lunedì 8 agosto 2011

La situazione Tina

Ieri mattina, in spiaggia a Cesenatico, c'erano i Piddini grigi con le pesche e lo slogan "Il governo è alla frutta". Una descrizione più dettagliata dell'evento potete trovarla nel post di esattamente un anno fa, visto che quella di domenica ne era una quasi identica ripetizione
Una situazione parecchio straniante. Sapete, come vedere passare il gatto nero una seconda volta. Il Deja vu e il bug nella matrice.
Stessa spiaggia e stesso mare ma sicuramente con minori forze in campo rispetto all'anno scorso. Un paio di volontari, due bandierine e appena due o tre misere cassette di nettarine nonostante di questi tempi, tra l'altro, te le tirino dietro perché non valgono niente e gli agricoltori della nostra zona ne stiano sostituendo le piante con distese di pannelli solari. Ecco, anche la scelta di un frutto perdente ed in crisi può avere un significato simbolico devastante.
Quest'anno non mi sono fermata a discutere con i volontari perchè sarebbero volati gli stracci. Ho fatto finta di nulla, ho innestato la modalità " nun ce prova' ", loro non mi hanno fermata e sono passata oltre. Peccato per la pesca, con il caldo che faceva sarebbe stata un ristoro. Però mi conosco, avrei attaccato briga e non ne avevo voglia, di domenica e in pieno relax marinaro.

Ad ogni modo rivedere, a distanza di un anno, la stessa scenetta inconcludente mi ha fatto impressione.
Mi ha fatto una tristezza terribile e mi ha dato l'idea della pochezza di questo partito bestemmia che aspetta solo che Berlusconi faccia un passo indietro oppure rimanga sotto boccaglio o venga eliminato da un'operazione in nero della CIA per mettersi al suo posto con i Penati al posto dei Milanese (per carità, tutti innocenti fino a prova contraria, eh?)
I piddini che mi leggono si incazzeranno, lo so, ma purtroppo anche quella che sembra pochezza, inconcludenza ed innocua bonarietà di un partito inutile è una strategia precisa ed è un comportamento voluto dall'adesione di questi collaborazionisti al pensiero unico globale.
Cosa dicono Bersani e Berlusconi? Che: "Non c'è alternativa". Non c'è alternativa al PD come partito d'opposizione e non c'è alternativa a Berlusconi a destra.
A proposito di mancanza di alternativa, che fine ha fatto la campagna "a porta a porta" preannunciata l'autunno scorso dal PD?

Il brutto è che non è mica farina del loro sacco, questo pensiero unico. E' il vecchio "THERE IS NO ALTERNATIVE" (TINA) di Margaret Thatcher.
In soldoni e tradotto in tutte le lingue: "il mondo è questo e ve lo ciucciate così". Con la globalizzazione, il mercato dei pirati della Malesia, le borse, gli Standard & Poors (dove i poors saremmo noi) e la forbice tra quelli che pagano sempre e gli altri che non pagano mai che ormai si sta spezzando.
E loro che comandano perché "non c'è alternativa, bla, bla", con l'enunciato del Marchese del Grillo a tradurre il bla bla. Al limite, proprio proprio per farci contenti e darci l'illusione della democrazia, un po' governa una B e poi l'altra. Tanto non c'è alternativa a questo Bed & Breakfast. O mangi questa colazione o la salti proprio.
Altro che pesche. Bisognerà proprio che questa benedetta alternativa, che è nascosta bene da qualche parte ma c'è, ce la troviamo da soli. 

57 commenti:

  1. Tutto perfettamente vero.

    RispondiElimina
  2. Stessa spiaggia stesso mare e nulla cambia salvo la rabbia che diventa rassegnazione o peggio indifferenza.
    Dici che neppure le pesche hanno l'appile necessario con quel nome "nettarine" che dovrebbero richiamare ad una sorta di pulizia che come si vede nel giro di un anno è scaduta pure quella, perchè non una bella fetta d'anguria rosso vivo che tra un morso e l'altro ti diverti pure a sputacchiare qualche seme? sia mai, nella continuità meglio le pesche che ad osservarle bene pure loro hanno un lato B.e lo slogan per chi sa coglierlo è ineccepibile

    RispondiElimina
  3. Intervistato dal Washington Post, Confalonieri candido recita "Of course Mr. Berlusconi has a conflict of interest, but it' s so clear and so transparent"... è rincoglionito lui che fa un' affermazione del genere o siamo rincoglioniti noialtri ?
    In particolare, sono rincoglioniti i piddini che dopo quasi vent´anni ancora devono accorgersene?

    RispondiElimina
  4. Come abbattere il regime in due mosse di Lameduck

    Anche oggi la nostra Lameduck tenta di impartire la quotidiana lezioncina del “Che fare?”.
    ........
    http://ilseniomormora.blogspot.com/2011/08/come-abbattere-il-regime-in-due-mosse.html

    RispondiElimina
  5. Ti fai il culo in spiaggia e chi fa vacanza ti disprezza. Grazie a nome di chi prova a far qualcosa invece di limitarsi a criticare.

    RispondiElimina
  6. Anonimo18:37

    Non sono un pasdarana del PD, ma in questo frangente non riesco a capire di cosa possa essere accusato. Pare (dico, pare) che b. non più di tre anni fa sia stato eletto dalla maggioranza degli italiani e pare (dico, pare) che in democrazia se il premier non viene messo in minoranza, bisogna succhiarselo fino in fondo, inclusi quelli che non l'avrebbero votato neanche se sottoposti alla Vergine di Norimberga.
    Anche i famosi poteri forti, a dicembre, l'hanno preso in saccocia, questo per far capire che il nano tra una sbroccata e l'altra, sa ancora come difendersi, dunque, a meno di clamorosi colpi di scena, rassegnati a beccartelo per altri due anni e amen.

    Buone ferie, che tanto a settembre a rriva la cetriolata maxima!

    Neverminf

    RispondiElimina
  7. Caro Giampaolo Sbarzaglia, se devo dire la verità, il tuo pezzo fa un po' cagare ma intanto ci hai costretto a leggerlo e così la missione è compiuta. Potevi fare di meglio, come diceva la mia povera maestra delle elementari.
    Potevi far fare alle tue meningi una bella spremitura a freddo per farne uscire una controargomentazione valida al mio post, non ti pare? Oppure era troppa fatica?

    P.S. Ti informo, per correttezza, che le cozze, quelle vere non quelle che sottintendi tu, non si raccolgono sul litorale ma al largo.
    E poi si dice "si è imbattuta", non abbattuta. Non sono mica un C-130.

    RispondiElimina
  8. @ alesiro
    Scusami tanto ma ti sembra "farsi il culo" riproporre senza vergogna la propria incapacità di mandare a casa B. un anno dopo l'altro?
    Io voglio un'opposizione seria in questo paese, non quattro vecchie cariatidi del PCI abbarbicate alla poltrona ed al clientelismo. Fintanto che non vi libererete di quella classe dirigente non andrete da nessuna parte.

    @ Nevermind
    E allora perché Bersani illude il suo elettorato parlando di "passo indietro del premier"? Non siete stufi di farvi prendere per il culo da D'Alema?

    RispondiElimina
  9. Cosa dovrebbe fare il PD per mettere il premier in minoranza? In Parlamento vince chi ha più voti. Alle elezioni cambiano le maggioranze, non per merito di un partito prima.

    RispondiElimina
  10. Anonimo20:54

    Lame, Bersani, che per carità avrà mille difetti, fa in questa situazione quello che stanno facendo tutti gli altre leader dell'opposizione, compreso quel Fini che qua un po' di tempo fa andava tanto per la maggiore. Capisco la frustrazione di chi periodicamente si illude che B. sia spacciato e poi invece se lo rivede sempre lì ai vertici internazionali con l'abbrozato e compagnia bella, però sarebbe più giusto prendersela con quei geni nostri connazionali che gli hanno ficcato il cadreghino sotto il culo, in particolare magari con quel 35% che lo vorrebbe ancora , dopo le recenti imprese, a capo del governo.
    Guarda, si può essere critici finchè si vuole sul PD (per ripsondere alla tua domanda: mai potuto sopportare d'Alema) però non mi pare che il panorama politico indichi alternative milgiori.
    Recentemente su questi schermi sono passati Fini (che se i piddini sono collaborazionisti, questo come lo chiamiamo?) e la Bonino (una che in america voterebbe repubblicano). Chi rimane? Grillo, quello che ti candida un ventenne a sindaco di Milano? dai, siamo seri,

    Buone ferie

    Nevermind

    RispondiElimina
  11. @Lame
    Sicuramente te ne sei accorta da sola,però i commenti piccati al tuo post mi ricordano tanto certi papiminchia del ventennio forzaitaliota ;-)
    A parte Mozart mi pare che gli altri non abbiano capito una minchia

    http://www.youtube.com/watch?v=uA4P6yvpRxk

    RispondiElimina
  12. Sarà Nevermind ma tutti coloro che mi hai nominato mi sembrano sempre meglio del PD.

    RispondiElimina
  13. Sai Rosso, mi pare che ultimamente nei simpatizzanti del PD vi sia una specie di rassegnazione a tenersi quell'aborto di partito così com'è per una sorta di menopeggismo che però nasconde il non aver coraggio di andare contro le decisione dei vertici di partito. E' una base che conta, che c'è, al contrario di quella del PDL che non esiste. Potrebbe pretendere di rifare il partito da capo a piedi con centinaia di persone validissime. Però, basta nominare la parola "segretario" e si cagano addosso. Ingoiano tutto ciò che i Bersani, i D'Alema o Fassino e C. gli propinano. Ingoiano e dicono che è pure buona.

    RispondiElimina
  14. Anonimo23:19

    Lame, qua nessuno dice che la merda è buona, solo mi sembra che sia la meno peggio che c'è in giro. E ' difficile da capire? Ah no, c'è la Bonino, quella delle guerre giuste americane e pure filoliberista, dimenticavo, quella è l'alternativa.
    Poi naturalmente esiste anche l' opzione citata da te nel finale del post, ovverossia evocare l'arrivo del mitico "nuovo che avanza" che spazzerà tutto il vecchio sistema partitocratico e porterà un nuovo mondo pieno di ammmorre. L'ultima volta che si è verificato un evento di questo tipo, agli inizi degli anni novanta, sono andati al potere Bibì e Bibò, per cui consentimi di essere giusto un po' scettico, anche perchè in Italia i neuroni diminuiscono sempre di più e tra un po' diventeranno specie protetta.

    Saluti

    Nevermind

    PS: l'ultima ondata di novità nel PD ha portato alla ribalta nientepopodimeno che due fuoriclasse come Renzi e la Serracchiani, mica cotica eh....

    RispondiElimina
  15. Intanto chiedo scusa a Roberta da Sydney per essermi dimenticato di lei e che insieme a Mozart forse perche' vivono all'estero riescono ad avere una prospettiva diversa rispetto all'informazione nostrana.
    Repubblica come Italia 1?sicuramente una delle ragioni della acricità del popolo PD sta anche in questo che si basa esclusivamente sull'antiberlusconismo come se una volta via lui tutto si sistema,mentre non si fa altro che rigirare la medesima frittata.
    Berlusconi sta al PD come il "comunismo" sta a Berlusconi.

    RispondiElimina
  16. @Nevermind
    Già schiacciati,come pure Vendola, come due scarafaggi perchè troppo reazionari,figurati da chi è composto il vertice !!

    Ma dove cazzo è finita la politica in Italia?

    RispondiElimina
  17. Credo che nel pd ci siano molte persone migliori (di gran lunga migliori) di renzi, che e` un gran presuntuoso e anche un infido.
    Nomi nuovi e validi? Ne nomino subito 2, senza riflettere molto: Zingaretti e Massimo Zedda.
    Se la gente che straparla sui blogs, andasse a leggersi il lavoro che stanno svolgendo questi 2 personaggi nel loro ambito. capirebbero che cosa ci vorrebbe per trasformare un partito da demenziale a democratico veramente.
    Le persone ci sono, basta VOLERLE individuare.
    Ma io vivo all'estero e non mi informo dalla tv!!!

    RispondiElimina
  18. @ Roberta
    Zingaretti e Zedda piacciono anche a me. Ma scusa, ai simpatizzanti del PD non dice niente che a Milano abbia vinto Pisapia, che era il candidato contro quello del PD?
    Pensano che tutto ciò che venga dal segretario sia bene (vecchio retaggio PCI) e invece devono stare in campana, perché la corruzione in Italia è a 360° e bisogna cominciare a far pulizia proprio in casa nostra.
    Invece Bersani, alle notizie su Penati, che ha fatto? Ha reagito come un berlusconide rettiliano qualsiasi, tirando in ballo la macchina del fango. Sono quelli del "abbiamo un banca", non dimentichiamolo. Io non lo dimentico, forse tra un po' anche i simpatizzanti del PD lo capiranno.

    RispondiElimina
  19. @ Nevermind
    Il menopeggismo ci ha condotto a questa situazione, perché il popolo di destra ha pensato per anni che B. fosse il "meno peggio". Non ci si può far governare dal meno peggio, ma dal meglio. Altrimenti siamo un popolo di perdenti che merita di andare a fondo.

    RispondiElimina
  20. Adetrax12:04

    Almeno hanno avuto il pudore di evitare le mele con il disegnino di Biancaneve :-)

    --

    Comunque scusate, è inutile girare intorno ai problemi se questi sono insiti nelle caratteristiche del sistema, altrimenti ci si scontra sempre con i quesiti che ho posto nel commento del post del 24 luglio.

    I partiti non esistono, esistono le logge, le correnti segrete, i gruppi d'interesse, ecc. che esercitano gli opportuni filtri verso chi opera nel sistema ed obbediscono ai diktat che vengono dall'alto (fra l'altro guerreggiano fra loro solo per guadagnare più fette del limitato potere che gli è concesso e che si sono conquistati con metodi terribili).

    Sapete quanti sono e chi sono tutti questi soggetti ?

    Sapete perchè le persone si affiliano a queste organizzazioni (mafia inclusa) ?

    Gli stessi per cui uno si droga, sodomizza i bambini, ecc. ?

    Sapete perchè ultimamente hanno cercato di reagire (blandamente e con tutti i distinguo) verso il governo attuale ?

    Perchè sta facendo a pezzi le apparenze, perchè è troppo avanti nel processo di disgregazione della società, perchè gli sta rallentando la marcia verso l'NWO o altro ancora ?

    Paura che i futuri finanziamenti in area militare non siano più che abbondanti ?

    Allora, se il sistema è verticistico, come fai a garantire che in tutti gli strati e soprattutto quelli alti ci siano persone indipendenti e a posto ?

    Cominciamo con il dire che il periodo di prova della legge "porcata" è scaduto ?

    Forse noi non abbiamo idea e non conosciamo chi eleggiamo, ma loro ne hanno senz'altro approfittato.

    RispondiElimina
  21. Nick8012:05

    Voto PD, per svariati motivi, ma i "piddini" non sono come i pidiellini, perciò non solo accetto le critiche che muovi nel tuo post, ma anzi le sostengo. Magari ci fossero critiche oculate e precise (e anche tutto sommato pacate) come le tue anche all'interno del partito. Nel quale, lasciamelo dire, come in tanti altri, sel e idv compresi, se la fanno e se la dicono :(

    RispondiElimina
  22. Anonimo12:08

    @ Lame

    per favore, non confondiamo le acque. A sx si è sempre stati critici con i propri dirigenti, almeno da quando non c'è più il vecchio PCI. A dx invece sono sempre alla ricerca dell'uomo da adorare. Non per niente i loro leader sono inamovibili e per toglierli dalle balle ci vuole la commare secca.
    Su Pisapia: verissimo, ha vinto l'uomo di Vendola e non il candidato ufficiale del PD, guardiamo però le percentuali di voti portati al PD e poi discutiamo se ha vinto grazie o contro il PD. Altra cosa: rileggiti un attimo le recenti posizioni di Boeri e di Pisapia sull'Expo e poi dimmi, al di là delle etichette, quale delle due fosse la migliore (articolo di Barbacetto sul blog di Grillo, mica sull'Unità).

    @ rosso

    una precisazione: non sono così scemo da pensare che via Berluscconi si sistemi tutto, però al momento ritengo (magari erroneamente) che qualunque cosa sia meglio di B. e della sua banda, anche il "detestabile" PD. Poi naturalmente si può puntare al "meglio" e portare a casa i brillanti riusltati ottenuti con i due governi Prodi (Lame, per curiosità, ti facevano schifo anche quelli?).

    @ Roberta

    Niente contro i due che hai citato, che però mi pare siano in tutto e per tutto uomini di partito e non outsider. Zingaretti oltretutto è da un bel po' che occupa posizioni di rilievo a livello politico ed è stato più volre sponsorizzato da Travaglio e da quelli del "Fatto".

    Comuqnue, mi vien da ridere a pensare che sto prendendo IO le difese del PD, da non crederci :-)



    Un saluto a tutti

    Nevermind

    RispondiElimina
  23. Nick8012:11

    PS. @ Tutti. Ricordiamo di distinguere sulla base delle persone e non sulla base del colore politico.
    Nel PDL ci sono, talvolta, persone abbastanza ragionevoli, nel PD ci sono, purtroppo, anche tanti idioti che peccano di totale mancanza di senso pratico, senso critico, buon senso. Ma fare di tutta l'erba un fascio (è il caso di dirlo) è pericoloso.

    Ribadisco che secondo me le critiche di Lame, seppure magari non sempre condivisibili, muovono da un ragionamento sotteso e non sono sterilità urlate alla Beppe Grillo. Inoltre questo è il suo blog e quindi lei ci scrive il cacchio che vuole. Venire qui a piagnucolare...vuol dire, non so...avere la coda di paglia? Faccio solo una supposta.

    RispondiElimina
  24. Adetrax12:19

    P.S.
    Non ha molta attinenza ma il pellegrinaggio in Terra Santa di un folto gruppo di ns. politici è qualcosa che, dopo aver letto i nomi dei partecipanti, non può non meritare una maggiore attenzione.

    Nessuno epilogo alla "Todo Modo" ? :-)

    RispondiElimina
  25. @ Nevermind
    I governi Prodi erano almeno governi normali, retti da uno che - mi dicono coloro che lo conoscono, essere persona colta, preparata e a posto.
    Poi si può discutere dei gradi di libertà che un governo Prodi poteva avere comunque all'interno del NWO (così faccio contento Adetrax).
    Ad ogni modo chi ha affossato Prodi sono stati D'Alema e Bertinotti, ovvero il fuoco amico. Bertinotti non fa ormai più danni. D'Alema si e la cosa mi preoccupa per il futuro.

    RispondiElimina
  26. @Nevermind
    ;-)mai detto che qui qualcuno è scemo anche perchè potrei essere io,sto parlando di strategia mediatica,sparare sul B.ora è un pò come sparare sulla croce rossa,gli si addossano tutte le colpe per giustificare l'immobilismo,premeditato,di questo PD che dovrebbe essere un partito progressista e che invece è ultraconservatore,Fassino che appoggia Marchionne,Bersani che avvalla la candidatura alla CGIL della Camusso craxiana di ferro peggio di Bobo.Napolitano e D'Alema,Finocchiaro &c che spingono per la guerra in Libia contro ogni interesse nazionale,l'alzata di scudi generale contro i comitati antiTAV,bloccando di fatto ogni dissenso giovanile sul nascere.
    Sempre Bersani che pure lui cavalca lo spauracchio del debito e che auspica una manovra lacrime e sangue.
    Qualcosa di progressista?

    RispondiElimina
  27. @ rosso
    non dimentichiamo però che tutte le leggi oscene che stanno progettando, ultima il cosiddetto "processo lungo", sono fatte solo per un'unica persona, Silvio Berlusconi. Non avrà colpa della crisi economica globale, ma dello sfascio della giustizia, D.C., si.

    RispondiElimina
  28. @Lame
    e chi lo dimentica è come un occhio di pernice sotto al piede ;-)
    dico solo che il Pd,questo PD non è una alternativa credibile,non faranno leggi ad personam ma ad minchiam ne hanno già partorite visto che fu proprio il governo Prodi ad innescare questo sfascio sociale

    RispondiElimina
  29. Voto di nuovo PD se:
    1) Manda a casa tutta la vecchia nomenklatura, che ormai la pensione ce l’ha già e possono passare tranquilli i pomeriggi al parco a guardare le tortorelle.
    2) Che proponga una legge elettorale degna di essere chiamata legge elettorale, e non inciuciata alla francese, alla russa o alla malgascia solo per salvare il culo a chi il culo dev’essere salvato. Tipo primarie da tutte le parti e maggioritario secco, o qualcosa di simile, molto simile, e che – soprattutto - non preveda salvamenti di culo: politica senza preservativo, signori politici, se si è trombati si è trombati, punto.
    3) Idee nuove per risolvere problemi vecchi: che non vengano a palare di mercato vuole o mercato non vuole, come un ministro berlusconiano qualsiasi, con o senza tette. Non è il mercato che deve guidare la politica, è la politica che deve guidare e regolare il mercato.
    Eppoi, per ridurre le spese dello Stato, perché non abolire le Forze Armate: quante aule scolastiche si costruiscono allo stesso prezzo di un Harrier?, e quanti colonnelli potrebbero fare gli inservienti nei musei, tutti belli ingallonati?

    RispondiElimina
  30. paolo11:00

    Zedda non è del PD...come Pisapia. Rifletterei anche su questo, fossi un piddino: quando si è chiesto agli elettori una scelta di discontinuità il PD è stato trombato alla grande dai suoi stessi elettori. Taccio per carità sul capolavo di Napoli dove si è cercato disperatamente di far vincere i berlusconiani, senza riuscirci.

    RispondiElimina
  31. Alla fine però uno deve scegliere se il mondo un passo alla volta vuole cambiarlo o se va bene com'è. Io preferisco stare nel PD e dare un contributo (piccolo e disprezzabile quanto si vuole) che stare ai margini a lamentarmi che tutto fa schifo ma lasciarlo esattamente com'è.

    RispondiElimina
  32. @ alesiro
    Io penso che ci sia un altro punto che i piddini non capiscono e che tradisce la loro appartenenza ad un modo vecchio di fare politica. Ad esempio quando rimproverano i blogger che non si danno da fare e stanno solo a criticare.
    Guarda che tenere un blog (senza per altro guadagnarci un franco) è FARE POLITICA e della forma più moderna. Ed è più efficace che distribuire le pesche o fare i gazebo i giorni di mercato.

    RispondiElimina
  33. @Salazar
    Se mai tu dovessi decidere di candidarti a P.d.C.ti voteri subito,anche solo per questo
    "quanti colonnelli potrebbero fare gli inservienti nei musei, tutti belli ingallonati?";-)

    @Alesiro
    Potrei darti ragione se vivessimo un momento "normale" ma siamo in una situazione estrema che richiederebbe soluzioni estreme.
    Non ho idea di quanti anni tu possa avere ma io ho la fortuna di avere due figli uno appena diplomato che è riuscito ad inserirsi nel lavoro per un colpo di fortuna,l'altra figlia diplomata da due anni fa vita da precaria e si barcamena tra un lavoretto e l'altro,ebbene in questi due anni è riuscita ad accumulare contributi pensiniostici pari ad un mese.
    Tutti noi capiamo che questa non è una situazione sostenibile e sai che ci frega a noi del debito?Sai che ci frega a noi di B.?O della guerra?O di altre porcate che ci rifilano questi ipocriti dementi che stanno giocando col nostro futuro?Che ci vengono a parlare di lacrime e sangue quando le lacrime di mia figlia sono le mie e il sangue che versa è il mio e la sua frustazione è grande pari alla sua voglia di riscatto.
    La verità è che è ora delle barricate, altro che piccoli contributi.

    RispondiElimina
  34. e che qualcuno non si azzardi a dire che è colpa della crisi perchè questa macelleria sociale è cominciata ben prima, in cui tutte le istituzioni sono coinvolte,sindacati,partiti,bianchi ,rossi,verdi, neri e porci vari

    RispondiElimina
  35. @Lameduck: tu dici "non capiscono e che tradisce la loro appartenenza ad un modo vecchio di fare politica. Ad esempio quando rimproverano i blogger che non si danno da fare e stanno solo a criticare.". Il punto non è avere o no un blog, il punto è cosa ci scrivi. Se il blog è lo sfogatoio è uguale alle chiacchiere da bar.

    @rossoallosso: E quindi? Passiamo il tempo a lamentarci? Uno può dire che non gli frega del debito, ecc., ma è un fatto che i soldi quelli sono. La politica di Prodi aveva aumentato i fondi sociali e diminuito il debito. Di più non si può fare.

    RispondiElimina
  36. Fa attenzione Alesiro, che tutti quelli che si lamentano sui blog poi vanno a votare, o a non vanno a votare per il PD. E alloara, vale di più un blog sulla spiaggia o vale di più una pesca sul computer, quando si sommano i voti presi? O i voti persi?

    Eppoi ha ragione Rosso, questa non è più epoca di piccole cose, questo è il preambolo della rivoluzione, questo è un sistema che è finito e il cadavere ci viene spacciato per vivo, ma vivo non lo è.
    Cambiare non sarà ne facile, ne pacifico.

    RispondiElimina
  37. è dal 1945 che c'è gente che parla di rivoluzione imminente.
    Io preferisco proporre soluzioni che non passino dal distruggere tutto.

    RispondiElimina
  38. @ alesiro
    Sfogatoio? Guarda che questo blog è pieno di annotazioni su cosa avrebbe dovuto fare il PD e non ha fatto. Si chiama critica costruttiva, non sfogo. Ma mi sa che le critiche da quelle parti non sono molto gradite.

    RispondiElimina
  39. L'ultimo post è un insulto gratuito, non una critica costruttiva. Offendi sparando per primo e poi fai l'offeso?

    RispondiElimina
  40. Guarda Alesiro che stai parlando con una donna, come si evince dalle note biografiche. Quindi usa il femminile, non il maschile.

    Mi spieghi come mai quando critico con ogni diritto (avendolo votato in passato) il PD, i piddini vengono qui a fare solo gné gné senza ribattere alle critiche in maniera intelligente?
    Quando vi si chiede cosa avete fatto per impedire che B. dilagasse fino a questo punto rispondete: "Eh ma non avevamo i numeri!".
    Lo sai o no che si mormora che nel 2006 avete vinto le elezioni solo grazie a Pisanu che si è rifiutato di fare i brogli elettorali? Il PD infatti disse timidamente: "Ci stanno fregando le elezioni", poi si accucciò buono buono e accettò di governare con i numeri risicati delle elezioni quasi-brogliate. Meglio che niente, tanto in prima linea c'era Prodi, mica un dirigente dei DS.

    RispondiElimina
  41. La colpa della vittoria risicata è di chi ha votato o di chi non ha votato?
    In democrazia chi ha più voti governa e gli altri fanno opposizione e controproposte che, tipicamente, vengono bocciate. Cosa si dovrebbe fare? Se si perde dar fuoco al Parlamento? Il PD è un partito di falliti perché è fermo al 28%. E di grazia, gli altri che han fatto?
    O si lavora assieme o si perde. Punto. Il PD ha delle proposte. Sono eque ed efficaci. Per realizzarle, essendo noi in democrazia, deve vincere le elezioni.
    Ora, preferisci queste proposte o la politica berlusconiana? Decidi e poi agisci di conseguenza. Il resto son chiacchiere utili a sfogare la bile. E basta.

    RispondiElimina
  42. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  43. @ Alesiro
    Il tuo è soltanto benaltrismo. E il ragionamento che se il PD non ha fatto ciò che doveva fare è perché qualche cattivone non lo ha votato è semplicemente demenziale.
    Il PD la deve smettere di ricattare il popolo italiano con la pretesa che se non lo vota vince B., perché tanto il PD ha sempre lavorato per B.
    Il PD deve fare il partito di opposizione e possibilmente di sinistra. Non gli si chiede altro.

    RispondiElimina
  44. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  45. @lameduck: La frase "il PD ha sempre lavorato per B." è un'idiozia totale. Quale insieme di esseri umani non cerca (fosse a fini buoni o a fini egoistici) di avere il potere per se stesso?

    Una discussione a parte meriterebbe il fatto che chi non vota PD accusa il PD di non saper vincere. In Italia la sinistra non ha mai superato il 50% dei voti. E questo in democrazia rende complicato fare qualsiasi cosa. Non è questione di "cattivoni", è questione di non avere la maggioranza. E se non ce l'hai non te la puoi creare da solo.

    RispondiElimina
  46. @ Alesiro
    Lo vedi che ragionate come B.? La maggioranza che permette di governare non è il 51% come nelle aziende. Certo, con l'80% dei voti... Ma queste sono cifre non da democrazia ma da dittatura.
    E poi, scusa, ma i voti bisogna guadagnarseli, non basta raccattarli. Bisogna essere onesti con gli elettori e mantenere le promesse.

    RispondiElimina
  47. Per governare serve il 51% del Parlamento. Nelle democrazie con sistema proporzionale per avere il 51% del Parlamento si deve avere il 51% dei voti. In Italia basta meno, è vero, ma governare con un solo senatore di scarto è impresa improba. Se vuoi negarlo negalo pure, ma è un fatto che un sistema democratico rende arduo (grazie al cielo) governare senza avere una maggioranza ampia.
    Sul mantenere le promesse, a me pare che il primo governo Prodi le mantenne prima di essere buttato giù dai voti di Rifondazione. E vale anche per il secondo Governo Prodi, che ridusse le tasse ai redditi bassi, le alzò ai redditi più bassi, aumentò i fondi sociali e abbassò il debito. Con un solo senatore di scarto fare di più era impossibile.
    L'accusa invece di non avere buttato giù Berlusconi non avendo la maggioranza in Parlamento si commenta da sola. Nessuno degli eletti col PD ha mai votato la fiducia a questo Governo.

    RispondiElimina
  48. Ops, mi correggo, solo uno degli eletti col PD ha votato la fiducia a questo Governo. Ma accusare tutto il PD per la presenza di un venduto è ridicolo.

    RispondiElimina
  49. @alesiro
    noto di come la propaganda e la disinformazione la facciano da padrone,per fortuna esistono blog come questo e se qualcuno si offende abbia la pazienza di vincere le elezioni eppoi potrà fare una legge in proprosito

    RispondiElimina
  50. Beh, non gli avranno votato la fiducia ma le leggi vergogna si. E giurarono di non toccargli le televisioni, che è molto peggio.
    E il porcellum che piace anche a Bersani perché così crede di vincere le prossime elezioni?

    RispondiElimina
  51. Anonimo13:44

    @Simone Martini

    ti ringrazio per il termine "stupido" con cui mi gratifichi. Ti confesso che ho cercato di capire le motivazioni di tale offesa gratuita ma dal tuo post, scritto in una lingua che ricorda vagamente l'italiano, non ci sono riuscito. Se vuoi/puoi essere più chiaro, te ne sarò grato.

    Saluti

    Nevermind

    PS: ti faccio notare come i vari commentatori abituali(oltre alla padrona di casa, Rosso, Salazar ecc.), che hanno, almeno in questo caso, idee diverse dalle mie, hanno argomentato in maniera efficace (e anche in alcuni casi convincente, devo ammetterlo) senza ricorrere all'insulto. "E poi all'improvviso, sei arrivato tu..." (citazione degna del tuo commento)

    RispondiElimina
  52. Anonimo14:39

    @ Rosso

    la macelleria sociale è avvenuta anche e soprattutto col consenso di una marea di stronzi che, una volta ritrovatisi un po' di soldi in banca, hanno deciso di sputare in testa a chi era rimasto indietro. Stronzi che, ahimè, erano dotati di certificato elettorale.

    RispondiElimina
  53. Beh, Rosso, con un truce colonnello davanti alla porta di un museo nessuno tenterebbe di entrare con il cono gelato in mano. Almeno penso.
    Ma sai che in Svizzera tanti anni fa (non ho voglia di cercare date e dati, ma sono sicuro che internet, se interpellata, vomiterà tutto) lo hanno proposto un referendum per l’abolizione dell’esercito.
    Hanno vinto i “no” veramente di poco.
    Credo che, di questi tempi, con Afganistan, Libia e avanti, un referendum così avrebbe serie possibilità di passare.

    @ Alesiro
    Cheddici, lo proponi nella tua sezione PD un referendum così? Bello, nuovo e molto molto molto de sinistra.
    D’Alema dirà che la Nato su, la Libia giù e la supercazzola internazionale di là non lo permettano un referendum così. Ma niente paura, che insieme alle FFAA puoi proporre anche un referendum per abolire D’Alema.
    E che la Nato e le altre supercazzole internazionali vadano aff.....

    RispondiElimina
  54. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  55. @ Alesiro:
    Prodi ha perso in parte la mia fiducia quando ha nominato a ministro della giustizia quel manigoldo di mastella e l'ha persa del tutto quando ha votato quell'obbrobrio di amnistia.

    RispondiElimina
  56. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  57. @Salazar
    Sai che vorrei veramente?Che qualcuno si prendesse seriamente a cuore la sovranità nazionale,questo qualcuno sì che stravincerebbe,purtroppo all'orizzonte non ne vedo,tutti col culo rotto e le tasche gonfie

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...