domenica 16 agosto 2009

Ministri del Pari Opportunismo

Che cosa tiene incomprensibilmente assieme nello stesso consiglio dei ministri uno che con la bandiera italiana, lo ha già detto più volte, ci si pulirebbe le terga e chi la bandiera nazionale, l'inno nazionale, il nazionalismo li ha sempre avuti come cardini della propria ideologia politica tanto da usarli come simbolo in tutte le salse?

E cosa permette che dei nazirazzisti con il mito farlocco del "Nord" duro e puro facciano lingua-linguetta ogni giorno con esponenti del più profondo Sud, compresi personaggi più o meno presentabili e collusi con le consorterie, le mafie e i sistemi? Insomma, dimenticando la loro missione di lotta al terronismo?

Cosa, infine, permette ad un anticomunista che ha iniziato addirittura come "uomo di sinistra", che si è iscritto ad ogni circolo e loggia possibili pur di diventare imperatore d''Italia di essere un paradosso della fisica, ovvero di essere capace di tenere assieme materia ed antimateria?
Il segreto è un solo e si racchiude in una parola: opportunismo.

L'Italia pare aver finalmente trovato una sua stabilità politica all'insegna del più puro e bieco opportunismo. Altro che illuminismo, eminence.
Non che l'opportunismo politico non esistesse ai tempi di Andreotti e Berlinguer, però allora non avresti mai e poi mai potuto confondere la destra con la sinistra. C'era perfino l'opposizione, pensate.

Oggi, ognuno applica il metodo del proprio particulare machiavellico e tira a campà. Cosa voglio ottenere? Questo e quello. Per ottenerli devo accompagnarmi a persone che non frequenterei mai volontariamente. Anzi, devo proprio dar loro il culo. Ebbene lo faccio senza alcun imbarazzo nè vergogna.
Aggiungiamoci il tornaconto in denaro e abbiamo anche il caro vecchio incentivo economico.
Abbiamo un presidente puttaniere ma è la politica che è puttana e puttane sono tutti i politici.
Compresi quelli dell'opposizione che, o fanno i contemplativi e non sono quindi meno sporcaccioni, o reggono il moccolo.
Qualcuno che osserva questo panorama desolante ancora riesce a scandalizzarsi, come succede quando vedi certi numeri estremi nei film porno e ti chiedi: "Ma come faranno?"
Loro invece non conoscono la vergogna. Fanno tutto, basta pagarli. Ogni tanto si trova una prostituta che rifiuta certe pratiche. I politici di oggi no. Amano tutti i canali e non hanno mai fretta. Non rifiutano nemmeno il bacio alla francese e, ovviamente, fanno tutto senza guanto.

Prendiamo per primi i leghisti.
Negli anni novanta consideravano Berlusconi un mafioso. Ogni giorno pari chiedevano al Berlusconi mafioso conto delle origini delle sue fortune. I giorni dispari si chiedevano anche se non si fosse venduto agli aborriti mafiosi del Sud, contaminando il Nord con gli interessi delle cosche. E' tutto vero, basta rileggere i vecchi numeri della "Padania".
Bossi, il padre di Renzo, cioè, era il più scatenato. Oggi non parla più di mafia e non per colpa dell'ictus. Anzi, il suo ministro degli opportunismi interni è capace di dire che praticamente, grazie al governo Berlusconi, la mafia è sparita. Davvero, gli hanno sequestrato una mappata di conti correnti con qualche milione di euro, hanno arrestato qualche boss e credono di aver tagliato le gambe a 'O Sistema.
Silvio ha detto loro, certamente in uno degli stage settimanali per aspiranti opportunisti: "Andate lì e sparatele grosse. Tanto nessuno controlla e i giornali e le tv sono cose nostre".
Oltre al mafioso Berlusconi, i leghisti di una volta ce l'avevano anche con i fascisti. Ora, a parte gli aennini che sono riusciti a smettere e quelli in via di disintossicazione completa dalla scimmia fascista, ogni tanto ai leghisti tocca frequentare anche personaggini più hard, tipo Forza Nuova.
Nessun problema, si fa anche quello. Si sta così bene a Roma Ladrona seduti su quelle poltrone così comode e a 13.000 euro di marchette al mese.

Gli ex fascisti ora. Sono disposti a frequentare i leghisti, che con quella menata della Padania e della secessione fanno venire un prurito al manganello nazionalista... Tuttavia bisogna trattenersi ed ingoiare. Dopo sessant'anni di quarantena essere di nuovo al potere è una cosa troppo eccitante. Poter parlar male della Resistenza, andare in giro liberamente con l'anticomunismo di fuori. Una goduria. Se dobbiamo frequentare quei matti della Lega, pazienza.
Tanto, basta dire che sono personaggi pittoreschi, che quando dicono che si ficcherebbero la bandiera nel didietro stanno solo scherzando. E' satira, cazzo! Non capite la satira?

INTERMEZZO MUSICALE

Con tutto il rispetto per il "Va pensiero", tra l''inno di Mameli e questo, con la sua tiritera "poveropiero, poveropiero, poveropiero..." in crescendo, non è che stiamo parlando delle armonie immortali di Ludovico Van o Amadeus Mozart. Non ci capisce poi perchè tanta fascinazione per un pezzo che non è affatto cosa padana ma una roba dal sapor mediorientale, in quanto a significato. Ah, forse perchè l'ha scritta VERDI, come le camicie? Visto che piace il Peppino, e visti i tempi da lupanare, non sarebbe più adatto "questa donna pagata io l'ho" dalla Traviata?

FINE INTERMEZZO

Ed ora veniamo al fisico dell'impossibile, al paradosso vivente, all'uomo capace di tenere assieme nazionalisti e secessionisti.
Il suo vero merito, lo suggerisco a chi ne scriverà la biografia postuma, sarà quello di aver portato l'opportunismo a vette mai raggiunte prima in Italia e di averne contagiato il paese fin nelle più piccole unità. L'opportunismo di politici alcuni mediocri ed altri disonesti che si sono riciclati in quella immensa Isola Ecologica che è il Sistema Berlusconiano della Politica, con quotidiani salti della quaglia, hop! di quà, hop! di là. L'importante è esserci, arricchirsi da vomitare e non vergognarsi di nulla nell'immenso puttanaio del "io do una cosa a te e tu dai una cosa a me". Clientelismo, mimandapiconismo sfrenato, perfino l'assistenzialismo elevati a doti di governo. Con gli italiani che battono le manone e gridano "Bravi! questa si che è nuova politica. Lasciatelo lavorare. Lui almeno sa fare qualcosa".

Leggete quell'horror alla Stephen King che è "Papi". La prossima volta che guardate una fiction, una qualunque, capirete il perchè quella biondona e quella brunetta così cagne che non sarebbero andate bene neppure per uno spot pubblicitario di cibo per cani hanno avuto la parte da protagonista: perchè l'hanno data. A chi, potete immaginarlo.
Anche qui, basta non far mancare l'ingrediente che condisce l'opportunismo e lo rende così saporito: la menzogna. Le signore che l'hanno data a Silvio non lavorano in Raiset per quella cosa lì ma perchè bisognava riparare un'ingiustizia. Non le facevano lavorare perchè erano di destra.
Capite? Oltre al danno, la presa per il cosiddetto.

E' sempre più inspiegabile come la Chiesa tolleri questa sfacciata spudoratezza, questo ciarpame di ipocrisia e non faccia roteare le scomuniche in stile ninja contro il responsabile di tutto ciò.
Ma già, credevate che Oltretevere avessero gli anticorpi contro il virus dell'opportunismo?

Gli italiani poi, pur di non far funzionare il cervello ed evitare di occuparsi di politica, quindi per opportunismo, sono disposti a farsi governare da inquisiti, concussi, mafiosi, razzisti, fascisti, corpivendole et similia. Soprattutto da gente che non ha alcuna idea della politica. Esattamente come i suoi elettori.

OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

21 commenti:

  1. Le parole "italiani" e "cervello" nella stessa frase costituiscono un ossimoro non contemplato dalla convenzione di Ginevra sulle figure retoriche ammissibili in tempo di pace.

    RispondiElimina
  2. che opportunismo sia diventato sinonimo di merda?
    http://www.youtube.com/watch?v=YT_TtzX35Bk&eurl=http%3A%2F%2

    RispondiElimina
  3. cuorerossoA12:34

    Un tempo la verginità era un "valore"
    Ora grazie a Fred Berluscone, è la vaginità il vero tesoro. Adolescente vaginità.
    E pensare che eri piccola..piccola...così

    RispondiElimina
  4. Panty12:38

    Tutto è relativo.
    A Ginevra sono stati spesi Mld,reclutati scienziati,costruito un anello di 27 Km,per studiare che cosa rende coeso ciò che non può essere coeso e creare i Buchi Neri.
    Si chiama LHC,Large Hadron Collider.

    A Roma si spendono Mld,sono reclutati analfabeti,esiste già un emiciclo di poche decine di metri che rende coeso ciò che non può essere coeso ed esistono già i Buchi Neri.
    Si chiama LHC,Large Hard CoLLUSER.

    A RUBBIA,ma vatte a nasconde,va!!!
    Vieni a Roma a imparare da PAPI,IGNAZIO e CALDEROLI le vere leggi che governano l'UNIVERSO.

    RispondiElimina
  5. Sarà che sono più sminchiato e pessimista del solito, sarà che leggere di questo sangiaccato ottomano vivendo in un paese civile (Germania) mi fa sentire come un bulgaro che si informa sui fatti entrocortina da una trasferta, sarà che mi sono rotto il cazzo della cosiddetta società italiana, ma lasciatemi dire una cosa sola.
    Questo paese è abitato da masse del tutto idiote, e sottolineo idiote, che obbediscono a impulsi assai elementari. Ho visto di recente un blog in cui un creativo mostrava degli screenshots del ministro Brambilla che rivelerebbero la sua sensualità ostentata. L’ intento era critico, ovviamente.
    C’ erano 106 commenti. Ebbene, quasi tutti erano di entusiasti uccelloni arrapati che hanno dichiarato in sintesi: voto la Brambilla perché è figa.
    I pochissimi che facevano notare la necessità di altre doti in un ministro sono stati bersagliati in sintesi con l’epiteto di froci comunisti repressi.
    Ebbene, non scomodiamo il fascismo, nonostante tutto ancora troppo raffinato, troppo intellettuale, troppo concettoso, per queste masse. Troppo avanti, pur essendo vecchio.
    Questa Italietta del 2009 è ben al di sotto del panorama intellettivo medio che si registrava nel 1921 in Italia.
    Questo è l’IDIOTISMO.
    Puro e semplice.
    Non scomodiamo una dottrina politica per quanto irrazionale o violenta prossa sembrare. È troppo al di sopra. Troppo al di là.
    L’ idiotismo è l’Italia di oggi.
    Io non ripongo più speranze se non in una catastrofe esterna ed estrema.

    RispondiElimina
  6. Anonimo19:59

    Cara Lame,
    tu non censuri i commenti OT, ma solo quelli che non ti comodano e non sono in linea con il Lame-pensiero (ma quale?)...
    Il caldo ti ha dato alla testa e ricordarti Mc ti ha fortemente destabilizzato...
    Coraggio tra qualche anno nessuno più si ricorderà di te e della tua inutile stizza su questo blog.

    RispondiElimina
  7. Se qualcuno mi avesse detto che avrei rimpianto (un pochino soltanto) la democrazia cristiana gli avrei dato del visionario coglione.
    Ed invece mi tocca vivere in un'epoca e in un paese che non ha più un minimo di decoro, di decenza e di senso dello stato.
    Comunque sono d'accordo con Mozart non si può neppure parlare di fascismo; parlerei più che altro di sultanato.
    Silvana

    RispondiElimina
  8. Caro stronzettino anonimo,
    se tu avessi un minimo sindacale di palle ti firmeresti in modo da farti identificare invece di mendicare un secondo di ascolto facendo il mentecatto. Che tu sia luciano61, squalobianco, caposkaw, ur_ca o qualche altro maniaco-ossessivo del cazzo.
    Io non pubblico gli anonimi e i trolls conclamati, ok? Sei capace di leggere il disclaimer qui sopra? Quindi fai una bella cosa, gira al largo e non rompere con la censura.

    In quanto ad MC, sei patetico perchè, se hai letto gli ultimi post del genio, pare proprio che abbia intenzione di chiudere il locale. Come il Bagaglino. Quindi non so chi stia peggio.

    La tua invidia, fai una cosa, arrotolala ben bene, tienila un paio d'ore nel freezer e poi mettitela tu lo sai dove. Forse troverai un po' di sollievo.
    Sperando di mai più risentirti. VFC

    RispondiElimina
  9. Anonimo21:26

    Bene, bene i nervi sono saltati proprio su MC... allora è vero quello che dicono in giro...
    Intanto gli amici di MC ti salutano.

    RispondiElimina
  10. Interessante.
    Allora, stronzetto, vuoi darmi un indizio? E cioè rivelare finalmente che sono proprio i geni di MC che si divertono a molestare questo blog da mesi? Quando poi il loro geniale sito (da genio) sta esalando l'ultimo respiro?
    Non ci credo. Ma dai, mavalà!!! Macosastadicendo!!!

    RispondiElimina
  11. @ Panty
    Il LHC si è scassato il primo giorno. Il Large Assholes Unifier italiano sono quasi vent'anni che non perde un colpo. E' costato solo qualche tonnellata di dignità ma cosa vuoi che sia.
    Poi, come sempre succede, a parlare di buchi neri, quegli sporcaccioni si vede dove sono finiti.

    @ mozart2006
    si, devi sapere che della figaggine delle loro candidate i papiminkia ne fanno l'unico orgoglio della loro vita. "Parlate voi che avete le Rosy Bindi!" ti rispondono sempre piccati. Siamo l'unico paese dove gli abitanti si masturbano pensando al Ministro del Turismo.

    @ silvana
    sultanato? E poveri sultani, che ti hanno fatto? ;-)
    Anch'io mi ritrovo a rimpiangere Andreotti. Non parliamo di quel galantuomo di Moro. Guarda, perfino Fanfani, in confronto, pare un santo.

    RispondiElimina
  12. Anonimo09:40

    Ma come gli Anonimi non li pubblichi e poi pubblichi chi ti ricorda i tuoi clamorosi 'incidenti' (li vogliamo chiamare così?) a MC, per non parlare di quello che lì è successo?
    Ma brucia ancora tanto MC?

    RispondiElimina
  13. Panty16:51

    Lame,scusa se mi intrometto in affari tuoi,ma hai messo,purtroppo,la censura e continui a far passare stupidini che scrivono stupidamente di cose incomprensibili.

    E poi,per informazione di noi comuni mortali,chi cazzo è sto MC ???

    RispondiElimina
  14. Per l'ultima volta, anonimo stronzolino, di MC non me ne frega un cazzo. E' ormai un blog in avanzato stato di decomposizione, per cui il mio compito è finito. Resta solo il becchino.
    Non siete riusciti a fare tutto da soli? Pazienza. E chi se ne frega.
    Non brucia proprio niente, anzi, non ti nascondo una certa soddisfazione da cinese seduto sulla riva del fiume.
    Hastalavista.

    @ Panty
    hai ragione. Scusami tu e gli altri ma questa volta volevo togliermi la soddisfazione di dare dello stronzo a qualcuno e non potevo farlo senza pubblicare il suo stupido commento da bimbetto di 7 anni. Non succederà più. Almeno spero.... ;-)
    Ah, MC è questa cosa qua.

    RispondiElimina
  15. Anonimo21:11

    Perchè ti hanno cacciato da MC?
    Domanda scomoda?
    Ognuno ha i propri scheletri nell'armadio...

    RispondiElimina
  16. [OT dedicato ad uno stronzolo

    Anonimo fino ad un certo punto, ma perchè non te ne vai affanculo?
    Mi hanno cacciata si, ma perchè sono fuori come dei comignoli.
    Non hanno cacciato solo me ma, una dopo l'altra, tutte le donne della redazione. Sempre con una scusa e senza fornire motivazioni. Perchè? Perchè sono dei geni.
    Comunque a me non me ne frega un cazzo. Sto parlando perchè nuora intenda e perchè qualcuno la smetta di rompermi i coglioni.

    Tu comunque continua a postare, continua. Prima o poi pubblicherò tutte le cazzate che scrivi, ma non qui, sarà una sorpresa.]

    FINE DELL'OT

    RispondiElimina
  17. I berlusconisti, come i legaioli, non sono extraterrestri capitati chissà come in mezzo a noi. Con il loro carico di classismo (oligarchico), conservatorismo (adesione opportunistica - come dici tu - a modelli del passato che hanno fatto la fortuna di alcuni a spese degli altri nella speranza dui conseguire lo stesso successo prima o poi), razzismo cosiddetto light (non sono io che sono razzista, sono loro che sono negri), mitologia della rivoluzione (l'uomo nuovo padano finalmente padrone di sé stesso e del proprio territorio grazie all'intuizione di Bossi e secondo le dottrine di Gianfranco Miglio, la missione salvifica di Berlusconi) costoro ci impongono di ripensare all'avventura fascista.

    E sarebbe anche ora. Perchè non va dimenticato, noi siamo quei meravigliosi ragazzi che hanno regalato al mondo il fascismo, da una cui costola nacque il nazismo. La primogenitura è nostra, gli altri hanno solo copiato, anche se alla fine - è vero - il discepolo ha superato il maestro. Se siamo stati capaci allora, perché non domani? E più penso a Maroni e più mi convinco di essere nel giusto.

    Fummo superati, ma intendiamoci: non per mancanza di volontà dei nostri eroi. Perchè un Mussolini che vara le leggi razziali vale tanto quanto il suo omologo austro-tedesco; un Farinacci e un Pavolini ultima maniera nulla hanno da invidiare quanto a fanatismo a un Goebbels e ad un Goering. E il Bufarini Guidi non è certo meno ripugnante del suo omologo di Berlino Himmler.

    No, ai nostri è solo mancato il retroterra industriale/culturale. Se invece degli Ansaldo e dei Cini il Duce avesse avuto i Krupp e i Quandt con le loro capacità imprenditoriali; se invece dell'interessata amicizia di un Vate puttaniere (gli agganci con l'attualità non mancano) Benito avese goduto dell'ammirazione di un Heidegger, di uno Juenger con la loro capacità di soggiogare le menti e di mistificare gli animi, ebbene anche noi italiani avremmo combinato un Olocausto, probabilmente.

    I Graziani hanno dimostrato quanto pronti eravamo a gasare chi veniva identificato come "il nemico", i Terenzio Interlenghi hanno dimostrato come anche da noi si teorizzava la superiorità della razza (italiana, ben inteso). E forse che tutte le francesi non erano mignotte, nella mistica fascista? E gli inglesi depravati, e gli americani bamboccioni sangue-misti ecc.

    Diciamocelo: i nostri fascisti erano nazisti mal riusciti, scarti di produzione nella fabbrica dell'orrore. Non è detto che la prossima volta saremo altrettanto sprovveduti. I Tedeschi hanno fatto un cammino diverso. Negli Anni Sessanta i giovani, tutti i giovani, hanno preso da parte il nonno, il vecchio zio e gli hanno chisto: ma tu, quanto nazista eri? Fin dove ti sei spinto? Quanti civili ebrei, quanti civili polacchi, quanti civili italiani hai assassinato/torturato/massacrato, tu, verme?

    Abbiamo forse fatto lo stesso, noi? Chi ce lo ricorda che nel 1936 almeno il 96 per cento della popolazione italiana era fascista? Io si, lo ricordo che i miei erano fascisti e se non ho chiesto nulla a mio nonno e a mio padre è perchè entrambi sono morti prima che avessi l'età della ragione. Ma mi domando se anch'io sono un portatore sano dei germi del fascismo. Ecco perchè guardo con orrorre ai berlusconisti e ai legaioli. Perchè loro mi sembrano più di me esposti al contagio.

    RispondiElimina
  18. @ albign
    condivido la tua analisi. Solo qualche puntualizzazione.
    L'elemento rivoluzionario del fascismo interessò sicuramente Hitler ma ritengo che il nazismo, per alcune sue caratteristiche specifiche (il concetto di superiorità razziale come principio fondante) abbia camminato da subito con le proprie zampe. Che il fascismo abbia creato il nazismo mi sembra eccessivo, una fanfaronata all'italiana. E' piuttosto vero il contrario: che Mussolini scimmiottò il nazismo di Hitler. Con le leggi razziali, per esempio, ma anche durante l'avventura colonialista, fatta per rimanere al passo con le altre potenze. L'entrata in guerra è il culmine della scelleratezza. Si va in guerra perchè Hitler ci farà vincere. Altri regimi fascisti se ne tennero fuori e sopravvissero nel dopoguerra (la Spagna di Franco).
    Comunque, anche con le indubbie conquiste sociali ed industriali, il fascismo rimane il ritratto di un'Italietta che lotta disperatamente per contare qualcosa nel mondo. Da Salò in poi, i fascisti italiani, ormai ripudiato il troppo rosso Mussolini, si identificano molto meglio nel nazismo e nel suo razzismo congenito.
    I veri fascisti oggi, cioè i portatori di un'ideologia reazionaria e razzista, sono i leghisti. Un razzismo ridicolo perchè la nazione padana è, come avrebbe detto Metternich "un'espressione geografica", una costruzione puramente ideologica.
    La nazione germanica, il popolo tedesco era ben altra cosa e, se ci permettono i Miglio e c., ben altra Kultur.

    Graziani, Roatta, Badoglio, erano criminali che non avevano nulla da imparare dai loro compari nazisti. Chiedete a jugoslavi ed etiopi. Il nostro guaio è stato che, per motivi di Guerra Fredda e lotta al comunismo, è stato creato il mito dell'Italiano Brava Gente, che ci ha permesso di farla franca e di non pagare alcun pegno alla comunità internazionale. Un mito assurdo, cioè che l'italiano non fosse geneticamente capace di crudeltà e quindi fosse da trattare sempre con benevolenza. E' da lì che nasce tutta la mitologia del soldato italiano che non va a fare la guerra, no, va a portare la pace.

    RispondiElimina
  19. cuorerossoA18:27

    Ah Lame, come condivido.
    Azzo come condivido !
    Mi ero quasi dimenticata dell'ideologo Miglio, con le orecchie luciferine.
    Ma che S. King si sia ispirato a lui nel suo romanzo Miglio Verde?
    Ciao B.
    A.

    RispondiElimina
  20. Black Sheep09:16

    Pensavo di vivere in una repubblica delle banane, dopo tutto questo, sono convinto di vivere nelle repubblica della fica. chi l'ha e la dà va al potere.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...