venerdì 6 agosto 2010

La repubblica dei cateteri

Bellini, loro. Due vecchiacci aggrappati ad un potere che non vogliono più mollare mentre ci vorrebbero forze giovani e fresche per rinnovare il paese, altro che il federalismo, ovvero la moltiplicazione delle tasse e dei balzelli.
Cari Filistei, avete 'sti due bei Sansoni che vi trascineranno nell'abisso con loro pur di non crepare da soli. Contenti voi.

3 commenti:

  1. ecco, il problema è che son contenti solo loro, i filistei, almeno fino a ieri.

    RispondiElimina
  2. Gli unici condizionamenti che subirebbe Silvio Berlusconi, in caso di una vittoria elettorale della sua coalizione nelle elezioni prossime venture, verrebbero dalla Lega e questo, per la società italiana, è quanto di più tragico si possa immaginare.

    La Lega è il ventre oscuro – no, non il cuore – di un´Italia settentrionale rimasta contadina dentro, che ha paura del nuovo, del diverso e che vorrebbe rispondere alle sfide della modernità negando che esistano. E’ un settentrione alto-medioevale, quello che si riconosce nella Lega, che pensa di potersi garantire un futuro alzando il ponte levatoio e rinforzando le mura del castello.

    Bossi, che conosce la sua gente, come credo di conoscerla io, speculando sulle sue paure ha costruito un mostro e, non contento, lo ha reso ancora più spaventoso imbarcando elementi come i Borghezio ed i loro sostenitori che rappresentano, semplicemente, il peggio che la civiltà italiana abbia mai espresso.

    RispondiElimina
  3. io non so più cosa immaginare per il futuro. A 15 anni mi hanno già rubato l'avvenire...
    Probabilmente dovrò espatriare.
    http://vitainpillole.wordpress.com

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...