giovedì 21 gennaio 2010

L'immunopresidente acquisito e i suoi teledeficienti

"Il "processo breve" è la ventesima legge approvata nell'interesse di Silvio Berlusconi dai commessi nominati in Parlamento dalla Lega e dal Partito della libertà. È una legge che salva l'Egoarca (morirà il rognosissimo processo Mills, dove è accusato di corruzione). Qualche effetto immediato. La legge sfascia la già malmessa macchina giudiziaria. Non c'è, infatti, nessun contemporaneo provvedimento che asciughi le procedure, depenalizzi i reati, renda più efficiente l'organizzazione giudiziaria, qualifichi le risorse umane e incrementi gli strumenti materiali.
Il "processo breve" impoverisce le casse dello Stato perché si creano condizioni favorevoli alla "casta" (ministri, sindaci, amministratori pubblici) per non risarcire il danno di sperperi e distrazioni. Allontana dalla condanna le società che hanno la responsabilità amministrativa dei reati commessi dal management nell'interesse dell'azienda. Prepara soprattutto un processo ingiusto e diseguale." (Giuseppe D'Avanzo, "La Repubblica", 21 gennaio 2010)

Venti leggi. Fatte al posto di quelle che sarebbero servite all'interesse di tutti.
Credete che gliene freghi un cazzo agli italiani di questo sfascio e di questo schifoso utilizzo personale di leggi che dovrebbero tutelare la collettività? Credete che si preoccupino questi teledeficienti acquisiti, questi dementi da interdire con provvedimento d'urgenza, contenti di essere fottuti come la celebre folla femmina di Benito - quanto aveva ragione!, privi completamente di alcun senso dello Stato che non sia quello che riguarda il proprio cortiletto? Impegnati come sono a scrivere stronzate con il k sul telefonino da non accorgersi che l'astronave Italia si autodistruggerà tra trenta minuti perchè hanno premuto loro il pulsante?

Si, bisogna rivalutare Craxi. Questo pover'uomo si limitò a rubare, a mettere da parte dei miseri miliardi di lire per sé e per la propria famiglia. Un ladro di galline, in pratica. Fanno un po' schifo i figli che piangono quando dovrebbero solo ringraziare il cielo per la generosa eredità ricevuta e che se avessero un briciolo di dignità dovrebbero restituire, essendo refurtiva.
Oggi diciamo accidenti a Craxi che ha aperto la strada a Berlusconi e che ci ha lasciato delle metastasi come Brunetta e De Michelis ma forse nemmeno lui immaginava dove sarebbe arrivato questo imprenditore brianzolo di origini siciliane. Davvero, lui pensava solo di spillargli dei quattrini, non che dandogli un dito si sarebbe preso il culo dell'Italia.
E, sono d'accordo, la seconda repubblica è decisamente peggio della prima, se non ci facciamo mancare nemmeno il migliorista che celebra i ladri di galline con comunicati ufficiali e lettere alla vedova.

In una celeberrima intervista ad Enzo Biagi, Indro Montanelli disse una volta che votandolo e provandolo direttamente sulla pelle come capo di governo gli italiani si sarebbero vaccinati contro il morbo berlusconiano.
Dispiace per il caro Indro ma questa profezia è risultata più errata di quella che, di fronte alla prima trasmissione su lunga distanza di Marconi, fece dire a qualcuno che la radio non avrebbe avuto futuro.
E' Berlusconi che si sta vaccinando. Sono anni che fa richiami su richiami per immunizzarsi completamente contro la Giustizia e la Legalità e gli italiani gli stanno dando più di una mano. Sapete voi cosa.

15 commenti:

  1. per me la previsione di montanelli era giusta.
    solo che non aveva previsto veltroni e d'alema.

    RispondiElimina
  2. Ma D'Alema va al Copasir: ti pare poco?
    Lo dobbiamo capire: Di Pietro ultima spiaggia.

    RispondiElimina
  3. Oliviero11:26

    Concordo su tutto. Altro che veccinati, gli italiani sono stati telelobotomizzati! Saviano dice che le 500.000 firme raccolte contro il processo breve non sono state vane, che sono un segnale ... mah ... forse sì, forse no. Il fatto è che ho l'impressione che le firme per internet siano una moda e che in realtà non servano a molto. Un vero segnale sarebbe una bella discesa su Roma di 500.000 persone, dritti dritti in Parlamento, e buttarli tutti fuori a calci nel sedere, ma temo che questo rimarrà un sogno. Non vorrei essere poi tacciato di fomentare l'odio, in un paese così "democratico" come il nostro! Un'altra cosa triste è che se mai il centro-sinistra un giorno tornerà al governo, questi col cazzo che cancelleranno queste leggi: fanno troppo comodo anche a loro.

    RispondiElimina
  4. Caro 'ntecul, ovvero "nel culo" per i non romagnoli. Continua pure a postare commenti nanofili che non verranno pubblicati perchè qui è casa mia e i papiminkia con i "COMUNISTI" sempre in bocca non ce li voglio. Sprechi il tuo tempo. E se te ne rimane, visto che non ti arrendi al fatto che non sei gradito in casa d'altri, vedi d'andarci. Dove tu sai.
    A.f.f.a.c.u.l.o. come ti firmi ultimamente.

    RispondiElimina
  5. Montanelli era un ottimista, nonostante ne avesse viste tante; gli sembrava inconcepibile che si facesse il callo all'abiezione, che non si sviluppassero sani anticorpi in grado di seppellire il nano corruttore con un salutare invito ad andare a cagare su un campo di ortiche. E invece.
    Dopo l'approvazione in Senato della centesima legge pattume io sono fuori dalla grazia di Dio. Che detto da una non credente spero renda l'idea.
    E mi verrebbe voglia di andare ad affrontarli uno per uno, i [pochi] papiminkia che conosco, per insultarli a sangue.
    Anche perchè tanto vale che lo ammetta: dopo averne ascoltato gli ennesimi, grotteschi tentativi di giustificare l'ingiustificabile e i consueti deliri in merito a Stalin, Pol Pot o ai "negri che piacciono tanto a voi buonisti" io non credo affatto di essere superiore a loro. Io sono certa di esserlo. La prendano un po' come gli pare.

    RispondiElimina
  6. teledeficienti lobotomizzati?
    sei la solita inguaribile ottimista ,lame,le parole di montanelli confermano che i destroelettori sono acefali gia' dalla nascita,percui non c'e' nulla da lobotomizzare, son gia' cosi' di suo.
    l'unica speranza e' che cancellando processi come cirio o parmalat,di conseguenza toccando il portafogli di centinaia di persone,queste se ne ricordino al momento di votare.
    ma oramai la frittata e' fatta

    RispondiElimina
  7. Pensa che culo, la legge passa pure quasi inosservata perché sono tutti lì a fare i megaservizi da Haiti, sfruttando una tragedia enorme per riempire metà giornale e distogliere l'attenzione dall'ultima berlusconata.
    Altro che telelobotomizzati!

    RispondiElimina
  8. Oreste09:26

    perchè qui è casa mia...

    nascondersi dietro l'anonimato per scrivere (senza alcun titolo professionale che possa garantire perlomeno un'etica formale) notizie prive di riscontri e spesso anche di fonti certificabili, con nomignoli insultanti e frasi offensive contro coloro che non odiano Berlusconi utilizzando una rete che dovrebbe essere pubblica, e censurare chi nella stessa condizione vorrebbe controbattere con altrettanti notizie tendenziose e nomignoli analoghi, non solo non è un atto di coraggio intellettuale, bensì un atto di codardia spaventosa di cui ci si dovrebbe vergognare.
    L'unica speranza è che qualcuno, più prima che poi, intervenga legalmente per fare giustizia di un simile scempio dell'informazione.

    RispondiElimina
  9. Esimio Oreste, non si offende se la chiamo esimio, vero?
    Ho pubblicato il suo commento perchè mi diverte molto.
    A lei dà fastidio che si scriva su un blog. Benissimo. Mi domando, che minchia ci viene a fare, solo per invocare la censura sulla libertà di espressione come fanno in Cina?
    E per che cosa? Per qualcosa che a lei non piace. Complimenti per la democrazia ma, mi scusi, chi è lei?
    Si rassegni. Il nano, come politico, è mortale come Craxi. Un giorno le toccherà elaborare il lutto.
    Per intanto io non mi vergogno di nulla. Caso mai è chi ha votato un individuo che sta distruggendo un paese che dovrebbe girare con la faccia coperta dal burqa.
    Se non si fa più sentire mi fa solo un piacere. Adieu.

    RispondiElimina
  10. ...ma chi è questo Oreste? No dico... la rete sarà anche pubblica, ma è fatta di spazi privati. Un po' come una strada è pubblica, ma vi si affacciano case private. Non è che uno va a casa di un altro con l'unico scopo di offenderlo perché la pensa diversamente.
    Svilupperò la questione in un post, mi vengono in mente parallelismi interessanti da approfondire.

    RispondiElimina
  11. Andras17:09

    Strisciante si sta attuando anche in Italia, e la risposta di Oreste ne è la riprova, una dittatura ed una censura morbide, aeree, ma molto pericolose proprio perchè subdole.
    Si parte dal presupposto che depositario della verità, anzi del Verbo, perchè c'è del mistico nell'attaccamento a Berlusconi che molti nutrono, sia solo il cavaliere di arcore e che quindi debba essere vietata e censurata ogni voce dissenziente perchè non vera, quindi da reprimere da "qualcuno che venga a far giustizia". Dal reato di blasfemia ci manca poco.

    RispondiElimina
  12. @oreste
    cio'che ha scritto qui lo dovrebbe scrivere al suo caro amico feltri direttore del quotidiano "il giornale"il quale per sua stessa ammissione ha rovinato la vita di una persona perbene con notizie false.
    qui scriviamo noi per noi senza tentare di convincere ne tantomeno rovinare alcuno,se non le piace cio' che si scrive puo' benissimo cercarsi un sito a lei piu' congeniale,di sicuro io non ci saro'.
    finche'lame mi accogliera' saro' qui a scrivere i miei pensieri in maniera libera ed intelettualmente onesta e questo solo per far capire che io non sono ne saro' mai complice dello sfascio in cui state trascinando questo ,che una volta ,era il belpaese e che ora invece ,in ambito internazionale,viene portato ad esempio come anomalia democratica.se a voi piace tanto meglio,a me no, ed ho tutto il diritto di criticare questa situazione.
    per finire prima di parlare di etica con noi poveri mortali cerchi di insegnarla al suo pres.del consiglio.

    RispondiElimina
  13. Anonimo20:14

    @oreste
    ma perchè si è scelto il nome di un maggiordomo? forse per servire meglio il ducetto.
    Lei confonde la codardia con l'onestà intellettuale, la capisco nel pdl non sanno nemmeno cosa sia l'onestà intellettuale.
    Se Lame, che mi guardo bene dal difendere, mi scuoierebbe vivo, non lo avesse pubblicato e basta lei non ne sarebbe mai venuto a conoscenza e non avrebbe avuto nessun pretesto. Invece ha voluto pubblicamente dire che messaggi oltraggiosi e stupidi non sono graditi. Guardi nemmeno sul mio blog sono considerati. Io per mia scelta li lascio, ritengo che si commentino da soli e non meritano che l'indifferenza. Lame, che è molto più seguita di me, ne avrà pieni i coglioni e io la posso capire.

    Prim

    RispondiElimina
  14. esimia lameduck...
    ben venga la pubblicazione,da parte tua,di commenti da parte di persone allineate al regime!se non altro per non dimenticare che,purtroppo,esistono.
    Molto sovente mi viene da pensare come sia possibile il degrado intellettuale e culturale che,sempre di più,si sta diffondendo nella società contemporanea a cui non trovo una risposta.
    grazie per avermela data!

    RispondiElimina
  15. Veltroni e D'Alema.
    Personalmente a volte non so se odio più il nano o questi vigliacchi che hanno messo all'asta l'Opposizione su Ebay valutandola € 0,01.

    @ Oliviero
    Si, la corruzione, che non è mai finita dopo Mani Pulite (è solo cambiato il gestore, come al bar), fa ingozzare tutti, anche chi dovrebbe opporvisi. Per questo è obbligatorio sostenere i giudici e la giustizia in generale.

    @ Bea
    sottoscrivo.

    @ Prim
    Hai ragione, ne ho pieni i coglioni di commenti come quelli dei papiminkia. E soprattutto dei due coglioni storici di questo blog, il sedicente contadino romagnolo e il residuato inesploso di M.C. Prima o poi, a furia di segargli i commenti idioti si stancheranno, spero.

    @ lele
    no, li pubblico solo se contengono un barlume di lucidità. Se sono pura merda berlusconiana possono tenerseli. Tutti i blog sono infestati dai soliti commentatori con il comunista in bocca. Guarda cosa è diventato OKNOtizie in mano ai "komunistelli". No, gli scarafaggi non si tengono nella gabbietta in casa. Si sterminano.
    (Lame in Donnie Donovitz mode) ;-)

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...