venerdì 15 gennaio 2010

Smettere di guardare il TG1 è facile, se sai come farlo

Il TG1 nuoce gravemente alla salute. Il TG1 provoca gravi disturbi a fegato, stomaco e colecisti, rovina la pelle ed ingiallisce i denti. Un uso prolungato può favorire l'insorgenza di pruriti e sudorazioni profuse notturne, incubi ricorrenti, rash cutaneo, alterazione della libido e disfunzioni erettili. Non sono ancora noti studi sugli effetti del TG1 sul feto e se possa provocare papiminkionismo congenito ma, nel dubbio, è bene che le donne in stato interessante si astengano dalla visione.

C'è chi sostiene che una volta abituatisi al TG1 sia quasi impossibile smettere di guardarlo tutte le sere alle otto. Non è vero, io da ormai un paio di mesi non lo guardo più e sto benissimo. Non ho nemmeno avuto la scimmia dei primi giorni. La digestione serale è nettamente migliorata, e così la qualità del sonno. Non mi mangio più il fegato assieme ai panini ed anzi, mi chiedo come ho fatto ad intossicarmi per così tanto tempo.

Al posto del TG1, se proprio voglio informarmi su ciò che accade nel mondo, guardo SkyTG24. Niente di trascendentale, intendiamoci, ma in confronto al Telecinegiornale Duce del gerarca Minzolini sembra un telegiornale normale. La politica è ridotta ai minimi termini. Beh, Bonaiuti ti tocca lo stesso ma di Gasparri ne contiene pochissimo e ci sono perfino le notizie.

Oggi ad esempio hanno parlato del contratto segreto tra governo e Novartis sul vaccino antimaiala, pubblicato su Altreconomia e della rivolta dei lavoratori della casa farmaceutica senese, minacciati di licenziamento causa crisi nonostante la pioggia di milioni caduta grazie al contratto ultravantaggioso per il fornitore di vaccino dell'influenza fantasma.
Si, proprio così. Hanno dato una NOTIZIA. Hanno parlato di lavoratori e sindacati, di crisi e posti di lavoro in pericolo. Tenendo conto che è il TG di quello squalo di Murdoch è quasi un miracolo.

Di cosa avrà parlato Minzolini invece? Non voglio nemmeno saperlo. Ho giurato che ho smesso e non lo toccherò mai più.

19 commenti:

  1. Io non guarto la tv da.... boh... 2 o 3 anni

    RispondiElimina
  2. andrea22:47

    Non guardo la televisione da circa 10 anni e considero delle semplici e tragiche "vittime" tutti coloro che hanno un televisore in casa...

    RispondiElimina
  3. Io no guardo i tg da almeno 5 anni, l'unico che guardo di tanto in tanto è Studio Aperto, ma solo per poter commentare su OdioStudioAperto, che consiglio a tutti..

    Il bello è che ultimamente non riesco a leggere nemmeno i giornali online, tu sai perché, e non ho capito nulla della faccenda di Rosarno, nemmeno ne avrei saputo se non leggessi i blog dei miei amici e il tuo.
    Per questo mi sei utile, e non finirò di ringraziarti mai

    RispondiElimina
  4. E' un piacere ogni volta che vedo la scritta TG1 pigiare un altro tasto del telecomando dopo il 6. Tra l'altro ho scoperto che ci sono dei tg di tv locali molto più interessanti. Peccato solo per la Busi per la quale ho un debole avendola vista dal vero (mamma mia però quant'è piccola).

    RispondiElimina
  5. Anonimo10:32

    Io, che non guardo il tg1 italiano sul canale etnico australiano, sono 5-6 anni.
    Mi rifiuto di farmi insozzare da quella monnezza.
    Ciao
    Roberta da Sydney

    RispondiElimina
  6. Io sono cresciuto in una casa senza televisore.
    Quando ho cominciato a lavorare e sono andato a stare da solo all'inizio c'era la TV e non avevamo ancora installato internet. I primi tempi l'accendevo quando ero solo in casa non avevo nulla da leggere, guardando telefilm, vecchi film su Rete4, documentari sulle bestie o sugli antichi romani. Ogni tanto provavo a impormi di guardare un TG (per tentare di "tastare il polso" del paese) o addirittura quei talk show terribili tipo Pomeriggio Cinque (esperienza horror), ma ho desistito.
    Poi abbiamo messo Fastweb e non ho più acceso la TV. Vedo il mio coinquilino che è abituato e sente la necessità di vedere un TG la sera, io invece non leggo neanche più i giornali, mi informo esclusivamente su internet. Della politica italiana meno so meglio è.

    RispondiElimina
  7. Più che altro mi chiedo come tu abbia fatto a guardarlo fino a solo due mesi fa

    RispondiElimina
  8. grazie della notizia!

    RispondiElimina
  9. Capisco che a Minzolini non interessi nulla passare alla storia come servo adulatore del padrone di turno ma, vivaddio, avrà pure una moglie e dei figli! Non ha vergogna del loro giudizio?
    Bogar

    RispondiElimina
  10. Panty23:05

    Non capisco il motivo di alcuni di farsi un vanto perchè non guardano la TV.
    La TV esiste,non è tutta negativa e non può essere cancellata dimenticandone l'esistenza.
    Tocca al singolo non comportarsi come una spugna acritica.
    Chissà,forse, se qualche intellettuale con la puzza sotto il naso avesse,a suo tempo,letto e capito il Mein Kampf,forse,dico forse,avrebbe avuto in mano un'arma in più.
    O forse sono io (che guardo la TV) un piccolo borghese inquadrato dal regime.

    RispondiElimina
  11. Non avendo sky, io guardo il Tg3 che tra tutti mi sembra quello che dà più notizie. Credo che poi molto dipenda da come ci si pone davanti alla tv, se si prende tutto come oro colato allora sì che fa male!

    RispondiElimina
  12. "Non capisco il motivo di alcuni di farsi un vanto perchè non guardano la TV."

    Non me ne faccio un vanto. Io ci ho provato, semplicemente non riesco.

    RispondiElimina
  13. Roberto21:30

    Non voglio fare il fico o atteggiarmi, ma dare una testimonianza di speranza.

    Minzolini non l'ho mai visto, manco per caso. Ed anche il resto del materiale di psico-tele-controllo. Solo, raramente, spezzoni di Studio Aperto in pausa pranzo nel locale di pizza a taglio.

    Non ho più una TV in casa da quattro anni. Solo i primi giorni sono fastidiosi.
    Ho fatto una visita medica la settimana scorsa, il dottore ha detto che sono sano come un pesce. Saluti.

    RispondiElimina
  14. Le informazioni che riceviamo sono troppo spesso infarcite di "opinioni": i telegiornali, i giornali, i blog.
    Riconoscere una "notizia" è diventata un'impresa.

    Per farsi un'idea completa di un evento, occorre spendere molto tempo a leggere e visionare varie "fonti di opinione", ed arrivare quindi a comporre quel puzzle microscopico che è la "notizia".

    Possibile che non si riesca a trovare una fonte che riesca a riportare i fatti per quello che sono, senza sorbirci i commenti di tutti i pigrecomezzani?

    RispondiElimina
  15. andrea00:35

    PER CACHORRO

    nessuno si è vantato di non guardare la tv. Qualcuno ha scritto "Io mi vanto di non guardare la tv?"

    Scrivere e dicharare che non si guarda più la tv è un dato, una testimonianza e nulla più.

    Cachorro, per commentare nei blog segui questa procedura:

    - accendi il pc
    - accendi il monitor
    - accendi il cervello
    - commenta

    RispondiElimina
  16. E.F.16:41

    @ cachorro

    sono un intellettuale e non guardo la TV. Credi di avere a che fare con papiminchia, per caso?

    RispondiElimina
  17. G.H.17:03

    Panty,
    ma non sai che la mente si compone di due funzioni: CONSCIA e INCONSCIA?

    CONSCIA:
    oggettiva e razionale.

    INCONSCIA:
    fragile, incotrollabile, facile preda del subliminale, suggestionabile, incapace di analizzare e perciò facilmente influenzabile da ciò che è irragionevole, dannoso e controproducente.

    Capisci che tu agisci per mezzo dell'insieme dei messaggi martellanti diretti all'inconscio dal parlato e dal visivo mediatico?

    L'autrice che dice d'essere psicologa te lo spiegherà meglio di me

    RispondiElimina
  18. Panty21:25

    Vacca Boia,io non mi credevo che ero tanto intelligente che agivo per mezzo dell'insieme dei messaggi martellanti diretti all'inconscio dal parlato e dal visivo mediatico.
    Io mi credevo che guardavo solo la Tele.

    RispondiElimina
  19. Io sono cresciuta con la televisione RAI a due canali in bianco e nero. Una televisione incredibilmente educativa. Ci ho imparato a leggere e scrivere con il maestro Manzi, ho appreso i primi rudimenti di inglese con un corso che andava in onda attorno all'ora di pranzo. Ricordo un bellissimo corso di cinema, gli sceneggiati de paura, Belfagor e compagnia, l'intrattenimento, i quiz. Poi gli anni settanta e la liberalizzazione, il caos delle tv libere dove potevi vedere anche i softporno al pomeriggio.
    La tv in mano a Berlusconi è diventata solo merda. Un Re Mida che trasforma in scarico fognario tutto ciò che tocca.
    Ora la tv la uso prevalentemente come schermo per i DVD. Guardo Sky ma senza impegno, quando mi va. Qualche partita in HD, qualche film. Ma sono d'accordo con voi, la televisione è morta.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...