venerdì 22 febbraio 2013

Perché lo faccio


Lo faccio per Napolitano che, il giorno dopo il voto, toh! va in Germania. Spero ad incontrare una Merkel assai incazzata per i risultati. Perché a lei il voto italiano interessa, eccome se interessa.
Lo faccio per lo spietato e sociopatico Monti e i suoi ministri, per le sue riforme che spero cadano per terra e gli rimbalzino dove sapete voi sotto forma di enorme schwanzstuck. Anch'esso tedesco, che gli piace tanto.
Lo faccio per il grigio apparatchik fallito Bersani che, in una piazza Plebiscito dove tra un manifestante e l'altro potevano correre dei bimbi in triciclo, e in un atmosfera di infinita tristezza piddina, dove nemmeno le bandiere ci credevano, ha detto ancora che con Grillo si andrà fuori dalla democrazia. Con il MES e il pareggio di bilancio invece no.
Lo faccio per Renzi che chiede il voto utile grillino per parare il culo a chi l'ha trombato alle primarie. 
Lo faccio per Vendola, che si mette con Bersani facendo finta di non sapere quali trattati capestro ha promesso di rispettare per entrare a far parte del fogno europeo.
Lo faccio per Ingroia che ha solo riassemblato dei pezzi di una sinistra che non sta assieme nemmeno per miracolo e che non ha avuto il coraggio di un vero rinnovamento.

Lo faccio per B., per la sua faccia da morto in camera ardente che ancora non sa di esserlo, per le sue oscene bugie da ricco senza vergogna che illudono i fessi poveri che lo votano. 
Lo faccio per il pensionato che ha fatto la fila con la sua lettera in mano e al quale mi rivolgo: mi raccomando, domenica rivotalo!
Lo faccio per la Lega, per il suo spirito rivoluzionario venduto al miglior offerente per un piatto di cassoeula.
Lo faccio per Casini e per tutti i democristiani ancora in circolazione, compresi quelli che impestano gli altri partiti, come l'arrogante nostra dipendente Rosy Bindi.
Lo faccio per Giannino, anzi per le sue giacche. E poi per gli altri economisti liberalcicisbei del suo movimento che non conoscono nemmeno il cambio esatto dell'euro.
Lo faccio per Fini, per la sua incapacità di creare una vera destra moderna. Uno che quando ne ha avuta la possibilità, si è fatto frenare dal DNA.
Lo faccio per Crosetto e Meloni, anche loro vittime del loro DNA.
Lo faccio per i radicali che, se dio vuole, spariranno nello zerovirgola che si meritano dopo averla data a tutti.

Lo faccio per quelli che hanno più paura di Casaleggio che dei Casalesi.
Lo faccio per l'intera classe politica italiana, soprattutto per coloro che ho votato in passato e che con il mio voto ci si sono nettati e ora lo pretenderebbero di nuovo in nome del voto utile a continuare a fregarmi.
Lo faccio per i giornalisti e i massmediologi che credono ancora nel potere assoluto della televisione e non riescono più ad interpretare cosa sta succedendo veramente tra la gente.
Lo faccio per tutti questi esseri inutili e dannosi affinché si prendano la sbadilata in fronte. Lo faccio come atto rivoluzionario. Di protesta ma anche di infinita rottura di coglioni. Faccio qualcosa assieme al mio popolo, fosse l'ultima cosa folle che faccio nella vita. Non mi interessa se è la scelta giusta. Viste le proposte alternative, credo non si possa fare altrimenti e dovranno pur tenerne conto. 
Voto Movimento 5 Stelle. E se anche loro ci deluderanno allora sarà rivoluzione davvero.


P.S. Prima di starmi zitta fino ad urne riaperte, qualche consiglio pratico. Se non ve la sentite di votare nessuno di questi cialtroni e nemmeno vi fidate del corrusco Casaleggio, almeno non votate scheda bianca perché è materia prima per i brogli. Piuttosto annullate la scheda scrivendoci sopra un bel pensiero poetico oppure fate verbalizzare la vostra intenzione di non votare rifiutando e facendo annullare la scheda. 
Però, già che siete lì, perché non pensare alla faccia del vostro politico preferito in senso negativo, - ne avrete uno? - quando leggerà i risultati martedì?  Quando vi ricapita? Pensateci.

36 commenti:

  1. Anonimo10:00

    ahahahahahah! Io gia` rido al pensiero!
    Questa sara` la V-election!
    Roberta da Sydney

    RispondiElimina
  2. LO faccio per il mio capo che si becca a sbafo tra lui e sua moglie 20mila euri al mese e mi ha chiesto se do il voto a berlusco

    RispondiElimina
  3. maff12:06

    Lo faccio per me e per i miei figli, perchè non potrei sopportare che tra qualche decennio mi dicano "perchè non l'hai fatto?"

    RispondiElimina
  4. l'avrei fatto, di sicuro nella regione lazio, ma mi è successa una cosa molto spiacevole con i grillini nelle scorse settimane proprio nei riguardi dei disabili, ci sono rimasta tanto male sai?
    voterò quindi ingroia, del quale in parte condivido quanto dici, ma almeno è nuovo e non mi dispiace per niente.
    certo, come dici anche tu, se sbagliano pure i nuovi è rivoluzione vera.
    l'italia è l'unico stato in cui non c'è mai stata una rivoluzione: dall'imperatore de roma ar papa .. che però adesso s'è dimesso :) ciao! laura

    RispondiElimina
  5. Anonimo14:35

    All'estero c'erano solo 4 possibilikta` di scelta: Ingroia non c'era.
    Roberta da Sydney

    RispondiElimina
  6. Sono in Francia, ho già votato: M5S.
    Sperando che tutto funzioni come deve ...

    RispondiElimina
  7. Anonimo15:06

    Lo faccio xkè è l'unico modo che ci dà una speranza, l'unica che ci rimane, di uscire dalla trappola dell'euro (con la "e" piccola).

    Viceversa la Grecia di oggi sarà una foto sbiadita in confronto alle miserie che ci verranno inflitte.

    E questo, cara Laura, lo sa anche Ingroia.

    Guy F.

    RispondiElimina
  8. Anonimo15:14

    Una delle responsabili grilline del Lazio ha un figlio disabile.
    In tutti i comizi di Grillo c'è la simultanea con la lingua dei gesti.
    Nei municipi e nei gruppi a 5 stelle i disabili ci sono eccome.

    Qualsiasi incidente ti sia capitato, ricordati che un maleducato non fa tutto il MoVimento. E soprattutto, che il MoVimento è tuo, quindi il tuo contributo sarà prezioso per capire. Partecipa.
    :-)

    RispondiElimina
  9. Mi sa che lo faccio anch'io, che ai miei figli devo dire di andare all'estero, se vogliono avere la speranza di un qualsiasi futuro!

    RispondiElimina
  10. Ammodytes15:32

    Lo faccio anche io perche voglio vedere l'agitazione isterica della classe governante che ci ha venduto in blocco!

    RispondiElimina
  11. Antonio16:21

    Io lo faccio perchè, indipendentemente da quello che riusciranno a costruire dopo, è importante che distruggano lo schifo che c'è adesso.

    RispondiElimina
  12. lo faccio perchè mi è insopportabile vedere che immortali ed immorali ottuagenari incartapecoriti abbiano venduto al peggior offerente futuro,dignità,consapevolezza,istruzione,radici socioculturali di tutte le generazioni future.
    riprendiamoci il paese e ficchiamo un bel paletto nel cuore dei vampiri

    RispondiElimina
  13. RexRerum17:25

    Credo che sia uno dei post più belli che ho letto in questo schifosissimo inizio d'anno.

    RexRerum.

    RispondiElimina
  14. Anonimo17:47

    Ecco, qua ne abbiamo un altro che è riuscito a far credere alle pecore di essere dei leoni. Ma le pecore restano pecore, e i leoni leoni. E sbaglio o nel programma 5 stelle non c'è mezza parola su euro e politica estera? Il resto sono cose che da anni circolano a sinistra mischiate a enormi sciocchezze in salsa talebana ("forte tassazione per l'ingresso nei centri storici di auto private con un solo occupante a bordo": mi diranno poi anche quando e a che ora devo pisciare?).

    Avevo deciso di non votare, ché la vera rivoluzione sarebbe arrivata da lì, non accettando più di stare al loro gioco, ma ci andrò a votare RC, se non altro per contrastare almeno un voto grillino.

    Claudio

    RispondiElimina
  15. Anonimo18:24

    È arrivato un pecorone...

    RispondiElimina
  16. Cara amica Lameduck,

    "P.S. Prima di starmi zitta fino ad urne riaperte, qualche consiglio pratico. Se non ve la sentite di votare nessuno di questi cialtroni e nemmeno vi fidate del corrusco Casaleggio, almeno non votate scheda bianca perché è materia prima per i brogli. Piuttosto annullate la scheda scrivendoci sopra un bel pensiero poetico oppure fate verbalizzare la vostra intenzione di non votare rifiutando e facendo annullare la scheda.
    Però, già che siete lì, perché non pensare alla faccia del vostro politico preferito in senso negativo, - ne avrete uno? - quando leggerà i risultati martedì? Quando vi ricapita? Pensateci."

    Per un momento, come vecchio puttaniere incallito, ho pensato di votare lega perchè è l'unico partito che propone di liberalizzare la prostituzione.

    Però poi ho pensato alle lauree comprate in Albania e ai soldi nostri fatti sparire dai vari Belsito. Quindi manterrò la mia decisione di non votare.

    Andrò al seggio e annullerò le schede elettorali, come giustamente hai consigliato, per evitare giochetti.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  17. @claudio; io non voto ingroia per contrastare voti grillini, anzi!
    @anonimo che ha detto: Una delle responsabili grilline del Lazio ha un figlio disabile. In tutti i comizi di Grillo c'è la simultanea con la lingua dei gesti. Nei municipi e nei gruppi a 5 stelle i disabili ci sono eccome. Qualsiasi incidente ti sia capitato, ricordati che un maleducato non fa tutto il MoVimento. E soprattutto, che il MoVimento è tuo, quindi il tuo contributo sarà prezioso per capire. Partecipa."
    si chiama lingua dei segni, ed è conosciuta da meno della metà delle persone sorde, come più del 90% dei ciechi non conosce né usa il braille: non c'è stato nessuno che ha accettato di spendere meno di 300 euro per sottotitolare in tempo reale un comizio o conferenza (manco 300 euro per ore di comizi parlati da sottotitolare in tempo reale è una cifra alta??), compresi i grillini che hanno preferito le interpreti di LIS ((lingua italiana dei segni) che voteranno per loro (non si risparmia su queste cose!!! vale per tutti).
    è una cosa comune parlare di noi disabili come si parla di animali da salvare, o da chiudere in riserve, o da allevare.. o da abbattere, dipende da chi parla, ma rimangono parole! anche tu mi sembri in questo enorme gregge di normodotati pronti a promettere cose che nascono da buonismo, pietismo e ignoranza (cioè si ignorano proprio le vite e le esigenze delle persone disabili in italia!! basta vedere quanto si investe per la nostra autonomia!).
    il fatto che ci siano persone disabili non mi stupisce, come stupisce te: siamo una cifra in italia ma come vedi ancora considerati un peso, l'accessibilità è un favore pure da parte di grillini e tanti altri pronti a giurare di operare per la democrazia e contro ciò che è guasto.
    poi scusa che è mio?? un movimento è mio? manco mio figlio lo sento mio, figurati se posso unirmi a questa esaltazione che aggrega in modo impressionante, ma con pochi comuni denominatori tra voi, leggo anche qui che oguno ha il suo motivo (io ad esempio all'euro ecc. manco ci penso, come me milioni di persone che pensano invece a voler ripulire tutto dalla merda che c'è, molti votano grillo per ripulire, non per l'euro che interessa ripeto a pochi che vivono forse poca realtà (quando esci da un ricovero in un ospedale romano, te ne freghi dell'euro pensi ad altro, idem quando sei disabile, ecc.).
    non riesco ad esaltarmi così tanto per nessuno sinceramente, forse è la mia età.. che se non sbaglio è quella di chi scrive questo magnifico post, che condivido in pieno!
    penso solo che quando avrete vinto, perché me lo auguro e credo succederà, non basterà la brava persona a togliere quella corruzione e criminalità incrostata e pietrificata sulle nostre vite da almeno 4 generazioni di colletti bianchi mafiosi, ci vuole qualcuno che conosce e sa come combatterli: io voto ingroia per questo, sono sicura che sarà impossibile non collaborare tra 5stelle e RC, come ha detto già qualcuno leggetelo il programma di ingroia (i cui webmaster invece, a differenza dei grillini, hanno immediatamente reso accessibile il sito dopo le mie richieste, è una czta ma lo è solo per chi vede, così come ritenete tutti una czta avere un sottotitolo nel terzo millennio quando parla qualcuno (ricordo che l'accessibilità è un diritto non un regalo e che spesso è utile proprio a moltissimi "normodotati").
    cambierà anche questa: sono sicura che un giorno sarà normale avere un bancomat accessibile, o un comizio sottotitolato, o il VOTO ELETTRONICO PER I DISABILI VISIVI (visto che non possiamo votare autonomamente e non possiamo manco entrare nell'urna da soli!).

    RispondiElimina
  18. Il voto al M5S lo vedo come un voto di protesta e null'altro. Se si vuole distruggere è ok. Io preferisco saltare un passaggio e distruggere ricostruendo con RC

    RispondiElimina
  19. Anonimo13:24

    @pattume

    È nelle democrazie che si protesta non nelle dittature...

    Uno che non trova lavoro non ha diritto a protestare?

    Chi non arriva a fine mese con una misera pensione non ha diritto a protestare?

    Un esodato della Fornero cosa dovrebbe fare?

    Occhio perchè quando finisce la protesta inizia la dittatura.

    Guy F.

    RispondiElimina
  20. perchè scannarsi a vicenda tra Grillo ed Ingroia quando il nemico è comune e gli obittivi paiono i medesimi che alla fine tutto si riduce solo ad una questione di numeri.Ingroia,a differenza di Grillo che parte da una base solida, pur con tutta la sua buona volontà mai potrà contrastare,anche coalizzandosi,lo strapotere di partiti dai grandi numeri,si rischia quello che fu il PRC di Bertinotti col primo governo Prodi,costretto a far saltare il governo per contrasti insanabili.
    Percui ripeto va bene Ingroia ma prima è necessario estinguere i dinosauri con il meteorite e lo dico io che con Grillo non ha niente in comune

    RispondiElimina
  21. Adetrax22:15

    @Blindsight

    Sull'accessibilità dei siti e la sottotitolazione dei contenuti video hai ragione da vendere.

    Se rivoluzione civile oltrepassasse la soglia di sbarramento, potrebbe apportare ulteriori competenze utili al prossimo Parlamento, quindi sarebbe qualcosa di positivo e qui si può concordare anche con quanto scritto da @rossoallosso.

    RispondiElimina
  22. Adetrax22:30

    @tutti

    Comunque, se non credete né a Monti, né a Bersani, né a B., allora "mettete in pericolo la democrazia". :-)

    (il copyright del concetto potrebbe essere di B.)

    RispondiElimina
  23. ho seguito per un po' il tuo blog, mi son trovato molto spesso d'accordo con le tue analisi, anche se ho commentato poco. questo tuo coming out mi coglie piuttosto di sorpresa: pensavo che chi vota grillo (casaleggio) lo facesse soltanto per l'italica mania di sostenere chi urla più forte; ma constatare che ci si sforza di trovare argomentazioni - per quanto deboli - per giustificare il gesto mi fa ancora più paura.

    p.s.: l'affermazione "e se anche loro ci deluderanno, allora sarà rivoluzione davvero" suona come "però da domani mi metto a dieta davvero".

    RispondiElimina
  24. Occhei, ganfione, e tu per chi hai votato e perché.
    Vediamo quali argomentazioni fanno più paura.

    RispondiElimina
  25. Adetrax20:33

    C'è il silenzio elettorale, quindi sarebbe meglio rimandare l'intera discussione a martedì (sono meno di 36 ore). :-)

    RispondiElimina
  26. @salazar: probabilmente hai ragione, non ho fortissime motivazioni per aver votato come ho votato. di sicuro ne avevo molte di più per non votare m5s, e grazie per avermene fornita un'altra - se ne avessi avuto bisogno - con questa tua risposta.

    RispondiElimina
  27. @ganfione
    “Per aver votato come ho votato”
    Cosa mi rappresenta questo? È forse una risposta?
    Se devi arrampicarti sugli specchi è meglio non scrivere niente, non trovi?
    O sei uno di quelli che ancora borbotta “il voto è segreto” perché non hanno il coraggio di dire per chi votano?
    Di nuovo: per chi hai votato e perché, e se non vuoi dirlo chiaramente evita perlomeno di rispondere, così non molesti noi e te stesso.

    RispondiElimina
  28. Votate come ha votato Napolitano: CDU.

    RispondiElimina
  29. @Adetrax
    In rete il silenzio elettorale non conta.

    RispondiElimina
  30. @ganfione
    Amico, ho votato l'unica alternativa numericamente contrapponibile al PUDE, il partito unico dell'euro.

    RispondiElimina
  31. @salazar: sei noioso almeno quanto pensi di essere ganzo.

    RispondiElimina
  32. Lameduck,ti ricordi la tua polemica nel 2006 sull'andamento del voto ?
    Ti sembrava strano che il CSX partisse dal 52 e scendesse poi ora dopo ora fino ad arrivare al famoso pareggio ?
    Bene adesso è accaduta la stessa cosa.
    All'inizio il CSX era al 33 ed il PDL al 25.
    Poi è finita 29 a 29.
    Perchè oggi come allora per primi
    sono arrivati i seggi di Toscana ed Emilia.
    Poi con Lombardia e Sicilia la situazione si è riequilibrata.
    Come ti aveva spiegato Hayek.
    Riconosci che i tuoi dubbi erano infindati ?

    RispondiElimina
  33. Massimo Marino02:30

    un tesoro questa Lameduck...

    RispondiElimina
  34. CappuccettoRosso14:05

    Tempo fa ero solita leggerti. Ti leggevo con ammirazione, una penna graffiante, una eloquenza straordinaria, una capacità di accostare immagini da far paura. Ma non mi spiegavo, come una persona intelligente come te, potesse ancora credere alla barzelletta della sinistra che è meno peggio della destra. Servi, sono tutti servi. Torno a leggerti dopo tanto tempo e vedo che anche tu alla fine ci sei arrivata, non capisco come una come te ci abbia messo tanto, ma eccoci qui. Ti stimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara amica CappuccettoRosso

      "Tempo fa ero solita leggerti. Ti leggevo con ammirazione, una penna graffiante, una eloquenza straordinaria, una capacità di accostare immagini da far paura. Ma non mi spiegavo, come una persona intelligente come te, potesse ancora credere alla barzelletta della sinistra che è meno peggio della destra. Servi, sono tutti servi. Torno a leggerti dopo tanto tempo e vedo che anche tu alla fine ci sei arrivata, non capisco come una come te ci abbia messo tanto, ma eccoci qui. Ti stimo."

      Pure io votavo Berlusconi perchè credevo che la cacca di destra fosse un po' meno peggio di quella di sinistra. Poi sono cresciuto ed ho capito che la cacca è tutta uguale.

      Ciao Davide

      Elimina
    2. CappuccettoRosso09:02

      Ammiro chi ha il coraggio di cambiare idea. Cambiare idea è segno di intelligenza e senso critico.Non la vedo come "incorenza": l'incoerenza è cambiare idea per adeguare la realtà al proprio interesse. Quando non c'è una convenienza personale in ballo, cambiare idea è pura evoluzione. Ancora più coraggio ci vuole ad ammettere di aver cambiato idea, per cui, complimenti ad entrambi.

      Elimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...