sabato 5 dicembre 2009

S(ilvio)Borat, ovverosia: l'immagine dell'Italia nel mondo

Quando voglio farmi veramente male e delle belle guanciotte rosse di vergogna, vado a leggere ciò che scrivono sul nostro premier i giornali stranieri, comodamente e spietatamente tradotti in italiano sul sito Italia dall'Estero.

Il Berlusconi in trasferta, di solito, specie se visita un paese civile, avanzato ed imperiale, va automaticamente in modalità SPUTTAN-TOUR. Lo sputtanamento, s'intende, è riferito a noi, suoi concittadini nostro malgrado.
Battutacce, corna, barzellette sconce, toccatine, occhiatacce sconvenienti perfino verso le parti intime delle signore, intimità non gradite con gli altri capi di stato, grida ad alta voce in presenza di sovrane.
Questo è uno che se va in Cina fa battute sui bambini bolliti, in Russia mette le mani addosso alle operaie della fabbrica che sta visitando, se ne sta al telefono mentre la Merkel aspetta e dà dell'abbronzato ad Obama perchè fa tanto ridere.

Lo so che Berlusconi è dopo tutto una parodia crudele dei nostri peggiori difetti. E' l'italiano che all'estero riconosciamo subito per la caciara che riesce a fare perfino ad un funerale. E' l'italiano che riesce a rendere un ristorante a lume di candela più rumoroso di una linea della Breda. E' il milanese blagueur spetasciato e cafone uscito da un cinepanettone trash.

Però, quando costui parla di chi "SPUTTANA" l'Italia dovrebbe ricordarsi di come viene percepito lui quando va a far danno in Europa e nel resto del mondo. Un becerume totale che ne fa una specie di S(ilvio)Borat strappato da un ottuso e primitivo provincialismo e sparato dentro un cannone verso un Mondo dove sarà sempre inevitabimente fuori ruolo. Un uomo non all'altezza in tutti i sensi.

Questo accade nelle trasferte in paesi di livello 1, democratici e avanzati. Parliamo però dell'attrazione fatale di S(ilvio)Borat per i dittatori, da quelli in disarmo come l'ex terrorista rintronato Gheddafi, al criptodittatore fintodemocratico figlio de la putana Putin, fino al baffuto simil-Adolfo Lukashenko che ringrazia perchè, se non ci andasse Berlusconi, la Bielorussia non se la cagherebbe nessuno.

E poi l'Arabia Saudita (da dove pur sempre partirono gli attentatori dell'11 settembre, per chi si attiene alla versione ufficiale di quei fatti). Un vero e proprio DittaTour.
Peccato che la storia non abbia fatto incontrare a Berlusconi, oltre a questi dittatorelli, dei veri fetusi di serie A come Videla e Pinochet. Peccato. La battuta sui desaparecidos dal balcone della Moneda sarebbe stata l'apoteosi.

Il nostro S(ilvio)Borat è un comico che non fa ridere e purtroppo ha un potere che nessuno spirito di patata dovrebbe mai avere. Un motivo in più per sperare che un giorno siano davvero solo i panamensi a doverlo sopportare.

Mi scuso con Sacha Baron Cohen per avere accostato il suo personaggio Borat al nostro presidente del consiglio. Da intelligente e divertentissimo satirico qual è, capirà e perdonerà.
I panamensi invece mi odieranno, lo so.

16 commenti:

  1. Cara amica Lameduck,

    guarda anche il lato positivo:almeno adesso un governante italiano che va all'estero viene in qualche modo notato.

    Una volta si diceva che i governanti italiani all'estero non li notava nessuno neanche se andavano in giro in mutande o nudi.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  2. Adetrax21:47

    S(ilvio)Borat ...

    Ah, ah, fantastico, e poi sappiamo che a lui piace unire l'utile al dilettevole e oltre al dittatour probabilmente fa anche qualche ladytour visto che in Italia (grazie ai comunisti che hanno violato per sempre la sua privacy) non può più timbrare.

    Quel che è certo, è che sembra apprezzare parecchio anche le abbronzate secondo un criterio comune per tutte, ovvero dipendente da adeguati e visibili meriti.

    Dopotutto è grazie a lui se Gheddafi sta affinando il suo gusto estetico.

    Detto questo, chissà che in qualche tour da mille e una notte Silvio non reincontri proprio la D'Addario visto che per rifarsi dai morti di fame alla fine ha fatto una capatina proprio negli Emirati Arabi (Dubai ?).

    Insomma l'attentatrice alla sacra persona di Silvio (passibile di pene fino a 18 anni di carcere) deve aver sbancato qualcuno da quelle parti viste le ultime vicende finanziarie (battuta da bettola); comunque, in quanto a voracità monetaria di soldi guadagnati onestamente, pare che anche Veronica non sia seconda a nessuno.

    Per quanto riguarda Cohen devo dire che a mio giudizio interpreta personaggi così assurdi che faccio fatica a guardarli (è una questione di pelle), quindi l'accostamento mi sembra quanto mai azzeccato.

    P.S.
    Circa i fotomontaggi di Silvio, era questo che si intendeva con la frase: ha da ritorna' Baffone ? :-)

    RispondiElimina
  3. Guido22:24

    Pacchiano nella forma e nel contenuto.
    Questo banalizzare è tutt'acqua per il mulino del B.
    Comincio a pensare sul serio che noBday, blog-anti, toghe rosse, pentiti, politici alla Fini che si suicidano politicamente e quantaltro siano al soldo del Berlusca.
    Altrimenti mi deluderebbero completamente, direi che non arrivano a capire il danno che stanno facendo alla sinistra.

    Come non capire che lo scontro fine a se stesso, nella migliore delle ipotesi, altro non fa che congelare le posizioni dell'elettorato di cui B si avvantaggia?

    RispondiElimina
  4. Anonimo02:02

    Una cosa non arrivo a capire mia cara Lame e il perche continui a chiamare dittatore Putin?
    quando non gli dai dell'assassino,
    io so poco su Putin ma mi sembra che e stato elletto ben 2 volte dal suo popolo(mi dirai che anche Berluska)
    e non e mai stato accusato di essere stato il mandante o di aver uciso non so chi!
    Putin ha avuto almeno il merito di
    rimettere in piedi in poco tempo questa grande nazione che e la Russia,perche se rimaneva nelle mani di quel saltainbanchi del suo
    predecesore,sarebbe un bel stato adesso la Russia e non solo,anche
    noi il resto dell'Europa.
    Io credo qui che ce un poco d'invidia ce ne avreste un Putin in
    Italia! cosa vuoi ognuno ha il
    Berluska che si marita.
    Saluti
    Laqualunque.

    RispondiElimina
  5. io al no-b-day c'ero e sono appena tornato. Un fiume di gente enorme, un onda viola pacifica, tutti e 500.000 a chiedere berlusconi dimettiti. Non servirà un arresto di vecchi mafiosi storici ad orologeria per convincere l'opinione pubblica che mister B non é stato connivente con la mafia in passato. anche i mafiosi, sai, di tanto in tanto raccontano brutte barzellette

    RispondiElimina
  6. Lame, non star a sentire quel che dice Davide. Ci sta prendendo in giro da mesi. Ho appena avuto la prova che e' un emulatore di Cornacchione. :-)

    RispondiElimina
  7. Immagino il piacere che ti daranno alcuni di questi commenti. Non solo confermano che i papiminkia con le loro visite contribuiscono al successo - meritatissimo - di questo blog ma attestano anche, con le reazioni stizzite, che cogli puntualmente nel segno.

    Esilarante anche questa illustrazione, in cui si mostra la realtà al di là della realtà, la vera essenza del Signor B., magliaro della Brianza.

    Vorrei però segnalare che per solito correttamente i media stranieri nel sottolineare la cafonaggine del Nostro non lo indicano come il presidente del consiglio dell'Italia ma semplicemente per nome e cognome seguiti dalla qualifica ponendo così un diaframma, anche se purtroppo solo formale, fra il personaggio e il povero paese che gli sta dietro. Poi certo ormai anche gli egiziani, come ci ha mostrato un recente video su youtube, si divertono a cantare canzoncine oscene che hanno per protagonista un noto governante italiano e le sue notti calde (o riscaldate).

    RispondiElimina
  8. che egli sia il massimo della cafonaggine,dell'ipocrisia,del galleggiamento,questo e' fuori discussione .purtroppo pero'non e' solo ,non c'e' che da scegliere e senza andare lontano basta come esempio un rutelli qualsiasi:
    "Rutelli: “Allearci con Fini? Perchè no”


    ecco in mezzo a questa merda il nano galleggia benissimo anzi e' il suo umus ideale,forse perche' gli stronzi galleggiano e lui e' il piu' stonzo di tutti?

    RispondiElimina
  9. pure questo e' sintomatico delle stato di cose che procura lo straparlare del nano logorroico:
    La senatrice democratica dello stato di Washington, Maria Cantwell, si è appellata al segretario di Stato, Hillary Clinton,frai suoi timori, quello che il processo sia stato macchiato di ''antiamericanismo''.

    RispondiElimina
  10. gene21:42

    S(ilvio)boroni si nasce

    RispondiElimina
  11. Grazia23:49

    Considerazione OT
    Faccio fatica a credere quello che sto per scrivere ma Fini comincia quasi a piacermi....sicuramente mi sembra molto piu' decente di uno/a qualsiasi della presunta opposizione (che sarebbe la "sinistra" ?)

    RispondiElimina
  12. Io temo che la persona in questione sia ben più rappresentativa di quanto vogliamo riconoscere, sia pure obtorto collo.
    Rappresentativa, intendo, di una "mentalità" sopravvissuta alla monarchia sabauda, al tragico ventennio fascista, alla Dc, al craxismo... se non addirittura al Medioevo.
    La mentalità di un'Italietta grettissima.
    Ascetica a parole ma che sbava per la classica "bottarella"; che venera gli artisti e gli intellettuali ma in realtà li odia o li disprezza; che finge bonomia ed accoglienza per il non-italiano mentre gli prepara il manganello; che ciancia di pace e famiglia ma corre a vendere armi ed a a comprare amanti. Eccetera.
    Allora, forse quel che si deve fare è proprio dire, classicamente, che il re è nudo. E che deve andare a casa a rivestirsi, in modo che il Paese sia governato da gente che vuol renderlo giusto e prospero.
    Ciao.

    RispondiElimina
  13. Sono nuovo di queste parti e sto girando per farmi un'idea della piattaforma, ed ho trovato il tuo blog.
    Complimenti!
    Passero' di sicuro a rileggerti.

    Un saluto.

    Andrea.

    RispondiElimina
  14. delia22:35

    "il desiderio di possedere una donna non da' diritto di posssedere una donna, anche pagando!" G. Lerner

    Lo so è OT, ma brava psicologa me lo tradurresti un simile pensiero, se così vogliamo definirlo?

    PS Taci da un po'di tempo. Non è da te. Spero tutto bene. Ciao

    RispondiElimina
  15. Adetrax20:13

    A proposito di Cohen, basta nominarlo che spunta fuori ...

    http://www.corriere.it/esteri/09_dicembre_08/ayman-abu-aita-palestinese-querela-film-bruno-sacha-baron-cohen-battistini_cf05f34c-e417-11de-8eb6-00144f02aabc.shtml

    ... certo che scherza qui, scherza la poi si rischia di lasciarci lo zampino. ;-)

    RispondiElimina
  16. Vedi Guido, sono i dolci di sale come te che credono che Il Grande Conflitto sia una guerra stellare tra destra e sinistra a permettere che Berlusconi continui ad arricchirsi e a fare i SUOI interessi alla faccia nostra. Il nemico non è la sinistra, io guarderei bene nello specchietto cosa viene da destra. Ah, ma non vi accorgete di quanto siete ripetitivi e noiosi con quella storia della sinistra?

    Caro Laqualunque, invece di leggere i giornaletti di Feltri e Belpietro, perchè non leggi qualcosa di giornalistico, se vuoi informarti su Putin, per esempio Anna Politkovskaya?
    Oppure citofona un qualsiasi ceceno. Au revoir.

    @ Andrea
    Benvenuto, ciao!

    @ delia
    a me la frase di Lerner sembra già chiara abbastanza. A te no?

    @ Adetrax
    Mah, qui qualcuno vuole guadagnarci qualcosa, mi sa.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...