venerdì 25 febbraio 2011

Relativismo tariffario


Di primo acchito, centocinquantamila euro per un Bucchino paiono francamente eccessivi.
Pensando però che l'utilizzatore finale ha incassato in un anno dividendi per 118 milioni, allora la cifra diventa addirittura offensiva.

8 commenti:

  1. Masson07:40

    Questo è il potere del danaro verso cui nessuno è insensibile (ovvero solo pochi resistono), tantomeno i parlamentari italiani, i quali già mangiano a piene ganasce, ma se trovano qualche coglione pieno di danari che li regala, perché mai rifiutarli?
    Questo accade nel nostro paese, da tutti ritenuto "CIVILE". Mi chiedo dov' è la civiltà se tutto ha un prezzo ed un acquirente?
    Tutto questo in barba ad una crisi economica che allarga il solco tra poveri sempre più poveri e ricchi sempre più ricchi; sicché quel pagliaccio del capo del governo pensa di andare al supermercato del parlamento a fare acquisti.

    RispondiElimina
  2. Gentile Lameuduck, ti allego il link di un servizio del Paìs sul caso di una reporter occidentale che ha subito un'aggressione sessuale durante le manifestazioni in piazza in Egitto. Da noi, a quel che ne so, ovviamente non se ne è neppure fatto accenno. L'articolo è molto interessante e snocciola qualche cifra sulle molestie e violenze subito dalle donne in quei paesi (una ogni mezz'ora!). Chissà che un giorno non saremo così evoluti da poterci permettere di parlarne anche qui da noi.
    http://blogs.elpais.com/mujeres/2011/02/cuando-la-agredida-es-una-de-las-nuestras.html#more

    In più ti allego il link del blog di Miguel Mora che parla appunto degli ottimi dividendi della ditta Papi e Figli, Vaticalia (!), che non ci va giù molto leggero col Papi nazionale. Anche per questo: chissà che un giorno...
    http://blogs.elpais.com/vaticalia/

    Ciao,
    Buona lettura

    RispondiElimina
  3. Adetrax12:40

    Simili cifre date come contentino sono solo dei bonus, tipo le caramelle che si danno ai bambini per convincerli a stare un pochino buoni.

    In effetti sono talmente basse che sorge il sospetto che non solo i relativi soldini siano solo una parte del pacchetto di "convincimento" ma che siano un di più quasi opzionale (dato per pura bontà e magnanimità) per richiami all'ordine cui non si può dire di no (sempre che si voglia rimanere in buoni e viscidi rapporti con certi ambienti).

    Insomma, facciamocene una ragione, oggi come oggi un parlamentare non vale quasi nulla, è un numero, un soldatino, una pedina sacrificabile; con i soldi necessari per un calciatore si comprano da 20 a 100 di questi ominicchi.

    Certo che la drastica diminuzione dei costi di gestione dei parlamentari è merito anche della porcata di Calderoli e comunque è proprio vero che l'inflazione non perdona.

    P.S.
    Il tariffario si ferma all'ora intera, evidentemente la tenutaria non aveva ancora incontrato tipetti come Silvio (soprannominato Duracell) :-)

    RispondiElimina
  4. @ Adetrax
    Tutti possono diventare Duracell, basta farsi impiantare la pompetta come Iddu.

    RispondiElimina
  5. @ dvd illevir
    La violenza sulle donne è un problema globale. Se andiamo a guardare, non si salva nessun paese.

    Riguardo all'articolo di Miguel Mora, che bella foto di famiglia! Mi ha fatto subito venire in mente Ekaterinburg.

    RispondiElimina
  6. Come mai improvvisamente i rapporti fra Gheddafi e il governo italiano si sono fatti tesi?

    Io ho una teoria. Avete visto la manifestazione farsa pro-governo messa su da Gheddafi?

    Vi siete chiesti se ci ha pagato i diritti d’autore? Quello e’ un brevetto tutto nostro, coperto da patente internazionale.

    Un cazzo ha pagato, Obama gli ha congelato i beni in Svizzera! Poi, sempre Obama ha chiamato il caimano per dirgli che le manifestazioni pro-governo verranno bandite dall’ Onu, la crocerossa e i salesiani. Il caimano e’ cosi’ incazzato che prima si e’ dovuto sfogare su due ossibuchi che aveva in frigo e poi ha chiamato il barboncino degli esteri Frattini per dargli mandato di chiudere la colata di bava a favore di Tripoli.

    RispondiElimina
  7. comunque non avrebbe diritto alle agevolazioni per i ragazzi di primo pelo... :)

    RispondiElimina
  8. Se gli congelassero i beni come hanno fatto con Gheddafi, ma si sono dovuti muovere gli States, per l'Italia sarebbe stato troppo lungimirante muoversi per prima. La borsa italiana si è fermata per “problemi tecnici”, poi Londra , poi Parigi..Cosa sta succedendo, non è che magari Gheddafi e il suo tesoro avrebbe potuto creare grossi guai nelle speculazioni finanziarie tanto da provocarne per prudenza, vedi petrolio , inflazione conseguente, avessero provocato invece un apposito crash ad hoc?
    E comunque avremmo dovuto essere noi italiani per primi a congelare i beni a Gheddafi e tutta l' Europa contestualmente, anche la City a Londra ci è mossa solo venerdì.

    Prendere le distanze dal genocidio di Gheddafi, ma soprattutto fermarlo finanziariamente, in Italia per primi. Altro che “siamo stati prudenti per tutti gli italiani che sono lì”. Figuriamoci se le corporations presenti in Libia , vedi Eni, Finmeccanica -con tutto quello che di armi e mezzi gli ha venduto- avevano bisogno delle decisioni del governo italiano, in un mondo dove prima viene la finanza e poi l'economia. E dove nemmeno si è capito se dietro le insurrezioni del nord Africa , esiste, quanto meno dietro quella libica, qualcosa di molto più complesso....

    Se Berlusconi, come ultima spiaggia, oltre lo schierarsi verbalmente, anche se il metodo aggressivo usato da lui e da i suoi sgherri è di fatto violenza, e non dialogo democratico; e non credo che l'opposizione dovrebbe alzare la voce per farsi ascoltare, utilizzare il suo stesso linguaggio intendo. Se, contro qualsiasi manifestazione di dissenso democratica, Berlusconi desse ordine , sperando in un delirio alla Gheddafi e quindi in un suo sbroccamento totale; metti che con la faccenda concussione , e sfruttamento della prostituzione, se la legge l'avrà vinta, sbrocchi del tutto, e al suo ministro -burattino- della difesa La Russa, ordinasse di schierare l'esercito, contro ogni manifestazione di opposizione al suo governo, e di aprire il fuoco.... La violenza di Berlusconi sarebbe manifesta: potremmo appellarci anche noi italiani all'ONU e chiedere di sostenerci, per crimini contro l'umanità. Forse qualche ferito e qualche morto ce l'avremmo anche noi: ma vuoi mettere la soddisfazione?

    La costituzione secondo Berlusconi: Marco Travaglio-"La nuova Costituzione democratica"- Annozero- 24/02/2011

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...