alla fine non è stato un atto di omaggio alla comunità ebraica romana ma un atto di sottomissione ad Israele.
Proprio mentre a Gaza si spara sulla Croce Rossa e si creano cumuli di terra per ostacolare i soccorsi ai feriti (carognata infinita), i morti e i feriti civili aumentano di giorno in giorno e l'indignazione aumenta, capita a fagiolo il pretesto dell'antisemitismo per farsi scudo ancora una volta dei poveri, carissimi morti della Shoah e gettare le loro ceneri negli occhi a chi li stava aprendo sulle atrocità commesse da Israele sui palestinesi.
Un atto che è sempre e comunque di un cinismo estremo e che è l'arma principale di quella che Norman Finkelstein chiama "industria dell'olocausto".

La verità sull'affaire boicottaggio non la sapremo mai ma se perfino il Giornale parla prudentemente al condizionale usando i "parrebbe" e i "forse" e dimostra di non prendere troppo sul serio la cosa, la notizia potrebbe essere una montatura o manipolazione. In più, qualche recente montaturina anche sugli aiuti a Gaza non aiuta a non pensar male.

Intanto comunque si è stabilito un importante principio: vera o falsa che sia la notizia in sè, abbiamo dimostrato che la Sinistra è un nemico perchè è antisemita. Non sottovalutiamo questo aspetto, solo apparentemente marginale della polemica.
Se Israele ha un nemico numero uno, gli arabi e i palestinesi, il secondo in ordine di importanza è senz'altro la Sinistra. Pensare che una volta i fascisti accusavano gli ebrei di essere comunisti. Come si cambia.
Ora gli ebrei della diaspora, quelli incondizionatamente fedeli al sionismo canaglia, fanno a gara a chi è più a destra di chi.
Diciamo che la maggioranza non guarda a Fini solo perchè indossa così bene la kippah. Non è Fini che è diventato buono, è la comunità ebraica che è sbandata sempre più a destra. E' la montagna che è andata a Maometto, più che altro.
Così, ogni ragione è buona per non vedere più l'antisemitismo di destra e cattolico, ancora vivo e vegeto, anzi scalciante e puntare tutte le ogive al veleno su quello "di sinistra".

Sinistra che ha l'unica colpa di continuare a lasciarsi impietosire dal tristissimo destino del popolo palestinese.
La Sinistra è il nemico e si preferisce fare lingua in bocca con chi magari, in camera caritatis, ti considera ancora un "ebreo" ma è disposto ad avallare le porcate dei falchi israeliani per semplici affinità elettorali.
Questa cosa, passassero mille anni, non riuscirò mai a capirla.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

53 commenti:

  1. E hai letto l'articolo odierno del Corriere sulla manifestazione milanese e l'occupazione islamiche della Piazza?

    RispondiElimina
  2. "Alcuni manifestanti hanno dato fuoco a un lenzuolo con raffigurata la stella di Davide; hanno anche tentato di bruciare bandiere israeliane, ma sono stati bloccati da altri partecipanti."

    L'importante però è che La Russa al TG abbia detto che "sono state bruciate le bandiere".

    RispondiElimina
  3. Ciao Ente (papera in tedesco),ma sai che proprio oggi riflettevo anch´io su questo fatto?Una volta,scienziati ex nazisti collaboravano alla realizzazione di armi batteriologiche che l ´Egitto avrebbe voluto utilizzare contro Israele.Il governo di Nasser concesse ampia ospitalitá ai criminali nazisti in fuga.E adesso i sionisti si buttano in braccio alle destre....

    RispondiElimina
  4. Apprezzo molto il tuo blog, e credo tu lo sappia. Ma, proprio per stima e amicizia (per quanto virtuale), devo dire che in questo post c'è una piccola cosa che non mi è piaciuta.
    Ed è il fatto che affermi che "la comunità ebraica [...] è sbandata sempre più a destra". Non nego che molti esponenti della comunità ebraica italiana (compresi numerosi leader) abbiano fatto questa scelta (che ovviamente non condivido in sé, da parte di chiunque, non solo da parte degli ebrei, vista la condizione emergenziale della destra italiana). Ma fare di tutta l'erba un fascio mi sembra scorretto.
    Non solo perché esistono molti ebrei italiani che sono di sinistra e/o che contestano l'operato del governo israeliano, ma anche perché in questo modo si fa il gioco della disinformazione: i tv ci fanno vedere solo ebrei favorevoli al governo israeliano e allora finiamo per dire "gli ebrei la pensano così".
    Non ho visto in tv né sui giornali molto spazio dedicato alle proteste contro il governo israeliano avvenute per opera di ebrei (eppure ci sono state importanti manifestazioni in Israele e altrove gruppi di ebree hanno pure occupato le ambasciate israeliane...).
    Insomma, è un po' come dire "la comunità islamica è fatta di estremisti religiosi", "i lombardi sono leghisti", "la comunità rumena si dà al furto", ecc.
    Con sincera stima, buonanotte!

    RispondiElimina
  5. Panty00:42

    Questo boicottaggio dei negozi degli Ebrei,fortunatamente,
    immediatamente, denunciato dai pricipali e più autorevoli organi dell' informazione,è un atto infame e turpe di razzismo portato avanti dalla sinistra,per screditare l'Italia sul piano Internazionale,indegno in una nazione guidata da una Maggioranza Illuminata e Liberale.

    Invece di parlare di razzistico boicottaggio,si dovrebbero portare avanti azioni di rilevanza sociale sicuramente più consone alla politica dell'attuale Governo,come ad esempio:
    proporre per i negozi degli Ebrei una tassa di 50 Euro per ogni vendita e 10.000 Euro per il rinnovo della licenza.
    Ma,purtroppo,BOSSI non lo ascolta nessuno.

    RispondiElimina
  6. Anonimo02:01

    "Questa cosa, passassero mille anni, non riuscirò mai a capirla."

    Si tratta dei soldi,Lame,niente di complicato;i soldi contano più delle idee religiose e della morte.
    E se una persona fa l'imprenditore o il libero professionista,ecc.,guarda cosa gli conviene economicamente prima che "religiosamente" .Naturalmente,questo non vale solo per loro,anzi.Anche noi "cattolici" siamo bravissimi a mettere i soldi davanti a tutto,se no ti pare che avremmo dato un plebiscito a quelli che ci troviamo al governo?
    Ti pare che Gesù sopporterebbe chi licenzia le donne in maternità e i disabili o chi vuol far lavorare fino alla consunzione le persone o chi propone di allungare gli orari di lavoro a piacimento come con gli schiavi senza darti la sicurezza del posto fisso o chi vuol menare quelli di un colore di pelle diverso??
    Cosa c'entra con la religione tutto ciò?
    Cristo li prenderebbe a frustate nella schiena da mane a sera .
    E' tutto per gli stramaledettissimi soldi,e la religione è solo una finzione ipocrita e consolatoria, Ciao.

    peter parker,candy candy,pierferdinando casini.

    RispondiElimina
  7. Un giorno mi piacerebbe aprire il libro paga di Israele nel mondo. Credo che ne scopriremmo delle belle. Perche' non c'e' altra spiegazione a certe dichiarazioni, a certi servizi che passano in Tv.

    Ci sono finora 257 bambini palestinesi morti a Gaza e le notizie ed immagini passate nei Tg che li riguardano sono nulle.

    Ho visto invece venerdi' un lungo servizio su una mensola spostata da un petardo Kassam, nella cameretta di una bambina israeliana in lacrime davanti alle bambole per terra, al Tg5.

    RispondiElimina
  8. Anonimo11:01

    dopo i palestinesi la sinistra?
    gli piace vincere facile...
    :(
    paolo

    RispondiElimina
  9. Per NoirPink, è vero che generalizzare è sempre sbagliato, ma una cosa è parlare sulla base delle presenze televisive, una cosa è farlo con dati più concreti. Alle elezioni della primavera 2008 per il consiglio e la consulta della comunità ebraica romana (su internet non trovo risultati per elezioni delle altre comunità, ma a Roma ci sono 11000 aventi diritto al voto su meno di 30000 ebrei presenti in tutta Italia, quindi è di sicuro quella più rappresentativa) la lista di destra, "Per Israele", che candidava anche personaggi del calibro di Fiamma Nirenstein (oggi deputato Pdl) ha ottenuto il 50%, aumentando i consensi rispetto alle elezioni precedenti. Dunque parlare di svolta a destra della comunità ebraica italiana non mi sembra errato, del resto seguono la tendenza di tutto il paese (a meno che non si voglia dire che l'Italia non sbanda a destra perché c'è ancora un po' di gente che si ritiene di sinistra)

    RispondiElimina
  10. Come si cambia... E già!

    RispondiElimina
  11. Perché l'articoletto di oggi in cui repubblica mette assieme svastiche e croci celtiche fatte su monumenti a partigiani e scritte contro israele fatte su qualche saracinesca (non si sa di chi) come se avessero lo stesso obiettivo e fossero fatte dalla stessa mano?
    Ieri a Torino migliaia di arabi e tantissimii compagni hanno manifestato contro la guerra israeliana.
    Sono statei bruciati 3 lenzuoli (non bandiere) con la stella di davide ed un carro armato di cartone.
    La notizia naturalmente è quella, non le migliaia di persone (famiglie).

    RispondiElimina
  12. Luca S.13:16

    Te lo spiego io il perché. Perché, giustamente, gli ebrei italiani si sono rotti di una "sinistra" che non conosce la differenza tra ebreo e israeliano (e lo vedi già dal titolo di questo grottesco post: "bufale israeliane" laddove, ammesso e non concesso che si tratti davvero di bufala, sarebbe una bufala ebraica romana -o magari ariana romana-, ma non certo israeliana), che non conosce neppure il significato del termine "sionista", e che, invece di dare immediatamente la propria solidarietà agli ebrei romani (il che ovviamente non implica minimamente sostegno alla politica, giusta o sbagliata che sia, di Israele), si impanca in ridicoli esercizi di dietrologia.
    Questa "sinistra" è più fascista di Alemanno, e il resto segue di necessità.

    RispondiElimina
  13. il fatto dell'ostacolo al recupero dei feriti è previsto dai manuali di guerra dell'IDF. Li trascinano in strada e ne impediscono le cure fino a farli morire dissanguati in modo che siano da esempio per gli altri.
    E' necessario poi finirla con il lutto infinito dell'olocausto. Una cosa è l'ebraismo, un' altra il semitismo che bombarda sotoforma di democrazia.

    RispondiElimina
  14. @ anonimo imbecille: Sei di sinistra vero? Chi l'avrebbe mai detto!

    Perche', non lo sapevi che quelli di sinistra i bambini li mangiano?
    Ma dove sei vissuto finora?

    RispondiElimina
  15. Sull'Olocausto: Forse non si sa ma chi lo ha subito maggiormente, diversamente da quello che hanno cercato di "vendere" da buoni commercianti, non sono stati gli ebrei mai gli zingari.
    Non come numero, ma in rapporto alla popolazione esistente la percentuale di zingari finiti nei forni e' nettamente superiore a quella degli ebrei.
    Eppure agli ebrei si e' data una terra che apparteneva ad altri e si perdona tutto, anche se dopo 60 anni molti di loro sono diventati simili ai loro torturatori di un tempo. Per gli zingari invece si prevedono le impronte digitali per i bambini e la ghettizzazione.

    Ipocrisia... ecco la vera natura di coloro che si riempiono la bocca di tante belle parole, ma della Storia non conoscono un cazzo.

    RispondiElimina
  16. Anonimo14:18

    Chiara di Notte - Klára ha detto...
    «Perche', non lo sapevi che quelli di sinistra i bambini li mangiano?»

    Certo che lo so. Denunce di neonate uccise, bollite e divorate in Cina ne sono state fatte anche da Amnesty. Aggiornati comunistella

    Chiara di Notte - Klára ha detto...
    «la percentuale di zingari finiti nei forni e' nettamente superiore a quella degli ebrei»

    ohibò niente niente che avessero ragione coloro che sostengono che la shoa non è mai esistita. Dai che ce la fai.

    RispondiElimina
  17. Anonimo14:29

    confinidiversi ha detto...
    «E' necessario poi finirla con il lutto infinito dell'olocausto»

    AHAHAHA! ci siamo... niente niente che Hitler avesse pure fatto bene? AHAHAHA! forza compagni siete sulla strada giusta

    RispondiElimina
  18. Grazie della citazione.

    Direi che la faccenda è piuttosto semplice.

    Le organizzazioni sioniste, che sono molto pragmatiche, hanno fatto un po' di conti.

    E hanno visto che l'"Occidente" - cioè quei paesi che detengono il potere economico e militare sul pianeta - in generale va a destra, sinistra compresa.

    Solo per buttare lì un dato, alle ultime elezioni, i soli partiti xenofobi in Italia, dalla Lega a Storace, hanno preso tre volte i voti della sinistra che si dice di sinistra (poi la faccenda andrebbe analizzata nei dettagli ecc., però rende l'idea).

    E quindi le organizzazioni sioniste hanno, giustamente, puntato sulla destra.

    Se vuoi comandare, devi fregartene della storia, salvo quando fa comodo manipolarla per i tuoi fini.

    RispondiElimina
  19. Anonimo14:45

    Miguel Martinez ha detto...
    «Se vuoi comandare, devi fregartene della storia, salvo quando fa comodo manipolarla per i tuoi fini»

    E la sinistra questo la ha sempre saputo fare bene. Ora però, peccato, che la destra abbia imparato altrettanto bene, anzi meglio!

    RispondiElimina
  20. Luca S.15:12

    Caro Martinez, la semplicità è il metodo più diretto e infallibile per dire stronzate. Già usare il termine "sionista" a vanvera come fai tu è indicativa di quale china pericolosa la sedicente "sinistra" (che poi si parmette pure di dare le patenti di razzismo e xenofobia urbi et orbi) abbia ormai da tempo preso a scendere.

    RispondiElimina
  21. Luca S. dice che la semplicità è il metodo più diretto e infallibile per dire stronzate. Io voglio essere semplicemente «colpevole di continuare a lasciarmi impietosire dal tristissimo destino del popolo palestinese», come ha detto Lameduck nell'articolo. Come si fa ad accapigliarsi sull'uso della parola «sionismo» di fronte ai morti di Gaza? Ma forse sono troppo semplicista, e quindi «stronzo».

    RispondiElimina
  22. @ anonimo imbecille: Certo che lo so. Denunce di neonate uccise, bollite e divorate in Cina ne sono state fatte anche da Amnesty.

    E che ha detto Amnesty?
    Erano piu' gustose con la maionese o con il rafano?

    RispondiElimina
  23. Rileggendo un commento precedente di Luca S, però devo dargli ragione sul fatto che la confusione terminologica regna sovrana. La discriminante circa il proposto boicottaggio è semplicemente capire se ha ragione chi ha lanciato l'accusa di voler boicottare singoli negozi o chi si è giustificato dicendo di aver proposto di non acquistare i prodotti Made in Israele. Credo che nel secondo caso sia un'iniziativa giusta...

    RispondiElimina
  24. Come si fa a mettere un nome ad un link invece di mettere tutto il link?
    in modo che cliccando sopra il nome si apra la pagina del link?

    Grazie Mille

    RispondiElimina
  25. Anonimo15:47

    con Israele è sempre così: ogni volta che si critica una sua azione, ti incollano l'etichetta di antisemita. E' l'asso da calare quando le argomentazioni vengono affidate a persone prive di senso critico e storicamente deficitari. I nostri politici!
    All'inizio di questa ennesima guerra le mie orecchie (penso anche le vostre), hanno dovuto sopportare l'immane scemenza del nostro Min.degli Esteri: "bisogna che il mondo accetti l'esistenza di Israele una volta per tutte"
    !!!!!!!!
    Veramente Israele, lo abbiamo sempre riconosciuto....meglio: lo abbiamo inventato! E' la Palestina che non beneficia dello stesso trattamento. Vallo un po' a ricordare ad un ministro!


    OT
    @Anonimo (troll e minchione)

    ti hanno sbattuto fuori dal Cocoricò e ti stai annoiando? A quanto pare non ce l'hai un posto tutto tuo da andare a lordare con le tue str***ate! Spero che la padrona di casa, facendo pulizia, ti butti nel cesso che ti sei guadagnato.

    simona_rm

    RispondiElimina
  26. @ Simona_rm: A quanto pare non ce l'hai un posto tutto tuo da andare a lordare con le tue str***ate!

    Perche' non hai scritto "stronzate"? Mica c'e' Akismet antispam, qui. :-)
    Altrimenti il tizio sarebbe gia' stato annoverato come cacca e sbattuto fuori. :-)

    RispondiElimina
  27. Anonimo16:06

    @ chiara di notte
    E che ha detto Amnesty?
    Erano piu' gustose con la maionese o con il rafano?

    Perchè non argomenti invece di deridere o insultare? Ti sembrano cose inverosimili vero? Ti pare inverosimile che in Cina si solleciti l'uccisione delle neonate vero? Ce l'hai un minimo di serità e di rispetto per gli altri? O pensi di essere l'unica intelligente per il solo fatto di essere l'unica a pensarlo?

    RispondiElimina
  28. @ Anonimo impotente: Perchè non argomenti invece di deridere o insultare?

    Quali sarebbero gli argomenti?

    RispondiElimina
  29. @ anonimo impotente:

    Quanto ai classici insulti da marciapiede che ben ti si addicono, lascio perdere. Ho altro da fare ora. Buon lavoro

    Grazie. Se per caso incontro tua madre te la saluto. :D

    RispondiElimina
  30. @ anonimo orfano (e impotente):

    Anche tua mamma e' stata bollita dai cinesi, oppure e' scoppiata su un petardo qassam?

    RispondiElimina
  31. perchè ora da vecchietta ti sei ritirata immagino

    Si'. Troppo vecchia e brutta...
    Tu invece, in clinica, come te la passi? E' gia' l'ora del Prozac? :D

    PS x Lame: Inizio ad annoiarmi (sbadiglio)... sti tipi son tutti uguali. Sembrano fatti con lo stampino. Lo lascio a te. Qualora avessi terminato la carta igienica.

    RispondiElimina
  32. Mi sto toccando per gli scongiuri

    Cavolo!!!
    Davvero esistono delle pinzette per ciglia cosi' piccole?


    PS: Scusami Lame, ma temevo me la rubassi. :D

    RispondiElimina
  33. Comunicazione di servizio. Odio farlo, ma vado a cancellare quello STRONZO che si permette di fare il cazzone con le ospiti del mio blog.
    Hasta la vista, Baby!

    RispondiElimina
  34. Sono contrario, a priori, alla censura, ma quando non si sa argomentare e si offende soltanto, allora non si tratta più di censura, ma di totale mancanza di decenza e di urbanità.
    E lo scrive uno che è stato 'bannato'/censurato per molto, molto meno...
    Saluti
    Luciano Bubbola

    RispondiElimina

  35. In che BAR lavori in Ungheria? O sei davvero una ex?


    Intendi dire una ex barista? :D

    RispondiElimina
  36. vaci utca19:48

    @ Chiara di Notte - Klára ha detto...
    Intendi dire una ex barista?

    boh! tu che dici?

    RispondiElimina
  37. vaci utca ha detto...
    boh! tu che dici?


    E secondo te che dovrei dire?

    Aspetta... forse ho capito cosa dovrei dire...

    LAME!

    Guarda che c'e' un altro troll!

    RispondiElimina
  38. Si ok, intuisco quale dubbio ti sia venuto, ma non credi che chi sono o cosa faccio non c'entrino nulla con questo blog e che siano un po' fatti miei?

    Comunque, senti, di scontri e scontricini per oggi ne ho abbastanza. Non vorrei che Lame alla fine (a ragione) si scocciasse.

    RispondiElimina
  39. Mi limito a notare che gli eredi spirituali di quelli che cercavano mia mamma neonata e volevano mandarla ai forni (colpevole di essere nata di padre ebreo), oggi sostengono Israele.
    A Roma si direbbe: "Chi s'assomija se pija".
    La comunità ebraica romana (la più grande d'Italia) è costituita da ebrei religiosi, razzisti e di destra, ma anche di ebrei di sinistra, antirazzisti e pacifisti. Però questi ultimi in genere sono più tiepidi in fatto di religione e dunque si vedono di meno.

    RispondiElimina
  40. @Max
    Forse dovresti andare in qualche sito dove insegnano ad usare il codice HTML, come questo.
    Come avrai capito, qui si discute su altri argomenti, che in questo caso – devo dire senza alcuna ironia – sono veramente importanti.
    Anzi, alcuni discutono, altri che non sanno discutere insultano; ma per tutti se trovassero (trovassimo) un minuto, fra un post e l’altro, per fare una gentilezza a qualcuno sarebbe meglio. Forse qualcuno in futuro farà una gentilezza a noi.
    Comunque ecco la risposta: (a href = http://www.google.com) google (/a).
    Ho usato le parentesi al posto delle frecce altrimenti in codice scompariva, quindi fai questo cambio: ( uguale a < e ) uguale a >. Al posto di google.com puoi – chiaramente – mettere quello che vuoi e la parola fra le due frecce (>xxx<) sarà il link sottolineato e cliccabile.

    RispondiElimina
  41. Anonimo21:55

    @chiara

    ho scritto str****te, perchè non mi va di lordare troppo i blog degli altri.

    Visto che sembra immune al ban, penso che un buon antibiotico potrebbe essere: ignorarlo! La miseria di certi individui, quando non raccoglie pubblico, tende a traslocare. Incrociamo le dita.

    simona_rm

    RispondiElimina
  42. Prima di tutto, come da regolamento, gli anonimi maleducati che si divertono ad insultare le signore saranno cacciati, come da qualsiasi locale pubblico che si rispetti.

    @ mozart2006
    si è vero però, come leggerai più sotto nei commenti, è colpa della Sinistra che non è diventata destra estrema per adeguarsi al big plan di Israele. Freud lo chiamava meccanismo di proiezione.

    @ NoirPink
    In Italia, pur con le percentuali bulgare di consenso che si ritrova, esistono persone che non hanno votato Berlusconi. Però, da come ci descrivono i media, sembriamo tutti Figli del Biscione e Giovani Forzitaliane.

    E' ovvio che nella comunità ebraica esistono persone che non si riconoscono nella politica sionista. Però non riescono a farsi sentire e c'è da comprenderli.
    Se un ebreo parla contro Israele, si becca un insulto niente male, quello dell'"ebreo che odia se stesso". I tamburi mediatici della comunità sono completamente in mano alla destra che li rappresenta. E poi, ultimamente, anche persone che sono di sinistra, quando si tratta di Israele si trasformano e si omologano al pensiero dominante. Due esempi: Furio Colombo e Moni Ovadia.
    Se il telegiornale non parla degli ebrei che manifestano a favore della pace, come non parla degli israeliani di Gush Shalom o B'Tselem non è certo colpa mia o tua. Sta a loro cercare di farsi sentire di più.

    @ peter parker
    più che soldi in sé, interessi, interessi enormi di chi manda avanti il business della guerra.

    @ LucaS.
    Ecco il meccanismo di proiezione.
    Ci si butta a destra per colpa della sinistra. Non male.
    L'importante è non essere mai colpevoli di niente.
    Se il boicottaggio era contro Israele, perchè la solidarietà con la comunità romana? Allora siamo un tutt'uno quando ci fa comodo ma Israele non c'entra quando ci fa comodo?
    Sionista per me vuol dire seguace del movimento fondato da Theodor Herzl, perchè vuol dire qualcos'altro?
    Ma certo, vi piace Alemanno, il fascista che ha fatto il bagno purificatore. De gustibus.

    @ confinidiversi
    Il lutto dovrebbe sempre essere superato, come i traumi. Generalmente chi guarisce da un trauma è una persona migliore ed eviterà accuratamente di riprodurre sugli altri ciò che ha subìto. Purtroppo questo processo è più difficile da mettere in pratica a livello collettivo.

    @ Miguel Martinez
    Si sceglie la destra per mero opportunismo o anche per affinità ideologica?

    @ Simona_rm e Chiara
    non date da mangiare ai troll!!

    @ Salazar
    grazie per aver risposto a Max fornendogli il codice. Ora so come mascherare l'html qui. ;-)

    @ anonimo
    io banno solo chi dà di zoccola alle mie ospiti. T'è capì, pirla?

    RispondiElimina
  43. Anonimo22:07

    vero.
    Me ne scuso.
    Faccio più.
    Promesso.

    simona_rm

    RispondiElimina
  44. Panty22:27

    Salazar,vediamo se funziona.
    TALEBANO CHI CLICCA

    RispondiElimina
  45. @ anonimo cieco
    Frocione???? A me che sono una ragazza? E' stupendo, ti ringrazio, è un bellissimo complimento. Infatti a me piacciono gli uomini.

    RispondiElimina
  46. Anonimo22:46

    Lameduck
    @ anonimo
    io banno solo chi dà di zoccola alle mie ospiti. T'è capì, pirla?

    allora, se sei donna capirai che

    1)non si da' dell'impotente agli uomini, nè tantomeno del pirla se non vuoi che qualcuno ti risponda che sei una troia. Ci arrivi fin qui?

    2)io non ho dato della zoccola alle tue ospiti, ma a una certa klara che per prima mi ha dato dell'impotente

    chiaro?

    RispondiElimina
  47. @ anonimo
    scrivi pure le tue imbecillate, maleducato, che domani passa la nettezza urbana.

    RispondiElimina
  48. Luca S.23:14

    Ti rifaccio notare, visto che non te ne sei accorta, che il problema è la confusione tra ebrei e israeliani: che si trova anche nel titolo del tuo post.
    Questo è un problema o no, che dici?
    Quel che una sinistra degna di questo nome avrebbe dovuto fare era: prima di tutto dire che il volantino antiebraico (non antiisraeliano) era una porcata e manifestare solidarietà agli ebrei romani (che con Israele non c'entrano una ceppa, e alcuni dei quali -sempre meno purtroppo, per la verità - sono pure assai critici verso israele), e poi fare e dire tutto quel che voleva su israele.
    Ma, appunto, non c'è una sinistra degna di questo nome.
    Alemanno fa pena, ma certe cose almeno le ha capite. Altri non ci sono ancora arrivati.
    Quanto al sionismo, fai ride. I seguaci di Herzl oggi che israele esiste ndo starebbero?

    RispondiElimina
  49. Anonimo23:59

    Lameduck ha detto...
    @ anonimo
    scrivi pure le tue imbecillate, maleducato, che domani passa la nettezza urbana.

    Magari fosse vero che passasse la nettezza urbana a vuotare bidoni colmi di monnezza come il tuo blog. Purtroppo domani e anche dopo domani il tuo marciume impesterà ancora la rete.

    RispondiElimina
  50. Anonimo01:39

    i servizi TV (e la stampa) fanno di tutto per confondere ebrei ed Israele, quindi qualsiasi cosa si dica o si faccia contro Israele è automaticamente "antisemitismo"; l'unica cosa da fare è ignorarli, e boicottare i prodotti 729 senza troppe menate, liste, etc. Chi vuol capire, capisce, tanto la massa non sa manco dove sta Israele

    frankie

    RispondiElimina
  51. @ LucaS.
    Vengo da una giornata da 11 ore di lavoro filate e non ho voglia di sofismi sull'uso della terminologia.
    Poche balle,tu parti dal presupposto che il volantino fosse contro la comunità romana. Io penso che sia stata un'interpretazione maliziosa di chi ha voluto sviare l'attenzione dal problema di Gaza. In ogni modo, non è onesto dire "noi con Israele non c'entriamo nulla" perchè non è così. Chiunque si azzardi a criticarlo viene accusato di antisemitismo, cioè di qualcosa che non c'entra nulla con l'essere contro la politica di Israele. Allora, chi è che confonde i termini?

    @ anonimo
    sei così fesso da venire a leggere del marciume? Non hai da lavorare? Scommetto che hai votato Brunetta e ora ti tocca timbrare il cartellino tutti i giorni.

    RispondiElimina
  52. Luca S.00:45

    "Vengo da una giornata da 11 ore di lavoro filate e non ho voglia di sofismi sull'uso della terminologia."
    E allora lascia perdere, no? Non vuoi fare "sofismi sull'uso della terminologia" però vuoi convincermi che non sbagli a confondere israeliani e ebrei?
    Che fai, mi pigli per il culo?

    "Poche balle,tu parti dal presupposto che il volantino fosse contro la comunità romana. Io penso che sia stata un'interpretazione maliziosa di chi ha voluto sviare l'attenzione dal problema di Gaza."
    Io non credo affatto, ma non importa: diciamo pure che è falso. Il mio discorso non cambia. Il tuo post è comunque toppato.


    "In ogni modo, non è onesto dire "noi con Israele non c'entriamo nulla" perchè non è così. Chiunque si azzardi a criticarlo viene accusato di antisemitismo, cioè di qualcosa che non c'entra nulla con l'essere contro la politica di Israele."
    Allora, il giochino è sempre lo stesso. Israele fa qualcosa che a qualcuno non piace. Quel qualcuno se la piglia con gli ebrei della diaspora (che non sono israeliani, e molti dei quali -non che tu li conosca, ovviamente - non hanno nemmeno una particolare simpatia per la politica di Israele) e fa di ogni erba un Fascio. Quando poi gli ebrei protestano, la patetica retromarcia suona sempre: ma io non ce l'ho con gli ebrei, ce l'ho con Israele*. N'è mica vero: ce l'avevano proprio con gli ebrei,
    Proprio come gli autori del volantino.

    "Allora, chi è che confonde i termini?"
    Mi pare evidente...

    RispondiElimina
  53. @ Luca S.
    Ho l'impressione che a volte l'antisemitismo sia come la copertina di Linus, senza di essa qualcuno si sente incompleto.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...