giovedì 13 maggio 2010

Alì Papi e i 400 ladroni (?)

Berlusconi tranquillizza e dice che non è Tangentopoli 2. Non è esatto, è una Tangentopoli con le mani sulle televisioni e la stampa per cui potrebbe sempre, volendolo, far credere di non esserlo alla massa di italiani che si bevono tutto purchè coli giù dal teleschermo. Scusate se è poco. Ancora una volta, la mala Pasqua a coloro che non hanno fatto fin dagli inizi, quando il berlusconismo era ancora un polipetto benigno, la legge sul conflitto di interessi.

Se questa non è Tangentopoli ne è comunque un'ottima imitazione. Sono già cadute un paio di testoline assai vicine al premier e c'è una Anemone's List da 400 nomi sulla quale indagare. Non è un problema. Se ci sono dei sospetti di corruzione, bisogna solo lasciar lavorare i magistrati che decideranno, in base ai riscontri ed alle prove, se si tratta di 400 ladroni o di 400 onesti che ne usciranno con un bel non luogo a procedere.
L'aria che tira attorno al governo è abbastanza mefitica, però. Lo hanno già detto in molti ma giova ripeterlo. Quelli di allora rubavano per il partito, passando anche per fessacchiotti, questi della Casta o Cricca, dai primi riscontri, sembrano farlo per pura perversione personale, per la casa vista Colosseo, per l'appartamento in zona vip, per sistemare i figli, le cognate, i generi e i parenti tutti. Uno spaventoso magnamagna tra pochi eletti - in tutti i sensi. A botte di centinaia di migliaia di euro, alla faccia della crisi e degli operai in CIG che li votano.

L'unica differenza tra ora ed allora è che con la prima Tangentopoli non c'era nessuno che si permetteva di dire che le inchieste erano "una persecuzione giudiziaria". Tutti erano dalla parte dei giudici perchè questo paese aveva ancora un minimo di senso di pudore e i ladri li sapeva ancora riconoscere.
In un decennio e passa i corrotti e i corruttori sono riusciti ad inculcare nella beoterìa che li vota, grazie alla fottutissima televisione, l'idea che i giudici non cerchino di ripulire dal marcio ma siano dei comunisti, dei politicizzati, dei matti, degli organismi geneticamente modificati, dei baccelloni alieni incaricati dal Lato Oscuro della Forza di eliminare dalla feccia della Terra il più grande imprenditore degli ultimi 150 milioni di anni.

Sarà questione di pelle ma io, a certi livelli, tra l'imprenditore e il giudice, scelgo il giudice. Non nego che vi siano delle mele marce anche nella magistratura come ovunque e difatti si sa che qualche giudice si è fatto ogni tanto corrompere, magari dallo stesso imprenditore. Però quando si pensa a gente come Falcone, Borsellino, a gente ancora oggi in prima fila contro giganti come 'Ndrangheta, Sistema, Mafia e si sente dire che settori dello Stato, in combutta con i suddetti poteri mafiosi, hanno complottato per farli fuori, ti accorgi di quanto appoggio da parte della pubblica opinione, di tutti noi, abbiano bisogno e del rispetto che è loro dovuto. Quelli che ci hanno lasciato la pelle e quelli che continuano con impegno ad indagare sul malaffare di alto bordo, infischiandosene del "lei non sa chi sono io" abbaiato dai cani da rapina della Casta e dai cani da guardia dietro i grammofoni della stampa e delle televisioni.

Per questo i castamen vorrebbero imbavagliare la magistratura, la stampa giudiziaria - quella che racconta le loro malefatte e, già che ci sono, anche il web che informa, con una pura intimidazione in stile "io sono io e voi....", soprattutto l'obbligo di rettifica.
Vogliono apporre una grande pietra tombale su ogni possibilità di smascherare le loro porcherie. Hanno perfino il coraggio di parlare di "diritto alla privacy" del cittadino, quando siamo tutti spiati meno loro. Io che vado a fare la spesa da anni nello stesso supermercato sono obbligata a passare la borsa sulla cassa perchè sono considerata una potenziale ladra di merendine, loro che maneggiano assegni in nero per centinaia di migliaia di euro e telefonano ai boss sussurrando "ma quanto mi ami", vorrebbero l'impunità assoluta e guai a chi si azzarda a metterli in buca.

Questo schifo, questa protervia del malaffare dovrà finire prima o poi. La Legge Bavaglio non deve passare ed è dovere dell'Opposizione (scusate ma sto trattenendo il vomito) fare di tutto, e ho detto di tutto, per impedire che lo scempio venga compiuto nelle sedi istituzionali come il Parlamento. Qualunque cedimento sarà considerato connivenza, lo sappiano.
Poi ci sarebbe Napolitano che non dovrebbe firmarla, nella malaugurata ipotesi che passi, ma lì siamo veramente nelle mani di Dio.

8 commenti:

  1. Complimenti per il tuo blog, è fatto davvero bene. Volevo segnalare a te ed ai tuoi lettori il concorso che stiamo lanciando sul nostro blog:"www.trereferendum.it/concorso, per il quale diamo la possibilità di partecipare alla campagna dei tre referendum(contro: il nucleare, la privatizzazione dell'acqua ed il legittimo impedimento). In palio abbiamo messo 4 iPhone!
    Per qualsiasi informazione: 3referendum [at] gmail [punto] com

    RispondiElimina
  2. Caro Silvio,
    da quello che dici sembra che tu ti sia accorto che qualche tuo seguace ruba.
    Bene, ho una spiegazione.
    Ma prima mettiti seduto.
    Bevi questo cordiale, e ascoltami bene:
    ho delle rivelazioni importanti per te. Non vorrei ti sconvolgessero, quindi cerca di non agitarti:
    1) Babbo Natale non esiste
    2) I bambini non nascono sotto i cavolfiori, e non li porta la cicogna
    3) Se i tuoi seguaci non rubassero, non sarebbero tuoi seguaci.

    RispondiElimina
  3. e che ne dici dell'impronta digitale all'ingresso in banca?
    oppure delle telecamere piazate in ogni angolo della citta'?
    o della richiesta di codice fiscale anche solo per una ricarica al telefonino?
    siamo nell'assurda condizione,inversamente proporzionale,dove il potere piu' controlla meno vuole essere controllato.
    e c'e' chi e' addirittura contento di questa situazione ,infarcito com'e' di propaganda fascista,che in nome di una presunta sicurezza ci fa vedere il dito senza accorgersi della luna dove risiedono i veri delinquenti,dove risiedono i veri artefici di questo impoverimento non solo economico.

    RispondiElimina
  4. Ciao Lame,d'accordo,ma attenzione!!!
    Il fatto è che probabilmente una buona fetta degli industriali italiani sta decidendo che "this Berlusconi must die".
    Ma non gioiamo troppo...
    Scaricare Berlusconi, magari rimpiazzandolo con un bel governo "socialista" o comunque più presentabile (magari un bel Casini-IDV-PD con l'appoggio esterno di Vendola e qualche dichiarazione amica di Montezemolo,o qualcosa del genere).
    Non a caso,in questi giorni sta montando sui "loro" (degli industriali) mass-media la vicenda del caso Anemone,che infligge un colpo non piccolo a questo governo appena passata la vicenda Scaiola.
    Sarà un caso,ma a pensar male...se imbarcassero il centro-sinistra, i padroni del vapore nostrani avrebbero meno resistenze interne a manovre di massacro sociale sullo stile dei governi "socialisti" greco-ispano-portoghese;Papandreou,Zapatero,Socrates.
    Che poi è ciò che stanno chiedendo i vari centri mondiali di potere economico-finanziario travestiti da organismi tecnici neutrali,gli stessi che riescono ad impedire una tassazione delle transazioni finanziarie da paura.
    Storicamente acclarato,nel caso di misure da massacro sociale,con il centrosinistra al governo ci sarebbero minori resistenze e maggior legittimazione ,sia dal punto di vista dei sindacati che più in generale del'opposizione sociale possibile.
    In un sol colpo i ricchi alzerebbero i profitti e abbatterebbero i costi ed il welfare (le nostre vite;stipendi,pensioni,sanità,servizi,ecc.ecc.);hanno già l'acquolina in bocca?

    Questo non è per dire che amiamo Berlusconi,naturally,ma per ricordare che se presto si andasse alle elezioni la componente di sinistra-sinistra dovrebbe essere molto forte,se no...l'opera sarà completata;cornuti ed automazziati,
    Ciao

    RispondiElimina
  5. di fronte a tanto coraggio la commozione e' grande

    http://it.peacereporter.net/articolo/21929/Il+sangue+di+Mariarca

    RispondiElimina
  6. Adetrax21:52

    Quelli di allora rubavano per il partito ...

    L'idea di fondo è che loro sanno di fare un lavoro sporchissimo per conto di qualcun altro o di qualche organizzazione trasversale.

    Il problema è che se tu ritieni di legarti a organizzazioni che si ritengono al di sopra della legge comune e nel contempo non hai un substrato culturale che ti protegga dal "familismo amorale" verso cui sei spinto, l'esito non può che essere quello che vediamo oggi.

    Per gli appartenenti alla "Casta" lo stipendiuccio ufficiale è solo una mancetta pro-forma, la vera retribuzione è invece costituita dai pagamenti in nero, dai doppi e tripli incarichi oltre a quelli istituzionali, dalle case, dalle proprietà acquisite a 1/3 o addirittura 1/10 del loro valore (la stessa villa di Arcore di Berlusconi è stata acquisita a prezzo ultra-scontato grazie a un tutore che ha di fatto circuito per l'ennesima volta una minorenne in stato di necessità).

    Le relative concussioni, ruberie, appropriazioni indebiti sono quindi considerate alla stessa stregua dei bottini di guerra da parte dei mercenari: loro fanno la guerra (evidentemente contro la normale società civile) e quindi gli spetta di diritto il bottino (esattamente come nel medioevo).

    In breve, se l'obiettivo non è quello di lavorare per le istituzioni e la società civile, ma quello di smembrare lo stato sovvertendo la sua stessa essenza, perchè porsi degli scrupoli nell'opera scialacquatoria e distruttiva ?

    Per quanto riguarda tangentopoli 2 diciamo che è da almeno metà anni '90 che si vocifera che tangentopoli non si sia mai fermata, l'unica differenza sono state le accortezze mascheratorie che poi con la normalità della consuetudine si sono un po' perse.

    Questo schifo, questa protervia del malaffare dovrà finire prima o poi.

    Diciamo che "potrebbe" finire, ma non con i metodi attuali e non se continuano le attuali tendenze che spirano dagli USA.

    Maddoff è roba loro, il turbocapitalismo (alias la ruberia legalizzata su scala stratosferica) l'hanno messo insieme loro grazie al consenso politico; la loro mania di mantenere un'apparenza rispettabile è appunto solo una stramberia storica perchè nei fatti quello che fanno è a dir poco allucinante.

    In Italia, nonostante l'opera evangelizzatrice pan-americana di Silvio, si stanno ancora muovendo i primi passettini.

    La Legge Bavaglio non deve passare ed è dovere dell'Opposizione (scusate ma sto trattenendo il vomito) fare di tutto, e ho detto di tutto, per impedire che lo scempio venga compiuto nelle sedi istituzionali come il Parlamento.

    Certo, certo, come è successo con la privatizzazione dell'acqua, con la legalizzazione di 100 miliardi di euro di capitali nerissimi, ecc.

    Qualunque cedimento sarà considerato connivenza, lo sappiano.

    Ma lo sanno già che noi sappiamo che sono conniventi e allora cosa cambia se poi c'è gente che gli da il consenso, che li vota o che semplicemente vota ?

    Parafrasando Bersani: "se proprio dobbiamo, qualcosa faremo ...", purchè non si disturbi il manovratore naturalmente.

    In conclusione, non bisogna veramente attendersi niente dai politici in quanto il 90% (quindi la stragrande maggioranza) è geneticamente affine agli arruffoni, agli affaristi vili e servili.

    Fra l'altro più invecchiano, si ammanicano e diventano "potenti" e più sono irrecuperabili.

    E' brutto anche solo pensarlo, ma l'unica cosa che funzionerebbe davvero (almeno per qualche anno) per diminuire il livello delle problematiche politiche sarebbe quella di tirare un missile terra-aria sul Parlamento in piena fase "sforna-porcata".

    Dopotutto anche qualcun altro non ha trovato soluzione migliore per Sodoma e Gomorra (e si che si è sforzato).

    P.S.
    Si spera che, per ora, si possa ancora fare qualche battuta ironica con frasi ipotetiche.

    RispondiElimina
  7. Adetrax22:04

    @Altromedia

    Lo scenario ipotizzato è più che plausibile, però come al solito i piccoli potentati economici, che gravitano intorno a Confindustria, dimenticano che loro contano molto poco nell'ottica del papi ammanicato con gli USA, il Vaticano e le mafie.

    Diciamo che il contentino gli arriverà come è arrivato a FIAT con gli incentivi auto, ma devono stare zitti e muti per non impermalosire papi che altrimenti potrebbe decidere di dilazionare l'intervento.

    Ora è vero che il centro-sinistra potrebbe pensare di sostituire l'attuale ala governativa, ma è solo un pensiero ipotetico e impuro (di cui dovranno pentirsi) perchè Licio non vuole, quindi ubi maior, minor cessat, almeno per i prossimi 3 anni.

    Il vero tema però è questo: il golpe dolce (ovvero la sodomizzazione un millimetro alla volta) funziona bene si o no ?

    RispondiElimina
  8. Adetrax20:12

    La Legge Bavaglio non deve passare ...

    Ultime parole famose ... la legge è già cominciata a passare, il resto è questione di giorni o al massimo di settimane.

    C'era qualche dubbio in proposito ?

    Certo che non fanno proprio niente per evitare fantasie sulle possibili soluzioni a tutto questo.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...