lunedì 1 aprile 2013

La loggia PUD€ 2


Pare che il presidente della repubblica sia giunto all'idea della compagnia di saggi dopo una conversazione telefonica con il vero padrone del vapore, il capo degli strozzini di Bruxelles, Mario Draghi.
No, non chiedete cosa si sono detti di preciso perché, lo sapete, le telefonate di Napolitano sono coperte da tabu e costituiscono dogma di fede. Addirittura stasera il Quirinale ha fatto sapere che non è stato Draghi a chiamare Napolitano ma viceversa. Ancora peggio.
La cosa non vi fa capire, non vi squarcia l'ultimo velo di pietosa bugia sulla realtà che stiamo vivendo?

Chi oggi si meraviglia della decisione del presidente di nominare la commissione dei saggi per caso, per fare non si sa bene cosa al posto di un governo legittimo, parla di golpe e fosse tentato di dare la colpa di tutto, assieme alla situazione di impasse della politica italiana, a Grillo e Casaleggio, dimostra solo ignoranza colpevole. Colpevole di non aver ancora capito o di non aver voluto capire, quale sia il nocciolo del problema: che questa è una terza guerra mondiale combattuta senza armi ma che prevede territori da conquistare - il solito vecchio Lebensraum del Reich millenario che a volte ritorna -  e popolazioni da sterminare con il metodo Morgenthau, e che il vostro paese è stato preso in carico da collaborazionisti. L'ignoranza è colpevole perché, da quel famoso novembre 2011 prologo della situazione attuale, è trascorso tutto il tempo sufficiente ad informarsi fino alla nausea sulla crisi dell'euro e ad aprire gli occhi su che razza di traditori abbiamo avuto come governanti per oltre dieci anni, soprattutto coloro che avevamo votato con fiducia perché erano de sinistra. No, ormai non avete proprio più scuse per dire: "Ma io credevo che".

Quanti articoli della Costituzione ha già calpestato colui che dovrebbe esserne garante di fronte ai suoi concittadini? E non parliamo di oggi, ma partiamo appunto dal 2011, quando un governo legittimo anche se deprecabile,  guidato da una specie di Joker dei fumetti dichiarato tuttavia eleggibile dai suoi ventennali compagni di merende dell'opposizione che ora, dopo l'ultima mutazione, si chiamano PD, fu rovesciato sempre su suggerimento degli strozzini, i quali, a loro volta, lavorano notoriamente per il re di Prussia e la cancelliera callipigia. Un atto di forza al quale, con la complicità del PD, non seguirono immediatamente nuove elezioni come da prassi democratica. 
Se non partiamo da qui, dal golpe del novembre 2011 che ci vide esultare per la cacciata del nano cattivo salvo poi pentirci di aver creduto alla bontà dei suoi successori, i tecnici, in realtà riscuotitori di un'agenzia di recupero crediti straniera, come scoprimmo dopo, non capiamo nulla di ciò che sta succedendo ora.
Eppure la storia si ripete sempre, e se non fosse che è la prima materia che gli alunni dimenticano, prima ancora delle equazioni, potremmo sempre trarne insegnamenti tali da evitare errori clamorosi. Furono la dimenticanza storica e l'ignoranza dei fatti economici a farci esultare allora. La consapevolezza e la conoscenza di pochi elementari fatti a farci aprire gli occhi in seguito.

Voglio darvi un ulteriore aiutino alla comprensione della porcata in atto. Pensate veramente che, fallito il tentativo di Bersani, visto che tre forze politiche hanno ottenuto un 25% circa ciascuna di consensi elettorali, non vi potesse essere qualcun'altro esponente politico da incaricare della formazione di un governo, per almeno un incarico esplorativo? Magari, si, lo dico, qualcuno del centrodestra? Oppure del M5S?

A proposito di Grecia e di storia che si ripete. Ricordate le elezioni del maggio 2012 che terminarono con l'impasse e un'affermazione, decisamente disdicevole per la Troika, dell'estrema sinistra di Syriza? Ricordate che, un mese dopo, i greci tornarono alle urne per eleggere un tranquillizzante governo tutto euro e più Europa che poi li ha condotti docilmente al disastro attuale?
Perfino in Grecia a seguito dello stallo post-elettorale di maggio vi furono tentativi dei vari leader dei partiti che avevano ottenuto più voti, compreso quello del capo di Syriza, prima della rinuncia e delle nuove elezioni di giugno. Dobbiamo dedurne che siamo messi ancora peggio della Grecia in quanto a democrazia?
Ma ecco, se pensate che Napolitano avrebbe potuto conferire l'incarico al M5S in questa tornata, non avete presente il vero problema, come scrive Debora Billi. E cioè che qui si lavora non per l'Italia ma per l'euro e per chi dall'euro ci guadagna, e quindi l'unico che può governare è il PUD€, il Partito Unico dell'Euro, per salvarlo ad ogni costo, ricordate le parole di Mario Draghi?

"Noi non siamo la Grecia!", ribattono sdegnati i piddini. Sbagliato, lo siete e i vostri dirigenti vi stanno prendendo in giro come hanno sempre fatto fin da quando il faccione da Balanzone di Prodi vi prometteva l'eldorado della moneta forte, da strafighi, mentre sapeva già che un giorno non lontano, in seguito ad uno shock esterno, vi sareste dovuti vendere il culo per onorare i debiti contratti per avere l'onore di fare gli zerbini della Germania. A proposito, anche l'altra volta, per aver voluto andare dietro ai tedeschi smaniosi di dominio, ci avevamo rimesso le penne ma la storia non ve la volete proprio ricordare.
Rassegnamoci, siamo come i greci, gente che si è permessa di votare alla cavolo di cane e ora deve essere rimessa in riga. Con i saggi o con le cattive. Telefonando per istruzioni a Draghi e mettendo assieme un papocchio per prendere tempo e passare la patata bollente al prossimo presidente che non potrà che essere in continuità con questo.

I saggi, ecco, la sporca decina di inciuciors messa presumibilmente assieme da Napolitano da almeno, vogliamo essere magnanimi, il giorno dopo il risultato elettorale messicano, in attesa del semaforo verde di Bruxelles? 
Non mi soffermerò sui nomi, sulle provenienze, sulla costante bocconiana che può far parlare a ragione di una Loggia Bocconi come sottotitolo; sul Quagliariello che votò entusiasta la balla cosmica della nipote di Mubarak e parlò di "omicidio" di Eluana. Non parlerò dell'immancabile ciellino, dei boiardi di stato, dell'assicurazione vivente per la salvezza di B. e delle sue televisioni, dell'assenza di donne - ma questo, credetemi, è il male minore, anche se per le trombe della propaganda è l'unico scandalo - e del fatto più clamoroso: che nemmeno un esponente del Movimento 5 Stelle e della società civile, ne faccia parte. 
Segno inequivocabile che si tratta dell'estremo tentativo della vecchia politica di alzamanos di sopravvivere a tutti i costi e di questi Pétain de noantri di difendere la robba promessa al nemico, tanto ci sono i giornali e cinegiornali piddini che confonderanno ben bene le idee agli italiani, per la maggior parte ignoranti colpevoli.
Dice: "ce l'hai con i piddini". Perché, chi sono gli unici che gioiscono e plaudono all'iniziativa inaudita di Napolitano; che considerano normale "il governo del presidente" in quella che non è una repubblica presidenziale? Il PD, che ormai è convinto di poter imporre al paese il principio del "o Bersani o niente", e la pattuglia di residuati tecnici di Monti. Ovvero il Partito Unico dell'Euro. 

Bersani, secondo quanto vi raccontano, non ha fallito perché ha confuso il risultato delle primarie con quello delle elezioni, l'amore cieco dei suoi piddini adoranti e docili con la volubilità da Don Giovanni dell'elettore medio; questo Salieri della politica non ha fallito per la sua personale infinita mediocrità che alla fine ha presentato un conto salato di fronte ad una realtà storica che necessitava di un grande statista, di un Mozart.
Lo sapete, ve lo stanno ripetendo tutti i giorni e in tutti i modi: ha fallito per colpa di Grillo e di quegli infami che si sono permessi di votarlo. A proposito di fascismo e di democrazia.
Perché credete che sia partita una campagna diffamatoria senza precedenti contro l'unica forza politica che ha cercato di spezzare il legame di continuità con la vecchia politica corrotta e venduta e coloro che l'hanno votata? Perché credete che si agitino tanto i giornali, i telegiornali, i tenutari di talk show, gli economisti di regime, tutti al soldo del peggiore nemico che abbia mai avuto l'Italia e cioè la pseudosinistra venduta al peggior tipo di capitalismo? Perché stanno concentrando tutta la potenza di fuoco sul M5S e stanno addestrando orde di uruk-hai piddini schiumanti rabbia da mandare in ogni occasione e su tutti i mezzi di informazione contro chi ha votato Grillo e non ha permesso, secondo loro, a Bersani di formare l'unico governo possibile (ma quando mai?)

Un ultima osservazione sul fatto che il M5S starebbe deludendo le aspettative perché non scende in piazza per mobilitare il dissenso contro le ultime iniziative della politica e del potere. Perché non fa la rivoluzione subito, insomma. Io credo che il M5S non sia un movimento da piazza e che il suo modo di fare politica non possa essere fatto entrare a forza nei vecchi schemi ma compreso nella sua differente forma. 
Io personalmente non credo più nella "piazza" anche perché fin dal 2001, dal G8 di Genova, chi comanda ha mandato un segnale chiaro e forte su cosa succederebbe se delle persone scendessero in massa a manifestare in piazza contro l'ordine costituito: botte da orbi 'ndo cojo cojo. 
Per questo motivo ci vogliono forme nuove di mobilitazione popolare, una delle quali ma non l'unica possibile è quella messa in pratica dal M5S attraverso i gruppi locali e l'utilizzo della rete come principale mezzo di comunicazione.
Aggiungo che chi ha rinunciato per prima a scendere in piazza è la sinistra parlamentare, che non a caso lasciò i manifestanti del G8 in balìa della repressione salvo poi ipocritamente parlare di "notti cilene". Un fatto che dovrebbe far capire molte cose sul suo successivo percorso.
Credo infine che l'attuale strategia del M5S sia quella di mettersi da parte e costringere PD, PDL e compagnia a governare assieme, per lasciare che disgustino definitivamente gli italiani con le politiche di rigore che ostinatamente vorranno imporre visto che si fanno comandare dalla BCE. Una sorta di divide et impera molto tradizionale.
Il ruolo del M5S, a parer mio, non è quello di attore politico per l'immediato ma di catalizzatore di una reazione chimica che porterà inevitabilmente un sistema già minato alle fondamenta al collasso. Il ruolo, tanto per riproporre il tema dei ricorsi storici, che ebbero i giudici di Tangentopoli nella fine della prima repubblica. 

42 commenti:

  1. forse saro' una pecora pavloviana, ma ritengo il M5S colpevolissimo di aver rifiutato l'alleanza col PD, per quanto inciuciosa. E come me tanti altri che hanno votato Grillo. Noi li abbiamo votati perche' vadano nella stanza dei bottoni e li pigino; e potro' anche sbagliare ma al 24% Grillo non ci arrivera' mai piu, la sua strategia la capiscono in pochi, le menti politicamente sofisticate e non le masse disperate che richiedono un cambiamento immediato. Che gli altri avrebbero approfittato dell'impasse elettorale per rifilarci il peggio del peggio, era quasi ovvio. E chi sopravvive altri 6 mesi.

    RispondiElimina
  2. Ti sfuggono un po' di punti, come al solito ultimamente.

    Di quale governo parli? Bersani ci ha provato a fare un governo, offrendovi l'occasione di partecipare e di provare a cambiare il corso delle cose, e lo avete mandato a cacare (tra l'altro, tutti a elogiare quel bambioccione di renzi: rispondimi seriamente, tra lui e Bersani chi è più a sinistra?).

    Il Pd ha la maggioranza dei voti e dei seggi, ha dichiarato in maniera categorica che non vuole stringere alleanze col Pdl, che senso avrebbe avuto dare un incarico a questi ultimi?

    La posizione dei grillini sull'euro è fumosa almeno quanto gran parte del suo programma, indire un referendum sulla permanenza o meno mi pare sia l'ultima posizione (se ne trovano varie in rete sbraitate dal vostro cane da guardia), e va da sé che sarebbe il solito referendum utile solo a buttar via soldi, visto che a ragione o a torto la maggioranza degli italiani una eventuale uscita la vedrebbe come una jattura. Io sarei ovviamente per discuterne, se ci conviene o meno restare, ma in che modo il M5S in parlamento pensa di portare avanti la cosa, se sta facendo di tutto per non fare un cazzo e al limite non votare ciò che non gli aggrada?

    Prendersela con Napolitano ora dopo avergli praticamente passato la palla mi pare un atto che definire stupido è rimanere leggeri (perdona il linguaggio, mi sto adeguando ai toni cari in zona grillo, magari ci si capisce meglio).

    Dare un incarico esplorativo a uno dei 5stelle? Dico, ma stai scherzando? Ma se non hanno ancora capito dove sono i bagni della Camera! Dai, non diciamo puttanate.

    Inutile lamentarsi dell'impasse attuale e se dall'altra parte fanno il loro mestiere: lo avete voluto voi (mandando a cacare il Pd).

    Riguardo a dirigenze che prendono in giro... capisco che sia difficile per te rimanere obbiettiva, ma io comincerei a guardarmi in casa.

    Continui a parlare di piddini adoranti e docili: ma se in quel cavolo di partito che ti ricordo io non voto è una continua fronda! Il mancato successo piddino è dovuto proprio alle proprie divisioni interne, insomma, di che cacchio parli?

    La strategia di mettersi da parte, anzi sopra, era quella prima delle elezioni, e andava benissimo a tutti quanti: a chi comandava di continuare a comandare, a Grillo di continuare nel suo ruolo di cane da guardia, intascarsi i proventi e poi, fra un po', far finire sta pagliacciata di movimento utile solo a tenere buoni gli incazzati. Il vostro successo elettorale ha cambiato le carte in tavola e stravolto i piani, ma prendere una decisione in corsa non è proprio il vostro forte (sai quella cosa, fare politica?), e oltretutto la banda che avete mandato a giocare ai giacobini è palesemente inadatta, ignorante, praticamente inutile e il comico e il visionario lo sanno benissimo, ma alla fine il punto è che il M5S a questo giro non doveva contare un cazzo se non per i motivi detti prima, e per come stanno le cose adesso... non conta un cazzo.

    Il ruolo del Movimento non è politico: e che stracazzo ci siete andati a fare in Parlamento? A fare i filmini? Guarda che chi vi ha votato voleva risposte subito, e lo ha già bell'e capito che non site in grado manco di dire che avete mangiato a pranzo! Scordati che ribeccate così tanti voti, e basterà solo aspettare di vedere all'opera gli scalzacani a cinque stelle giù a Roma.

    Tangentopoli ha prodotto niente altro che Berlusconi, quindi se il vostro ruolo è quello io mi darei una grattatina alle parti basse, con rispetto parlando.

    RispondiElimina
  3. ho capito il senso ma io andrei piano ad accostare manipulite all' M5s è da allora che sono iniziate le nostre disgrazie,distruzione del partitismo ed instaurazione del finto bipolarismo tutto a favore degli eurocentrici

    @Pierluigi Vernetto

    concordo sul fatto che pochi capiscono le ragioni di Grillo ma un governo pd-m5s oltre che deleterio per Grillo sarebbe stato pure inutile nella sostanza a meno che Grillo non si fosse trsformato in Bertinotti2
    La verità è che Bersani mai ha voluto una alleanza, nulla ha fatto di concreto per incontrare le istanze di Grillo.
    Bersani ha fatto la pentola e Napolitano ci ha messo il coperchio

    RispondiElimina
  4. Sentite. Io vi ho offerto gli strumenti per capire cosa ci sta succedendo. Se rifiutate a voler cogliere il punto centrale del problema non so che farci. Dei discorsi "voi qui e voi là", ridicoli perché io non sono né Casaleggio né Grillo, non so che farmene. Cercate di andare oltre l'orizzonte limitato del piddino e di aprire gli occhi su cosa ha fatto il PD in questi anni e cosa si appresta a fare.

    RispondiElimina
  5. Credo che dovresti fare un disegnino, Lameduck, potrebbe funzionare.
    Ma fino a quando Rouge sxive ”Dare un incarico esplorativo a uno dei 5stelle? Dico, ma stai scherzando? Ma se non hanno ancora capito dove sono i bagni della Camera! Dai, non diciamo puttanate. non c’è speranza di redenzione.

    Quasi tutti (meno qualche illuminato) nel PD vedono il 5stelle come il fratellino minore, impreparato ed impacciato, che deve ubbidire, fare quello che dice il fratellone PD e stare zitto. Ora, impacciati lo sono, come tutti lo sarebbero se catapultati dentro ad un territorio sconosciuto, ma hanno la grande cosa che manca al PD da anni e anni e che lo ha snaturato: i 5stelle sanno dove vogliono arrivare, il PD non più.

    Eppoi sia Bersani sia i 5stelle sono parlamentari eletti, hanno quindi la stessa dignità giuridica, e allora perché dare il mandato esplorativo al primo si può e ai secondi no?, trovo l’idea parecchio anticostituzionale per un partito che si chiama “democratico”.

    Probabilmente il PD tutto soffre di stress post-traumatico, in questo periodo.

    RispondiElimina
  6. Anonimo10:30

    Salazar scrive:
    e allora perché dare il mandato esplorativo al primo si può e ai secondi no?, trovo l’idea parecchio anticostituzionale per un partito che si chiama “democratico”.

    Mi sembra che il mandato viene conferito dal Presidente della Repubblica e non da un partito

    RispondiElimina
  7. "Sentite. Io vi ho offerto gli strumenti per capire cosa ci sta succedendo"
    si presuppone che chi lo afferma non solo abbia capito tutto ma sia l'unico tenutario della verità assoluta!
    l'importante è esserne convinti!

    RispondiElimina
  8. Anonimo11:53

    Si Lele é vero. Noi che non accettiamo gli strumenti offerti dalla padrona di casa suamo e saremo stuPD.
    Mi dispiace per Lameduck ma la sua involuzione paranoicale non mi consente di continuare a seguire questo blog ulteriormente. Del resto in altri post la gentile ospite rivolge commenti sprezzanti ed offensivi a chiunque esprima commenti differenti da quanto da Lei affermeto, diventando (caso unico) il troll del suo stesso blog.
    Oudeis

    RispondiElimina
  9. io ho capito tutto, e con una sintesi vocale: grazie per aver rinfrescato un po' di memoria! condivido.
    @rossoallosso: non ha manco voluto RC, che gli avrebbe risolto tutto perché avrebbe stravinto (soprattutto in calabria, dove si sono permessi di presentare la bindi! infatti quei pochi che hanno votato lo hanno dato a quel punto a grillo e a RC), ecco chi è il pd, oltre a ciò che ricorda barbara (tutto vero).
    @salazar: bravo! :)

    RispondiElimina
  10. Anonimo17:13

    Leggere i commenti aiuta a comprendere come mai gli stolti riescano a governare per decenni.
    Cara Lameduck, è encomiabile il tuo sforzo, io sarei a questo punto talmente affranto da mandare a quel paese tutti. Meno male che sei un tipo paziente perché sebbene io sia molto più complottista, le tue analisi mi trovano sempre d'accordo.Con simpatia Bruno.

    RispondiElimina
  11. michele17:45

    rouge non ci sono parole per definirti, ho troppo rispetto per i vermi che mi concimano il terreno dove pianto i pomodori!

    RispondiElimina
  12. "La cosa non vi fa capire, non vi squarcia l'ultimo velo di pietosa bugia sulla realtà che stiamo vivendo?"
    Si', grazie per quest'ultimo tassello del puzzle, me l'ero perso.

    "Eppure la storia si ripete sempre, e se non fosse che è la prima materia che gli alunni dimenticano, prima ancora delle equazioni"
    mi permetto di correggerti, io che sono uscita da poco dalla scuola: la storia non si studia nemmeno, si imparano le date come fossero equazioni. Che e' diverso. E neanche chi ha scelto una strada universitaria che comprende lo studio della storia contemporanea, generalmente, riesce ad appassionarsi alla materia. Il che mi porta ad avere molti ma molti dubbi sul nostro futuro. Se la mia generazione e' chiamata a cambiare le cose, stiamo messi male. Ma molto male.

    RispondiElimina
  13. "Forse poteva essere intrapresa una strada mai percorsa prima, e cioè di affidare il governo a Bersani che con i suoi ministri poteva presentarsi al Parlamento e qualora non avesse ricevuto la fiducia poteva continuare, alla stregua dell'attuale governo Monti, senza la fiducia ma solo per gli affari ordinari. Almeno sarebbe stato rappresentativo di una maggioranza relativa e non di una strettissima minoranza come il governo Monti in regime di prorogatio."

    Vito Crimi, post su fb, ieri.
    Poche idee e ben confuse

    RispondiElimina
  14. Anonimo19:06

    il m5s non si spende per fare la rivoluzione perchè il messaggio principale che ha sempre fatto passare il suo leader non è che l'euro ci ha fatto male, ma che ci ha fatto male la spesapubblicaimproduttivabruttacattiva e la corrrrrruzzzzzzione (esattamente come Monti e il PD), anche se ogni tanto qualche battuta per attirare anime belle antieuro la butta lì.

    RispondiElimina
  15. Adetrax20:21

    @rouge (ed altri)

    Dunque, vediamo di chiarire questo punto del M5S che è talmente eversivo e spaventato dalle responsabilità (nonché vagamente incapace) che rifiuta qualsiasi collaborazione con altri partiti in modo da potersene stare tranquillo in un cantuccio "ad attendere (come sulla riva di un fiume) che passi il morto".

    1) Il fatto di non allearsi e tanto meno dare la fiducia ai grossi partiti che hanno governato fino ad oggi era ed è fra i punti del programma politico; il M5S è manicheo: da una parte c'è il BENE (lui) dall'altra c'è il MALE !!!

    2) Come è stato scritto da qualcun altro, Bersani ha formalmente fatto quello che poteva, però non si è speso più di tanto nel dettagliare e mettere a punto delle proposte condivise (abbiamo un po' di questo, un po' di quello, ecc.) e poi alcune settimane fa ha ribadito il fatto che il PD NON si fa dettare il programma da alcuno (soprattutto se si tratta di pivelli :-).

    3) Supponiamo (per assurdo) che il M5S avesse dato la fiducia al PD, che cosa sarebbe successo dopo i primi uno o due punti che il PD avesse voluto proporre e che il M5S non avesse condiviso ?

    A) sarebbero passati comunque magari con l'aiuto del PdL e della lista Monti;

    B) il PdL si sarebbe astenuto o avrebbe votato contro come pure il M5S;

    C) vista la mala parata il M5S sarebbe stato costretto a ritirare quasi subito la fiducia.

    Dato il fatto che si è da anni ai ferri corti su certi modi di governare, quanta vita avrebbe avuto un simile governo Frankenstein, 10-15 giorni ?

    Il PD - come ha scritto Lameduck tempo fa - ha fatto sottoscrivere con il sangue a tutti i partecipanti delle primarie l'impegno che, comunque fosse andata, i relativi candidati avrebbero fatto rispettare (alla lettera ?) gli impegni europei, quindi il PUDE e la continuazione delle politiche di austerità con 150 miliardi all'anno da recuperare.

    Ti pare che questo corrisponda ad un qualche punto del M5S ?

    Evidentemente NO.
    ----------------

    E questo pur tenendo conto che secondo il PD:
    - la soluzione è più Europa;
    - che il rigore vada "concordato" in sede europea (cosa che in parte ha già fatto Monti con lo sblocco dei 40 miliardi di pagamenti arretrati per le imprese ... che poi non andranno esattamente tutti alle imprese).

    RispondiElimina
  16. Adetrax20:24

    @rouge (ed altri)

    4) Ci sarebbe stata un'ulteriore via proposta poco tempo fa, ovvero:
    PRIMA si sarebbero dovuti discutere ed approvare punti comuni / condivisibili fra PD, M5S e qualche altra frangia eversiva (escludendo quindi tutte le questioni controverse al di fuori dei temi economici ed elettivi) e POI si sarebbe eventualmente potuta dare la fiducia intesa come una NON-fiducia, con la promessa di ritirarla immediatamente (facendo quindi cadere il governo) NON appena si fosse deviato dalle proposte e dalle soluzioni concordate.

    Per questa soluzione però forse non c'era forse né il tempo né la volontà né la priorità dato che la richiesta della fiducia era comunque prevista dalla Costituzione e dunque prioritaria rispetto a tutto il resto ... cosa che però sarebbe sempre percorribile ora (se ci fosse un minimo di fiducia :-).

    5) L'idea che è balenata a Crimi, ovvero di dare la fiducia e poi ritirarla per tornare alla situazione attuale ma senza governo Monti, avrebbe probabilmente condotto subito a delle votazioni (rinviate a dopo l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica) e ad una specie di limbo simile o peggiore all'attuale.

    6) Anche il 70% del PD è abbastanza nuovo, magari ha gente con un po' più di esperienza di quelli del M5S ma insomma, tolti i vertici (che sono quelli che contano), non è così "scafato" com'era qualche anno fa.

    RispondiElimina
  17. Cara amica Lameduck,

    oggi un autorevole troione (Olli Ilmari Rehn) membro della Troika ha detto che l'Italia deve assolutamente continuare con le misure (quelle che ci hanno portato in piena recessione) di austerity e rigore.

    Non mi risulta che ci sia stato un solo politicante italico che abbia avuto qualcosa da ridire. Tutti chini a dire signorsì padlone.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  18. Adetrax20:46

    @rossollosso + @blindsight

    Osservazioni interessanti, da tenere presenti, comunque RC è troppo comunista (ha la stella rossa, la falce ed il martello) !!!

    --

    L'istituzione dei 10 "saggi" (un'idea vagamente talosiana volta a prevenire "CATTIVI RAGIONAMENTI"), innesta il piccolo sospetto (a voler pensar male) che, dopo il "blue screen of death", rappresentato dalla fine delle consultazioni a vuoto di Bersani, ci sia la piccola tentazione di riavviare (nella pratica) il sistema operativo della Repubblica nella "giusta direzione" con la scusa dei "consigliori" di supporto sopracitati.

    Speriamo di no, in ogni caso, il compito di trovare punti comuni fra movimenti e partiti litigiosi non sarà semplice ed a parte le considerazioni un po' prevenute, l'idea in se non è del tutto "peregrina" nelle attuali condizioni.

    Sospendiamo quindi il giudizio ed attendiamo gli eventi.

    RispondiElimina
  19. @Salazar
    Si, esatto, Post Thraumatic Stress Disorder, come i reduci del Vietnam. E poi i piddini non vengono aiutati dal loro Bersy, che si comporta come un bambino viziato che vuole il giocattolo a tutti i costi e loro imitano. Io dico: hai già fallito: il PDL e il M5S ti hanno mandato in culo e tu insisti? Un po' di dignità, perbacco.

    @Bruno
    Mah, paziente. Più che altro testarda. Ciò che non riesco a capire è: se me ne sono accorta io dell'inganno, come fanno loro a non vederlo? Che sia il famigerato Parma sugli occhi?

    @ Anonimo (FIRMATEVI, MAREMMA SCORPORATA!!!)
    Meglio uno che ogni tanto la butta lì agli antieuro che un partito unico dell'euro.

    @Adetrax
    Esatto, il PD è PUDE. Il M5S ha molte curiosità nei confronti della critica all'euro. E' evidente che c'è incompatibilità di gruppi sanguigni.

    @Davide
    Hai ragione. Tutti chini di fronte alla renna Olli dal culo rosso.
    Ma vedo che fai progressi e che studi. Bravo, bravo. ;-)



    RispondiElimina
  20. @Adetrax
    perchè,Rivoluzione Civile che oltre al titolo altisonante presenta come logo il "Quarto Stato" che idea ti suggerisce? ;-)
    Penso che il PD,con Ingroia,cercasse voti al senato per far tutto da solo,preso atto del risultato elettorale ha effettuato con la complicità di napo tutta la pantomima delle consultazioni per arrivare ai saggi,prima era colpa dello spread ora è Grillo, gli "innocenti" agiscono per il bene dell'italia e nessuno li scolla
    Lo tsunami è stato insufficente ci vuole il meteorite

    RispondiElimina
  21. Adetrax22:19

    @rossoallosso

    Avevo in mente Rifondazione Comunista ma ha la sigla PRC; rivoluzione civile poteva scegliersene una un po' più differente, es. MRC, ecc.

    "Lo tsunami è stato insufficente ci vuole il meteorite."

    Già, un meteorite bello grosso caduto in mare provocherebbe uno tsunami come si deve.

    RispondiElimina
  22. Adetrax22:25

    @Lameduck

    "Che sia il famigerato Parma sugli occhi?"

    Chi lo sa.

    Pubblicità anni '90: cucina, "casalinga" di spalle, 30 anni, informata, ecc., si gira e voilà: si vedono due belle fette di prosciutto sugli occhi. :-)

    E' un po' come la pubblicità delle caramelle con il comandante sull'aereo che rassicura i passeggeri con il segno del pollice all'insù mentre si sta per lanciare con il paracadute.

    RispondiElimina
  23. ur_ca22:43

    ci vide esultare per la cacciata del nano cattivo salvo poi pentirci di aver creduto alla bontà dei suoi successori. NON SOLO, DOLCEZZA, DOVETE PENTIRVI DI AVER CREATO SOLO ODIO E DIVISIONE FRA I CITTADINI CONTRO BERLUSCONI, UNICO MALE DEL MONDO DA STRAMALEDIRE… MALE FORSE SI’ MA NON CERTAMENTE UN ICO


    INCARICARE DELLA FORMAZIONE M5S, CERTO SAREBBE STATO D’OBBLIGO… MA TROPPO DEMOCRATICO PER IL MILITANTE NAPOLITANO.

    NON DICIAMO CAVOLATE. NON SIAMO MESSI COME LA GRECIA. CERTO CHE SE NON USCIAMO DALL’EURO IN TEMPI BREVI LO DIVENTEREMO.

    SI LAVORA PER L’EURO E MONDO FINANZIARIO SPECULATIVO (V. DRAGHI, MONTI ECC) PER UN EURO FORTE, COMODO PER ECONOMIE FORTI… GERMANIA NORD EUROPA… E NON PER L’ITALIA. E’ STRAOVVIO.

    pseudosinistra venduta al peggior tipo di capitalismo. PAROLE SANTE

    strategia del M5S sia quella di mettersi da parte e costringere PD, PDL e compagnia a governare assieme, per lasciare che disgustino definitivamente gli italiani con le politiche di rigore che ostinatamente vorranno imporre visto che si fanno comandare dalla BCE. Una sorta di divide et impera molto tradizionale. IDEM

    Il ruolo del M5S, a parer mio, non è quello di attore politico per l'immediato ma di catalizzatore di una reazione chimica che porterà inevitabilmente un sistema già minato alle fondamenta al collasso. Il ruolo, tanto per riproporre il tema dei ricorsi storici, che ebbero i giudici di Tangentopoli nella fine della prima repubblica. CON LA DIFFERENZA CHE TANGENTOPOLI GRAZIO’ LA SINISTRA, NON DIMENTICARLO. QUESTI NON PERDONERANNO NESSUNO. PERLOMENO SARANNO EQUI

    COMPLIMENTI TI SEI RINSAVITA. E POI NON SEI NEANCHE MALE. CIAO DA ur_ca

    RispondiElimina
  24. Oh ur_ca, chi non muore si rivede. Non ti allargare troppo però, perché sono ancora convinta che il tuo nano di riferimento dovesse essere già in gattabuia da un pezzo. Se non fosse per gli amici del giaguaro.

    RispondiElimina
  25. Caro amico Ur_ca,

    bentornato!!!

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  26. il figlio del giaguaro si è smacchiato da solo,ora dal 60% passerà al 90%,ha fretta di tornare al voto e lo capisco ;-)

    RispondiElimina
  27. m5s
    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-04-05/dallimu-pagamenti-parlamento-raffica-105032.shtml?uuid=AbAytUkH
    e le proposte di decreti legislativi?
    questa mattina ho sentito un 3!
    sono,forse,andati a fare le vacanze romane con i soldi dei contribuenti?
    veramente bravi e sopratutto lavoratori risparmiosi:sui bicchierini di plastica!

    RispondiElimina
  28. Questa vicenda mi fa tornare in mente l'antenato della moneta unica: lo SME. Il sistema di tassi di cambio bloccati che saltò negli anni '90, con gran fragore e sofferenza - specie di chi aveva contratto debiti in Ecu, ve li ricordate gli Ecu??

    Dopo nemmeno vent'anni abbiamo rifatto lo Sme: e sta fondendo alla stessa maniera. Quanto siamo sciocchi.

    RispondiElimina
  29. Lele, intanto con la mossa a spettacolo degli autobus e dei parlamentari come studenti in gita scolastica, Grillo ha guadagnato almeno 2/3 punti per le prossime elezioni. Bella differenza dalle auto blu e dall’alterigia degli altri, vero? Inclusi Bersani, Bindi e tutti i nuovi democristiani piddì compresi.

    Ma il piddì non si rende conto che è esattamente quello che la gente vuole vedere in questo momento, le simil gite scolastiche, e non i chiacchiericci e le baruffe dei galli nello stesso pollaio.
    Eppoi non conta il numero di attività parlamentare, conta l’importanza e la qualità, quindi fai un post scendendo nel merito e poi vediamo.

    RispondiElimina
  30. @lele
    questo signore,che reputo persona intelligente,fino a ieri tuonava contro Grillo,ora sebbene non riesca ancora a liberarsi della etichettatrice,ci vuole pazienza,sta pian piano "vedendo la luce" come dice Barbara a dimostrazione che la coerenza ancora paga per fortuna

    http://medioevosociale-pietro.blogspot.it/2013/04/rivoluzione-e-cretinismo-parlamentare.html

    RispondiElimina
  31. salazar gite scolastiche,bicchierini premio di cittadinanza,restituzione dell'imu e per certi versi la dichiarazione di ruby,con relative lacrime, fanno parte della propaganda populista che purtroppo aumenta i consensi:ognuno usa i proprii metodi.
    Se l'attività parlamentare non conta nulla che cosa sono andati a fare in parlamento?Il merito di che cosa?tutela dell'ambiente:giustissima,il gioco d'azzardo legalizzato:giusto,ma l'aumento costante delle persone che non solo non arrivano a fine mese ma non l'iniziano neanche,le imprese che devono essere pagate dallo stato per lavori eseguiti e sono costrette a chiudere o a ridimensionarsi devono supportare,con tasse varie,il peso della spesa statale compreso il loro stipendio?di che merito stai parlando?

    rosso l'autore dell'articolo citato è fortemente critico nei confronti del m5s e di grillo in particolere:lo definisce un movimento di destra e aggiungo io,fascista chi"pretende"di gorvernare con il 100%.In italia esiste una costituzione a cui ogni cittadino deve attenersi,in special modo chi è eletto a rappresentali,rigorosamente e non a stravolgerla a propio uso e consumo.Grillo,chi per lui,vuole fare la rivoluzione?la faccia,ma attenzione il popolo dei non votanti,di cui gli anarchici rappresentano solo un'insignificante percentuale,sono.in percentuale quasi quanto l'm5s,il pd e gli altri ,per cui circa un quarto degli aventi diritto di voto non vuole nessuno di quelli che siedono in parlamento e,probabilmente rispetta la costituzione.Questo dovrebbe portare ad una seria riflessione:povertà,quindi fame,illegalità e mancanza di democrazia,quindi di libertà,possono portare a scelte molto dramatiche.

    RispondiElimina
  32. @lele

    i nonvotanti si autoescludono per scelta e le motivazioni possono essere infinite e non quantificabili che vanno dalla protesta al menefreghismo ma di sicuro non costruiscono nulla,delegano.
    La costituzione a me pare che la stiano saltando a piè pari coloro che dovrebbero per primi garantirla,in quanto al grillo fascista,ammesso che lo sia,dovresti dirmi chi non lo è

    RispondiElimina
  33. rosso
    no non si escudono per scelta ma per rappresentatività,poi ci sono menefreghisti,anziani,malati,chi è impossibilitato per ragioni di lavoro e chi anziano malato e menefreghista non lo è ma a votare non và perchè non si riconosce nelle scelte di questo stato debole con i forti e forte con i deboli.

    RispondiElimina
  34. @lele
    " non si riconosce nelle scelte di questo stato debole con i forti e forte con i deboli"

    motivo in più per votare Grillo che cerca,naturalmente inascoltato, tramite le commissioni di ridare centralità al parlamento e non supportare governi fascisti che legiferano tramite decreti.
    Poi si faranno i conti col Grillo fascista,comunista,sionista,liberale,liberista,paraculo,guru,pagliaccio,populista e tutti i peggiori aggettivi affibbiateglli dai media,che nemmeno Pinochet

    RispondiElimina
  35. Caro Lele, come in tutte le lingue, anche in italiano, esistono parole con diversi significati. La parola “merito” ne ha tre, ecco il terzo secondo il Sabatini Coletti:

    merito [mè-ri-to] s.m.
    • 3 estens. Aspetto sostanziale di una questione; punto essenziale, la sostanza (in opposizione a forma) SIN sostanza: venire al m. || entrare nel m. di una questione, prenderla in esame nella sua essenza e nella sua concretezza, a parte i suoi aspetti formali | questione di m., che riguarda il contenuto • loc. prep. in m. a, riguardo a: pronunciarsi in m. alla domanda.

    Ora puoi rileggere il mio post, per favore?

    RispondiElimina
  36. rosso
    un comunista può votare m5s?
    Però c'è chi votare no ma sostenerlo sì.
    L'anarchico al sentir parlare di politica partecipatica,gestione della cosa pubblica,drizza le orecchie,si gira verso la società e si ritrova senza palle:sono cascate,se poi raffronta la società attuale a quella di 40anni fà gli ricascano ,le palle.
    Manca la cultura di base:quella del rispetto e di vita comune priva di assurde prevaricazioni.
    L'anarchia è cultura collettiva,condivisione di problemi e problematiche sociali,rispetto reciproco:nasce spontaneamente.
    Quello di grillo,beh casaleggio o chi è alle spalle,nasce senza fondamento di reale cultura.non può che essere portata avanti dall'imposizione indotta del pensiero unico,dal controllo dell'informazione mediatica di cui si nega la veridicità e di cui se ne serve a piene mani.L'acculturamento parte dal basso:dalla scuola a cui bisogna restituire il ruolo primario:sollecitazione intellettuale e sviluppo della capacità critica,non insegnamento a distanza,uso di internet e scelta del docente da parte dell'allievo,a meno che non si voglia rimanere nel vecchio e sempre attuale detto:un popolo ignorante si governa bene mentre un popolo colto diventa difficile o quasi impossibile da governare.Per le questioni su esposte ritengo il m5s un grande inganno o,se preferisci,una bufala molto pericolosa e se considere che
    le persone preposte a portare avanti la politica patecipativa per camminare hanno bisogno del badante.....e qui mi fermo:non voglio far concorrenza ad adetrax!

    salazar
    il merito?intendi quello esposto a rosso o quello del badante?

    RispondiElimina
  37. @Lele
    A questo punto – assente il merito - direi ritenta, sarai più fortunato.
    Ma oggi sono buono: voglio semplicemente sapere che caspita c’è scritto in quei DDL presentati da tutti meno che dai 5stelle. Entrare nel merito, appunto.

    A proposito di quello che hai scritto a Rosso: proprio non l’hai capito, ma neanche da lontano, qual è il punto di arrivo dei 5stelle.
    Non pensare alla politica, nessuna o tutte le politiche, pensa agli strumenti per fare delle politiche migliori, tutte le politiche.
    La gente non vota per i 5stelle, a favore dei 5stelle, ma vota contro tutti gli altri, destra, sinistra, su e giù, tutti: quando i politici, gli eletti, le persone che fanno politica dentro ai partiti tradizionali, diventeranno degli strumenti affidabili, faranno cioè politica nell’interesse di chi li ha eletti, non servirà più votare per i grillini.
    In sostanza il grillismo è una versione aggressiva, urlante e irriverente delle care vecchie schede bianche. O alla fetta di finocchiona dentro alla scheda, che quella poi mi è sempre piaciuta come idea.

    RispondiElimina
  38. @Lele
    Se non ci si fa ottenebrare dalla ideologia,che sia anarchica,comunista o quant'altro, la scelta Grillo è l'unica praticabile e questa sarebbe la risposta più semplice,ma la mia è stata pure una scelta ideologica
    nel senso che mio dovere, ideologico appunto, è usare ogni mezzo per contrastare la deriva imperialista in corso che non è non votare ma usando quegli stessi mezzi che loro usano per ingannarci ,come un virus nel sistema,quindi non avendo a disposizione un Chavez ne tantomeno un Che Guevara mi accontento per il momento di un Grillo qualsiasi consapevole del fatto che la cultura "del rispetto e di vita comune priva di assurde prevaricazioni." non nasce se non comincando ad incrinare le certezze tecnofasciste.
    Il cammino è lungo e difficile,ma non impossibile e dove possa portare questo cammino nessuno lo sa,ne io ma nemmeno tu con le tue certezze ,che altro non sono che supposizioni basate su contrapposizione ideologica,ma iniziare un percorso,anche se da lontano, non mi sembra così disdicevole.

    Questo in sintesi ma tanto altro ci sarebbe da dire in risposta alla tua domanda

    RispondiElimina
  39. salazar
    beato te che vedi i meriti!
    Il grillismo non è versione aggressiva delle vecchie schede bianche ma la versione aggiornata di berlusconi,lega,....voti più che di protesta di speranza non di miglior politica ma di condizione di vita migliori.
    Virtualizza meno e calati nella realtà.

    rosso
    L'ideologia che muove m5s potrebbe o è bouna ma come ti avevo detto manca la base su cui svilupparla.Noi non siamo il venezuela che ha potuto permettersi un chavez e,purtroppo neanche un costarica che può permettersi di non avere l'esercito ma un paese attenagliato da un capitalismo fuori dalla realtà economica che vive solo del gioco d'azzardo della finanza a cui si inchina.Il potere della finanza va riportato al ruolo primario:al servizio dell'economia.Questo lo devi fare gradatamente e dall'interno del sistema,uno strappo netto provocherebbe una reazione molto tragica con il rischio,probabile,di vederci cadere in testa qualche bomba.E noi,popolo italico,che dispensiamo poltrone altolocate a ladri,mafiosi,corrotti e corruttori,razzisti.. e consideriamo furbi evasori,gli amici degli amici..e arriviamo al suicidio perchè lo stato non è in grado di fornirci neanche il tozzo di pane:non ci ribelliamo mai!riusciamo a deludere qualsiasi"CHE".
    In queste condizioni pensi che il
    m5s fermo sulle proprie posizioni sia la scelta giusta per il cambiamento?

    RispondiElimina
  40. @Lele
    ultima volta,ci giri in tondo e non capisci il sunto.
    Io posso condividere o meno i tuoi distinguo,o le motivazioni che hanno spinto tanti a votare M5s ma me ne fotto,l'obbiettivo è comune,il nemico è uno e serve unità di intenti e l'unico aggregatore che accoglie le nostre istanze è grillo, poi vinceranno i bolscevichi,oppure i menscevichi,i trotskisti o gli anarchici o chi lo sa,l'ìimportante è rompere le catene per fare in modo che qualcosa possa cambiare,rimanere così fermi il nostro destino già lo conosciamo,per seminare bisogna prima arare

    tè capì testùn ;-)

    RispondiElimina
  41. Lele, come pretendi di discutere argomenti complessi come la politica, o le idee politiche, se neanche sei in grado di comprendere quattro righe di testo relativamente semplice come quello di un dizionario della lingua italiana?
    Fatti aiutare da qualcuno, prima di postare, così ti risparmi le figuracce.

    RispondiElimina
  42. rosso
    ti ho semplicemento detto che per seminare un campo bisogna ararlo dentro il campo non fuori.

    salazar
    da persona semplice,quale sono,devo riconoscere la tua superiorità culturale e mi sento in obbligo di un ringraziamento:finalmente,dopo tanto tempo,sono riuscito a comprendere il significato della parola:saputello.
    grazie ancora.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...