martedì 23 giugno 2009

Giornalisti immagine

"Non c'è ancora una notizia certa". "Sono solo chiacchiericci".

Nei giorni scorsi, quando al TG1 non si è parlato di Berlusconi neanche per sbaglio, mentre i giornali di tutto il mondo ridacchiavano di un premier che intrattiene ragazze a gettone con più cerone in faccia di un attore del teatro kabuki, Minzolini ha parlato di cose serie. Per esempio del ritorno del viaggio in pullman. E per stare tranquilli ha fatto leggere il TG alla Susanna Petruni e ad Attilio Romita, due persone fidate. La guardia pretoriana, in pratica.
Stasera però (ad urne chiuse, così ormai non può più fare informazione) ha tirato fuori le unghie e ha finalmente nominato la "signora", citando un'intervista di Berlusconi ad Alfonso Signorini su "Chi"(hai detto il duello Frost-Nixon!) nella quale lui, lo credereste? smentisce. "Non ho mai pagato una donna", ha affermato. Pare che a quel punto si siano incrinati i vetri.

Nel giornalismo italiano nascono sempre nuove figure professionali: il giornalista tampone, il giornalista difensore; il giornalista immagine, quello deputato a far risaltare la meravigliosa aura del premier ogni volta che va in società. Esistono anche i giornalisti che si fermano per la notte. A differenza delle escort e basta, che se non vengono pagate il pattuito sull'unghia si incazzano come iene e vanno a portare i nastri in Procura, non tradiscono, perchè lo fanno per puro amore.
Spesso tutte queste componenti professionali si fondono nel giornalista maggiordomo.

Compìto, educato, ben vestito, inappuntabile, gran cerimoniere della difesa della reputazione del padrone ad ogni costo e comunque, anche di fronte all'evidenza. Soprattutto il giornalista maggiordomo non fa domande. Esegue gli ordini.
Come e meglio di un butler inglese, anche se non siamo ai livelli sublimi del Mr. Stevens di Anthony Hopkins in "Quel che resta del giorno", quello che non prestava mai attenzione ai discorsi dei signori (in odore di filonazismo) perchè l'avrebbero "distratto dal suo lavoro", egli soprintende sugli altri servitori e si adopera affinchè Sua Signoria non venga disturbato da fatti disdicevoli di ogni sorta.
Il che, nel romanzo di Ishiguro, vuol dire far sparire una tigre che era entrata in salotto, ma al TG1 può voler dire far evaporare qualche decina di ragazze immagine più una escort decisa a far valere le sue ragioni.

"Non ne abbiamo parlato perchè erano solo voci".
Ossia, le ragazze hanno fotografato tutto neanche fossero state turisti giapponesi, immortalandosi perfino nel cesso reale; hanno registrato tutto, compresi gli strilli e i venti di culo, ci sono le foto su tutti i giornali del mondo ma non è certo che fossero a palazzo o in villa a fare che.
E poi, come suggeriscono neanche tanto velatamente gli esponenti del centrodestra interrogati sulla questione: "Se una è una puttana allora è sicuramente bugiarda."
Chissà se è vero il contrario, e cioè se chi è bugiardo è sicuramente una puttana? Fossi in Sua Signoria mi sentirei tirato in ballo.

19 commenti:

  1. OT
    Siete pregati di non rompere i coglioni con il qual è senza apostrofo. A me, ed ad altri milioni di persone, alle elementari è stato insegnato il qual'è con l'apostrofo. Vi sono scrittori illustri che il qual lo usano con e altri che lo scrivono senza l'apostrofo. Grammaticalmente sono ammesse entrambe le forme.
    Rimarcare in continuazione il presunto errore è da bimbiminkia con la penna rossa.

    RispondiElimina
  2. raggletaggle23:04

    C'è pure il mistero del volume della Treccani mancante, nel video alle spalle di Scodinzolini.
    Ci teneva i piedi appoggiati sopra?
    L'avrà utilizzato come raccoglitore di fiori secchi?
    Come rialzo per la statua del Papi?

    RispondiElimina
  3. Adetrax00:06

    Attendiamo un altro filmato di Stewart con gli ultimi aggiornamenti (scommetto che pensava di aver detto il massimo che si poteva e invece sarà meglio che si tenga forte per i continui sviluppi delle telenovele di papi).

    Come già detto in passato, interpretare il linguaggio di papi è semplice, basta invertire tutto quello che dice o che attribuisce ad altri quando invece dovrebbe riferirsi a se stesso.

    Ad esempio, quando dice che c'è un complotto eversivo in atto contro di lui vuol dire che lui sta portando avanti un complotto eversivo e che gli altri lo disturbano.

    Quando dice che la "signora" è stata pagata molto bene da altri per costruire uno scandalo (alias insidiare la sua altissima moralità), in realtà si riferisce a se stesso e così via.

    Allucinante ?

    Forse, ma il bello (o il brutto) deve ancora venire e non si intravede il fondo di questo vortice.

    Per quanto riguarda il comportamento dei giornalisti maggiordomi mi pare che sia simile a quello dei sostenitori comuni di papi, ovvero loro sostengono una causa, una lotta per raggiungere degli obiettivi.

    Quali siano realmente questi obiettivi non è proprio chiaro a tutti, ma l'importante è partecipare e il gioco di squadra li eccita più dello squadrismo calcistico, inoltre Silvio non li delude mai perchè è sempre all'opera per spazzare via ogni più piccola traccia di decenza e pudore.

    In breve questi soldati si sentono parte di un esercito interclassista che vince perchè si comporta senza remore in una guerra necessariamente sporca (perchè con i bolscevichi non c'è alternativa) ove tutto è lecito.

    Oltre a questi nobili obiettivi ci sono le gratificazioni che consistono nelle 3 S, ovvero: soldi, successo e sesso (certo non per tutti ma l'importante è crederci).

    Quando si pensa a papi morbosamente attratto dalla presunta purezza angelica delle sue ragazze, come si fa a non pensare all'idea della ricerca della purezza per poter poi sottilmente corrompere con più gusto ?

    Se finora il pensiero di spaziare dalle quasi maggiorenni alle anta più indurite poteva sembrare audace, da ora in poi nessun problema, se lo fa papi vuol dire che la cosa è sdoganata e si può fare.

    La cosa più eccitante di tutte però è la battaglia quotidiana per la difesa del conducator.

    Cercare di confutare, per lavoro o per passione, fatti concreti e verità quasi incontrovertibili è sicuramente qualcosa che impegna a fondo le capacità intellettive ed emozionali di questi talebani politici.

    Messi assieme, tutti questi elementi producono un coinvolgimento simile a quello che provano i partecipanti ai giochi di squadra ben remunerati.

    Infine, l'applicazione a tutto campo della ragion di stato, o meglio della ragion di Silvio, con una dedizione da pretoriani di Cesare, non si può fare solo con il cervello ma occorre concedere anche un bel po' di cuore al Silvio-PdL.

    Volendo malignare un po' si potrebbe insinuare che a forza di vedere i simboli animati del biscione sibilare nell'ex giardino dell'Eden della società italiana, qualcuno si è auto-convinto a dare anche qualcosa in più.

    RispondiElimina
  4. Lameduck ,ho letto il commento senza aver letto il post e sono rimasto fermo a rileggerlo!ti auto correggi o ti autogiustifichi da sola?
    non è polemica a me va bene l'apostrofo o non l''!
    leggo il post

    RispondiElimina
  5. Grazia01:04

    Se non riuscite a vederlo nel blog questo e' un'altro link
    http://www.youtube.com/watch?v=QeRPF8kB198

    RispondiElimina
  6. chi e' causa del suo mal pianga se stesso .la colpa di tutto e' di berlusconi che con la sua politica ha costretto tutti i comunisti italiani ad emigrare e diventare giornalisti di tutte le piu' importanti testate mondiali per ordire questo complotto ai suoi danni.FORTI QUESTI COMUNISTI!!! ^!^ ora non gli resta che emigrare anche lui se si vuol salvare da tutte queste pulzelle inferocite.l'unico che veramente si sta struggendo in questo momento e' emilo fede, il suo amore l'ha tradito con delle sgualdrinelle da due soldi.che chieda anche lui il divorzio? per tornare alle cose serie lo dice luca sofri chi e' minzolini--http://www.youtube.com/watch?v=fNjnBE7-JCg&feature=related

    RispondiElimina
  7. @ lele
    Il primo commento non era rivolto a qualcuno in particolare ma a chi voleva intendere.
    Mi sono innervosita perchè c'è sempre un simpaticone (ma credo di sapere chi è) che mi riprende in continuazione con il qual è.
    E' una cosa stupida perchè è risaputo che sono ammesse entrambe le forme.

    RispondiElimina
  8. simona_rm10:29

    OT
    "Siete pregati di non rompere i coglioni con il qual è senza apostrofo. A me, ed ad altri milioni di persone,"

    mi associo a questa tua, con adorazione. STOP.

    RispondiElimina
  9. Da CoupdeTheatre:

    "Le smentite a ripetizione rivelano solo che abbiamo una classe politica nuova che non ha ancora assimilato il fatto che un politico è un uomo pubblico in ogni momento della sua giornata e che deve comportarsi e parlare come tale. […] Quattro anni fa, e cioè in tempi non sospetti, scrissi che la nomina di Giampaolo Sodano alla Rai nasceva dai salotti di Gbr, la televisione di Anja Pieroni. Oggi penso che se noi avessimo raccontato di più la vita privata dei leader politici forse non saremmo arrivati a tangentopoli, forse li avremmo costretti a cambiare oppure ad andarsene. Non è stato un buon servizio per il paese il nostro fair play: abbiamo semplicemente peccato di ipocrisia. Di Anja Pieroni sapevamo tutto da sempre e non era solo un personaggio della vita intima di Craxi. La distinzione fra pubblico e privato è manichea: ripeto, un politico deve sapere che ogni aspetto della sua vita è pubblico. Se non accetta questa regola rinunci a fare il politico"

    (E' proprio lui: Augusto Minzolini!)

    RispondiElimina
  10. OT
    "E qual è quei che volontieri acquista" (D. Inf I,55)

    "L'aggettivo QUALE può subire il troncamento in QUAL (senza apostrofo)davanti alle voci del verbo essere che cominciano per E (qual è,qual era) ecc."

    Sempre gustose queste dispute.Ricordo ai cruscanti che non esiste solo una grammatica rigidamente normativa ma anche una descrittiva -e altre ancora...-

    RispondiElimina
  11. simona_rm14:53

    concordo con la visione data da Adetrax sulla "squadra" dei difensori del Sommo Bugiardo: essere tutti uniti (e ben pagati) per svolgere questo lavoro, deve dargli un senso di appartenenza e coralità che fa da stimolo alla difesa. Sanno perfettamente che se cade berlusconi, loro saranno costretti a ...trovarsi un lavoro.

    La coesione di questa maggioranza di governo è proprio nell'essere tutti complici. Continueranno in questa complicità perchè gli fa comodo. Non c'è ideale, decenza o etica da difendere, nulla di questo; c'è solo l'interesse individualistico dei castali che vogliono rimanere dove sono. Difenderanno il bugiardo a costo di qualunque bugia e qualunque lecchismo, negando tutte le evidenze negabili. Giornalisti, avvocati, parlamentari, tutti.

    Fintanto che lui paga, loro obbediscono. Il problema è quando non paga (vedi D'Addario). Ma è una leggerezza che non si ripeterà.

    RispondiElimina
  12. Lameduck
    bellissimo il post!
    Più che giornalisti mi sembrano delle "escort"(non ford)!
    Hai provato a dire al simpaticone o simpaticoni che il qual é e il qual'è se lo sbattano nel culo?(però molte volte,non capiscono alla prima)
    simona_rm
    forse ,perché è taccagno o perché pensa di aver fatto una prestazione super!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Il direttore Minzolini appare al Tg1 e spiega: "Non mi occupo dei festini a casa del Premier. Anche perché non mi ha mai invitato". Ammirevole anche la linea difensiva di Libero: "La figa piace a tutti, Prodi è impotente, i negri stiano a casa loro, non rompeteci i coglioni".

    RispondiElimina
  14. @simona. purtroppo di m.stevens ce ne sono anche a sinistra senza i quali il berlusca sarebbe fottuto da un pezzo.speriamo che al prossimo congresso Partito Deficenti si diano una bella purgata perche' e' li'nell'intestino che si annidano i vermi

    RispondiElimina
  15. Amichetta12:31

    Sai che ti dico, papera?
    Non l'avrei mai creduto possibile, ma a me sta Patrizia D'Addario piace un sacco.
    E' una donna coraggiosa e che sa il fatto suo.
    (Ora capisco perché Berlusca preferiva le ventenni alle quarantenni... ;-))

    RispondiElimina
  16. simona_rm14:01

    @lele 0.54
    "perché pensa di aver fatto una prestazione super!!!!!!!!!!!!"

    nulla di più facile, magari quando le ha telefonato in albergo il giorno dopo è stato per ricordarle che non gli aveva fatto la òla!

    RispondiElimina
  17. @ raggletaggle
    Come fermaporta?

    @ Garguz
    Naaaaaa! Non ci posso credere, è proprio lui??

    @ Alessandro B.
    Giusto per puntualizzare.
    Mario Tobino, che non era proprio un analfabeta, e come lui altri scrittori, usano il qual'è con l'apostrofo.

    @ simona_rm
    tutti "nei secoli fedeli"? Uhm, ho i miei dubbi. Fintanto che il nano è in sella ok, ma quando seguirà il destino di Bettino Craxi temo che di papiminkia ne resteranno in pochi. Agli italminkia piacciono i cavalli vincenti.

    @ rossoallosso
    Maggiordomi "maanche" cocchieri.

    @ Amichetta
    Si, anche a me la Patrizia piace molto. Anche perchè solo una donna sa come vendicarsi.

    RispondiElimina
  18. Quando ho ascoltato Minzolini nel suo spendido assolo, ho capito perfettamente a chi si rivolgeva. Era un omaggio al suo padrone.
    Il primo giuramento nel suo nuovo ruolo.

    RispondiElimina
  19. l'orizzonte degli eventi prende pieghe tragiche. Non il tuo blog, l'orizzonte vero e proprio.
    Purtroppo ci siamo abituati alle smentite e alle sue supercazzole.
    Le troviamo divertenti.
    La massa ci crede pure.
    http://riciardengo.blogspot.com/2009/06/tarapia-tapioco-prematurata-la.html

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...