venerdì 16 luglio 2010

Domine libera nos a nano

Non sono credente ma la prece che ho trovato su questo blog mi è piaciuta molto. Si potrebbero organizzare gruppi di preghiera, perchè no?

"Domine libera nos a nano! Perché non se ne può più di questo satiro senile che sputa volgarità su tutto e tutti, e che contemporaneamente, con sommo sprezzo del ridicolo, pensa di essere bello, intelligente, alto e biondo.

Domine libera nos a nano! Perché è sommamente inadeguato al ruolo che ricopre: grida ai quattro venti che non lo lasciano lavorare, quando è evidente che passa gran parte del suo tempo a fare più telefonate di un operatore di call-center, con l’unico obiettivo di tacitare l’informazione che già non controlla, mentre lui sì, che svolgendo un incarico pubblico, è pagato dai suoi cittadini per fare ben altro.

Domine libera nos a nano! Perché, se il turpe Caligola aveva (solo) minacciato di rendere senatore il suo cavallo, costui sembrerebbe proprio capace di fare parlamentari o ministri alcune giumente predilette.

Domine libera nos a nano! Perché sono imbarazzanti le sue frequentazioni con certi noti delinquenti internazionali che tiranneggiano i loro popoli.

Domine libera nos a nano! Perché questo megalomane ritiene che dei terremotati dovrebbero essere in debito morale con lui tanto da riempire degli autobus e recarsi a Roma a fare le comparse nelle sue avvelenate manifestazioni di piazza, senza avere il pudore di ammettere che qualsiasi intervento attuato in simili frangenti era semplicemente nei doveri istituzionali di un governo che meriti di essere definito tale.

Domine libera nos a nano! Perché non sappiamo cosa farcene del suo governo del fare (quello che gli pare) e del suo partito dell’amore (mercenario).

Domine libera nos a nano! Perché lui e i sui accoliti stanno sgretolando scuola, istruzione e ricerca, che sono da sempre l’unico investimento sicuro che un Paese serio si possa dare per esorcizzare la propria decadenza.

Domine libera nos a nano! Perché questo paese ha bisogno urgente di sviluppare le proprie infrastrutture tecnologiche, e contemporaneamente di attuare un piano energetico fondato su fonti alternative, e non su centrali nucleari basate su tecnologie considerate già ora vecchie. E le immani risorse idriche necessarie al loro raffreddamento a chi e a che cosa verrebbero necessariamente sottratte?

Domine libera nos a nano! Perché questo stesso paese non sente proprio il bisogno di alcun faraonico ponte sullo stretto, se escludiamo per dovere di cronaca i soliti furbetti del cantierino e le solite cosche mafiose del sub-appalto, sub-sub-appalto, sub-sub-sub-appalto, ecc. ecc.

Domine libera nos a nano! Perché manco nello Zimbabwe funziona così!"

Nota: Un vaffan preventivo a chi volesse fare la solita battuta:"Più lo insultano più lo ricaricano." Ricordatevi che pure le Duracell alla fine si scaricano.

Dimenticavo, anche questa è una bella giaculatoria. Io la farei recitare a memoria ai papiminkia con le ginocchia sui ceci.

4 commenti:

  1. @lame
    troppo bella ,mi son permesso di copincollare su qualche sito,in uno ho dimenticato di inserire la fonte,me ne scuso.
    son curioso di leggere,se ci saranno, le reazioni,ti terro' aggiornata.
    grazie

    RispondiElimina
  2. http://www.youtube.com/watch?v=5uf8pSR62ng

    RispondiElimina
  3. Papera, molto divertente e molto pocodivertente. Posso prenderlo?

    RispondiElimina
  4. @ Tafanus
    Certo, puoi prendere sempre tutto ciò che vuoi dal blog. (Il testo di questo pezzo non è mio, l'ho trovato nelblog che ho segnalato.)

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...