giovedì 5 aprile 2012

Denaro, sterco del Gemonio


Nessuna meraviglia. La parola chiave era, ed è sempre stata, spartizione. Lo sosteneva il Miglio verde e si era capito ormai da un pezzo che il masterplan di questi figuri lombrosiani era proprio quello.
Il Nord ai cornutazzi della Lega e alla Famiglia Addams di Gemonio, il Sud alle Famiglie. Il patto. Due terre di nessuno al di fuori della legalità, la vietnamizzazione Nord-Sud dell'Italia, dove entrambi, legaioli e mafiosi, avrebbero fatto i loro affari in santa pace, lasciando il popolo bue nordista a farsi infinocchiare dalle bubbole sull'espressione geografica Padania  - ora, ad honorem, ribattezzata Ladronia - e dalle vomitate razziste contro negri e terroni.
Indipendenza, padroni a casa nostra, secessione, ce l'abbiamo duro, ripetevano in coro i simpatizzanti, gli unici cornuti al mondo a mettersi spontaneamente le corna in testa ostentandole pure, ascoltando i leader sbraitare dal palco di Pontida. Quelli intascavano i soldi e, contrariamente ai piani stabiliti dagli ideologi verdi, le Famiglie, invece di rimanere in Terronia a coltivare fichi d'India, si allargavano sempre di più al Nord, comperando amministrazioni, aggiudicandosi appalti ed infiltrandosi nel territorio. Tanto che i presunti intrallazzi con le 'ndrine possono adesso meravigliare solo l'ultimo degli ingenui.
Mi sembra giusto che finisca così. Gli sta bene come un vestito a festa, agli italiani. Soprattutto agli ultrapirla del Nord che se la sono fatta fare sotto il naso dal Cerchio Magico dove il più furbo, alla fine, è proprio il Trota. Eh si, sta a vedere che il Trota è un genio, un Kaiser Soze che ha fatto credere a tutti di essere un povero imbecille. Lo ha fatto credere soprattutto a suo padre.

Ogni tanto capita di scoprirsi qualche perversione insospettata, di sentirsi accendere qualche diavolo in me. In questi giorni il sadismo, quello buono del Divino Marchese, può venir fuori in tutto il suo splendore ascoltando su Radio Padania - compito che però lascio volentieri all'eroico Daniele Sensi - i commenti dei delusi, confusi ed infelici padani, rimasti improvvisamente a corto di miti. Con il Dio Po che rischia di diventare solo l'inizio di un bestemmia che si strozza in gola. E' vero che molti resistono ancora come giapponesi nella giungla a difendere l'Imperatore di Gemonio, dando la colpa di tutto ai terroni che lo circondano (moglie, badante, tesoriere) ma durerà poco. Con i giornali di B. che paragonano la casa di Bossi a quella di Fini dovrebbero capire che ormai sono già partite le teste di cavallo.
Ciò che, possiamo scommetterci, non faranno i medesimi giornali centrodestri è ricordarsi delle tante voci sui soldi arrivati fin dagli anni novanta dal "mafioso di Arcore" affinché i verdi leghisti la smettessero di chiamarlo "mafioso di Arcore"  sulla "Padania" e fare, di conseguenza, due più due uguale quattro.
Ormai ci arriverebbe anche un bimbetto di tre anni. Leghisti tacitati negli anni a suon di dané, alleati legati a filo doppio ad imprenditori milanesi ma con amicizie siculissime, incaricati entrambi di mettere a segno il piano di spartizione e spoliazione dell'Italia.
Quando qualcuno minaccia di rompere le antiche alleanze - la Lega voleva ballare da sola alle prossime elezioni, vero? - qualcun'altro ricorda che i patti si rispettano.  Il cerchio magico si chiude. Il Nord ormai metastatizzato dalle mafie ringrazia.


15 commenti:

  1. Cara amica Lameduck,

    "Eh si, sta a vedere che il Trota è un genio, un Kaiser Soze che ha fatto credere a tutti di essere un povero imbecille. Lo ha fatto credere soprattutto a suo padre."

    A volte sono proprio quelli che finono di essere tonti, che te lo mettono in quel posto più facilmente.

    Comunque anche il papino non è macaco.

    Pensa che Umberto Bossi è riuscito a sposare una donna benestante facendole credere di essere un importante medico, mentre non era neanche laureato. E la cosa è andata avanti per anni. Tu saresti saresti capace di far credere per anni a tuo marito che fai la primaria in ospedale mentre in realtà non fai niente?

    Scherzi a parte la prima cosa che ha fatto Bossi quando è diventato parlamentare è stata quella di mandare il figlio primo genito (a quel tempo c'erano dei posti che venivano designiati dai partiti) a fare il funzionario super pagato presso la Commissione europea, nonostante non avesse nessun titolo.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  2. Caro Davide, parli con me? Sei tu che li hai votati per anni....;-)

    RispondiElimina
  3. Cara amica Lameduck,

    "Caro Davide, parli con me? Sei tu che li hai votati per anni....;-)"

    Purtroppo il convento passa solo cacca sia a destra che a sinistra.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  4. Se Miglio era l'ideologo della prima ora della lega e diceva questo ci siamo capiti:
    "Io sono per il mantenimento anche della mafia e della ‘ndrangheta. Il Sud deve darsi uno statuto poggiante sulla personalità del comando. Che cos’è la mafia? Potere personale, spinto fino al delitto. Io non voglio ridurre il Meridione al modello europeo, sarebbe un’assurdità. C’è anche un clientelismo buono che determina crescita economica. Insomma, bisogna partire dal concetto che alcune manifestazioni tipiche del Sud hanno bisogno di essere costituzionalizzate." La lega è un grande bluff, fondata da uno (Bossi) che ha festeggiato due lauree mai prese, che non ha mai combinato nulla oltre ai trent'anni e che ha avuto l'intuizione giusta negli anni 80 di buttarsi in politica. La lega è Bossi e Bossi è la lega. Non so come ne usciranno ma neanche me ne frega poi tanto.

    RispondiElimina
  5. E comunque nessuna scusa per chi dice di averli votati in buona fede.

    Non vedo nessuna lettura benevola in un gruppo di mancati Trekky amanti del fantasy che si fanno intortare da chi fa leva sulle loro paure da piccola cittadina dell’ Alabama.

    Qualcuno in buona fede c’ è cascato, ma una buona fede da bassi istinti, molti in malafede hanno voluto cavalcare l’ onda.
    Ben pochi di questi rinnegheranno, non foss’ altro che per quel pudore e per quella vergogna che frena i truffati dal denunciare (o i gonzi dal cambiar fede).

    Sono stati, fin dall’ inizio, le wannemarchi della politica. Degli scilipoti meno spudorati.
    Il fine era quello di piazzare figli e ristrutturare case a propria insaputa, e da subito, non in seguito ad una perdita di contatto con la realtà.
    Nessuna benevolenza.

    RispondiElimina
  6. Adetrax00:19

    "Leghisti tacitati negli anni a suon di dané ..."

    Qualcuno si è fatto la domanda di come si possa passare dal dare del mafioso a B. al dire che la mafia non si può eliminare e tutto il resto del corollario ?

    Magari c'è un filo un po' triangolare che lega tutti quelli che aspirano al potere e al raggiungimento dell'agognato NWO e quando si capisce che le mafie sono state e sono degli strumenti per accelerare la corsa verso quell'obiettivo, si può anche capire tutto il resto.

    Deve essere per questo che tutti i traffici mafiosi, ovviamente illeciti e per centinaia di miliardi all'anno, sono e resteranno esentasse.

    P.S.1
    Chi ha sottoscritto l'atto fondativo della Lega ?

    P.S.2
    Quando "si giura sulla testa dei propri figli" vuol dire che si è già all'ultimo stadio.

    RispondiElimina
  7. ildelatore15:58

    Non rivendico una primogenitura, ma solo di avere precorso da tempi lontani la teoria del "Rivalutiamo Lombroso". Solo che, siccome non sono un commentatore certificato (come Grillo e Ostellino), nessuno mi ha mai preso sul serio. Comunque, penso che se adesso qualcuno si mettesse a scorrere l'album fotografico dei nostri politici con un occhio a Lombroso diventerebbe di certo strabico, ma in compenso potrebbe anticipare altri strani eventi.

    RispondiElimina
  8. Eh si, sta a vedere che il Trota è un genio, un Kaiser Soze che ha fatto credere a tutti di essere un povero imbecille.

    :-)

    http://chiara-di-notte.blogspot.com/2007/03/keyser-soze.html

    RispondiElimina
  9. @ Davide: Purtroppo il convento passa solo cacca sia a destra che a sinistra.

    Si', pero', chissa' come mai, nonostante come dici sia tutta cacca uguale, tu quella di sinistra non l'hai mai votata. :-)

    RispondiElimina
  10. Pregiatissima Chiara,

    "Si', pero', chissa' come mai, nonostante come dici sia tutta cacca uguale, tu quella di sinistra non l'hai mai votata. :-)"

    Vero. Il fatto è che ho un'allergia verso la sinistra.

    Un po' come la kriptonite per Superman.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  11. Questa è la classe dirigente che un paese come l' Italia poteva esprimere, al livello della classe imprenditoriale. Il capitalismo itagliano mi fa orrore, una manica di mantenuti incapaci affamatori, dal nano in giù, passando dai capannoni vuoti della Marcegaglia a Sesto fino a quelli che si credono dei fenomeni perché esportano i freni a disco o la colla da tappezzieri.
    La Lega è semplicemente il risultato di tutto questo.

    RispondiElimina
  12. Ma guarda i legaioli come rosicano...
    Dura ammettere che il vostro boss era come gli altri eh?

    RispondiElimina
  13. Non sono legaioli, Mozart, è il solito troll di merda.

    RispondiElimina
  14. Adetrax22:50

    Dunque, cercando di riportare il discorso all'essenziale, possiamo dire che la Lega è stata utilizzata come uno strumento per incanalare / imbavagliare il malcontento popolare dovuto a vari macro-fenomeni sociali concettualmente assolutamente spiacevoli.

    Questi macro-fenomeni, in gran parte appositamente FAVORITI / PROVOCATI, sono stati ovviamente gestiti con il "fuoco di copertura" e in questa strategia rientra probabilmente anche il cosiddetto "razzismo" che in realtà è un miscuglio ben calibrato di "xenofobia" spicciola e "classismo", sostenuti - ad alto livello - da una tipica gestione del potere che non fa molte differenze fra gli "inferiori".

    Premesso che i vertici della Lega erano insostenibilmente IMBARAZZANTI già alcuni lustri fa e premesso che non bisogna confondere i vertici con la base - che, evidentemente, non si è svegliata a sufficienza - bisogna anche concludere che la Lega è stata uno dei tanti strumenti infiltrati e controllati dall'alto (probabilmente fin dalla sua costituzione) ... strumenti che di solito, una volta esaurito il loro compito temporale, si possono terminare o trasformare in qualcos'altro ... soprattutto se tendono a vivere di vita propria come Frankenstein.

    Il motivo per cui succedono queste cose è sempre il solito, ovvero non si indaga con rigorosi metodi inquisitori sulle relazioni ed appartenenze varie di chi si propone come "dirigente".

    Stante il fatto che un popolo formato da centinaia di etnie e culture diverse ("divide et impera") NON può, per definizione, avere la necessaria disciplina per concepire ed applicare questo tipo di selezione (anche perchè sarebbe contrastata con ogni mezzo dal potere stesso), è ovvio concludere che la media ed alta dirigenza di qualsiasi partito dovrebbe essere considerata a priori come politicamente "morta" e "inaffidabile" per principio.

    Si noti comunque come i vari alleati / sostenitori di B. siano caduti uno dopo l'altro nel giro di poco più di un anno e come questo fenomeno sia curiosamente decollato solo dopo il parziale blocco dei flussi migratori dalla Libia ... e qui "gatta ci cova".

    Per la Lega sarà stato fatale anche il finto contrasto al governo Monti oppure l'ultimo battibecco con Maroni ... chi lo sa, bisognerebbe chiedere a D'Alema.

    RispondiElimina
  15. Cara amica Lameduck,

    tanti auguri per una buona Pasqua.

    Ciao Davide

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...