domenica 8 novembre 2009

La moderazione è tutto

Cari amici fellowbloggers,
se non l'avete ancora fatto mettete su la moderazione dei commenti.
Perchè soffrire? Fanculo la democrazia, il dover dare la parola a tutti, anche a chi non se lo merita. E' un po' come il suffragio universale. Il più grande sbaglio dell'umanità.

Rigorosa selezione e nessuna pietà per chi sgarra.
Oh, non potete immaginare quale gusto sia poter sbarrare il portone a chi fa commenti idioti, fuori tema, monotematici e monomaniacali, a quelli che se parli di giardinaggio tirano fuori i crimini del comunismo.
Commenti provenienti soprattutto - sono dati scientifici inconfutabili, dai papiminkia in libera uscita con obbligo di cazzata a raffica e defecazione sui blog di sinistra o presunta tale. Quelli che si sentono in missione per conto di DyoPapi Onni(m)potente ed Eternit, spinti da un impulso irrefrenabile a difenderlo sempre e comunque e a coprirti di insulti se sei immune al suo malefico contagio.

Poi c'è il gusto supremo di scaricare le armi ai troll fissi e saltuari, quelli che frequentano il blog solo per dirti che hai il "culone". No, davvero, è uno spasso vederli scrivere e scrivere a vuoto. Loro insultano ma il risultato è clic, clic, clic. Nessuno leggerà le loro puttanate e i loro insulti, salvo un giorno quando la blogger sadica avrà la compiacenza di pubblicare il loro "THE BEST" a tradimento. Magari corredato di indirizzi IP e WHOIS.

La moderazione dei commenti è un piacere anche per il fatto che non devi più fare la fatica di rispondere gentilmente al troll che ti perseguita per far vedere che tu mantieni la calma e sei una signora.
No, davvero, la moderazione dei commenti è una figata. Mai più senza.

39 commenti:

  1. E te ne sei accorta ora? Benvenuta nel club dei dittatori!

    RispondiElimina
  2. Cara amica Lameduck,

    naturalmente il blog è tuo e hai il sacrosanto diritto di censurare tutti i commenti che vuoi.

    Quello che non ho capito è quello che hai detto sul suffragio universale: era una battuta (un po' cattiva) o credi veramente che dare il voto anche a chi non ha la laurea sia sbagliato.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  3. Ognuno in casa sua fa le sue scelte e non ci può essere niente da dire.
    Ti capisco!
    A volte si leggono commenti che meriterebbero il taglio delle falangi.

    RispondiElimina
  4. Te lo avevo consigliato da molto tempo. Mi allineo ad Uyulala: benvenuta tra noi dittatori ed antidemocratici. :-)

    Ciao,
    Francesco

    RispondiElimina
  5. Amadiro21:29

    Molti nemici, molto onore.

    Nessun troll si prende il disturbo di trollare i blog che non legge nessuno...

    RispondiElimina
  6. Salve!

    Hai scoperto l'organizzazione. Uriel (wolfstep) lo urla ai quattro venti da tempo.

    A parte questo mi sembra giusto il blog è tuo e lo gestisci tu.

    Ciao e buon blogging

    RispondiElimina
  7. Essi', hai fatto bene. Quando te lo dicevo non ci volevi credere... volevi fare la "democratica" che lasciava a tutti il diritto di sparare cazzate. :-))
    Pensa che ho ancora un paio di questi papiminkia (uno anche lo conosci) piu' qualche stalker cerebroleso che mi tiro dietro da anni, che continuano imperterriti a scrivere ed i cui commenti, che non verranno mai pubblicati, li stampo su carta igienica e li metto nel cesso.
    Sapessi che goduria! :-))

    RispondiElimina
  8. andrea23:27

    Se ti dicono che hai "culone" buon per te. Significa che loro sono degli sfigati. Di che ti lamenti?

    RispondiElimina
  9. Era ora!

    Si arrivava al punto da incappare in link a siti neofascisti, seminati su questo blog come merde sul marciapiedi.

    RispondiElimina
  10. Io la moderazione non l'ho attivata:
    1) Insultare un anonimo non è reato.
    2) Il pericolo che un anonimo faccia causa ad un gatto è assai remoto.
    3) Gli anonimi sono pusillanimi, se no non sarebbero anonimi.
    Sul mio blog di Splinder ho giusto in queste ore una discussione con uno di questi individui.

    RispondiElimina
  11. hai ragione lame,se si cercano termini offensivi come culone,frocio,comunista,zingaro,puttana,drogato ecc,ecc,ci basta leggere certi quotidiani.

    RispondiElimina
  12. Forse hai ragione tu.

    RispondiElimina
  13. Cara Lame,
    io per fortuna non ho tanti rompi, probabilmente perchè il blog non è decisamente noto, però sono d'accordo con te.
    A casa mia entra chi voglio io e non tutti quelli che passano solo perchè ci passano.
    Ciao
    Silvana

    RispondiElimina
  14. Sarà per il mio passato giovanile destrorso ma non sono d'accordo con le chiusure. Ogni chiusura è una sconfitta.
    Io ho solo eliminato l'anonimo, per il resto, dopo il primo commento, ognuno può commentare come meglio crede. Il discorso del resto, mi pare che era già stato affrontato in precedenza e le conclusioni non erano state diverse: la teoria del blog è mio e lo gestisco io.
    Vero e sacrosanto, con il rischio però di rinchiudersi in un ghetto pieno di cloni di emilio fede.
    Ma questa ovviamente è solo un'opinione personale e quindi opinabile.
    a.y.s. Bibi

    RispondiElimina
  15. premessa: condivido ogni (dico ogni) parola di questo post.
    anche il mio blog è stato assaltato, più che altro assaltavano me e misi la moderazione, che però trovo una palla.. (nel mio caso lo è perché navigo e leggo con screen reader) poi siccome scrivo di meno e probabilmente cose meno interessanti i visitatori sono diminuiti ed ho ridato libertà di commentare, ammesso che ora lo faccia qualcuno.
    comunque con me non si sono mai esposti più di tanto, a parte qualche demente vero che non sapeva che prima di un incidente ero un'investigatrice.. e che l'ha pagata, perché me la cavo ancora bene con l'informatica (si lasciano tracce indelebili nella rete, quanti ancora non lo sanno..)
    sul culone sono d'accordo con andrea ;) mentre non condivido affatto con bibi: moderare è una cosa, chiudere un'altra per me.
    lame non ti incazzare, ciao laura (ti leggo sempre con tantissimo piacere)

    RispondiElimina
  16. @blind
    Ovvio che "moderare" è diverso da "chiudere" ma dato che qui si parla di cancellare commenti o impedire di commentare...questo non è "moderare".
    Almeno..secondo me. Anch'io modero, nel senso che se uno tira una bestemmia giusto per il gusto di farlo, cancello la bestemmia (e non perchè sia particolarmente cattolico)se mi manda invece semplicemente a fanculo, può darsi che gli rispondo a tono e per me finisce lì..se voglio rispodergli ovviamente, altrimenti manco gli rispondo. Perchè rispondere ad un commento è cortesia, mica un obbligo, come del resto nessuno è obbligato a commentare.Ma a parte appunto casi senza speranza ..se uno vuole scrivere la Divina Commedia a commento di un post..beh perchè impedirlo?
    a.y.s. Bibi

    RispondiElimina
  17. Anonimo20:32

    Ci spiegheresti perchè il suffragio universale sarebbe il più grande sbaglio dell'umanità?
    Hai qualche rimpianto o rigurgito giovanile per caso?
    Vanda

    RispondiElimina
  18. Noto con piacere che il numero di troll, che si firmano al massimo con una lettera dell'alfabeto e che, incapaci di portare avanti una discussione, si limitano a sfogare la loro delusione esistenziale con i soliti insulti, è in crescita esponenziale.
    Lo considero un segno che hanno intuito (non capito, sarebbe uno sforzo troppo grande) che la battaglia per loro è perduta e stanno andando in paranoia.
    Non mi fanno né caldo né freddo, ma ho cominciato a provare un gusto matto a mandarli a quel paese.

    RispondiElimina
  19. @ davide
    Non è mica un problema di laurea. Ci sono laureati assolutamente impreparati politicamente. E' un problema di intelligenza.

    RispondiElimina
  20. Amichetta13:35

    Condivido assolutamente.

    Io non ho mai censurato niente perché in genere i "miei" troll scappano fatti a pezzi dai lettori. Però tremo all'idea di dovermi mettere a censurare: come faccio se devo andare al mare? A sciare? Avere la schiavitù di non poter mollare il blog al suo destino per un po' di giorni è inquietante...
    ;-)

    RispondiElimina
  21. @ Bibi: "nel senso che se uno tira una bestemmia giusto per il gusto di farlo, cancello la bestemmia"

    Tu hai un blog in cui, a quanto pare, puoi modificare i commenti. In blogspot cio' non e' possibile: il commento o lo si lascia passare del tutto o lo si cancella totalmente.

    RispondiElimina
  22. Prin15:28

    Grande saggezza di 'Bibi', chissà se Lame ha capito...
    Prin

    RispondiElimina
  23. Cara amica Lameduck,

    "@ davide
    Non è mica un problema di laurea. Ci sono laureati assolutamente impreparati politicamente. E' un problema di intelligenza."

    Scommetto che gli intelligenti votano a Sinistra e gli imbecilli votano Silvio.
    Dico giusto o sbaglio????


    Ciao Davide

    RispondiElimina
  24. steve22:35

    x davide

    dici giusto!

    RispondiElimina
  25. @Davide: Ecco, queste chiose da chiagni e fotti ti pongono già maluccio. Ma proprio maluccio.

    RispondiElimina
  26. @Lameduck: sono un convinto assertore della sacralità dei propri spazi web. Quindi non vedo perchè la scelta di moderare non debba essere prima di tutto rispettata. Se qualcuno viene sul mio blog e scrive qualcosa che non ritengo interessante, nè costruttivo nè significativo nè altra cosa che ne giustifichi la pubblicazione va dritto in fondo al cesso. I troll hanno tanta di quella banda a disposizione per rompere i coglioni in altri lidi che sicuramente dopo un primo momento di scoramento dirigeranno la loro arte altrove (su usenet se ne incontrano alcuni veramente bravi).

    RispondiElimina
  27. @chiara
    Onestamente non ricordo come funzionano i commenti in blogspot, è parecchio che non lo uso. In wordpress, in effetti si possono modificare i commenti senza problemi; è più "forum" in questo senso, oltre ad avere un mucchio di altri pregi (secondo me of course..).
    In ogni caso, qui mi pare che la discussione non sia riguardo alla "tecnica"..ma all'impostazione.
    Mi spiego, se tutti usassero W-press cosa succede?
    Si "modera" con l'impostazione "il blog è mio e lo gestisco io" o no?
    Questo è il nodo cruciale a mio avviso, indipendentemente dalle problematiche tecniche.
    a.y.s.Bibi

    RispondiElimina
  28. @ Bibi
    chiarisco. Non taglio i commenti che mi criticano. Taglio quelli che mi dicono "non capisci un cazzo, stupida puttana". E' chiara la differenza?
    Taglio i commenti stupidi fuori tema tipo: "avete perso le elezioni comunisti di merda" quando si sta parlando delle sfilate Primavera-Estate.
    Taglio gli anonimi perchè c'è scritto sopra che non voglio anonimi.

    RispondiElimina
  29. @lame
    ho capito che nn si tratta di un taglio "critico" di tipo bulgaro però la sostanza nn cambia.
    E qui devo aprire una parentesi, per cui sarò leggermente prolisso.
    In pratica la tendenza generale è quella di considerare il blog ed il web in generale un posto dove ognuno può dire quello che gli pare ed io sono d'accordissimo su questa impostazione. In fondo..un blog è un cazzo, un mucchio di codici che premendo un tasto spariscono.
    Detto questo, se ti guardi in giro si sprecano frasi tipo "tizio non capisce un cazzo".."questo è un coglione"..."il nano".. od anche "il poer nano" (citazione con copyright se vuoi). Sono offensive? Sono offese di lesa maestà? Secondo me no, sono pareri personali come quelli che ci si scambia al bar: "solo un pirla come quello poteva sbagliare un rigore così..", fanno parte della vita ordinaria e comune.
    E qui arrivo al punto. Se si può poter dire "il poer nano"..si deve anche pensare che un amico..parente...conoscente..simpatizzate...affiliato..socio (vedi tu come chiamarlo) del poer nano si senta offeso e si incazzi anche un attimo. Ed ecco che ti dice : "non capisci un cazzo stronza comunista"..ed allora?
    Tu per caso cambi idea se ti dice una cosa del genere? La cambia chi ti legge?
    Io ho questa visione: libertà di scrivere che Giovanardi non capisce un cazzo e che Previti è un delinquente e pari libertà per chi non la pensa allo stesso modo di dire che sono un coglione.
    Poi..ai posteri l'ardua sentenza.
    A proposito...riguardo a Previti si può dire che è un delinquente perchè è stato condannato con sentenza passata in giudicato e quindi se delinquente è colui che delinque..ebbene Previti rientra in questo campo.
    Sono in corso esami clinici per stabilire se Giovanardi capisca o meno un cazzo...ma bisogna sapere aspettare e prima poi anche questo sarà legale.
    a.y.s. Bibi

    RispondiElimina
  30. Prin, Prin, sento puzza di troll...

    RispondiElimina
  31. @ Bibi
    cioè, fammi capire. Se io scrivo che Berlusconi non è capace di governare, qualcuno si sente offeso ed ha il diritto di insultarmi? Uno non dovrebbe sentirsi offeso solo per le offese personali, che lo colpiscono personalmente? Oppure tra le mansioni dei servi c'è anche quella di difendere il signore e padrone?
    ;-)

    RispondiElimina
  32. @Lame
    mah..forse nn ci siamo capiti.
    Cmq per non continuare a tediare, vedila così..magari scrivendo "Oppure tra le mansioni dei servi c'è anche quella di difendere il signore e padrone?"..qualcuno dei cosidetti servi potrebbe incazzarsi e mandarti un sentito vaffa.
    La sostanza è che se tiri il sasso...l'acqua si muove e si formano gli schizzi. Purtroppo parlando di politica e di certi politici..gli schizzi non sono d'acqua ma di color marrone.
    Poi...chiudi... apri... modera ... onestamente riguarda te e mica altri ma visto che hai aperto una discussione a riguardo ti ho detto il mio parere, sull'utilizzo del quale c'è ampia libertà d'azione.
    a.y.s.Bibi

    RispondiElimina
  33. Anaredo16:41

    'Bibi' parlare con i sordi è inutile!

    RispondiElimina
  34. @ Bibi
    perchè la critica al potere dovrebbe offendere qualcuno al punto di saltar su come se gli stessero offendendo sua madre. E' questo che, sinceramente non capisco. Anche perchè quando si criticano i politici di sinistra, altrettanto criticabili, non mi risulta che arrivino dei servi in soccorso.

    RispondiElimina
  35. @Lame
    e che ne so io perchè si incazzano?
    la laureata in psicologia sei tu, mica io.
    a.y.s. Bibi

    RispondiElimina
  36. Caro amico Steve,


    "x davide
    dici giusto!"

    Grazie. Anche noi papiminkia ogni tanto diciamo cose giuste.


    Ciao Davide

    RispondiElimina
  37. Anaredo18:49

    Mi sa che la laurea in psicologia non dia, comunque e sempre, la capacità di capire o il tatto di ascoltare gli altri: vero Lame?

    RispondiElimina
  38. giusto una precisazione sul mio precedente commento. voglio chiarire che non è uno sfottò o altro. non ci "conosciamo" e mi sono permesso un modo di commentare che può essere frainteso. era una sintesi estrema: il concetto era che non conosco le motivazioni dei troll o dei rompicoglioni ma che cmq non è quello,a mio parere, il punto focale del discorso.
    a.y.s. Bibi

    RispondiElimina
  39. @ Anaredo
    ma qui non siamo mica dallo psicologo!! O pensi che lo psicologo sia uno sul quale sia legittimo scaricare le proprie frustrazioni?

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...