lunedì 11 maggio 2009

Cori di pappagalli ultras a cappella


Ha ragione Fabio Volo ad incazzarsi. I berlusconiani ed affini, quanto tenti invano di discuterci, ti levano proprio di sentimento, ti portano ad un tale sfinimento da ispirarti infine genuini istinti omicidi da far impallidire "Er canaro".

Non è questione di essere di destra. Io riesco ad avere interessantissime discussioni, molto approfondite, vivaci ed interessanti dal punto di vista dialettico, con gente assai lontana dalle mie idee politiche come simpatizzanti di Forza Nuova o della Fiamma Tricolore.
Con legaioli e figli di papi non c'è dialogo perchè hanno due schemi in tutto racchiusi in un paio di neuroni tenuti assieme da un quintale di fuffa inerte coibentata da strati tossici di amianto televisivo e, qualunque domanda fai loro, rispondono a random con neurone n. 1) i 100.000.000 di morti del comunismo; neurone n. 2) la sinistra che ha governato e rovinato questo paese.
Il tutto dandoti rigorosamente del "voi comunisti" anche se si rivolgono ad una persona sola, abbaiando feroci, ripetendo a pappagallo slogan ribolliti e ribaltando sistematicamente il discorso senza dare risposta oppure rispondendo a domanda con un'altra domanda, comportamento assolutamente esasperante. Ti verrebbe voglia di scoperchiar loro il cranio ed andare all'inseguimento di quelle due particelle di sodio petulanti per infilzarle con una forchetta.

Dicevamo di Fabio Volo. Chi non ha seguito la divertente saga del "comunista sarà lei" andata in onda su Radio Deejay, può trovarne il resoconto e le registrazioni su non leggere questo blog.
Per riassumere il fatterello, apparentemente insulso ma, come vedremo, contenente la chiave psicosociologica del fenomeno berlusconiano; dialogando con un ascoltatore, Fabio Volo si è sentito appellare di comunista e se ne è risentito perchè, a quanto pare, lui comunista non lo è, pur essendo magari vagamente progressista e sicuramente womanizer (in italiano figaiolo).
Fabio ha chiesto ripetutamente al suo interlocutore che gli spiegasse cosa voleva dire il termine "comunista", senza ottenere risposta. L'episodio si è ripetuto in una puntata successiva del programma e il ragazzotto dalla tipica cantilena milanese con le "é" belle aperte ed il comprendonio duro come il porfido, continuava a chiamare comunista Volo che, alla fine, il volo lo ha spiccato davvero e si è incazzato come un'aquila.

Questo episodio è così significativo da essere riportato su tanti blog in questi giorni perchè, mentre Volo pungolava il milanesotto ripetendogli: "Che vuol dire comunista, perchè mi chiami comunista se non lo sono?", ad un certo punto lo sciagurato ha biascicato: "Beh, che ne so, è come dire sei interista".

Ecco, le grandi verità spesso si trovano in bocca agli idioti (nel senso più nobile del termine).
Lo avevamo intuito. La politica nel nostro paese è diventata niente altro che semplice confronto-scontro tra opposte tifoserie. Credete sia casuale che il presidente di una squadra di calcio sia diventato presidente del consiglio? Del resto non è lui stesso che parlò, quel maledetto giorno funesto, di "discesa in campo", e parla tuttora, riferendosi ai ministri della Repubblica Italiana, di "squadra di governo"?
Le televisioni ripetono luoghi comuni e frasi fatte che servono a plasmare gli slogan dei cori dei tifosi. Cori che, al posto dell'interista o milanista o juventino pezzo di merda, usano il termine "comunista". Le elezioni sono un evento sportivo, una specie di mondiale da vincere. Fate caso a come si vantano, i figli di papi, dell'aver vinto le elezioni. Per loro è come vincere lo scudetto e per chi è arrivato secondo sono solo derisioni e sberleffi. Vinte le elezioni una volta è per sempre, come la Coppa del Mondo. Noi abbiamo vinto e voi avete perso, siete degli sfigati.

Il ragazzotto di Volo ha ragione; tra comunista, interista, negro o frocio non c'è differenza. E' semplicemente lo stabilire che "io non sono te, sono diverso da te e migliore di te e la mia squadra è l'unica, voi siete delle merde". Sono schemi che vanno molto d'accordo con il razzismo, il concetto di superomismo ed il fascismo in genere. Non è un caso che tra le tifoserie ultras di calcio siano più numerosi i gruppi apertamente di estrema destra e fascisti, quelli che danno degli sporchi negri ai giocatori di colore della squadra avversaria e non a quelli della propria, tranne quando sbagliano il rigore.

Se, come ha fatto Volo, chiedi all'ultras qualunque cosa vuol dire comunista, non lo sa, perchè, nel condizionamento pavloviano, non è previsto che lo sappia ma solo che lo ripeta a pappagallo.
Per il popolo ultras, comunista è un appellativo senza significato se non quello di una generica negatività, ma non lo è per chi ha utilizzato la metafora e gli schemi del gioco del calcio per stravolgere la politica a proprio vantaggio e con un preciso disegno che discende dal divide et impera.
In un paese carente di ideali è stato facile impiantare l'anticomunismo (inteso come opposizione al progressismo e difesa degli interessi della Reazione) e farlo prosperare mascherandolo da gioco tra opposte tifoserie. Totò Riina, per fare un esempio, a differenza del meneghino de coccio, quando dà del comunista a chi ne combatte le azioni criminali, sa bene quel che dice.

I cori ultras servono a tracciare la linea di demarcazione tra noi e loro, a creare una mente collettiva e a dare ai figli di papi una consapevolezza di gruppo. La violenza verbale che caratterizza i berlusconidi è specchio dell'essere pappagalli ultras che ripetono slogan a cappella. L'urlare slogan serve anche ad evitare lo scontro dialettico che sarebbe perso in partenza, vista la colossale ignoranza che permea il popolo dei figli di papi, con il classico "bla-bla-bla!" ripetuto tappandosi le orecchie.

Loro non lo sanno, e non se ne rendono conto, riempiendosi la bocca di popolo della libertà ed individualismo ma sono quanto di più vicino si possa pensare all'uomo macchina agognato e perseguito dai totalitarismi del Novecento.
Non ditegli che, molto probabilmente, i veri "comunisti", sono loro.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

54 commenti:

  1. Anonimo21:59

    Tu sei una FASCIO-COMUNISTA, per esempio. Non avrai il coraggio di chiedermi il perchè spero? O perlomeno lo sei stata fino alle ultime eleziomni quando invitavi i tuoi lettori a votare al senato per i comunisti e alla camera per il PD. Se poi ora ti vergogni, ne hai facoltà.

    ur_ca

    RispondiElimina
  2. Vorrei aggiungere qualcosa alla tua analisi e cioè che chi si comporta da tifoso-ultrà nella vita di tutti i giorni, sa con precisione di essere un caprone-testa-di-cazzo e ciò nonostante non riesce ad evolvere da questa situazione, anche rendendosene conto.
    Ho notato che in maggior numero sono i maschietti in questa misera condizione.

    RispondiElimina
  3. @ ur_ca
    ecco, lo vedi, la tua particella di sodio ha parlato a vanvera come al solito.

    @ bob
    oh si, concordo ma anche le figlie di papi non scherzano.

    RispondiElimina
  4. Gianni22:55

    @ Lame
    "...Sono schemi che vanno molto d'accordo con il razzismo, il concetto di superomismo ed il fascismo in genere..."

    Nietzche non era nè razzista nè fascista, e il superomismo non è idea da rivendere così. Attenzione al frittomisto totale globale, altrimenti non si esce più dalle sabbie mobili

    RispondiElimina
  5. Adetrax23:39

    n. 1) i 100.000.000 di morti del comunismo; neurone
    n. 2) la sinistra che ha governato e rovinato questo paese
    .

    Ma no, non solo questi, aggiungiamo anche:

    3) la mucca pazza l'hanno introdotta i comunisti che bollivano i bambini per mangiarli e dare il resto alle mucche;

    4) la sinistra è brutta, triste e maleodorante.

    Comunque la perla dell'interlocutore di Volo è questa:

    eh, ma l'italiano ha insegnato a vivere agli altri nel mondo ...

    Scommetto che stava per dire: "agli Zulù". :-)

    Il ragazzotto di Volo ha ragione; tra comunista, interista, negro o frocio non c'è differenza.

    Eilà, ci siamo arrivati finalmente !

    E' vero che quegli appellativi sono raggruppabili sotto il concetto divisore fra noi e loro, tuttavia ci sono delle differenze alquanto sottili.

    Naturalmente le relative spiegazioni e giustificazioni, anche se molto attraenti e affatto banali, sono tutte socialmente e politicamente scorrette, quindi non facilmente riportabili in questo contesto.

    Totò Riina, per fare un esempio, a differenza del meneghino de coccio, quando dà del comunista a chi ne combatte le azioni criminali, sa bene quel che dice.

    Certo che lo sa ma ... sorpresa, non è affatto il solo a saperlo; quando gli esponenti di destra e sinistra fanno i duelli politici sanno benissimo che in premio c'è la cuccagna e chi perde è uno sfigato perchè non ha saputo fottere a sufficienza la folla (che pare essere femmina).

    Per questo Silvio, che non disdegna il termine di donnaiolo galante, si pavoneggia oltre il lecito quando diffonde la beatificante notizia che la sua popolarità è al 75%.

    A questo ci si potrebbe ricollegare con le spiegazioni dei sopracitati termini (comunista, interista, ecc.) e su quanto siano lontani dal concetto di femmina.

    Loro non lo sanno, e non se ne rendono conto, riempiendosi la bocca di popolo della libertà ed individualismo ma sono quanto di più vicino si possa pensare all'uomo macchina agognato e perseguito dai totalitarismi del Novecento.

    E chi dice che il fine ultimo non sia sempre quello, the man machine ?

    D'accordo, le elezioni si avvicinano ma tutta questa attività magnetico-solare dovuta alla tempesta di cervelli (brain storming), dovrebbe essere ricondotta in ambiti ragionevoli focalizzandola su argomenti e dettagli concreti altrimenti genera solo rumore.

    Forse sul dettaglio pratico, benchè possa apparire improbabile o impossibile, ci potrebbe essere un confronto.

    RispondiElimina
  6. Cercando di restare in 'tema', riporto per la Nostra 'integralista' Lame (ancora 'dura e pura'?) un breve stralcio dal blog di Beppe Grillo riguardante i 'compagnucci' neo-liberisti... chi vuole, poi, può leggere sul blog di Grillo anche gli altri esempi partitici di questo Zoo-Italia.
    Buona lettura, cara Lame.
    p.s.- promosso o rimandato a settembre (sempre con questa matitina rossa... spuntata!)?

    "Zoo PDmenoelle
    E poi c’è il PD: nel PD c’è qualcuno che sembrerebbe un po’ incoerente, tipo Cofferati, che pure è una persona di estremo valore, il quale aveva dichiarato “ non si può fare il Sindaco a Bologna e il padre a Genova” e adesso invece farà l’Europarlamentare tra Strasburgo e Bruxelles e il padre a Genova, forse Bruxelles e Strasburgo sono più vicine a Genova di Bologna, non si sa! Aveva anche detto “ se mi vedrete candidato alle europee, siete autorizzati a chiamarmi ciarlatano”: praticamente se lo vedremo candidato alle europee saremmo autorizzati a chiamarlo ciarlatano e l’abbiamo visto, è candidato alle europee. Traetene voi le conseguenze.
    Poi c’è Andrea Cozzolino: questo invece ha dei problemi giudiziari, è l’Assessore alle attività produttive della Regione Campania e ha ricevuto un avviso di garanzia proprio nei giorni della candidatura, con perquisizione in casa sua, perché è sotto inchiesta a proposito della costruzione di una centrale a biomasse in Provincia di Caserta. L’impianto si chiama Biopower. Poi c’è un altro esponente della politica campana: Andrea Losco, che è stato - risparmiamoci le ironie sul cognome, perché non si scherza sui cognomi - governatore della Campania per l’Udeur tra il 99 e il 2000, è stato commissario straordinario per l’emergenza rifiuti, così brillantemente risolta naturalmente, prima di passare la palla a quell’altro genio di Bassolino. Losco era noto per aver raccomandato - così risulta da un elenco che è stato trovato negli uffici dell’alto commissariato - ben 14 persone che lavoravano lì dentro. E’ già parlamentare europeo, non più nell’Udeur ma nella Margherita, rutelliano e adesso si ricandida.
    Sempre a Napoli c’è un altro candidato eccellente: l’ex Assessore regionale alla sanità che Bassolino ha fatto fuori in una faida interna, anche lui nei giorni della candidatura è stato indagato dalla Procura di Napoli per corruzione a proposito dell’affidamento dei lavori per l’ospedale Del Mare a Ponticelli. Anche qui stiamo parlando solo e esclusivamente di avvisi di garanzia, quindi diciamo che, salvo forse qualche dibattito sull’opportunità o meno, non stiamo neanche parlando di un rinvio a giudizio, ma è bene che queste cose si sappiamo, di modo che chi deve votare ne sia al corrente.
    E poi c’è l’Assessore all’agricoltura della Giunta Loiero, Mario Pirillo, che ha cambiato una dozzina di partiti: dalla DC al Cdu, all’Udr, all’Udeur, alla Margherita, al PDM e al PD, e che è stato appena imputato, con richiesta di rinvio a giudizio, nell’inchiesta “ why not?”, è uno dei 98 per i quali la Procura generale di Catanzaro ha chiesto il rinvio a giudizio e pare che le accuse vadano dal peculato all’abuso d’ufficio, alla truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche". ( dal blog di Beppe Grillo)

    RispondiElimina
  7. ecco, lo vedi, la tua particella di sodio ha parlato a vanvera come al solito.

    Ma sei certa che sia sodio e non stronzio?

    RispondiElimina
  8. ma daiii Lame, non fare battute idiote. Tuttologa dei miei stivali concentrata allo stronzio.

    Urca!

    Sono arrivata tardi! :-(

    Mi spiace, non leggo tutte le stronziate che scrive certa gente.

    Chiedo venia.


    PS: Mi piace l'idea di Lame del cranio scoperchiato stile Hannibal e lei che insegue il neurone cercando d'infilzarlo con la forchetta.
    Ovviamente faccio il tifo per la forchetta.

    RispondiElimina
  9. Cari ur_ca e Luciano61, cari figli di papi, guardate che non sono comunista. Sono di sinistra ma siccome mi adopero ogni giorno per aumentare il fatturato ed il profitto dell'azienda dove opero, capirete che non posso essere definita comunista. Sarebbe inelegante.

    Ah, ur_ca, non ti permettere mai più di rivolgerti a Chiara in quel modo.

    RispondiElimina
  10. Gianni09:42

    Cito Gaber perchè lo dice meglio di me, e non ho voglia di dire questa cosa meno bene di così:
    "... Qualcuno era comunista perché aveva bisogno di una spinta verso qualcosa di nuovo, perché era disposto a cambiare ogni giorno, perché sentiva la necessità di una morale diversa, perché forse era solo una forza, un volo, un sogno, era solo uno slancio, un desiderio di cambiare le cose, di cambiare la vita.
    Qualcuno era comunista perché con accanto questo slancio ognuno era come più di se stesso, era come due persone in una. Da una parte la personale fatica quotidiana e dall’altra il senso di appartenenza a una razza che voleva spiccare il volo per cambiare veramente la vita.
    No, niente rimpianti. Forse anche allora molti avevano aperto le ali senza essere capaci di volare, come dei gabbiani ipotetici.
    E ora? Anche ora ci si sente come in due: da una parte l’uomo inserito che attraversa ossequiosamente lo squallore della propria sopravvivenza quotidiana e dall’altra il gabbiano, senza più neanche l’intenzione del volo, perché ormai il sogno si è rattrappito.
    Due miserie in un corpo solo".

    Il testo intero è qui:
    http://www.giorgiogaber.org/testi/veditesto.php?codTesto=255

    Fa male vedere che la parola "comunista" viene usata ormai solo per insultarsi, da una parte e dall'altra.

    RispondiElimina
  11. Ciao !
    Ho postato il tuo intervento sul mio blog, ovviamente riportando con un link la fonte originale.
    Nel caso non fossi d'accordo toglierò il prima possibile dal mio blog il tuo intervento.
    Grazie !

    RispondiElimina
  12. Anonimo11:40

    Sei un genio, è uno dei tuoi articoli più belli. Un'analisi perfetta.
    Erne

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Ah, ur_ca, non ti permettere mai più di rivolgerti a Chiara in quel modo.

    Non ho fatto in tempo a leggere. E' stata piu' veloce la tua forchetta del mio mouse.
    Comunque dovresti saperlo che i figli di Papi ormai mi adorano. :-)

    RispondiElimina
  15. E io applaudo al fatto che é crepato uno come Budget Bozzo,che é stato tra gli artefici principali di quanto tu hai magistralmente esposto.
    Ciao grande donna!

    RispondiElimina
  16. Care Lame e Chiara,
    io e ur_ca (e tutti gli uomini che non Vi adulano... logicamente!)saremo anche 'figli di Papi', ma Voi due potreste essere le perfette 'nipotine di Platone' e del suo famoso Peripato...
    Volete offendere e non ci riuscite, perché Vi manca quella levità dell'ironia, che solo le persone intelligenti sanno esprimere e cogliere.
    Buona giornata, care 'nipotine'...

    RispondiElimina
  17. Anonimo14:17

    @ luciano61
    Aristotele, non Platone (che muore una dozzina prima che il Peripato fosse).

    RispondiElimina
  18. Lame, ho visto il video su youtube con la registrazione di Fabio Volo... Che dire? Un grande! Tante volte non serve restituire la testata, basta farsi da parte (e cadono da soli)...!
    ;)

    RispondiElimina
  19. simona_rm14:57

    Arrivata a "particelle di sodio petulanti" ero già schiantata in terra dalle risate, ho faticato a tirarmi su econtinuare!
    :D :D :D :D :D :D
    e, c'è qualcuno che sostiene che "Vi (Ci) manca la levità dell'ironia"
    ?????????
    A questo punto, oltre alla parola "comunista", devono spiegarci anche il sostantivo "ironia", perchè non si può più comunicare e confrontarsi se manca un vocabolario condiviso.
    Nel dizionario figli di papi/resto del mondo, cosa c'è alla voce IRONIA? Una barzelletta del Papi? Siete combinati male, davvero male.

    Ho riscritto troppo come al solito, dovevo lasciare solo un commento da ultrà, tipo:

    bello bello bello bello bello bello bello bello bello bello. Lucido. Condivisibile.
    E basta.

    Forza Papera! Alè ooohhh

    RispondiElimina
  20. Anonimo15:04

    Dice Lame (poi ci dirà che scherzava naturalmente)
    "cari figli di papi, non sono comunista. Sono di sinistra ma aumento il profitto dell'azienda dove opero, quindi non posso definirmi comunista. Sarebbe inelegante."

    Incredibili idozie.

    Allora, seguendo la tua confusa visione (stavo per dire logica ahahah) un ferroviere (che produce bene pubblico) sarebbe inelegante se votasse centro destra.

    Tu, ripeto, HAI FATTO PROPAGANDA, E CONTINUI A FARLA, PER FAR VOTARE RIFONDAZIONE E COMUNISTI VARI AL SENATO e ora TI VERGOGNI DI DIRE CHE SEI COMUNISTA?

    Hai ragione di vergognarti, ma non per essere comunista, semplicemente per essere IPOCRITA!!!!!

    Poi, badate bene, Lame la dolce non lavora, Lei OPERA per aumentare il profitto.
    Ci pensi Gianni?
    Lei ha risolto l’equazione marxiana del plusvalore in diverso modo.
    Non è lo sfruttamento del lavoratore che crea plusvalore e quindi profitto, ma è Lame, l’anatra zoppa, che con la sua OPERA lo incrementa.
    Sei così banale che è perfino imbarazzante risponderti. No tu non sei romagnola, controlla bene e ti accorgerai che sei di tutt'altra specie

    ur_ca

    RispondiElimina
  21. Lameduck: Ha ragione Fabio Volo ad incazzarsi.
    Si. E la cosa migliore che a detto al ragazzotto è che gli da del “comunista con i soldi” e che ragionare così significa essere rimasti fermi a 30 anni fa.
    Con legaioli e figli di papi non c'è dialogo perchè hanno due schemi in tutto racchiusi in un paio di neuroni tenuti assieme da un quintale di fuffa .. Ti dirò,i peggiori sono quelli che prima votavano un qualsiasi partito di sinistra radicale.
    Lo avevamo intuito. La politica nel nostro paese è diventata niente altro che semplice confronto-scontro tra opposte tifoserie. Credete sia casuale che il presidente di una squadra di calcio sia diventato presidente del consiglio? Berlusconi non ha inventato niente, i fascisti si sono sempre sentiti fascisti solo perchè danno del comunista a tutti gli altri e degli sfigati.
    Il ragazzotto di Volo ha ragione; tra comunista, interista, negro o frocio non c'è differenza. L'atteggiamento è fascista, ma infarcito di un bel po' di cultura cattolica.
    Sono schemi che vanno molto d'accordo con il razzismo, il concetto di superomismo ed il fascismo in genere. Secondo “Libero” e il test: “Chi è più razzista?”che c'era oggi in prima pagina che ho fatto sono risultata una «borghese razzista». E non ho mai votato né destra , né centro destra, né lega. Forse ho semplicemente nel dna un rimasuglio di “comunismo” . Per quanto riguarda il superomismo Nietzsche non c'entra nulla.
    Resta nella mente la solita domanda ossessiva: ma i berlusconiani, e particolarmente le berlusconiane, che cosa sono? :D

    RispondiElimina
  22. Oggi dal fruttivendolo volevo un ananas, fa bene in questo periodo, e mi ha detto che lui l'ananas non lo compera. Sicuramente legge "La Padania":DD

    RispondiElimina
  23. E' vero: ho sbagliato nell'attribuire a Platone e non ad Aristotele e alla sua Scuola la fondazione del Peripato, comunque il messaggio metaforico (e quindi il suo senso traslato) è smpre lo stesso: 'nipotine di Aristotele'.
    Rettifica dovuta e necessaria: ma la capiranno Lame e Chiara?
    Dubito.
    Grazie ad Anonimo per la precisazione, come vedi io non mi ostino nei miei umani errori, come, invece, fanno certe 'maestrine aristoteliche'...

    RispondiElimina
  24. "Mai discutere con gli imbecilli, ti portano al loro livello e poi ti battono con l'esperienza"

    ;-) Ciao

    RispondiElimina
  25. Anche l'Unità riporta un articoletto su il Test di Libero di oggi.;)

    RispondiElimina
  26. C.v.d.

    molto meglio però non rispondere:

    "Mai discutere con gli imbecilli, la gente potrebbe non notare la differenza"

    ;-) Ciao

    RispondiElimina
  27. cuorerossoA18:14

    E'ammirevole la capacità di infilzare gli argomenti in uno spiedo e rigirarli a dovere fino a che sono cotti.
    L'argomento sul fuoco ha radici lontane. Ma nessuno meglio di te può parlarne essendo "del mestiere".
    (Mi auguro che i citrul-destroidi che vagolano nel tuo blog non fraintendano)

    Vorrei precisare al baldanzoso pur_ca paletta che carusa sono, di sessu fimminili. E quell'aggettivo fascista sta a me come una settantenne nel letto di cotenna catramata.
    Lame si interroga, Lame è curiosa. Ed è sulla curiosità che proliferano e si radicano gli interessi.
    Dice l'altalenante ur_ca: "Ma non proponete mai niente. Da quando avete ripudiato l'ideologia comunista e sposato il liberalismo non siete più nessuno"
    Mamma mia quanta confusione. L'urca non si pone domande.
    L'Oscarone Wilde ci insegna:"Se hai trovato una risposta a tutte le tue domande, vuol dire che le domande che ti sei posto non erano giuste"

    RispondiElimina
  28. per non escludere, a priori, la simpatica Lame e la Sua amica Chiara.

    Che succede lucianino?

    Anche oggi la solita eiaculatio precox facendoti la consueta pippa?

    Su dai, non prendertela. Insisti e vedrai che un poco per volta, con l'esercizio, potrai farle durare anche oltre i 50 secondi, le pippe. :-)

    RispondiElimina
  29. Ormai, dolcissima Chiara, la volgarità è totalmente insita nella Tua natura...
    Se godi a offendere il prossimo, non posso che augurarTi di continuare così nel Tuo ripetitivo onanismo verbale... ma uno straccio di uomo non riesci proprio a trovarlo?
    Ciao :-)
    Alla prossima

    RispondiElimina
  30. Anonimo19:16

    @ cuorerossoA ha detto...
    Vorrei precisare al baldanzoso pur_ca paletta che carusa sono, di sessu fimminili.

    Paisàni siamo. io aggiu lavurato 15mesi per conto della regione autonoma sicilia... mizziga che bravi! Sempre puntuali e precisi nei pagamenti, complimenti ai siculi. Tanto più alle sicule ca' sunu chiù belle e mighiuri assai de li masculi!

    ur_ca

    RispondiElimina
  31. cuorerossoA19:24

    @ur_ca

    Lasciamo perdere la sicilia, i siciliani e, soprattutto quel buco senza fondo della regione autonoma, che ciuccia più soldi quella agli italiani.....e dove votano tutti per quelli che garantiscono loro che ciò non finisca MAI.
    Tempo verrà....

    RispondiElimina
  32. Anonimo21:54

    cuorerossoA ha detto...
    "Lasciamo perdere la sicilia, e quel buco senza fondo della regione autonoma."

    Sarà anche come dici tu. Ma la mia conferma, non richiesta peraltro, mi fu concessa perchè in quelmomento non c'erano operatori siculi disponibili. E malgrado l'alta retribuzione, NESSUN PIZZO mi è mai stato richiesto. Rinunciai perfino a un'offerta della Ferruzzi, semipaesana di Lame, per rimanere a lavorare per Voi.
    Eppure, per Voi sinistrati (con tutto il rispetto) io sarei un leghista razzista. ehehe!

    ur_ca

    RispondiElimina
  33. @ ur_ca 21,59:

    ...che prodondità di analisi!!! hai provato a fare una domanda d'assunzione al "Geniale", o almeno al "Giulivo"?

    RispondiElimina
  34. Anonimo00:26

    Insomma Lame. una semplice valutazione, LA SOLITA, PER L'ENNESMIA VOLTA:

    - Per quale ragione chi come me ha votato Lega o Berlusca è "figlio di papi",
    e chi invece come te ha votato Rifondazione Comunista rifiuta l'etichetta di COMUNISTA? -

    Rispondi con criterio per favore e non con le solite battute per entusiasmare i tuoi... lasciamo perdere.

    ur_ca

    RispondiElimina
  35. ur_ca06:43

    @ Tafanus
    nella profondità anche gli "idioti" sentono intelligenti

    RispondiElimina
  36. ur_ca06:52

    Scusa Tafanus, vulgaris Tafanario

    Nella fretta si combinano bisticci.

    Intendo dire che scavare nelle cose semplici, è un modo per gli idioti come te di sentirsi intelligenti. Tutto qui

    RispondiElimina
  37. nome di fantasia13:25

    Che interessante dibattito: chi è più cretino di chi.

    Dal mio punto di vista, i tifosi, da qualunque parte stiano, sono tifosi e basta: non ragionano per fatti circostanziati ma parlano per partito preso.
    Siete più simili di quanto credete.

    RispondiElimina
  38. 'nome di fantasia' ha perfettamente ragione, però dimentica che il/la blogger è colui/colei che dà 'spessore' (o meno) e quindi non togliamo al/alla blogger il 'merito'(?) principale e il titolo di 'tifoso/a' (alias 'cretino/a')...
    Quindi diamo a Cesare quel che è di Cesare e a Lame....beh... lasciamo perdere....

    RispondiElimina
  39. luciano61, te l'ho detto anche altre volte. Se vieni qui solo per offendere me e gli altri puoi anche evitare. Anzi, evita proprio.

    Idem per ur_ca, che insiste ad offendere gli ospiti in casa d'altri.

    Mi avete rotto i coglioni tutti e due.

    RispondiElimina
  40. @ Gianni
    d'accordo, Nietzsche non c'entra con il Reich millenario. Però io non ho parlato di Ubermensch ma di superomismo, quindi della sua accezione volgare e mistificante fatta da chi lo ha mal interpretato.

    @ ur_ca
    tu stai solo crepando d'invidia.

    @ Duccio
    ciao e grazie per la citazione. :-)

    @ mozart2006
    Don Budget, che tristezza.
    Ci mancherà moltissimo.

    @ nike
    l'ananas non lo compera??? Ma non sa che la bromelina fa benissimo?

    @ cuorerossoA
    ur_ca è come quelli che, dopo aver dato del frocio a qualcuno si giustificano: "ma io ho tanti amici gay".

    @ ur_ca
    si può votare comunista senza essere comunisti. Lo so, è difficile da capire, non ti sforzare.

    RispondiElimina
  41. ur_ca23:52

    Lame dice:

    1) ur_ca, che insiste ad offendere gli ospiti in casa d'altri.

    - non offendo, mi difendo!

    2) ur_ca tu stai solo crepando d'invidia.

    - a cosa ti riferisci? al fayyo che tu scrivi blog e io no? per favore spiegati.

    3)ur_ca è come quelli che, dopo aver dato del frocio a qualcuno si giustificano: "ma io ho tanti amici gay".

    - cuorerossoA la credevo uomo. Quando si è presentata l'ho semplicemente apprezzata. L'unica che mi fa ribrezzo è la tua amica, sinceramente. A proposito perchè non banni anche le sue volgarità. Non oso immaginare che tu sia come lei.

    4) @ ur_ca
    si può votare comunista senza essere comunisti. Lo so, è difficile da capire, non ti sforzare.

    - Certo, come si può votare berlusca o lega senza essere "figli di papi"

    RispondiElimina
  42. @ ur_ca
    Penso che non sia difficile per te restare nel tema dell'argomento del giorno e trovare qualcosa da dire senza cadere nel solito "voi comunisti". Te lo ripeto, ed è l'ultima volta, smettila di fare il pappagallo petulante e commenta SOLO sull'argomento. A qui non frega niente nessuno come io sono o cosa faccio. Gli attacchi personali a me o agli altri non interessano ed annoiano solo, allontanando gli altri commentatori. Quindi non saranno più tollerati, ma segati di netto.
    Non comportarti come l'ubriaco nel bar che molesta gli altri.

    E questo vale anche per l'altro, quello che soffrendo del crampo dello scrittore e di periodica misoginia viene qui ad insultare.

    RispondiElimina
  43. 'l'altro' è colui che Ti riporta alla realtà, senza crampi e/o megalomanie tuttologhe: quelle sono solo Tue.
    Non voglio avere i Tuoi 'pregi'... tranquilla!

    RispondiElimina
  44. Luciano, credi proprio di fare bella figura venendo qui solo ad esternare la tua antipatia nei miei confronti? Se vuoi continuare a fare la figura del matto fai pure ma trovo la cosa terribilmente infantile. Quanti anni hai? No, perchè se ne hai più di sedici la cosa è grave.
    E poi non fai un buon servizio alla causa dei maschi.

    RispondiElimina
  45. Non sono 'missionario' di niente e di nessuno, il cattivo servizio al Tuo blog lo stai facendo Tu stessa, cara Lame, che prima offendi e deridi gli altri che non la pensano come Te, e poi Ti sorpendi se gli altri Ti sbugiardano continuamente e Ti replicano a tono e a modo (Ti piace il vittimismo?): è solo questione di maturità e di tolleranza e continuando così, cara Lame, rischi di azzopparTi da sola.
    Più comprensione e meno astio per i pensieri altrui(un piccolo consiglio da un ex-adolescente).
    Ciao:-)
    p.s.- non c'è alcuna antipatia per la Tua persona (a me, per fotuna, ignota), c'è solo un po' di fastidio per le Tue posizioni eccesive e fanatiche (un po' da bimba viziata... questo sì!).

    RispondiElimina
  46. @ luciano61
    i commenti dei blog dovrebbero servire a sviluppare gli argomenti trattati. Oltretutto questo non è un blog intimista dove si parla della mia persona. Quindi, il tuo continuo rimarcare negativamente i tratti della mia personalità (ipotetica perchè non mi conosci) denota solo in te una volontà di fare polemica di per sé, senza voler affrontare gli argomenti posti. Un atteggiamento non da ex adolescente ma da bambino dell'asilo.

    RispondiElimina
  47. 'il bambino dell'asilo', come scrivi Tu con la Tua solita stupida stizza, preferisce discutere, cara Lame, con gli altri Tuoi commentatori che con Te; almeno loro accettano opinioni diverse dalle proprie e non si tricerano dietro ad opportunistici vittimismi e ad infantili offese come Tu fai con me e con chi non Ti incensa: hai forse qualche problema di personalità irrisolta?
    Curati, cara amica, e non prendere anche questo mio gentile invito alla Tua persona come un'offesa, altrimenti rischi di avere una visione paranoide della realtà...
    Ciao :-)

    RispondiElimina
  48. @ luciano61
    Discutere con gli altri commentatori significa per caso insultare Chiara?
    Ad ogni modo, per evitare fraintendimenti, discutere con te è l'ultima cosa che mi interessa al mondo. Anzi, visto che non riesci a scrivere qualcosa senza parlare della mia persona, se eviti di commentare in futuro non fai un piacere a me ma agli altri commentatori.

    RispondiElimina
  49. Ora leggi anche nei pensieri di tutti gli altri commentatori?
    Non mi pare... almeno per Panty e altri...
    Più modestia e più tolleranza, please. :-)

    RispondiElimina
  50. Anonimo19:47

    chiedo scusa Lameduck, arrivo da altro blog, posso ancora fare un'appunto?
    Ritengo il post condivisibilissimo nell'analizzare la pecoronaggine di molti, ma... se iniziassi a leggerlo dal quarto paragrafo. Perchè trovo "Il tutto dandoti rigorosamente del "voi comunisti" anche se si rivolgono ad una persona sola" (innegabile, c'è qui l'esempio di chi ritiene "comunista" un insulto), ma subito prima, due righe sopra - ed ecco che non mi ci raccapezzo più - leggevo "Con legaioli e figli di papi non c'è dialogo perchè hanno (...)"
    E quindi generalizzare usando una categiria di pensiero o politica(mettiamo solo politica, nel caso del forzaleghismo) come se fosse un insulto (o indizio certo di cretinerie) non va bene se lo fanno gli altri, ma la puoi fare tu?
    Immagino l'incontro tra un berluscones cretino e una che come te sostiene che i berluscones sono tutti cretini: allora sì che si andrebbe avanti "ribaltando sistematicamente il discorso senza dare risposta oppure rispondendo a domanda con un'altra domanda".
    Ma noto solo io l'enorme contraddizione che c'è tra l'attacco insultante del tuo post ed il prosieguo?

    Pao

    RispondiElimina
  51. Caro Pao, non so se tutti i legaioli e figli di papi sono cretini. Sicuramente no, però si comportano come tali.
    Se è solo un problema di politically correct, forse avrei dovuto dire: "quei gentili signori che non votano lo stesso partito dei comunistacci".
    Sai, a furia di sentirsi chiamare komunistelli, sinistri, sinistrati, si ha voglia di rendere pan per focaccia.
    Ad ogni modo questo è solo un sofisma sulla semantica. Parliamo della sostanza del post, se vuoi.

    RispondiElimina
  52. Non basta il solito vittimismo per rispondere alle pertinenti osservazioni di Pao, purtroppo chi inizia a lanciare per prima il sasso delle provocazioni, non sempre riesce a nasconderlo a tutti e stavolta anche Pao se n'è accorto...
    Non basta tirare in ballo "un sofisma sulla semantica" per far dimenticare un brutto vezzo di eccessiva e reiterata aggressività verbale: meglio riconoscere l'errore, cara Lame, proprio per non stravolgere anche la 'sostanza' dei fatti e non solo quella del post (ora una coperta un po' corta).
    Senza alcuna offesa o acrimonia, ma solo per il desiderio di non veder sempre contrabbandata la realtà degli 'eventi' com misere scuse.

    RispondiElimina
  53. Anonimo23:20

    gentile lameduck.... EH?? e checciazzecca il politically correct e la semantica? Suvvia, non posso certo pretendere un chiarimento, ma questa non la prendo come una risposta seria...

    Quello che intendevo dire è che ci sono cretini e intelligenti tra i sostenitori di qualsiasi idea (nello specifico: politica). Molti berluscones (cretini) sostengono che chi la pensa a loro diversamente ("comunisti", "sinistri" o "interisti" a questo punto non conta più) siano persone poco valevoli: tu ottimamente descrivi il loro tipico modo di porsi, e come sia inutile tentare di discuterci. Ora, anche molti sinistri (cretini) identificano inequivocabilmente il sostenitore di Berlusconi come persona di poco valore; spero tu non sia tra questi (sono un nuovo lettore), altrimenti tanto vale smettere di discutere (appunto...!!).
    Insomma, prima di tanto bene descrivere la pecoronaggine altrui, quel generalizzato "(i leghisti e forzisti) hanno due schemi in tutto racchiusi in un paio di neuroni tenuti assieme da un quintale di fuffa inerte coibentata da strati tossici di amianto televisivo" stona, e forte. E non per questioni semantiche, ma concettuali.
    Pao

    RispondiElimina
  54. E tutto quello che scrivi, caro Pao, è ancora poco rispetto alle 'carinerie' rivolte a chi dissente dal Lame-pensiero: subito (come è capitato a me) si viene etichettatto per uomo di destra (e ciò non è vero, almeno nel mio caso), per 'talebano' (?) e, nell'apoteosi dei complimenti, per cerebroleso con difficoltà erettive e/o con misure falliche inadeguate (a cosa? Stiamo ancora con il righello in mano?).
    Chiedere di confrontarsi sui fatti e sulle opinioni personali (come ha più volte richiesto il sottoscritto e tanti altri) si viene subito tacciati per 'molestatori' e poi silenziosamente bannati...
    E questo e quanto: Ti basta?
    Ciao :-)

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...