venerdì 13 marzo 2009

La selezione innaturale

Quando ci parlano di "difesa della vita", sulle prime si pensa che si riferiscano ad ogni singolo essere vivente, per lo meno in senso umano. Ritieni che, parlando di "vita", pensino anche ai milioni di persone che muoiono ogni giorno per guerre, carestie, malattie banali come la diarrea.
Invece poi, basta ragionarci su un attimo, ci si rende conto che la vita della quale parlano è quella loro e dei loro simili: parenti, ascendenti, collaterali, casigliani ed affini. Stessa razza (più o meno pura ma di solito bianca) e stesso sangue.

Hanno tenuto una povera donna in coma per diciassette anni, tormentandola con clisteri, sondini e piaghe da decubito perchè era tanto caruccia nelle foto ed era "una di loro".
Si sono offesi a morte con un ragazzone devastato dalla SLA che ha deciso un bel giorno di farla finita lasciandosi andare con l'aiuto delle persone che più lo amavano. Niente funerali religiosi, tié. Mica era un cardinale compagno di merende di torturatori.

Nelle regioni più disgraziate del mondo, dove arrivare all'età in cui si può cominciare a morire di malattie adulte è già un miracolo, si muore e si viene sepolti senza che i difensori della vita battano ciglio e si mettano a berciare di "non far morire di fame e sete".
Tutt'al più si preoccupano che le donne di quei paesi non interrompano il flusso continuo di angioletti verso l'aldilà, utilizzando la pillola anticoncezionale.

Vai con la selezione innaturale della razza. Indifferenza assoluta per i bambini nati, cresciuti un po' e poi morti di stenti nel Terzo Mondo e tragedie greche per gli embrioni (agglomerati di cellule, non microbambolotti che fanno ué ué come ce li rappresentano), rigorosamente di razza bianca, che l'Uomo Nero americano vuole fare a pezzettini per rappezzare dei vecchiacci colpiti da Alzheimer, non per impedire un giorno che altri Welby non debbano più pensare di farla finita.
Pietà per l'embrione, nessuna per il bambino già nato.

Il governo Berlusconi ha varato un provvedimento che vieta agli ufficiali dell'anagrafe di registrare i bambini nati in Italia da genitori privi di permesso di soggiorno. Con la conseguenza che le donne migranti partoriranno con ancor più dolore e rischio di morte stringendo un fazzoletto tra i denti, in casa, senza aiuto per paura di vedersi denunciate e magari portar via il piccolo, oppure affidandosi a praticone in condizioni di minima igiene e sicurezza. Le conseguenze per i loro bambini sarà l'invisibilità sociale, con danni enormi per la salute loro ed anche nostra, visto che non potranno avere un pediatra, le vaccinazioni e tutto ciò di cui hanno bisogno i piccoli.
La notizia ovviamente riempirà di gioia i legaioli che vivono bene solo entro le loro quattro mura e tutto il mondo fuori. Peccato che i bigattini della TBC e di altre malattie che sono normalmente tenute sotto controllo grazie ad una buona e capillare igiene pubblica, potranno arrivare anche a casa loro.

Dopo l'invito a denunciare i pazienti irregolari, per fortuna disatteso dai medici che preferiscono Ippocrate ad Ipocrita, un'altra legge razzista e vergognosa, che sfrutta il principio totalitario della delazione e basa il diritto di cittadinanza sul sangue e non sul diritto di suolo (ad esempio se mio figlio nasce in Francia è automaticamente francese, grazie alla legislazione transalpina).

I bambini poveri (perchè il problema non tocca certo i cuccioli di miliardario), si ammalano e muoiono, vengono privati del diritto di cura e dei più basilari diritti civili. Un bambino che non esiste può con ancor maggiore facilità essere sfruttato o sparire nei giri della criminalità pedofila. Loro però difendono la vita. Al punto che tra un po' si dovranno celebrare i funerali e dare degna sepoltura anche ai fazzolettini kleenex che usiamo dopo i rapporti sessuali.

Loro, ma loro chi? I Cattocomunisti e i Clericofascisti. Come dire che da qualsiasi parte ci buttiamo andiamo a sbattere contro il Vaticano.

OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

10 commenti:

  1. Adetrax00:46

    Ritieni che, parlando di "vita", pensino anche ai milioni di persone che muoiono ogni giorno per guerre, carestie, malattie banali come la diarrea.

    Si sa che nel mondo molte cose non vanno nel verso giusto, ma all'inizio si cerca di stabilire qualche principio almeno nelle immediate vicinanze di dove si vive, della serie: not in my backyard; mai sottovalutare l'aspetto pedagogico di certe posizioni.

    Poi in realtà nel mondo si sono attivate molte campagne per la lotta contro le malattie infettive, es. malaria, poliomelite, ecc. quindi anche con l'aiuto di svariate organizzazioni umanitarie, si sta facendo parecchio (anche se non sembra).

    Io però mi chiedo: e tutti quei paesi produttori di petrolio, mostruosamente ricchi, che fanno ?

    Paesi che hanno entrate annue tali da poter estinguere l'astronomico debito pubblico italiano in pochi anni, paiono essere esenti da ogni seria responsabilità in tal senso (qualcosina fanno, ma solo lo stretto indispensabile).

    Un bambino che non esiste può con ancor maggiore facilità essere sfruttato o sparire nei giri della criminalità pedofila.

    O più probabilmente può essere utilizzato nel traffico di organi, ecc.

    Loro, ma loro chi?

    Si, ma il fine, lo scopo di queste azioni ?

    Comincio a dubitare che si faccia tutto questo solo per mantenere o rafforzare il potere politico-economico.

    Fra l'altro Silvio dice di non avere potere, che si sente praticamente impotente, ecc. quindi a parte il fatto che lui pare dire sempre il contrario di quello che poi risulta essere vero o che fa, c'è qualcosa che comunque non mi torna.

    Non mi torna soprattutto perchè Dario dice che Silvio potrebbe fare delle cose terribili, probabilmente senza l'ombra di un rimorso, quindi la sensazione di discrasia sistemica dovuta a queste opposte proiezioni è forte, soprattutto perchè ho la sensazione che non sia esattamente Silvio a volere tutto questo (ogni tanto da' la sensazione di fare certe cose controvoglia, di essere solo un esecutore).

    Per quanto riguarda il trattamento riservato ai clandestini e ai loro figli (arrivano sempre con donne incinte ...), questo è un segnale di svolta, probabilmente il peggiore che potevano dare; non vorrei che avessero deciso di esportare anche il concetto di casta, più casta per tutti.

    Oltre a questo noto un forte stridore fra quello che ha detto Pisanu poco tempo fa: l'Italia ha bisogno delle braccia da lavoro dei migranti (braccia ?) e l'effettiva politica del governo che pare dire: se proprio volete venire dovete farlo nella maniera più regolare possibile, ovvero impossibile e all'italiana, ma comunque sappiate che non c'è trippa per gatti.

    La domanda è: perchè braccia e non cervelli ?

    Cosa devono costruire, nuove opere faraoniche a forza di schiavi ?

    RispondiElimina
  2. degna sepoltura anche ai fazzolettini kleenex che usiamo dopo i rapporti sessuali.....
    te l'ho già detto tante volte...ma devo ripeterlo....SEI UNA GRANDE!!!!
    grazie per quello che scrivi e per come lo scrivi!!!
    Milena (mimimile)

    RispondiElimina
  3. Brava Lame

    Tra l'altro un italiano razzista rimane per me un ossimoro, ma del resto di che stupirsi visto che esistono naziskin russi ed israeliani.

    Per il resto, condivido al 100% la tua rabbia nei confronti del clero.
    Questa massa di vecchie checche isteriche, e il loro codazzo di faccendieri loschi, è ormai assolutamente insopportabile.

    Ritorniamo al sano e moderato paganesimo!

    RispondiElimina
  4. Anonimo09:48

    "Come dire che da qualsiasi parte ci buttiamo andiamo a sbattere in Vaticano."

    IO no,voterò a sinistra anche dovesse prendere solo lo 0,001%,.
    A quegli altri paralizzati dalla Binetti-Bianchi il voto non ce lo do neanche sotto tortura.Cià,
    morto ma non rassegnato

    RispondiElimina
  5. Anonimo10:11

    @Adetrax- perchè lo fanno? provo a darti/darmi una risposta: elitarismo, ignoranza e banalità del male.
    Elitarismo perchè come in tutti i fascismi, anche in quelli non a partito unico, il capo incarna la figura patriarcale in sintonia con le masse di cui solo lui è in grado di interpretare i bisogni. Il che avviene o per ideologia o per pragmatismo. Trovato un bersaglio o un'idea che mette il vertice in sintonia con la massa e che alimenta il consenso non si può che portare l'idea alle estreme conseguenze, alimentando provvedimenti e pratiche sempre più estreme. Questo può avvenire grazie "all'ignoranza della massa" dei sostenitori, compiaciuti che qualcuno vada incontro a quello che sono convinti sia un proprio bisogno e assolutamente incapaci di comprendere le conseguenze (per esempio quelle di cui parla Lameduck nel post).
    La banalità del male quindi è la conseguenza tecnica: più che un disegno preordinato e preciso vedo un meccanismo di tracimazione del peggio razzista e xenofobo perchè una volta messa in moto la macchina a fermarla si correrebbe il rischio di esserne travolti. E non c'è interesse a correre questo rischio. Del resto nella storia di questo paese praticamente mai le classi dirigenti sono state chiamate a rispondere delle loro colpe, neanche ex post, quindi...
    paolo

    RispondiElimina
  6. Tensioni sociali --> razzismo --> vittoria elettorale di movimenti xenofobi --> leggi razziste che aumentano le cause delle tensioni sociali.

    Forse è un circolo vizioso inevitabile, ma l'inevitabilità non toglie nulla alle gravi responsabilità politiche di Lega Nord e destra varia. Quando, tra un po' di anni, le conseguenze nefaste del loro governo saranno sotto gli occhi di tutti, bisognerà ricordarselo.

    RispondiElimina
  7. Adetrax12:09

    @Anonimo-Paolo

    Quindi tu dici che questo avviene per sete di potere, per la paura di essere rigettati nelle difficoltà della massa informe del popolo, per la convinzione che solo il decisionismo può superare il fallimento della democrazia o anche per la convinzione che il 90% delle persone non è in grado di comportarsi responsabilmente ed occorrono atti d'imperio ?

    A me il decisionismo non dispiace ma bisogna vedere come lo si applica.

    Certo, se poi si dimostra con i fatti quanto è facile usarlo nel modo sbagliato mettendo quasi tutti nel sacco, si può anche dire di avere ragione a farlo, giusto ?

    Fra gli innumerevoli episodi che si potrebbero citare, mi sovviene a questo proposito la meravigliosa tecnica di distribuire pacchetti di pasta a pensionati in difficoltà durante le manovre pre-elettorali.

    Questo vizietto di dare l'odiosa caramella al cittadino-bambino (la tessera è solo l'ultima della serie) prima di fargli un adeguato "servizietto" affonda le sue radici in qualcosa che sarebbe molto interessante da analizzare perchè non è limitata all'elitarismo o comunque a un certo modo di interpretare il "potere".

    Quello che si può dire è che almeno questa specifica idea pare non essere scaturita da Silvio (anche se poi l'ha avallata).

    Vabbè, la storia del piatto di lenticchie è piuttosto antica ma si vede che non è stata ancora compresa a fondo.

    RispondiElimina
  8. rossoallosso14:24

    dicono che al peggio non c'e' mai fine io spero che un fondo ci sia e che non sia troppo lontano perche solo toccando il fondo si potra' rinascre con una nuova consapovelezza nuove speranze per il futuro me lo auguro soprattutto per le nuove generazioni anche clandestine abbiamo una occasione unica per dare ai nuovi venuti una dimostrazione di accoglienza,tolleranza e solidarieta' invece ci comportiamo come il peggiore dei paesi integralisti allora integralismo per integralismo che sia cattolico o mussulmano sempre merda e'

    RispondiElimina
  9. "I Cattocomunisti e i Clericofascisti"

    Le due facce della stessa medaglia...

    RispondiElimina
  10. @ adetrax
    in effetti tra le priorità di governo sembrano esserci le piramidi e la Grande Muraglia che dividerà Nord e Sud.

    @ Milena
    :-)

    Mr Braun
    l'italiano può essere razzista. Anch'io non lo credevo ma ora mi sono dovuta ricredere.

    @ Anonimo
    si ma... quale sinistra? Ne esiste ancora una?

    @ Franca
    e che brutta medaglia!

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...