venerdì 19 settembre 2014

Knights who say "NI!"


La domanda del sondaggio era: "La Scozia dovrebbe essere indipendente?" La maggioranza ha risposto SI.

Un momento: 58+52= 110. 
Ecco, lo vedete che è una cosa impossibile?


"Comunque la pensiate e anche se vi concediamo di votare, alla fine vinciamo sempre noi."


P.S. A meno che, un Regno Unito unito non sia maggiormente auspicabile per far più male alla UE e mollarla al suo triste destino. Nigel è contento...




11 commenti:

  1. Giuseppe09:38

    Da Braveheart a Scaredheart!

    (Breve commento serio: attenzione che gli scozzesi indipendentisti sono così euro-fessi che, in caso di Sì al prospettato referendum per l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, potrebbero ritornare sulla decisione appena presa...)

    RispondiElimina
  2. Anonimo10:38

    In effetti nel Regno Unito, che è rimasto tale, nel 2017 si terrà un referendum sullasua permanenza nell'URSS dei tempi moderni, l'unione europea (straminuscolo).
    A quanto pare, le possibilità di un no alla permanenza stessa saranno maggiori se il Regno voterà nella sua interezza, ecco perchè il buon Nigel è così contento.
    E lo sono anche io.
    Spero che sarà l'inizio della fine di questa costruzione demoniaca, a meno che non faccia il botto prima.
    Cornelia.

    RispondiElimina
  3. Anonimo11:57

    Lo ammetto non ho twitter! Però molto spesso vado a guardare i twitt di Barbara, Prof Bagnai, Prof. Borghi. Oltre a leggere discussioni esilaranti, dove i piddini fanno figure di merda ( vedi Zucconi e altri ), leggo i twitt per scovare link a notizie che mi sarebbero più difficili da trovare.

    Oggi ho letto il twitt di tale Gianni Pittella riguardo alla Scozia, seguendo il twitter di Barbara. Gianni Pittella è la spiegazione più reale e obiettiva sul perché noi italiani siamo ridotti così. Come sia possibile che tal individuo, con un quoziente di intelligenza più basso di un comodino dell'Ikea, sieda al parlamento europeo? Chi l'ha votato? Perché mandiamo gente simile a scaldare le sedie sia al parlamento nazionale che a quello europeo? La risposta di Barbara al twitt di questo Pittella è stata fenomenale sia per sintesi sia per contenuti. Vi invito, per chi non l'avesse fatto, ad andare a leggere la timeline di Barbara.

    I comodini dell'Ikea non stanno solo al parlamento europeo. In quello italiano ne abbiamo a iosa. Ieri sera la piddina Bonafè, si è esibita da par suo. " Abbiamo dato 80 euro alla classe media" ha detto la Bonafè nella trasmissione di Porro, Virus. Quando l'ex direttore del Giornale, Vittorio Feltri, gli ha fatto notare che con 1300€ al mese si è sulla soglia di povertà e non classe media, la piddina Bonafè non ha saputo cosa rispondere. Un minimo di dignità? La constatazione di aver detto una MINCHIATA? Noi ci meritiamo di essere ridotti così non perché abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità, noi ci meritiamo di essere ridotti così perché eleggiamo gente ignorante e stupida. Dei veri trogloditi intellettevi che ci stanno portando al disastro. Se eleggessimo delle capre sarebbe meglio.

    Zugzwuang

    RispondiElimina
  4. Anonimo15:16

    Il vice presidente del parlamento europeo ( MINCHIA ADDIRITTURA! ) Gianni Pittella, si esibisce in una straordinaria performance in lingua inglese. Da non perdere! Un must! Questo tizio a mala pena riesce a parlare in italiano... figuriamoci l'inglese. :-) Totò e Peppino al cospetto di tale Pittella, sono dei dilettanti.

    https://www.youtube.com/watch?v=MXFiTkWUKnE


    Zugzwuang

    RispondiElimina
  5. Anonimo14:04

    Ho visto stamattina la trasmissione Omnibus di La 7. Il Prof. Bagnai, con semplicità, chiarezza e competenza, ha dato dimostrazione che in Italia esistono persone di elevatissimo spessore. Contemporaneamente, ripenso al video di Gianni Pittella che ho linkato sopra e mi viene da piangere. Uno, che dovrebbe stare in questo momento in qualche terreno agricolo dell'Italia centro-meridionale a zappare la terra, è addirittura vice presidente del parlamento europeo guadagnando un fracco di soldi.


    Zugzwuang

    RispondiElimina
  6. Anonimo13:39

    ALLELUIA!! ALLELUIA!

    Domani debutta la nuova banconota da 10 eurozzi! Ci si potrà pulire il culo in tutta sicurezza.

    http://www.wallstreetitalia.com/article/1738088/domani-debutta-nuova-banconota-da-10-euro-restyling-e-sicurezza.aspx


    Zugzwuang

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi dite che Draghi non stampa moneta.

      Elimina
  7. Anonimo20:28

    Ieri sera mi sono goduto la full immersion Pink Floyd. Quando Roger Waters ha detto che Syd Barrett avrebbe avuto lo stesso destino a prescindere dai trip del LSD, instantaneamente mi sono chiesto: quale sostanza assume Alessandra Moretti eurodeputata piddina? Sabato sera, in un confronto con il Prof. Bagnai, l'eurodeputata si è esibita nell'ennesima versione del sogno europeo nonostante questi anni di disastri. Sono giunto alla conclusione che alcuni individui producono una specie di acido lisergico endogeno, che li porta ad avere dei trip lunghissimi che durano anni. Il problema è che per noi i loro trip sono dei Bad Trip.


    Zugzwuang

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Zugwuang, non sai quale pericoloso tasto hai premuto.
      Ascoltare Roger Waters che parla del sommo Syd è come ascoltare Salieri che parla di Mozart, non so se hai presente la metafora. Potrebbe spiegarci, l'architetto, che fine hanno fatto gli inediti del 1968 firmati da Barrett che gli altri si rifiutano ancora categoricamente di pubblicare secondo la meschina motivazione che "poraccio, era impazzito, ci fa troppo male ascoltarli" e che invece sono un'impressionante anticipazione del movimento grunge con vent'anni di anticipo. Ora mi fermo perché se no vi infrango il mito. Per carità, li adoro ma, nei confronti di Barrett, si sono comportati da capitalisti di merda preoccupati di perdere il successo a portata di mano. Poi hanno piagnucolato per anni sul povero amico perduto, però intanto...

      Tornando a terra e alle sostanze che potrebbero produrre endogenamente i piddini, qui ci vorrebbe il Maestro, il dott. Albert Hofmann ma, purtroppo, anche lui è andato a far sballare gli angeli. Credo che anche lui rimarrebbe sorpreso dalle potenzialità espressive del neurone piddino.
      Ieri sera mi sono ascoltata Stiglitz alla Camera. Coming soon...

      Elimina
    2. Anonimo10:03

      Barbara guarda che lo hanno confessato molto candidamente che volevano diventare RICCHI e FAMOSI, al contrario di Syd Barrett. Ed io in questo non ci vedo nulla di male. Quello che stona, è che Roger e Syd erano amici di infanzia. Secondo me Roger ha i sensi di colpa per aver letteralmente mollato l'amico al suo destino.

      Zugzwuang

      Elimina
    3. E che 'n ce lo so? Hanno confessato, viva la sincerità. Nick Mason in un'intervista ha anche suggerito che fossero troppo giovani ed egoisti per pensare alla salute di un amico. Chapeau. Però il discorso su Roger Waters è tanticchia più complesso. Se pensiamo che come musicista non vale un alluce di Syd Barrett ma nemmeno di Dave Gilmour, e che in mano sua i Pink sono stati distrutti diverse volte (perché ci ha provato anche con il poro Rick Wright a cacciarlo); che è stato capace di suonare con la chitarra scordata assieme ad un terreo Eric Clapton e che uno dei motivi che gli fece capire che Syd era impazzito era la sua richiesta nel '68 di inserire un sax e coriste nel sound del gruppo (dice niente Dark Side of the Moon?)!
      Sensi di colpa? A palate. Siamo di fronte alla tragedia di un musicista mediocre (mi assumo la responsabilità di ciò che dico) che ha vissuto tutta la vita ossessionato dal fantasma del genio che aveva avuto la fortuna di incontrare e che ha contribuito a distruggere. Come il Salieri di Peter Shaffer.

      Elimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...