martedì 28 luglio 2009

Qui non si parla di figa

L'incredibile disavventura censoria capitata a Rita Charbonnier durante la presentazione del suo libro "La strana giornata di Alexandre Dumas", in una RAI ritornata improvvisamente EIAR, mi ha fatto ritornare in mente un avviso che vidi appeso in un vecchio bar romagnolo, sperduto in cima ad un monte. Era un cartello di epoca fascista, sopravvissuto grazie alle nostalgie del gestore e recitava in grassetto: "QUI NON SI PARLA DI POLITICA".

Settant'anni dopo, a quanto pare, nella televisione italiana è meglio non parlare di ciò di cui si occupa principalmente il suo proprietario, ovvero una cosa calda e pelosetta.
Difficile però, visto che in TV la cosa innominabile ci viene scodellata in grande quantità dalla mattina alla sera.
Non potremmo ritornare, come ai tempi di Benito, a limitarci a non dover parlare di politica?

Sono in vacanza ma chiavettamunita, quindi non avete scampo. Fate i bravi perchè vi vedo.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

8 commenti:

  1. Buon vacanza, Lame!!!

    questo post però contiene un errore: non è vero che il Presidente del Consiglio si occupi interamente di politica. Io credo invero che si occupi di tante altre cose e poco sappia di res publica

    ;-)

    RispondiElimina
  2. io capisco che e' un'occasione unica divulgare un proprio libro tramite la rai, pero' non capisco perche' si e' prestata a fare questo giochino.avrebbe potuto parlare a ruota libera(era in diretta o sbaglio?)sai che pubblicita?e poi di cosa avrebbero potuto accusarla?di avere accostato il giullare al re?ma andiamo!!!e' assolutamente ridicolo.credo che dovremmo tutti smetterla di autocensurarci e poi lamentarci dopo,lo ritengo insensato.a volte bisogna avere il coraggio di prendere le cose di petto se non altro per la nostra stessa dignita'.un saluto a rita. vedro' di leggere il suo libro,visto che si e' immolata merita un premio.

    RispondiElimina
  3. @ rossoallosso
    Temo che non avrei potuto parlare a ruota libera. La televisione non è un palco in una piazza. C’è una regia. Bisogna essere inquadrati e avere il microfono acceso per poter essere uditi. D’altra parte, può anche darsi che sul momento mi sia venuta una sindrome da brava ragazza che esegue il compito assegnato. Grazie per l’intenzione di leggere il libro. Se ti va, poi fammi sapere cosa ne pensi.

    RispondiElimina
  4. @RITA
    mi ero ripromesso di scrivere una premessa della quale mi sono ricordato dopo aver inviato il post e cioe' che non avendo mai frequentato salotti, tantomeno televisivi, non ho idea di come funzioni la cosa quindi presumo tu abbia agito nella maniera a te piu' congeniale.il mio non voleva essere un rimprovero personale era piu' uno sfogo a un senso di frustazione vedendo queste prevaricazioni,di come viene usata una tv pubblica che dovrebbe essere al servizio di tutti e non di uno solo.con simpatia

    RispondiElimina
  5. @ rossoallosso
    Grazie per il chiarimento. La simpatia è reciproca!

    RispondiElimina
  6. Beh buone vacanze, e buona idea quella della chiavetta.
    Comunque sia anche noi ti guardiamo, per cui fai la brava anche tu
    http://oknotizie.virgilio.it/info/11a542d1c34ead9a/il_mio_bimbo_e_solidale.html#290440996d536ae8
    ehehehhehehe

    ciao ciao

    RispondiElimina
  7. Pur non essendo mai apparsa in televisione so che di spontaneo c'è ben poco in quanto vediamo. Le interviste sono preparate, le domande concordate. Si fa anche per comodità, per mettere a proprio agio
    chi non è abituato alle telecamere. Quando vai in onda (a me è capitato solo in radio), il panico ti viene ed è facile impapocchiarsi. Se si concorda prima di cosa parlare è più facile cavarsela.
    In questo caso però si è trattato di vera e propria censura preventiva, e Rita si è trovata in una situazione difficile da gestire. O così o Pomì, in pratica.

    RispondiElimina
  8. e anche portatilemunita, evidentemente!

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...