venerdì 4 gennaio 2013

Elezioni precoci


Buon anno a voi, cari lettori, e buon anno al nostro paese che il mese prossimo andrà alle urne per il suo primo episodio di elezione precoce. Elezioni invernali per l'inverno della democrazia.
Febbraietto corto e maledetto, si dice. Quest'anno lo sarà ancora di più, con una campagna elettorale che si preannuncia come un unico coro di eurocrati con qualche stecca di corno e qualche voce dissonante. Così poche che forse le noteranno solo i fortunati dall'orecchio assoluto. La sensazione è che, chiunque vinca, il nostro destino sia comunque segnato. A meno di colpi di scena dell'ultimo minuto e di poco probabili ravvedimenti.

Il fronte degli eurocrati a menu fisso e scarso, il Partito Unico dell'Euro, è rappresentato ovviamente in primis dal Salvatore (dell'euro a spese degli italiani) Mario9000 Monti, che prima non si candida, poi si candida, tanto si sa benissimo che si candida e che la sua agenda sarà la nuova versione delle tavole della Legge. Io sono il signore euro tuo, non avrai altro euro all'infuori di me. Il bello è che anche qui, come nel caso di Mosè, non è farina del suo sacco. Lui riceve ordini dal cespuglio in fiamme,  torna giù da sé stesso e tira mazzate ad un popolo che non ha neppure un vitello d'oro da adorare perché se lo è venduto per poter pagare le tasse per i fondi salva stati che i tedeschi fanno pagare a noi.

Mario9000 piace enormemente al borghesume di cui è archetipo, alla razza padrona, tanto che il suo parco sostenitori alle prossime elezioni, più che un'insieme di forze politiche, sembra il foyer della prima della Scala  pieno di padroni delle ferriere, sciurette cotonate, arricchiti, marchesidelgrillo e piemontesi con l'orologio fermo ai tempi dei Savoia.
Il suo governo, conseguenza del primo golpe iperborghese della storia avallato da un comunista, è stato il perfetto esempio di governo controrivoluzionario senza la rivoluzione. Il governo che ha un'unica voce in agenda - quella vera, non quella per la stampa edulcorata dalla penna del piddino: "Fottere i lavoratori". O meglio, fottere coloro che dipendono da un salario o pensione per vivere e che, se hanno qualche risparmio investito nel mattone, dovranno risputarlo perché il governo gli metterà il dito ben in fondo alla gola.
Se volete la conferma della spocchia, del merdoso senso di superiorità dei ministri sorprofessori del governo Monti abbiate lo stomaco di guardare questi videoblob del Fatto Quotidiano:

Video-blob: un anno di governo Monti (prima parte)Video-blob: un anno di governo Monti (seconda parte).

Un freak show di mediocri fenomeni da baraccone convinti di essere dei geni, capitanati da quel Monti che, un anno fa,  escludeva di essere ancora in politica in futuro. Uno che, in un frammento del video, porta la Grecia ad esempio del successo dell'euro! 
Il meglio però è nella seconda parte, dedicata ai ministri per caso di questo governo tenico. Le ministre chiocce con i figli spalmati su due o tre posti fissi e ben remunerati che esortano i figli degli altri ad accontentarsi della minestrina e della mela cotta. La piagnona choosy, la scimmietta non sento che non si pente della sua riforma ammazzalavoratori, tanto si consolerà con l'orto che giustamente si rifiuta di donarle i suoi frutti. 
E ancora Polillo, il sottosegretario all'economia, che dice agli esodati di non agitarsi troppo. Lui li preferisce mescolati. Gli OGM "che fanno bene" di Clini, il ritorno al nucleare sempre del ministro ironicamente dell'Ambiente. L'altro sottosegretario Martone, il docente prodigio, il bambino con i baffi che dà degli sfigati ai fuoricorso. Gente da dimenticare come un incubo dopo una peperonata a cena.

Questa destra reazionaria in loden e chanel è peggio di quella del Bagonghi, dello Smemorato di Arcore che non si ricorda di aver costretto un Parlamento di suoi servi a giurare che una puttanella marocchina era la nipote di Mubarak perché così lui aveva millantato per telefono ad un pubblico ufficiale. Che non si ricorda di aver promesso di non candidare amici siciliani dalle coppole chiacchierate e poi il giorno dopo crea una lista apposta per Dell'Utri. E' una destra peggiore perché, a differenza dello Smemorato, questi non devono rendere conto a nessuno, non hanno il romanticismo del "mi hanno votato gli italiani" e soprattutto non sono altrettanto ricattabili. Sono rotti a tutte le intemperie, hanno guardato troppo in fondo al baratro ed ora il baratro guarda loro. Sono preda del delirio di chi è convinto che la Storia sia finita e che abbia dichiarato la loro vittoria a tavolino. Vittoria che è lì a portata di mano, basta solo superare un ultimo ostacolo, ovvero eliminare le ultime voci dissenzienti. Silenziarle, ha detto utilizzando una terminologia da killer prezzolato, il presidente del consiglio. 

Se il problema fosse solo il borghesume reazionario le cose sarebbero tutto sommato gestibili. Il problema è che nel foyer ci sono anche i collaborazionisti smaniosi di collaborare. Quelli che non si sono ancora accorti che lo avranno dato via per niente e che rimarranno come l'altra volta a piagnucolare che "ci rubano le elezioni". Vedrete se mi sbaglio, con la manovra a tenaglia che stanno organizzando i restauratori della Grande Balena Bianca, l'unico sistema di potere che l'impero considera affidabile per questa pittoresca provincia mediterranea.
Povero Bersani, esponente di quel sottopotere piddino che per una dirigenza in una partecipata locale si venderebbe altro che l'anima e altro che al Diavolo. Potrà anche vincere le elezioni ma se il centrosinistra è pronto a sottoscrivere con il sangue (nostro) la cura letale di Monti, con appena qualche dettaglio di differenza per salvare le apparenze, perché non gli è concesso fare diversamente, cosa cambierebbe in concreto per noi?

Questa è la guerra dei miliardari contro la piccola e media borghesia, la classe che ha dimostrato che, con i diritti dei lavoratori e un buon welfare, il popolo può raggiungere un certo grado di benessere e salire nella scala sociale. Questo, per i ricchi che hanno una concezione aristocratica della ricchezza, basata sul sangue e sull'affinità di conto corrente, è insopportabile. Amano essere in pochi e vorranno essere ancora meno in futuro. Basterebbe un partito con dei buoni numeri che decidesse di difendere quel ceto medio sotto attacco e si opponesse all'eutanasia di democrazia e diritti che vuole l'oligarchia dei super ricchi ma quel partito non è il PD, che ha deciso di curare i propri interessi, le proprie botteghe chiare ed oscure e i propri investimenti. Esattamente come ha sempre fatto e farà ancora B. Alla faccia dei lavoratori.


28 commenti:

  1. Cara amica Lameduck,

    almeno ringrazia che le elezioni le hanno fatte in febbraio. Se le avessero anticipate in novembre in dicembre ci avrebbero fregato la tredicesima.

    Comunque passate le elezioni, per adempiere al pareggio di bilancio che ci impone la Germania, non basterà che ci prendano la tredicesima, ma che ci dimezzino lo stipendio e ci facciano lavorare fino a novantanove anni.

    In ogni caso il pareggio di bilancio non si raggiungerà mai, perchè i tagli, come successe nel 1929 - 1932, creano solo un esercito di disoccupati morti di fame che non possono pagare le tasse.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  2. Lameduck, ma tu chi voterai?

    RispondiElimina
  3. Ancora non lo so. Faccio prima a dire chi NON voterò, tra i quali sicuramente: PD, PDL, Scelta Civica con Monti ecc., Casini. Altri a seguire.

    RispondiElimina
  4. Anonimo23:44

    Anche io non so proprio per chi votare, anche perche` non credo che tutte le nuove entree si potranno presentare all'estero.
    Bah! Odio l'astensionismo, ma, alla fine, mi costringeranno ad annullare le schede (siamo 4 in famiglia) con un fracco di parolacce.
    Roberta da Sydney

    RispondiElimina
  5. contro la scelta cinica non rimane che la scelta clinica optando per il bisturi.
    il nonvoto non serve,anzi,come abbiamo visto in sicilia rimane funzionale al potere quindi(mi piange il cuore dirlo) senza preoccuparsi delle conseguenze(peggio di così?) votando in massa Grillo se non altro si darebbe un taglio netto alle certezze dei golpisti

    RispondiElimina
  6. Adetrax23:52

    "Lui riceve ordini dal cespuglio in fiamme, torna giù da sé stesso e tira mazzate ad un popolo ..."

    E' un popolo dalla dura cervice ed è pure semi ATEO !!!

    "Silenziarle, ha detto ..."

    "Credo che tagliare le ali sia una brutta espressione, ma se le ali sono estreme è una buona cosa" ...

    Già è cosa buona e giusta ... le ali estreme sono settarie, dividono (e spesso sono pure terroriste) !!!

    "... se il centrosinistra è pronto a sottoscrivere con il sangue (nostro) la cura letale di Monti ..."

    Alludi al partito del "mai più un goccio ?"

    Sull'argomento forse ha già collaborato per giocare d'anticipo. :-)

    Circa il blob.

    Monti
    -----
    "IMU doppia" ... (sicuramente ci sono tante banche da salvare e se non ci sono le si mettono apposta in pericolo, ad esempio facendo salvare loro banche di altri stati).

    Polillo
    -------
    Frasi scandalose: "B. potrebbe fare il presidente della Repubblica" ?!!!)

    RispondiElimina
  7. Adetrax23:53

    Clini
    -----
    "Gli OGM, in alcuni casi, fanno molto bene ..." (?!!!)

    NO, un conto è la loro resistenza ai parassiti, ai pesticidi, al deterioramento del prodotto finale nel tempo, le qualità fisiche esterne (es. durezza superficiale, ecc.) ed un conto è quello che possono fare ad un organismo umano nel medio e lungo periodo.

    Come se questo non bastasse, si ricorda che in molte zone d'Italia si usano spesso quantità eccessive di pesticidi parecchio dannosi e che lasciano RESIDUI sia nell'ambiente sia forse (non è escluso) anche sui prodotti.

    In ogni caso ci sono differenze abissali fra le modifiche genetiche usate fino a qualche lustro fa e quelle attuali: in breve non si tratta assolutamente della stessa cosa, è come paragonare i vaccini di 50 anni fa con quelli attuali.

    Sull'ILVA: le emissioni dell'ILVA non si fermano a qualche centinaio di metri dalla fabbrica ma arrivano (in maniera significativa) fino a decine di chilometri di distanza (anche ad un centinaio ed oltre), quindi TUTTA la città di Taranto è sicuramente interessata.

    "Questo eccesso di mortalità (per tumori) a Taranto non ha riscontro".

    Balla galattica.

    Allora, il punto è questo: non siamo più nel 1995, OK ?

    Se almeno negli ultimi 10 anni (sempre e comunque in ritardo) l'ILVA avesse investito qualche centinaio di milioni di Euro in più (e lo poteva fare benissimo) in ben mirati miglioramenti nei processi produttivi, ci sarebbero stati molti meno danni alla salute dei cittadini di Taranto e questo fermo restando il fatto che le attività pregresse della zona industriale hanno sicuramente concorso parecchio alla situazione dell'inquinamento (diossine, amianto, ecc.).

    Si è fatto intendere che finora non si è fatto quasi nulla perchè occorrono almeno 3-4 miliardi di investimenti per adeguarsi alle ultime normative internazionali: questo può anche essere vero ma bisogna considerare che, volendo si potrebbero spendere anche 10 miliardi per fare cose che non sono decisive / significative per l'abbattimento delle emissioni, mentre con interventi molto mirati si sarebbero potuti ottenere risultati percentuali molto significativi (alcuni interventi minimali sono stati fatti ma in maniera assolutamente insufficiente).

    Dato che sono anni che si tergiversa (prima bisogna far arrivare al limite media e magistratura) godiamoci una curiosità sul nominativo Clini nell'antica Grecia:

    "nome di un ricco babilonese che sacrificava ASINI al dio Apollo; uno dei suoi figli si chiamava Licio" (che combinazione).

    Ad un certo punto, dato che, nonostante gli avvertimenti del dio (che si era stufato di ricevere in sacrificio sempre gli stessi animali), i figli di Clini insistevano nel sacrificare solo ASINI, il dio li fece morire.

    Giarda
    ------
    "... arrivederci in una prossima vita".

    Prossima vita: la vendetta 2.

    RispondiElimina
  8. vanadio23:56

    ma quel partito non è il PD, che ha deciso di curare i propri interessi,

    Che partiti e "istituzioni" finiscano per diventar fini a se stesse lo si sapeva fin dall'800, perlomeno. il problema è che eletti ed elettori non distinguono più quali possano essere i loro interessi

    RispondiElimina
  9. Adetrax23:57

    @rossoallosso

    Se Grillo è come il messia, deve stare attento a non essere crocifisso ... dai "deicidi" !!! :-)

    RispondiElimina
  10. Adetrax00:16

    @Davide

    "In ogni caso il pareggio di bilancio non si raggiungerà mai, perchè i tagli, come successe nel 1929 - 1932, creano solo un esercito di disoccupati morti di fame che non possono pagare le tasse."

    Mai dire mai e comunque avere masse di disperati nullafacenti è il sogno di tutti quelli che preparano catastrofi e guerre.

    Su questo è utile riflettere su due gestioni intelligentissime:

    1) la riduzione dell'illuminazione nelle periferie (vedere le stelle è bellissimo) associata alla riduzione delle risorse di polizia;

    2) il continuo afflusso di immigrati CLANDESTINI (il 95% è clandestino) che per il fatto di pagare ILLEGALMENTE dei CRIMINALI pensano di acquisire tutti i diritti di accesso al Paese di destinazione (ovviamente data la situazione di chiusura attività economiche al 99% finiscono per non fare nulla); su questo però ci sarebbero dei bei discorsetti da fare.

    Negli USA, prima della seconda guerra del Golfo ci fu una mini-crisi economica e per rimpolpare l'esercito raccattarono appunto molti disocuppati giovani che passarono appunto dai videogiochi ai giochi di guerra.

    La crisi del 1929-1933 (provocata) non si risolse definitivamente fino all'inizio e soprattutto la fine della seconda guerra mondiale.

    Questa volta il potenziale distruttivo in gioco è milioni di volte maggiore.

    RispondiElimina
  11. Anonimo11:15

    rossoallosso: Si`, certo, ho pensato anche al M5S e, perche` no, anche Ingroia, ma ci saranno nelle sezioni all'estero?
    Non votero` pd per nessun motivo e, di conseguenza, neanche Sel, visto che vanno a braccetto. Ho finito di turarmi il naso per l'ultima volta alle scorse elezioni politiche.
    E` ora di voltare pagina.
    Roberta da Sydney

    RispondiElimina
  12. @adetrax
    in effetti questa del messia è un colpo basso,se è così è già in cammino sul golgota,paura di vincere o come sempre è stato detto da grillo la mira è fare opposizione,non so,però tutto questo mi da una certezza ed è che dà fastidio percui me lo fa preferire anche se non mi piace,vorrei che vincesse e riempisse il parlamento di giovani inesperti che sono sempre preferibili ai professionisti del dolore

    @roberta

    sono daccordo,voltare pagina, qualunque essa sia,anche per il semplice fatto di non essere consapevoli complici di rapinatori con sigaro e bombetta

    RispondiElimina
  13. Adetrax13:06

    @rossoallosso

    Dunque, il fatto che, in media, il M5S abbia meno consensi stimati del PdL dovrebbe già dire tutto su quanto possa dare fastidio quel movimento e su quanto questo paese sia indegno di sussistere nella forma attuale.

    Fra l'altro i filtri applicati per i candidati del M5S mi sembrano assolutamente insufficienti in un paese in cui ci sono milioni di persone che votano e scelgono in base a comandi altrui con il voto di scambio, il passaparola familistico, ecc.

    In breve i candidati dovrebbero avere conoscenze superiori su come funzionano o meglio su come dovrebbero effettivamente funzionare le cose ed essere molto consci che si propongono in un mondo di serpi velenosissime.

    Bisogna poi considerare che l'Italia è un Paese in cui almeno 2/3 dell'elettorato vota un po' allo sbando per vari motivi: o perchè non ha tutte le informazioni reali, o perchè non ha nemmeno voglia di approfondire troppo certe questioni o, soprattutto, perchè anche quando si presume che abbia certe conoscenze non trae le relative conclusioni e non le trasforma in azioni concrete.

    Uno degli atteggiamenti più abominevoli dell'elettorato è quello di voler recitare a tutti i costi il ruolo del "Michelino" inconsapevole; in effetti fino a 15-30 anni fa si poteva dire che (per vari e giustificati motivi) un po' "ci erano" ma da parecchi anni ormai tantissime persone "ci fanno" alla grande se non nei casi in cui l'innesto di un manganello di dimensioni ciclopiche potrebbe essere non tanto e solo sgradevole o doloroso, quanto "sicuramente letale".

    In quel caso li ci si sveglia per qualche mese per deviarlo o rimandarlo e poi si ripiomba gioiosamente nell'età dei cinquenni in cui le relazioni CAUSA - EFFETTO NON ESISTONO.

    Adesso sia B. che Monti (così come molti altri politici) usano Twitter, probabilmente tramite appositi staff che diramano comunicati periodici in stile "minculpop", perfettamente allineati a quelli di radio e TV, quindi non ci vorrà molto affinché l'adozione di certi "mantra" diventi automatica semplicemente perchè sarà la via più facile, più pigra da seguire.

    RispondiElimina
  14. Beh, non è così pittoresco come tu lo descrivi, non è che il problema stia nel fatto che i borghesi vogliono rimanere ricchi in pochi, purtroppo è molto peggio, questi padroni del mondo sono alal disperazione perchè hannop capito che sta per saltare il banco, l'intero sistema finaziario globale, e tentano disperatamente di guadagnare tempo. Il pericolo è che poi ogni ricco torni al suo stato nazione ricordandone la potenza militare, e che si lavi il tutto con una micidiale e distruttiva guerra.
    Capisco che le Cassandre non abbiano mai goduto di grandi consensi, ma la dura realtà è questa, e difatti non c'è nessuna che la smentisca, se ne tace sperando così di esorcizzarla.

    RispondiElimina
  15. Adetrax17:16

    @Vincenzo Cucinotta

    "... questi padroni del mondo sono alal disperazione ..."

    Non mi pare che siano alla disperazione (non sono certo i politici o altri personaggi pubblici), anzi tutto il contrario, probabilmente si stanno facendo delle grasse risate per gli ottimi risultati che stanno ottenendo imbastendo teatrini fittizi e creando e rafforzando sempre più le strutture di controllo e reazione (in modo da ricreare l'effetto muro di gomma a fronte di ogni attacco) e repressione (per i fenomeni non gestibili altrimenti) sempre distribuiti su innumerevoli livelli.

    Per essere chiari il sistema che è stato allestito, come resilienza, assomiglia più ad un incrocio multiplo fra un supercomputer, Alien ed Hulk che ad altro. :-)

    Il sistema non si disgregherà in stati-nazione, tutt'altro: il pericolo è l'aumento dell'aggregazione e la cooperazione perchè finiscono con l'alzare e l'ufficializzare le strutture verticistiche del potere.

    D'altronde per cosa si creano le crisi, le guerre ed altre calamità terrorizzanti ? :-)

    Non hai notato come l'Italia coopera sempre (alle volte suggerendo e perfino prevenendo molti desideri) quando l'ONU, la NATO, ecc. dichiarano che ci sono stati terroristi da "bonificare" ?

    A proposito, il discorsetto del broker Rastani di 1.5 anni fa è comparabile al discorsetto dell'androide che ammira Alien (una creatura perfetta, indistruttibile ... metafora del sistema) e che alla fine dice più o meno così: "non sopravviverete - almeno non tutti - ma simpatizzo per voi." :-)

    RispondiElimina
  16. Adetrax17:21

    Ah, circa l'androide, la cosa buffa è che in teoria gli androidi NON hanno emozioni, empatie, ecc. semplicemente, se proprio servono a sottolineare dei concetti, le simulano. :-)

    RispondiElimina
  17. @Adetrax

    difficile contestare le tue parole però si può aggiungere qualche riflessione in più per esempio sui sondaggi.
    rifacendoci alle elezioni più recenti ricordi forse qualche sondaggista dichiarare gli astenuti oltre il 50% o grillo al 14% ?io non ricordo,ininfluente è se lo sapessero o meno,rimane il fatto che non è stato divulgato e qui la dice lunga sull'attendibilità dei sondaggi/sti.
    altro punto è la nulla o scarna informazione che giunge dal comune di parma,quella poca è generalmente negativa,neo fastidioso da censurare?
    I giovani inesperti credo abbiano un grosso vantaggio,sono pericolosi.
    pericolosi nel senso di non affidabili per certi maneggioni della politica e di intrallazzi sottobanco,chi si arrischia ad offrire le proprie prestazione truffaldine ad uno sconociuto che magari è un duro e puro e ti sputtana alla magistratura,il rischio semmai è quello del blocco dei "lavori".
    ripeto sono di tutt'altra idea e tu lo sai e questo sarebbe un salto nel buio pure per me però nella vita ho imparato che ogni cambiamento porta disastri e benefici tutto sta a decidersi se si vuole veramente cambiare.

    RispondiElimina
  18. @Adetrax
    Guarda che è come dico io, questi criminali hanno riversato sul mercato globale, soprattutto sotto forma di derivati, qualcosa come nove volte il PIL mondiale. L'enorme liquidità che le banche centrali, BCE inclusa, continuano a creare, serve per il rimborso dei titoli in scadenza.
    Ma noi non abbiamo idea di quanti dollari stiano in giro per il mondo, con tutti a far finta che valgano ancora qualcosa. Quando qualcuno deciderà che il gioco si è fatto troppo rischioso, allora vi sarà un'inflazione così alta da far impallidire quella della repubblica di Weimar.
    D'altra parte, la soluzione consisterebbe appunto nella decisione dei governi (magari a livello dei vari G8, G20 e così via) di nazionalizzare le banche con la contestuale diistruzione di questa montagna di carta straccia.
    Poichè tuttavia questi governanti, incluso Obama, sono troppo codardi per una tale decisione, la cosa scoppierà di colpo e per qualche settimana almeno si bloccherà l'intero commercio mondiale. Il pericolo che in una tale situazione qualcuno perda la testa e si apra un conflitto questa volta intenro al mondo più sviluppato, rimane un rischio che non si può purtroppo escludere.

    RispondiElimina
  19. Adetrax21:07

    @rossoallosso

    Se per inesperti intendi inesperti di porcate ed inciuci politici hai perfettamente ragione :-) ... basta però non essere troppo fiduciosi ed ingenui nei sempre possibili contatti "alieni" ed avere un retto discernimento.

    Oltre ai classici temi da tenere presente (energia, produzione, rifiuti, lavoro, ecc.) c'è un aspetto su cui bisognerebbe investire di più, ovvero il tema della sicurezza ambientale.

    E' una tematica molto vasta che coinvolge tecnici, apparecchiature di analisi adeguate, nuovi sistemi per la rimozione e differenziazione dei micro-rifiuti dal territorio, bonifiche e riqualificazioni varie, informazione ed educazione delle popolazioni residenti, ecc.

    Su quest'ultimo aspetto ed in particolare sulla gestione e riconoscimento dei vari tipi di materiali bisogna rendersi conto che l'investimento fatto negli ultimi decenni è stato prossimo allo zero.

    Da un po' di anni si danno eventualmente delle informazioni minimali ai bimbi-minkia, spesso in età in cui non sono in grado di recepire e razionalizzare appieno tutti i dettagli e poi basta, il vuoto spinto assoluto che, se paragonato al bombardamento mediatico (che di solito al 95%-99% è totalmente inutile) subito dal cittadino medio ... fa pensare che questa assenza educativa non sia stata affatto un caso.

    Non a caso siamo circondati da persone che si comportano spesso come "barbari, zulu, atzechi, rotweiller" (citazione) indipendentemente dal loro grado d'istruzione scolastica.

    Tanti auguri a chi farà scelte coraggiose.

    RispondiElimina
  20. Adetrax21:19

    @Vincenzo Cucinotta

    Se alludi ai prodotti finanziari tossici è ovvio che sono un grosso problema visto che sono stati creati proprio per questo scopo e che sono stati momentaneamente parcheggiati per essere usati a tempo debito con gli stessi effetti di una bomba atomica oppure con lenti ma devastanti effetti "erosivi".

    C'è chi negli ultimi lustri ha lavorato per produrre alimentari, oggetti utili, ecc. e chi invece per produrre questa enorme massa di "materia anfibia comunemente chiamata xxxxx" (citaz.) alias i prodotti finanziari tossici, con effetti usurai, ecc.

    Son prodotti anche questi ed alla fine si dovrà decidere se schiattare per qualcosa che NON esiste nella pratica o se soprassedere con la piccola clausola di accettare l'NWO (con tante clausoline verde-chiaro e talmente piccole da non poter essere lette).

    Prima però occorrono probabilmente molti "sacrifici umani" e quindi come hai scritto tu il solito mega-conflitto mondiale.

    Chissà perchè mi torna in mente la barzelletta di B. su Hitler: "... va bene ritorno, ma questa volta DURI !"

    RispondiElimina
  21. Adetrax21:22

    "... la prossima volta cattivi !"

    RispondiElimina
  22. @Adetrax
    Scusami, ma non sono certo che stiamo parlando della stessa cosa. I derivati costituiscono qualcosa come almeno il 90% del totale dei titoli in circolazione, ed appunto stanno sul mercato, non sono messi da parte per essere utilizzati per fare scoppiare a comando e deliberatamente non si sa cosa.
    Stanno sul mercato perchè sono messi nell'attivo di bilancio delle grandi banche che senza sarebbero fallite anche formalmente oltre che di fatto. Cosa altro è successo nell'autunno del 2008 se non che a un certo punto non si sapeva come pagare i titoli in scadenza e gli interessi a quelli ancora in corso? Perchè Bush creò dal nulla 700 miliardi di dollari se non per permettere a costoro di far finta di non essere fallite?
    Ora, da allora nulla è cambiato (e l'emissione di un miliardo di euro da parte della BCe appena un anno fa lo conferma), questi continuano ad emettere titoli tossici, pura cartaccia perchè quando smettessero, fallirebbero all'istante.
    Mi pare insomma che tu consideri queste grandi banche come onnipotenti e che giocosamente tramano contro il mondo intero.
    Che tramino, è vero, ma lo fanno per tentare di sopravvivere il più a lungo possibile sapendo che a scadenza più o meno ravvicinata falliranno e neanche governi compiacenti potranno farci più qualcosa.
    Qunado scrivo queste cose, ho come l'impressione che gli altri voltino lo sguardo da un'altra parte perchè non sanno sopportare questa prospettiva così sgradevole, e così facendo la stessa prospettiva invece che sgradevole diventa drammatica.

    RispondiElimina
  23. io ho deciso di votare per rivoluzione civile e, se come penso, non sarò l'unica a farlo, forse qualcosa potrebbe cambiare davvero

    RispondiElimina
  24. Adetrax20:20

    @Blindsight

    "... forse qualcosa potrebbe cambiare davvero ..."

    Sarebbe difficile anche se si raggiungesse la maggioranza assoluta, l'intero movimento dovrebbe avere una auto-disciplina ferrea e non credo che certe propensioni siano così diffuse.

    In ogni caso non tentare sarebbe peggio.

    RispondiElimina
  25. In ogni caso visto che dittatura o no ancora il diritto/dovere di andare a votare lo conserviamo, vediamo almeno questa volta di esercitarlo accendendo prima il cervello. Perchè non so quanti pur di avere una possibilità di non pagare l' IMU per due anni (e ovviamente ripagarla triplicata tra tre, dal momento che si rimangeranno tutto di nuovo) ridaranno a questa squadra di nani e ballerine il potere in mano ancora una volta.

    RispondiElimina
  26. il PD ha già detto che si alleerà con Monti dopo le elezioni. C'è qualche speranza? Forse Ingroia, anche se è partito troppo tardi e con dei cattivi compagni di viaggio.

    RispondiElimina
  27. @pattume: dai non sono tutti cattivi, e tra tutto il resto che gravita in questa campagna elettorale rivoluzione civile mi sembra l'unica speranza (personalmente avrei dato il mio voto ai verdi stavolta, solo perché rovinerebbero un po' meno il pianeta rispetto agli altri, ma visto che i verdi si sono alleati con ingroia, tanto vale provarci, come dice @adetrax: sarebbe peggio non provarci

    RispondiElimina
  28. @Blindsight

    per me non farebbe alcuna differenza dato che alla fine si traduce tutto in questione di numeri e importante sarebbe non dividere il voto

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...