martedì 16 giugno 2009

Papi mit uns

Se fosse stato progettato da Papi, il Titanic non sarebbe mai affondato.

Se avesse seguito i consigli di Papi e non avesse voluto fare di testa propria, l'Uomo di Similaun non sarebbe uscito di casa con quel tempaccio, quel giorno.

Se Marconi non si fosse trovato un pomeriggio in un bar con Papi che gli parlava di televisioni, non avrebbe mai inventato la radio.

Leonardo Da Vinci era solo un creativo pagato per concretizzare le mirabolanti intuizioni di Papi.

Baggio sbagliò il rigore ai mondiali americani perchè volle fare di testa sua e non seguì i consigli di Papi. Come Gullitt, Van Basten, Sacchi, Ancelotti, Zaccheroni, Kakà, Maldini, Schevchenko, ecc. ecc. ecc....

Se Papi avesse messo una parola buona con Pilato, Gesù si sarebbe salvato.

Se Papi avesse creato il mondo avrebbe lavorato anche di domenica, Lui.

Brutti atei comunisti che non siete altro. Il "Papi worshipping" è la religione del futuro. Altro che Tom Cruise e Scientology. I credenti sono già tra noi a milionate. Fate una prova. Usate una delle precedenti affermazioni durante la conversazione con un papiminkia. Al novantanove per cento lui o lei risponderà annuendo vigorosamente come se aveste recitato i vecchi e logori comandamenti.

Vista l'aria che tira, scommetto che un giorno queste affermazioni diventeranno:
1) Notizie nella scaletta del TG1;
2) Capitoli della nuova storia del mondo riscritta dopo aver finalmente eliminato i testi scolastici comunisti.
3) Fatti e prove assolutamente vere ed incontrovertibili della natura divina di Papi.

Nel mondo reale, quello non raccontato dalla mezzobusta di fiducia, oggi Papi è stato a Washington e Barack gli ha detto: "Scusa coso, come ti chiami, ci avanzano tre alqaediani da un'unità locale in dismissione a Guantanamo. Li mettiamo nel tuo garage, ok?"


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

16 commenti:

  1. cos'é, il nuovo Decalogo?!?

    RispondiElimina
  2. C'entra poco, ma va detto: mitt con due tt in tedesco non vuol dire nulla. Di t ne basta una: Papi mit uns. Quanto a Trapattoni: also spricht oppure also sprach, a seconda che si voglia dire così parla o così parlò.

    Scusa, ma andava detto.

    RispondiElimina
  3. Adetrax23:55

    Nel mondo reale, quello non raccontato dalla mezzobusta di fiducia, oggi Papi è stato a Washington e Barack gli ha detto: "Scusa coso, come ti chiami, ci avanzano tre alqaediani da un'unità locale in dismissione a Guantanamo. Li mettiamo nel tuo garage, ok"?

    Non proprio, a quanto pare i due si amano follemente.

    Great to see you, my friend!

    "Sono qui a collaborare con il Presidente Obama, così come è successo in precedenza con i presidenti Clinton e Bush". "Sarei molto lieto - ha aggiunto Berlusconi - se continuando i nostri rapporti si possa (n.d.r si potesse) arrivare ad una amicizia, direi che abbiamo ben cominciato".

    A tal proposito, il leader americano ha assicurato che "Berlusconi è un grande amico" e che i legami tra i due Paesi sono ora "più forti". "Abbiamo cominciato bene" ha detto Obama. "Mi aspetto sempre dal premier Berlusconi - ha aggiunto - una opinione franca e onesta". "Oltre al fatto che a me il premier Berlusconi piace personalmente - ha proseguito Obama - anche i nostri popoli si amano e hanno profondi legami e profonda comunità di valori"
    .

    Bacio, bacio, bacio !

    A quando le nozze ?

    Ah, questi seduttori ... non è che usano le minorenni per non perdere la mano fra un incontro politico e l'altro ?

    Certo che sentire Obama che dice che a lui piace B. fa capovolgere il mondo, sarà vero ?

    RispondiElimina
  4. Probabilmente viviamo in universi paralleli. Forse sono le famose convergenze parallele; ecco le dichiarazioni di Obama che trovo scritte sul mio giornale non italiano:

    ”Ho ringraziato il premier Berlusconi per il suo appoggio alla nostra politica di chiusura di Guantánamo” Come dire: “Grazie, Coso, te ne ho rifilati tre.”

    “Berlusconi è un grande amico degli USA”. Che altro poteva dire, Coso è venuto qui a rompere?, eppoi Coso è amico degli USA, mica mio.

    ”Le nostre relazioni sono molto strette e so che continueranno così fino a quando noi due occuperemo le nostre posizioni”.... e dopo potrò finalmente mandarti affanculo [N.d.T.].

    Poi c’é un paragrafo sibillino di un giornale che non fa mai commenti alla cronaca, riporta sempre dichiarazioni e fatti pari pari e riserva i commenti esclusivamente agli editoriali:
    Il premier italiano, sempre ricevuto bene a Washington durante i mandati di George W. Bush (2001-2009), disse che vorrebbe collaborare con Obama con la stessa intensità: ”Spero di poter costruire una relazione diretta e amichevole con il presidente Obama. Mi piacerebbe fosse così”.

    Segue un’altra leccata personale a Obama da parte di Berlusconi, mentre Obama di personale non ha detto niente:

    ”È tranquillizzante e piacevole vedere che il destino della maggiore democrazia del mondo è in mani così buone”.

    A me da l’impressione che Berlusconi non sia a ndato a fare una visita di Stato, ma sia andato a cercare un altro amichetto per poi dire al tiggì che ha un altro amichetto.
    Dulcis in fundo, il giornale riporta i precedenti fra Obama e Berlusconi, cioè il “Mr Obama Mr Obama” di Londra e il “giovane, bello e abbronzato”. Una meravigliosa meraviglia da leggere.

    RispondiElimina
  5. Ciao Lame,
    grazie. Sei riuscita a farmi sorridere in una giornata di m...:-)

    Francesco

    RispondiElimina
  6. in realta' di quello che si sono detti non e' trapelato nulla.quello che ne e' uscito e' la solita prevedibile propaganda.penso invece a giudicare dal tono dimesso con cui si e' prostrato il nostro giullare e'che si sia preso un cazziatone mica da ridere.impossibile che non abbiano parlato di gheddafi e son sicuro in termini poco lusinghieri per il nostro nano di corte proprio perche' non e' trapelato nulla.in merito ai "consigli" dettati dal nostro ducetto, obama sicuramente si e' toccato i maroni, un po' di scaramanzia non guasta quando hai a che fare con nanipiscicagnoli.

    RispondiElimina
  7. Quando il linguaggio dell’adulazione diventa predominante (mi sembra fosse Hegel a dirlo), è segno che nello spirito di una società si è rotto il collegamento tra forma e contenuto.

    Siamo su un immenso palcoscenico, e la claque ormai predomina sul pubblico pagante.
    Se non altro abbiamo occasione di vivere in una situazione da manuale, di quelle che poi, finito tutto, verranno studiate a lungo.
    Naturalmente, e come sempre, questo non sarà di nessun insegnamento.

    RispondiElimina
  8. Adetrax20:27

    @Salazar

    Ovviamente il tuo giornale sminuisce la notizia perchè fa parte della cospirazione esterna favorita da Murdoch, i komunisti e i loro simpatizzanti che sono miliardi; dopotutto Silvio ha anche detto che i giornali (a parte qualcuno) sono pieni di spazzatura quindi se l'ha detto lui ...

    Battute a parte, mi sto chiedendo che senso abbia prendersi 3 ex detenuti di Guantanamo, ovvero sarà un problema degli USA gestire questi detenuti, si o no ?

    Insomma cosa sono, rifiuti speciali da smaltire per cui è cosa buona è giusta dare una mano per disperderli ?

    Ma poi questa è un'idea di Silvio o cosa perchè non mi pare che altri paesi abbiano intenzione di accettare questi detenuti.

    Ormai siamo nell'allucinante mondo di S.B. (dove niente è normale, non il presente e tantomeno il futuro).

    RispondiElimina
  9. Eh eh ehe h lame,

    bravissima, tutto vero. Del resto più o meno è già questo il Tg1 e fa piacere essere accompagnati in questa lotta-denuncia al tg più schifoso mai visto.

    Mi permetto di aggiungere una cosa:

    Barack Obama non avrebbe mai schiacciato una mosca con le mani se prima non avesse già toccato Papi... merda più, merda meno...
    http://riciardengo.blogspot.com/2009/06/obama-schiaccia-una-mosca-gli-italiani.html

    RispondiElimina
  10. @ Adetrax
    Ma guarda! Mi ero sempre chiesto perché c’era quel ritratto di Karl Marx vestito da Zorro vicino alla testata. Ma sai, bevo il giornale al mattino mentre leggo il caffè: a quell’ora non sono molto ricettivo.
    Perché papi s’è preso i detenuti? Perché secondo me ha ragione rossoallosso: cazziatone con fiocchi e controfiocchi, e se non si prendeva almeno i detenuti lo sbattevano fuori dalla Casa Bianca a calci in culo.
    Eppoi, chissà cos’altro ha promesso di quello che non si può dire; tanto non è mica roba sua, è roba di quei coglioni di italiani.

    RispondiElimina
  11. @ saamaya
    più o meno... ;-)

    @ albigin
    a parte la matita rossa e blu, hai nulla da dire sul merito del post?
    Sai è bellissimo essere sempre ripresi sulla propria dislessia.
    Scusa ma andava detto.
    ;-)

    @ adetrax
    lascia stare i tg italiani. La realtà è quella raccontata da Salazar. Obama, il nano, non se lo inchiappetta proprio.

    @ Gianni
    Beh, se non altro a teatro ogni tanto arrivano anche le uova e i pomodori. Speriamo.

    @ Riccardo
    Obama è un grande, anche come acchiappamosche.

    @ salazar
    lui dice che non ha mai pagato donne. Certo, come ha detto qualcuno, "gliele paghiamo noi".

    RispondiElimina
  12. @ Lame: lui dice che non ha mai pagato donne.

    Che bugiardo...

    E' una battuta, vero?

    Pagava, pagava... e alla grande! :-)

    RispondiElimina
  13. @adetrax..guarda questo video che risale al 2006;http://www.youtube.com/watch?v=WiYppEt5QSY&feature=related

    RispondiElimina
  14. Adetrax19:38

    @rossoallosso

    Ho visto, scommetto che Obama sperava di non incontrarlo più e invece gli toccherà non solo di vederlo spesso ma anche di dargli qualche bacetto (eh si, prima o poi sarà inevitabile).

    @salazar + lameduck

    Non credo molto alla teoria del cazziatone, Obama è stato gentile anche se giustamente distaccato, al contrario Silvio era un po' nervoso, forse sia per i mancati bacetti (che George gli dava senza problemi) sia a causa di tutti gli ultimi eventi, ormai ogni mese è coinvolto in qualche scandalo e quindi sentiva sicuramente di avere la coda di paglia.

    Resta il fatto che dopo un anno di corteggiamenti fra Obama e Walter (yes we can), l'unico che è scomparso è proprio Walter e al suo posto c'è "papi".

    Per quanto riguarda i detenuti di Guantanamo, Silvio era un po' di tempo che ne parlava (fra l'altro ne aveva accennato anche nell'intervista con Paula Newton fatta lo scorso maggio), quindi non so se c'erano accordi preventivi sul loro smistamento (che per me resta un'americanata che si poteva evitare); in ogni caso dagli iniziali 10-15 ipotizzati si è scesi a 3 che probabilmente sono il minimo sindacale.

    Resta da vedere chi si prenderà gli altri, se quasi nessuno lo farà allora questo trasferimento sarà da intendersi come una mezza punizione.

    In ogni caso, in futuro basterà un indultino e ... oplà, anche gli ultimi presunti terroristi spariranno del tutto.

    Non solo, visto che ultimamente hanno pensato di utilizzare ex detenuti come guardie anti-scippo per proteggere i turisti, credo che anche quei "terroristi" andranno benissimo per la bisogna, già vedo la pubblicità attira-turisti:

    Italia, il paese più sicuro di tutto il mondo, venite che noi sappiamo come proteggervi.

    RispondiElimina
  15. Anonimo23:05

    Papi come Jack Norris? Buona questa.
    Vanda.

    RispondiElimina
  16. Adetrax21:44

    Come Chuck Norris ?

    No, perchè tutte quelle condizioni ipotetiche si avverano solo nelle sue fantasie.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...