venerdì 11 marzo 2011

Benaltrismo nucleare


Non c'è niente da fare, il nucleare è una fede. I suoi fanatici sostenitori, come il Chicco Testa audito questa sera dalla Lilli Gruber su La7, camminerebbero sui noccioli ardenti già in piena sindrome cinese per dimostrare che non scottano e che anzi sono un toccasana per i piedi. Questi cavalieri templari del nanocurie si gusterebbero in diretta leccalecca al plutonio, magnificandone le proprietà benefiche sulla salute pubblica e raccomandandone l'uso nella prima infanzia.
Non li vedi smuoversi dalle loro incrollabili certezze nemmeno quando tira un terremoto della madonna al cubo in Giappone e le autorità locali lanciano giustamente l'allarme temendo che qualcosa, dentro le pur moderne centrali nucleari del Sol Levante, abbia a scassarsi, con possibile fuoriuscita di radioattività.
Se obietti che la necessità di precipitarsi a raffreddare a tutti i costi i noccioli dimostra la pericolosità degli impianti nucleari, Chernobyl docet, loro sguainano il benaltrismo. Le centrali sono sicure, sicurissime, ultrasicure. Sono i tubi del gas che saltano, ad essere pericolosi. 

9 commenti:

  1. Io poi sta gente non la sopporto. (Chicco Testa)
    Più spocchioso di Castelli, più odioso di Belpietro.
    E la sua storia, e i suoi incarichi tecnici?
    Un filosofo? E ci lamentiamo di Marchionne...

    RispondiElimina
  2. Anonimo23:36

    Chiccotesta: è più pericoloso lui di una centrale nucleare.

    popsylon

    RispondiElimina
  3. queste "testa"di cazzo riescono a difendere una cosa sola:l'indifendibile!

    RispondiElimina
  4. Ennesima vittima, dopo Veronesi, dell'Alzheimer. Questa piccola Testa, che combina affari anche nel solare elettrico, vuole continuare nel nucleare ... consapevole dei rischi che questo comporta e del fatto che in francia 34 reattori sono difettosi
    http://sudterrae.blogspot.com/2011/02/il-nucleare-francese-rischia-di-fare.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+SudTerrae+%28Sud+Terrae%29
    per non parlare del disastro dell’Epr
    http://www.9online.it/blog_emergenzarifiuti/2010/08/06/francia-rapporto-roussely-la-relazione-di-stato-sul-disastro-del-settore-nucleare/

    Ti chiedo scusa per lo sfogo e per i link, ma questo è un problema serio. Il piccolo contributo per diffondere le cose che tentano di nascondere.

    RispondiElimina
  5. Era Testa di...già trent'anni fa, quando si adoperava per depotenziare il nascente movimento ecologista. Il "bello" è che molti non se ne accorgevano. Esperienza DIRETTA.

    RispondiElimina
  6. Adetrax16:53

    ... il nucleare è una fede ...

    Casualmente il simbolo di pericolo radiazioni è "triangolare" così come quasi tutti gli altri segnali di pericolo (grave) e questo sembra piacere molto ai pseudo cavalieri (del male ?).

    Diffondere il pericolo e il rischio è la loro missione.

    Circa il "Chicco" di turno (sarà anche lui un po' israeliano ?), evidentemente 25-30 anni fa il picco del petrolio non era ancora stato raggiunto, ora si e nel frattempo le tecniche del magna magna si sono alquanto perfezionate, quindi via al revival del nucleare (con tanto di spot - ora bloccato - con atmosfera da partita a scacchi con la morte "mietitrice").

    Ci sarebbero molte altre cose da dire sulle centrali nucleari (rischi, costi, scorie, costruzioni e manutenzioni mal fatte, contesti corruttivi sociali - in Giappone certe cose si fanno bene, in Italia certamente NON si fanno bene, ecc.) ma tralasciamo per pietà.

    Certo è che anche i più diffusi cartoni animati tipo i Simpson (Homer - dal cervello piccolo - lavora in una centrale nucleare gestita da una società privata con a capo un probabile viscido triangolino che passa il suo tempo a tramare nell'ombra), non aiutano i bimbi-minkia a diventare adulti facendo recuperare in tempo il senso della realtà, anche perchè la realtà non va quasi mai a finire bene come nella finzione che più finta non si può.

    P.S.
    Circa 1 settimana fa, su un canale RAI, c'era il solito documentario quasi-scientifico-divulgativo (visto per pochi minuti) sugli effetti dei terremoti più forti avvenuti nel mondo (Alaska, Cile, ecc.) e più che informazione, la continua e quasi compiaciuta ripetizione di descrizioni e immagini di distruzione assieme all'esaltazione delle enormi forze in gioco, sembrava quasi evocare la ripetizione di quegli eventi, ma sono tutte e solo curiose coincidenze.

    RispondiElimina
  7. Anonimo19:20

    A tutte le famiglie italiane un foto-album di Chicco Testa.
    Titolo: una sCoria italiana...

    RispondiElimina
  8. immaginavo un tuo post sull'argomento,come immaginavo il ritorno dei nuclearisti vista la crisi libico/petrolifera.
    una cosa mi consola visti gli sghei e il tempo che dedicano a divulgare il loro credo ritengo siano ancora in minoranza e dopo questa disgrazia giapponese lo saranno ancor di più. consiglio loro di deporre le armi perchè i "chicchi " possono trasformarsi in macigni per un governo che rantola

    RispondiElimina
  9. pippo sono io,ho fatto un casino e pure un lifting ;-)

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...