martedì 10 febbraio 2009

Far morire di fame e di sete

"Non possono in nessun caso essere negate idratazione e alimentazione a chi non sia in grado di provvedere a sè stesso". (Bozza del Decreto sulla fine vita, governo Berlusconi, febbraio 2009)

Questa foto è l'orrore del mondo, è l'orrore della fame, della sete, della pena capitale comminata senza rimorsi a milioni di esseri umani affinchè noi possiamo continuare in pace a soffrire di ipercolesterolemia endemica.
E' anche l'emblema dell'atroce ipocrisia di quanti in questi giorni hanno parlato fino allo sfinimento e a vanvera di morte per fame e sete, della relativa crudeltà e si sono erti a spietati giudici di un padre. Qualcuno, mi pare il loro Dio, disse proprio "non giudicate e non sarete giudicati". Bah, roba vecchia di duemila anni, me ne rendo conto.

Sottosegretaria Roccella, una volta che lei e gli altri avrete sollevato la bocca dal fiero pasto del cadavere di Eluana, vorreste cortesemente concentrare le vostre energie salvifiche e la vostra libido subliminata nella trascendenza sull'immagine di questi due infelici e miserrimi esseri umani, una ignota madre africana ed il suo bambino e fare qualcosa di concreto, non per loro perchè sono morti, ma per coloro che potrebbero ancora essere salvati. Con ciò dando finalmente un senso alle farneticazioni su fame e sete ed un valore al vostro cristianesimo oltranzista. Altrimenti saranno state solo parole vuote e, sulla fame, mi hanno insegnato che non si scherza e non la si nomina invano. Sarà che sono cresciuta al suono di "non sprecare il cibo, pensa ai bambini del Biafra".

C'è bisogno che qualcuno vi ricordi che milioni di queste madri e figli muoiono ogni giorno proprio per fame e sete, quelle vere, nell'assoluta indifferenza dei Gasparri, dei Cicchitto, dei Rutelli, dei monsignori, del Papa, dei miliardari che per mettere assieme l'ennesimo fantastiliardo scendono in politica piagnucolando che lo fanno per il nostro bene e che, per non perdere qualche miliardo di pubblicità, se ne fottono di Eluana, dell'eutanasia e di tutte quelle bazzecole perchè, siamo seri, stasera c'è il Grande Bordello.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

20 commenti:

  1. lo hai detto: se ne fottono.
    Che vantaggio ne trarrebbero in misura di consensi e di voti, salvando la vita di qualche povero africano.

    RispondiElimina
  2. scusa, ero io al commento sopra, è scappato l'invio

    RispondiElimina
  3. Oggi ho sentito Cota dire le stesse cose: "far morire di fame e di sete".
    Ma come pensa che moriranno quegli immigrati che verranno rispediti in Tunisia o in Libia".
    Hanno la faccia da..lifting, come il loro presidente.
    Ciao

    RispondiElimina
  4. E' tutto così assurdo che francamente non so più come commentare. Ma c'è una parola universale: schifo. Anzi, ne ho un'altra: sdegno.

    RispondiElimina
  5. Questo mio commento solo per apporre la mia testimonianza e condividere quanto scrivi.

    RispondiElimina
  6. Approvo il tuo post, ma non mi stanco mai di ricordare come la migliore scienza medica ritenesse che Eluana non era in grado di morire "di fame e di sete".
    Queste sono le parole scelte dal papa e riprese dai suoi servi al posto di "alimentazione e idratazione", al fine evidente di dare un'impressione sbagliata della morte di Eluana.
    Il grosso pubblico, infatti, sa che fame e sete sono impulsi sensoriali, che possono portare a dolori atroci, come sicuramente è stato per il bambino di cui tu riporti la foto.
    Ma Eluana con ogni probabilità non era in grado di provare queste sensazioni.
    E' solo un gioco di potere, manovrato da potenti che sanno che ci sarà sempre qualcuno pronto a "lasciarli andare" ed eseguito da fanatici che non pensano con la loro testa. Ma noi dobbiamo cercare di non farci condizionare.

    RispondiElimina
  7. rossoallosso22:58

    e qui sta il punto sarebbe questo un ottimo momento per fare una buona legge sul testamento biologico e permettere l'eutanasia onde evitare di lasciare morire una persona di fame e di sete ma la realta'e' che a questi non ne frega un cazzo di eluana, di malati terminali, di morti di stenti o di lavoro.esseri che non saprei come definire non hanno esitato un attimo a sfruttare il dolore altrui per sola bramosia di potere.non hanno ne dignita' ne rispetto per niente e per nessuno tanto meno per se stessi se l'avessero si lascerebbero morire di fame e di sete.ma ve lo immaginate un mausoleo con il nostro presidente del CONCIGLIO tenuto in sospensione con tutti i suoi tubicini attaccati e noi a fare la fila deferenti e rendere omaggio all'unto dal signore? RACCAPRICCIANTE!!!! ciao a tutti

    RispondiElimina
  8. Lameduck
    approvazione TOTALE delle tue parole e schifo schifo schifo per le iene che si nutrono dei cadaveri altrui.
    invito quelli che lo fanno ancora a non devolvere più l'8 x mille, tanto basterebbe vendere un solo ammennicolo di paparazzo a sfamare cento africani per un anno

    RispondiElimina
  9. Anonimo23:14

    non votano per nessuno, non arricchiscono nesuno se non con il loro sfruttamento. Non li vediamo. Vediamo invece che si sono vendute meno macchine di lusso.
    Il vaticano non arriva fin lì
    prim

    RispondiElimina
  10. Anonimo05:11

    in merito etico non so quanto possa permettermi di giudicare ...so solo che la Cassazione non poteva elevarsi a legislatore ...Eluana sarebbe ancora viva...
    http://judicium.it/news/ins_26_11_07/Gazzoni%20nuovi%20saggi.html#_ftn15
    mi scuso per l'anonimo...non ricordavo la password
    katana

    RispondiElimina
  11. Panty10:58

    Il Circo ha tolto le tende,lo spettacolo è stato squallido e mal riuscito,il Leone ha mangiato il Domatore, il Capocomico tace ed i suoi Clown si esibiscono in capriole per trovare il colpevole.
    Sulla piazza del paese rimangono solo alcuni corvi a razzolare fra i resti dell'abbuffata,un pò di segatura sporca della cacca degli animali e qualche buco dei picchetti delle telecamere.
    Il vento e l'oblio cancelleranno,presto,le ultime tracce.
    Strano,eppure il Circo e lo Spettecolo erano stati benedetti dal Cardinale.

    RispondiElimina
  12. miseria ladra. schifo. ma che dire ancora..???

    RispondiElimina
  13. Fedelmente riporta il Giornale.

    RispondiElimina
  14. mi hai tolto le parole di bocca... e il post dalla tastiera.

    RispondiElimina
  15. Anonimo18:12

    Condivido post ed incazzatura, oltre al disgusto di tutti.
    La mia nausea si è aggravata e mi sturba da ieri sera, quando per errore ho schiacciato il telecomando ed è comparso quell'osceno necrofilo di bruno vespa che elucubrava proprio...sulla fame e la sete imposte ad Eluana.

    simona_rm

    RispondiElimina
  16. ciao, e' la prima volta che ti leggo, e quello che scrivi mi e' piaciuto molto. Grazie

    RispondiElimina
  17. Che aggiungere davanti a questa foto?

    RispondiElimina
  18. Ciao Lame :), ti volevo segnalare questo video:
    http://www.youtube.com/watch?v=8tUT61fJi_A&eurl=http://antoniovergara.wordpress.com/2009/02/11/un-piccolo-capolavoro-di-rabbia-sublimata/

    baci :)

    joiyce

    RispondiElimina
  19. Anonimo21:52

    A mio avviso scagliarsi contro i politici, anche se giustamente a causa dela loro ipocrisia, distoglie dall' essenza del problema.
    Il punto è farsi la domanda corretta: "E' ammissibile oggi, in Italia, che qualcuno decida di togliere alimentazione ed idratazione ad un malato ricoverato in una struttura pubblica."
    Personalmente sono contrario all'accanimento terapeutico. Ma questo è un'altro problema, non bisogna confondere le due cose. Io temo che accettare principi di questo genere sia l'inizio dell'affermazione (finale)che l'uomo ha valore solamente in ragione della sua capacità produttiva e utilità sociale.
    Massimo

    RispondiElimina
  20. @ rossoallosso
    ... con il rischio di tornare a casa tutti unti... ;-)

    @ vinz
    si sta tranquilli devolvendo l'8xmille ai valdesi? Io faccio così.

    @ katana
    mah, la Cassazione può emettere sentenze. Anzi, se non le emette la Cassazione non so...

    @ lucilla
    grazie, ti mando un saluto!

    @ joicye
    come vedi ho usato il filmato per il nuovo post.

    @ Massimo
    no, io penso che quello di Eluana fosse un caso che non aveva niente a che fare con la produttività. Infatti il nano ha farneticato di gravidanze.
    Quello che non capisco è perchè si dovrebbe imporre una vita eterna con sondino a chi non "è" più. E' solo un atto di sfida contro la Morte, che non ha senso.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...