giovedì 10 settembre 2009

C'est Fini

"Caro Dio, quando nelle preghiere ti chiedevo di far morire quella persona anziana, che ha portato la televisione commerciale nelle case degli italiani e che fa sempre un sacco di gaffe non intendevo Mike Bongiorno". (mozart2006, 8 settembre 2009).

Ho trovato interessanti i commenti al post precedente, a parte i soliti papiminkia che non riescono proprio a concepire un mondo senza di Lui e temo credano veramente alla bufala dei 120 anni.
Dal che si evince che, come ha osservato qualcuno, quel giorno fatale che Lui verrà a mancare si suicideranno in massa come le "vedove" di Rodolfo Valentino o i più comuni lemmings.

La mia proposta di un triumvirato Fi - Fra - Ca non convince i lettori soprattutto sul versante Casini. Beh, si, c'è la liaison dangereuse con Caltagirone ma, come ho premesso, non si può sottilizzare troppo sui personaggi da buttare in campo in regime di emergenza. Sinceramente non credo che, raschiando il barile della politica italiana, il peggio si chiami Pierferdinando.
Ma l'UDC è troppo in odore di mafia, mi avete detto. Benedetta ingenuità, come se in Italia si potesse sinceramente fare a meno della mafia. E' facile scoprire chi, tra politici, magistrati, giudici e gente comune ci ha provato sul serio. Stanno tutti al cimitero.

Questa proposta bisogna prenderla come una specie di versione moderna del governo Badoglio (notate che il post l'ho scritto non a caso l'8 settembre).
In quel caso il generale era perfino un criminale di guerra, responsabile di orrori commessi sulle popolazioni civili durante le campagne d'Africa, a base di gas venefici e massacri perfino di religiosi, eppure gli fu affidata la transizione dal fascismo alla democrazia. Lasciate perdere che qualcuno oltreatlantico avesse interesse a mantenere un certo livello di fascismo attenuato per impedire l'avanzata comunista e a tal scopo certi personaggi sicuramente anticomunisti dovessero essere lasciati nei punti strategici, però non per questo l'Italia non ottenne la democrazia ed il ritorno ad uno status di nazione civile. Se qualcuno allora avesse detto: "No, Badoglio no, ci vuole una persona integerrima", a quest'ora saremmo ancora con i G.I. in giro.

Qualcuno mi consiglia di lasciar perdere Fi-Fra-Ca e cercare nell'utopia (ohibò) oppure altrove, come se a sinistra, giusto per parlare a caso, ci fosse un'alternativa. A sinistra non c'è nulla, solo Franceschini o uno degli altri galli del pollaio che però non sposterà di una virgola l'asse di un PD più immobile di un blocco di cemento.
Andiamo a pescare allora nella società civile? Chi, Grillo? Oppure riesumiamo i girotondi?
No, davvero, non c'è per ora alcuna alternativa praticabile ad una selezione tra il meno peggio che può offrire la destra.

L'apertura di Fini nei confronti dei diritti degli immigrati e in difesa della laicità mi pare notevolissima, visto che proviene dal medesimo schieramento politico di chi porta i maiali a grufolare sui luoghi dove sorgeranno le moschee. Qualcuno non si rende conto che, se è vero che Fini è stato fascista, ai suoi tempi, oggi in confronto ad un Borghezio, sembra un no global.
Berlusconi giustamente, dal suo punto di vista, ha la schiuma alla bocca. Lo sa benissimo che Fini sarebbe un'alternativa che non incontrerebbe ostacoli all'estero anzi, farebbe tirare un sospiro di sollievo a coloro che ormai vivono come una tortura dover avere a che fare con il joker italiano.
In pieno delirio di onnipotenza, straparla di "migliore leader degli ultimi 150 anni" e di sua insostituibilità. Chissà cosa ne pensano al Dipartimento di Stato.


OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

25 commenti:

  1. Non so se l'hanno già scritto (in tal caso, chiedo venia), ma mi suona meglio Fi-Ca-Fra. Non so perché, ma mi ha un non so che di familiare...

    RispondiElimina
  2. Adetrax23:43

    Insomma, ti piace l'ammucchiata destra + centro + sinistra secondo l'idea del tutti contro uno per evitare l'eccesso di male.

    Il punto è che questo potrebbe avvenire solo alle prossime elezioni o in caso di coccolone prematuro dell'innominato.

    A parte il fatto che questo infausto (per lui) evento potrebbe anche non accadere tanto presto, l'innominato ha consentito l'installazione di centinaia se non migliaia di persone in posti chiave (parlamento incluso) che porteranno comunque avanti certi discorsi anche se l'innominato stesso dovesse mancare.

    In breve è tutto il sistema che è attraversato da una maglia contenitiva in grado di bloccare comunque iniziative importanti con atteggiamenti attivi o passivi/smorzatori a seconda delle necessità.

    E' chiaro quindi che se l'innominato è solo la punta dell'iceberg, non basterebbe un coccolone solo per papi ma ce ne vorrebbero parecchie migliaia anche per molti altri cosa questa statisticamente impossibile.

    Piuttosto invece, i soggetti del trio saprebbero cosa fare per aggirare queste maglie ?

    Avrebbero la forza e la volontà di migliorare la gestione della cosa pubblica ?

    P.S.
    Licio ha ribadito più volte che è rimasto un po' deluso da Fini, mentre forse Silvio non gli dispiace affatto, quindi, per ora, questo matrimonio a tre non s'ha da fare (ipse dixit) perchè magari è contro natura ;-)

    RispondiElimina
  3. Come provocazione non è male. Io partirei da quel 43% preso alle europee dalla fantasiosa armata Brancaleone composta da Pd+idv+radicali+sinistra. Però è fantasiosa e per di più non vanno d'accordo. Mi dovrò rassegnare a vivere in un paese governato dai democristiani.
    Domani mi compro un casco.

    RispondiElimina
  4. Anonimo01:42

    Io concordo con fini,che anche lui abbia diritto di dire la sua,ha fuso il partito,ma non ha ceduto le sue ideologie e pensieri.Certo che ha fatto uno sbaglio,ma ognuno di noi fa sbagli nele vita e se si ha il coraggio di ravvedersi si è perdonati.Mi dispace solo che abbia avallato in slienzio o almeno non atto parlare sulle leggi razziali imposte dalla lega.Una colaizione si può dire tale se democraticamente si decide e si sceglie una condotta e un programma:Visto che ogni promessa non è sta amantenuta se non quelle fatte alla lega e anche fatte al limite delle convenzioni internazionali.Fa bene se alza la voce o esce dalla coalizione,Per me Berlusconi pensa che ha diritto di vita e di morte su tutti,ma non sa che non ha nessun diritto di vita o di morte su nessuno.è solo nun'egocentrico,burattino,che non sa neppure cosa voglia dire la parola stato democratico.

    RispondiElimina
  5. cazzo, una come te da Veltroni a Fi-Ca-Fra
    cioè:
    potevi intitolare il post "gioco al ribasso"
    anzi rasoterra.

    RispondiElimina
  6. Se ci trovassimo nelle stanze dei bottoni le discussioni come queste avrebbero un senso. Ma sperare che di quanto qui si va discutendo trovi applicazione concreta è (questo sì davvero) rincorrere miraggi.

    Da qui si possono esprimere pareri, auspici, riflessioni; si possono fare analisi e commenti, esercitare il senso critico, denunciare ritardi, soprusi ecc. Insomma, quello che fai egregiamente tu. Epperò
    giocare alla realpolitik con un blog è esercizio lecito ma poco utile, e dannoso.

    Poco utile perchè non si incide per nulla sulla realtà, in nome e per conto della quale eppure solo si vorrebbe ragionare.

    Dannoso perchè lascia credere che la gestione del concreto sia slegata dalle motivazioni profonde dell'agire: per cui si appanna il dovere - verso noi stessi in primis - della coerenza e dell'onestà.

    Certo, la politica è l'arte del compromesso nella manipolazione del potere, ma il ragionar di politica - ed è quello che si può fare su di un blog - rimanendo puro esercizio astratto, se e quando scivola nell'indefinito, nel vago, nel si potrebbe finisce per perdere contenuto.

    Dire che Fini merita ascolto perchè ci potrebbe salvare da Borghezio è argomento debole: sia perchè Borghezio in realtà porta alla luce del sole le istanze più spregevoli e repellenti della nostra società (il male necessario) sia perchè Fini è stato leader di un partito che per anni e fino a pochi mesi or sono è andato a braccetto con i razzisti padani, sia infine perchè Fini è portatore di un'ideologia di fondo gaullista, presidenzialista e statalista che non si addice per nulla alla giovane e fragile democrazia italiana.

    Poichè citi Montanelli, ricordo le sue parole: la sera quando vado a letto, disse in sostanza, se c'è Rutelli al governo non mi preoccupo di quello che potrò trovare al risveglio la mattina dopo. Ma con gli altri ...

    Il sogno comune a tanti di quelli che qui si ritrovano è che l'Imperatore di Arcore si faccia da parte. Ma non è vero che tutti i mezzi sono leciti per giungere a quel risultato. B. non è il male assoluto, ma solo una sua sgangherata caricatura: c'è di peggio.

    RispondiElimina
  7. Anonimo09:38

    temo di pensarla come te, anche se c'è da vedere se il "trio medusa" sarà in grado di svitare la lampadina fulminata di Arcore: mica è detto, dati i personaggi...

    Comunque come uomo di paglia vedo bene Montezemolo (vedo bene si fa per dire)
    paolo

    RispondiElimina
  8. filippo10:09

    Sognare per gli ossessionati è sempre un bene.
    Noi papiminchia siamo più pragmatici di voi nano-turbati. Meno fantasiosi, più concreti. Meno parole, più fatti. Meno tuttologi, più mirati.
    In compenso siete divertenti.
    Con l’esercizio della mia fantasia (pur limitata se vuoi) vi concedo un Berlusconi bis, al massimo, prima che sieda al Colle.
    Tutto qui. Perdonami l’aridità.
    Con simpatia.

    RispondiElimina
  9. Non avevo colto l'analogia con l'8 settembre e il governo Badoglio!
    Franceschini ha detto a Berlusconi che Mussolini ha fatto più di lui...
    Sta cominciando a diventarmi simpatico!

    (La battuta iniziale è fantastica!)

    RispondiElimina
  10. Anonimo12:39

    La fine di Berlusconi sarebbe facile, basta che i giornalisti fanno il loro mestiere e si lascia i giudici di lavorare.

    Anche la mafia lo sta scaricando per cui uscire fuori i suoi legami con la mafia, tramite dell´Utri, dire da dove sono venuti i soldi per fare il palazzinaro a Milano, la sua inscrizione alla P2, ricordando a tutti gli italiani cosa era la p2 cosa ha fatto, evidenziando le societa´all´estero create per non pagare le tasse.

    La vergogna popolare farebbe il resto, cioe´lo scaricherebbero tutti come e´successo in passato per i precedenti. Nessuno dopo la caduta del reggime era stato fascista e se lo era stato era stato costretto, nessuno aveva mai votato democrazia cristiana, nessuno aveva seguito craxi e erano contro le tangenti, e si ritornera nessuno ha mai voluto berlusconi, ma ce lo siamo trovato ( in parte vero, per colpa di una sinistra che inciucia e basava il suo consenso sull´antiburlusconismo, cosa che ormai non funziona piu´perche´molti hanno visto che vanno abbracciantte e non cambiano le sue porcate ma ne fanno anche altro)

    Quindi in un Italia che sta andando a picco, per quanto ci si sforza di far vedere in tv il contrario, con debito alle stelle, welfare dissolto, evasione galoppante, produzione industriale ai minimi ( il rialzo di oggi e´dovuto ai farmaceutici no all´industria pesante etc) e se davvero si vuole bene a questo paese o si manda via uno che fa solo confusione pur di rimanere in sella oppure si condanna l´Italia ad una fine che prima poi li travolge tutti.

    Nn si puo coprire la verita´per sempre.

    RispondiElimina
  11. Allora caro Dio, ripeto, la prima volta ti ho pregato di eliminare quello brutto, rifatto e che va con le ragazzine: mi fai fuori Michael Jackson. Ora ti chiedo, per essere sicuro, quello basso e con i capelli finti che ha inventato la tv commerciale e mi fai fuori Mike Bongiorno… la prossima volta ti porto una foto!

    RispondiElimina
  12. Continua a lasciarmi perplesso la tua provocazione... forse a questo punto sarebbe meglio togliere il Fra-Ca e tenere solo il Fini (lo scrivo per intero, perché Fi mi ricorda un brutto partito).
    Almeno Fini sta tirando fuori un po' di coglioni, slegandosi (anche grazie al suo compito istituzionale e - tecnicamente - slegato dalle logiche di partito). Sembra si sta costruendo un consenso sulla base tutti i delusi della Sinistra e dei delusi del Nano, che pare ogni giorno più in difficoltà.

    RispondiElimina
  13. Cara amica Lameduck,

    a me l'ipotesi Fini, Casini e Franceschini non mi dispiace: nessuno dei tre è di sinistra e questo per me è quello che conta.

    Però ti ricordo che Berlusconi ha vinto le elezioni e per avere un nuovo governo sarebbe corretto dare la parola agli elettori.

    In questo caso Fini, Casini e Franceschini da una parte e Silvio e Umberto dall'altra, sarebbe subito una vittoria 3 a 0 per Silvio.

    Il fatto è che pochi ex comunisti voterebbero gli ex fascisti e viceversa (piuttosto di votare gli ex nemici rinuncerebbero a votare).

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  14. filippo17:16

    x mozart2006
    sei stato spiritoso una volta, ora diventi mon-tono. Non è che porti sfiga. ...tocchiamoci va!

    RispondiElimina
  15. @ Prepuzio
    Eh già, dopo la Repubblica della Mona, si resterebbe in tema... ;-)

    @ Adetrax
    Non sono d'accordo. Se salta Mangiafoco saltano anche tutti i burattini.
    Da che mondo è molto chi diventa inaffidabile viene scaricato da chi lo sosteneva. E chi lo sosteneva comincia a rompersi i coglioni.

    @ dangp
    Orsù, noi ci siamo nati con i democristiani e forse forse non siamo venuti su neanche tanto male.

    @ cloroalclero
    Veltroni rispondeva alla stessa logica del meno peggio. Diciamo che lo si è sopportato sperando avesse qualche chance. Ora muoia pure con tutti i filistei.
    La sinistra non esiste, accontentiamoci di una destra che si copra almeno le vergogne.

    @ scusa Albigin ma il tuo discorso mi sembra un tantino snob. Lo so benissimo che con un post su un blog non si cambia il mondo. Ma mi credi davvero così ingenua da crederlo?
    Però, se permetti, discutere e disegnare scenari futuri non è tempo perso. Spero tu non te ne venga fuori con la solita storia che "dovremmo darci da fare e scendere nelle piazze" perchè sono sinistrismi che mi cominciano a far capire dove ha sbagliato la sinistra.
    Oppure preferiresti che su un blog si parlasse solo delle cartine di Marco Carta perchè di politica è inutile parlare?
    Ci sarà di peggio di Berlusconi ma intanto lui sta disintegrando l'Italia. Scusa se è poco. Sai perchè piace tanto? Per un motivo semplicissimo: perchè la ggente non sa cosa ha combinato nella sua vita. Non sa un cazzo perchè non legge, non si informa, non conosce la storia e le sentenze. Chissà che dai e dai, anche con questi miseri blog, non si invogli la ggente ad informarsi e a scoprire a chi veramente ha affidato il proprio futuro.

    @ paolo
    Montezemolo? Un altro imprenditore? Per carità, basta!

    RispondiElimina
  16. Adetrax20:15

    @Lameduck

    Se salta Mangiafoco saltano anche tutti i burattini.

    Spesso accade ma non è detto che sia sempre così; in ogni caso ogni idea è buona purchè non si tratti solo di rimuovere l'innominato e basta senza che nient'altro cambi perchè nell'interregno 2006-2008 migliaia se non milioni di persone hanno desiderato intensamente che ritornasse una figura come quella dell'innominato e io mi preoccupo di questi personaggi che smaniano dicendo: ah come si sentiva la mancanza di una persona come lei, speriamo che non accada più questo terribile vuoto senza la sua persona, ecc..

    A parte la gente comunque, se persone di potere con conoscenze abbastanza dirette di quello che succede, dicono questo è chiaro che concordano su molte cose che a noi non sono chiare.

    L'idea del triumvirato mi sarebbe piaciuta tantissimo 15 anni fa, ora i 3 soggetti mi paiono un po' abbrutiti e incalliti nonchè parecchio disillusi anche se bisogna riconoscere che quantomeno i 3 hanno avuto un background culturale e comportamentale decisamente migliore di quello di papi.

    La domanda però è sempre quella:

    il cambiamento dipenderà solo dalle condizioni di salute dell'innominato o al massimo da una sua volontaria abdicazione ?

    Se così fosse scommetto che l'innominato accetterebbe di trasformarsi in un cyborg pur di resistere fisicamente fino al perseguimento dei suoi scopi finali.

    A scanso di equivoci lui ha già fatto sapere più volte che non mollerà la posizione fintanto che non avrà realizzato la riforma della giustizia e altre cosucce di contorno (secondo il piano prestabilito), quindi se i 3 moschettieri non faranno qualcosa per limitare queste azioni (e finora non è che si sono dannati per farlo) la vedo dura che ci si possa fidare di loro in virtù della loro passata educazione.

    Detto fra noi a me i 3 sembrano parcheggiati in una specie di Limbo in attesa che passi il regno di papi.

    In effetti il problema vero è che la durata del regno per i prossimi 3-4 anni potrebbe dipendere quasi solo dalla volontà di papi (quella di Napolitano e del parlamento abbiamo visto come si esplica), anche perchè i suoi accoliti hanno fatto talmente tanto per invocarlo e sostenerlo contro ogni più piccola interferenza che da parte loro sarebbe stupido far cessare ora questo sostegno quando possono godere beatamente dei frutti dei loro sudati e prolungati sforzi per almeno altri n anni.

    RispondiElimina
  17. filippo22:51

    Dice Lame:
    1) Orsù, noi ci siamo nati con i democristiani e forse forse non siamo venuti su neanche tanto male.

    R. Meno male! Ci voleva Berlusconi al governo per capirlo.

    2) Ci sarà di peggio di Berlusconi ma intanto lui sta disintegrando l'Italia. Scusa se è poco. Sai perchè piace tanto? Per un motivo semplicissimo: perchè la gente non sa cosa ha combinato nella sua vita,

    R. ma apprezza quel che “combina” al governo. Contrariamente al governo Prodi che non combinava proprio niente.

    3) Spero tu non te ne venga fuori con la solita storia che "dovremmo darci da fare e scendere nelle piazze" perchè sono sinistrismi che mi cominciano a far capire dove ha sbagliato la sinistra.

    R. Altro passo in avanti. Complimenti. Resta un po’ di nostalgia, in fondo era folklore

    RispondiElimina
  18. Filippo, te lo dico ancora con gentilezza, poi la prossima volta ti mando direttamente affanculo. Evita per cortesia il paternalismo quando ti rivolgi a me. Non lo sopporto.
    Ho quasi cinquant'anni, tu non sei mio padre e io non sono la figliola prodiga che deve tornare politicamente all'ovile.
    Berlusconi non sta facendo UN CAZZO, al governo, ma tu come gli altri beoti che lo hanno votato ti fidi di ciò che ti dice la televisione.
    Non abbiamo nulla da dirci io e te, traine le debite conseguenze.

    RispondiElimina
  19. filippo15:26

    Scusa Lame,
    non mi pare di fare paternalismi. Sarà forse perché nonostante i tuoi 50 anni potresti essere mia figlia. E nemmeno intendo farti arrabbiare. Ci tengo a intervenire su questo blog. E' stimolante e cmq sempre creativo perchè c'è del TUO, opinabile o non. E, anche da chi non è un tuo abituale lecchino, lascia che ti dica che sei brava. Lasciami anche, però, esprimere civilmente pareri dal mio limitato punto di vista.
    Non intendo convincere, anzi, convertire nessuno della chiesa nanofoba. Sono solo opinioni in libertà, innocue ed espresse di getto. Proprio come ora.

    Un'ultima cosa: Berlusconi non sta facendo UN CAZZO, al governo?

    Secondo me ti sbagli. di cazzi (suoi e non) ne sta facendo molti. Se poi non ti piacciono è un altro paio di maniche. Ma non puoi tacciarlo di inettitudine prodiana.
    L’Isae, per es., proprio come prevedeva Lui (tacciato di ridicolo ottimismo) nel terzo trimestre salirà del 3,2%, ed è tra le prime al mondo.

    Con pacata simpatia

    P.S. Per qualche giorno sarò assente. Al di là delle apparenze, spero che non ti dispiacerà troppo.

    RispondiElimina
  20. Io impazzisco al pensiero dei milioni di elettori tal quali a Filippo. Realmente, sinceramente convinti che "il Cavaliere combini qualcosa", senza peraltro mai riuscire a spiegare esattamente che cosa. A meno che non si voglia considerare altamente meritoria l'approvazione del Lodo Alfano che sancisce la fine della giustizia uguale per tutti. Roba da mettersi a piangere. Le tasse? Più alte del tanto criticato governo Prodi, quando Visco veniva quotidianamente tacciato d'essere la reincarnazione del conte Dracula. Lo Stato sociale? Polverizzato. Il precariato? Peggio che mai. La disoccupazione? Alle stelle.
    La scuola? Demolita da Tremonti con la complicità della sua prestanome, la sempre serafica Gelmini, abilitata alla professione di avvocato in quel di Reggio Calabria.
    Potremmo continuare, ma a che serve? Con questa gente non riesci a parlare, è impossibile ogni confronto: sembrano accecati da un fanatismo acritico incomprensibile, impermeabili a qualsiasi considerazione ragionevole. E continuano a pascersi dei "successi internazionali" di quella specie di vecchio e patetico ganimede affarista, malato di narcisismo e di dipendenza da sesso mercenario, del tutto incapace di raccogliere nient'altro che parole di disprezzo in ogni angolo del globo.
    Mi scuso, davvero, per il pippardone sconfortato, ma ci sono momenti in cui la desolazione tracima.
    Tanti anni passati a studiare la storia del pensiero politico, a stampare manifesti in una sezione di periferia, ed eccoci qui a riporre le residue speranze nella nascita di una destra dignitosa e decente, chè nella ressurezione di una sinistra riformista non siamo più disposti a scommettere un centesimo.
    Confidiamo in Fini, il delfino di Almirante. Me lo avessero detto vent'anni fa, mi sarei infuriata, giuro.
    Ora, invece.

    RispondiElimina
  21. Ora invece un corno, Bea.
    Hai le tue idee: cambiale se non valgono, difendile se sono buone.

    Quanto è durato il fascismo?
    Se oggi fossimo nel 1936, cosa faresti? Butteresti le tue convinzioni alle ortiche per seguire la piega comune?
    Cosa pensi dei compagni che rimasero tali anche in quell'anno che vedeva il trionfo del Puzzone?
    Chi aveva ragione? Loro o quelli che di lì a sette anni (sette!) avrebbero buttato cimice e fez nella spazzatura proclamandosi, magari, casiniani, cesiani, finiani emendati?

    Ti fanno orrore quelli che votano, convinti, B.?
    A me cominciano a fare ancora più orrore quelli che si lasciano travolgere dallo sconforto, voltagabbana a gratis, rinunciatari senza aver mai vissuto.

    Chi ha detto che la politica è la via alla felicità? La politica è anche sofferenza, resistenza. Non c'è bisogno di scendere in piazza o di imbracciare il fucile, come i seguaci di Bossi: basta l'esempio nella vita quotidiana di tutti i giorni.

    Esagero? Scusate.

    RispondiElimina
  22. @ filippo
    Quel "potresti essere mia figlia" come me lo chiami, se non paternalismo, e pure del peggiore?
    Quando dici che Prodi non fece nulla ti sbagli ma come faccio a farti capire che il motivo sta nel fatto che le televisioni del tuo nanetto ti hanno impedito di informarti di ciò che invece aveva fatto?

    @ Bea
    se da giovani ci avessero detto cosa avremmo fatto da grandi avremmo risposto a base di "mavalà!"

    @ albigin
    l'esempio. Va bene ma poi? Oggi la Anna Finocchiona ha detto che il PD ha sbagliato a non fare il conflitto di interessi. Ci fanno o ci sono?

    RispondiElimina
  23. Cara Lame,

    non ti conosco, ma leggo quello che scrivi e, se non sempre sono d´accordo con te, sempre ti vedo sincera. Per questo meriti tutto il mio rispetto.

    Apprezzo inoltre la tua capacita´ di analisi che spesso mi disvela orizzonti insospettati. Cito ad esempio la competizione politica come scontro tra tifoserie. Ammirevole!

    Non capisco invece il lato dietristico che talvolta affiora nei tuoi scritti ("chissa´ cosa ne pensa il Dipartimento di Stato" riferito alla pochade porcascion del Sire di Arcore). E´senz´altro un mio limite.

    Alla domanda "l´esempio va bene. Ma poi?" vorrei risponderti segnalandoti - ritenendo che tu non l´abbia letto - un libretto antico, ma chiaro nell´illustrare l´ imperativo categorico di chi nella politica crede: La condizione umana di Andre´ Malraux.

    Lascio piu` che mai a te decidere se pubblicare o meno questo post, il cui scopo era solo di favorire per quanto possibile un chiarimento delle mie elucubrazioni.

    RispondiElimina
  24. Adetrax21:00

    @Lameduck

    Oggi la Anna Finocchiona ha detto che il PD ha sbagliato a non fare il conflitto di interessi. Ci fanno o ci sono?

    Tutte e due naturalmente, convincitene !

    Per me le percentuali sono 80% "ci fanno", 20% "ci sono".

    Qualche tempo fa avevano accusato il PdL di voler svolgere (tramite Fini immagino) anche il ruolo dell'opposizione che invece spettava a loro soltanto.

    Hai notato qualche seria attività da parte loro nell'ultimo periodo ?

    Io no, al massimo si sono giustificati dicendo (come l'anno scorso) che il periodo estivo non era propizio per le attività dell'opposizione (della serie: buone ferie a tutti, ci si ritrova in autunno in qualche amichevole programmino RAI).

    RispondiElimina
  25. @ albigin
    Ho citato il Dipartimento di Stato per ricordare che a volte, nel corso della nostra storia recente, esso si è interessato ai nostri fatti interni. Rientra tutto nel famoso discorso della sovranità limitata. Non è complottismo, sono fatti documentati.
    Poi, ok, mi piacciono molto le storie di spionaggio e complotto internazionale, lo ammetto, ma è un altro discorso. ;-)

    @ adetrax
    La cosa più giusta che sia mai stata detta sull'opposizione la si deve a Nanni Moretti: "Con questa classe dirigente non si andrà mai da nessuna parte."

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...