mercoledì 5 dicembre 2012

Il ritorno dei crucchi


Questa frase del Dottor Stranamore, opportunamente tradotta in tedesco, potrebbe diventare il motto mancante sulle banconote dell'euro, l'emblema delle velleità di tanti europeisti fuori e mercantilisti dentro che stanno imponendoci un nuovo Reich monetario con al centro la Germania ritornata Uber Alles grazie ad Angela Merkel e Wolfgang Schäuble.
L'idea del sacrificio "per il tuo bene" potrebbe diventare anche l'epigrafe sulla lapide dell'Eurozona, dato che stiamo parlando di una gigantesca corsa verso l'auto ed eterodistruzione, come l'altra volta, che la Germania ha imboccato forse senza nemmeno rendersene conto. L'unica differenza è che per ora non ci sono camini che fumano ma la campagna di Grecia, quella d'Italia e in generale del Sud Europa sono già cominciate e stanno già lasciandosi i morti alle spalle. Sono ancora morti che camminano, che non sanno di esserlo ma che qualcuno riesce già a vedere.
Perché dico che finirà male? Perché l'Eurozona, creata per favorire il neomercantilismo di Germania e paesi nordici suoi satelliti, sta imboccando un sentiero buio dove i fantasmi dello schiavismo nazista possono essere risvegliati con un sussurro da un momento all'altro.
I tedeschi si sono creati anticorpi contro la barbarie, certo, ma i suoi dirigenti e i suoi industriali, che tanto beneficio ottennero dal nazismo e che in gran parte non pagarono un marco per i loro crimini a Norimberga, hanno un sistema immunitario adeguato a resistere alla Grande Tentazione?
Davvero, nessuno si sta rendendo conto che abbiamo offerto alla Germania l'ennesimo pretesto per guardare troppo nell'abisso, perdere l'equilibrio e trascinarci tutti con sé?

La loro idea di conquista ora non è più il predominio della razza ariana ma la neoplasia dell'etica protestante del capitalismo. Quella che recita, nella sua ultima versione: "Se vuoi mangiare devi meritartelo, devi pareggiare il bilancio". Che, visto che si parla di ripagare i debiti ad uno strozzino, è impossibile. E' il supplizio di Tantalo in stile bancario. 
Siccome quando partono in quarta non li ferma nessuno, ci costringeranno, con crucca ostinazione e se non ci ribelliamo in tempo, a rovinarci per inseguire la chimera del pareggio, anche se vorrà dire la fame. 
E qui però comincia la vendetta. Quando i paesi del sud Europa saranno stati retrocessi al medioevo - curiosamente la sorte che gli americani avrebbero voluto per la stessa Germania con il Piano Morgenthau dopo la II guerra mondiale - e la loro domanda di merci tedesche sarà quasi nulla, e magari qualche grosso mercato asiatico sarà già esploso come un ingordo Mr. Creosote, i tedeschi a chi imporranno la loro offerta? A chi venderanno la loro robaccia cinese travestita da tedesca con i marchi LIDL, DEICHMAN, TAKKO e compagnia se gli europei terroni impoveriti non potranno comperargliela? Ce la faranno solo con i marchi di qualità, con l'alta tecnologia, le automobili, le lavatrici indistruttibili? Peggio ancora, per quelli ci vogliono ancora più soldi. 
Senza contare che, grazie alla svalutazione interna, ovverosia all'erosione dei salari e il conseguente impoverimento di sempre più cittadini tedeschi, per l'ossessione di ridurre l'inflazione spettro di Weimar, la Germania avrà già ridotto anche la domanda interna. Come l'altra volta, il popolo tedesco finirà nel tritacarne finale pagando un prezzo altissimo di povertà e sofferenza.

Ieri Angela Merkel è stata rieletta capa del suo partito, la CDU, con un imbarazzante 97,9% di voti. (*)
Il mio professore di statistica, tanti anni fa, diceva che percentuali oltre il 70% in politica sono sempre pericolose ed il pericolo cresce quanto più ci si avvicina al 100%. Diceva anche che sono percentuali sempre dubbie.
Non c'era proprio nessun'altro meglio di Merkel o al suo posto potrebbe esserci chiunque, tanto il voto è al principio e non alla persona e quindi il 97% bulgaro è il plauso alla cruccaggine della Kaiserin nella difesa ad oltranza del principio? Viene da chiederselo.
Angela Merkel non è né Goethe né Von Clausewitz ma una mediocre burocrate proveniente dalla Germania Est. Portatrice, di conseguenza, di un gigantesco complesso di inferiorità rispetto all'Ovest e di una mentalità che non può essere stata che quella ristretta di chi è vissuto sotto una dittatura, ha sicuramente anelato alla libertà ma poi, ottenutala, non riesce a fare a meno di agire coattivamente l'autoritarismo dell'imprinting. La psicologia di Merkel è rivelata dal suo guardaroba. Una giacca sempre uguale, una divisa maoista che lei crede di rinnovare e diversificare cambiandone il colore. L'effetto è quello del camaleonte, che cambia si aspetto e si adatta all'ambiente, ma sotto sotto è sempre il solito animalaccio grinzoso.
Con la sua ostinazione e rigidità Merkel è perfetta per fare da agente all'interesse del grande capitale tedesco. E' come una Trabant, inguardabile ma che va ancora. Perché cambiarla? 

Wolfgang Schäuble è il motivo per cui mi è venuta l'associazione con il dottor Stranamore di Kubrick. Quello che rivela nel finale la sua natura nazista con il celeberrimo "Mein Fuhrer, io cammino!"
Il ministro delle finanze della Merkel è nato nel 1942, anno di Stalingrado e della Soluzione Finale. Ancora l'imprinting. E' figlio di un consulente fiscale, ha studiato economia, ha sposato un'economista; probabilmente in cuor suo odia tutto ciò che ha a che fare con l'economia. 
Schäuble non è strettamente un friedmaniano, dato che ammette il fallimento del liberismo nell'autoregolamentazione del mercato, quindi dev'essere qualcosa di peggio.
In Italia la sua profetessa è la Fornero, quella dei choosy viziatelli dediti all'abuso di pasta al pomodoro sotto il sole. Entrambi si riempiono la bocca con la parola riforme, che non promette mai nulla di buono. Come tutti gli impotenti - è paralizzato sulla sedia a rotelle a seguito delle conseguenze di un attentato avvenuto nel 1990 - inconsciamente vuole rendere la vita difficile agli altri e probabilmente la notte rimane sveglio pensando a come infliggere nuove riforme agli europei fannulloni del sud e convertirli al luteranesimo più hard al cui confronto il cilicio è una goduria. 
Se si assopisce per un attimo, sogna probabilmente di passare le vacanze a Rimini, divenuta interamente di proprietà di un fondo tedesco e con le spiagge popolate solo da tedeschi, olandesi e finlandesi, con gli sguatteri italiani ai quali è rimasta solo l'unica soddisfazione di pisciare nelle loro suppe.



(*) Hitler, nelle ultime elezioni "democratiche" del 1933 si accontentò del 43,9%.

12 commenti:

  1. Cara amica Lameduck,

    in post precedente discutendo dell'euro con l'amico Salazar, condividevo la sua opinione che di per sè l'euro potrebbe portare vantaggi a tutti.

    Il problema è che in questo momento l'euro viene gestito a vantaggio dei paesi forti e a grave danno dei paesi deboli.

    La soluzione sarebbe cambiare i trattati per rendere l'euro la moneta di tutti e non dei paesi forti.

    Dubito che i tedeschi accetteranno mai di cambiare le regole che al momento (solo nel breve periodo. nel lungo periodo sarà un disastro per tutti), sono a loro vantaggio e inoltre loro disprezzano i popoli sel sud Europa.

    Paradossalmente il governo italiano non fa quasi niente per cambiare le regole per noi svantaggiose.

    Bersani sul punto non dice niente.

    Monti intervistato sul forte aumento della disoccupazione che c'è stata nell'ultimo anno (da quando lui è al governo) dice che non è colpa delle sue politiche. Non sarà mica colpa forse dello sapazzacanino?

    Sul fronte del centro destra alcuni come Brunetta sparano a 0 sull'euro, ma ormai quelli del centro destra fanno ridere anche i braccobaldi della sinistra.

    A questo punto non ci resta che sperare in quel demagogo di Grillo.


    Ciao Davide

    RispondiElimina
  2. Sai Davide, il ragionamento mi ricorda quello del tizio che diceva: "mia moglie sarebbe una brava donna se non fosse una gran troia."
    L'euro è fatto in quel modo, non lo puoi cambiare, perché chi l'ha fatto lo ha anche blindato per favorire i paesi nordici. L'unica è gettarlo alle ortiche e creare una moneta nuova con regole veramente uguali per tutti.

    RispondiElimina
  3. Adetrax22:10

    Spiacente, commento lunghetto, si vede che l'articolo lo richiede.

    "... ma i suoi dirigenti e i suoi industriali, che tanto beneficio ottennero dal nazismo e che in gran parte non pagarono un marco per i loro crimini a Norimberga, hanno un sistema immunitario adeguato a resistere alla Grande Tentazione?"

    E perchè dovrebbero averlo ? :-)

    Molte compagnie nazi si sono sparse ovunque dopo la seconda guerra mondiale ed ora formano una bella rete mondiale di interessi condivisi ... l'unico particolare da tenere presente è che forse i relativi vertici sono molto poco "ariani" :-)

    "... neoplasia dell'etica protestante del capitalismo. Quella che recita, nella sua ultima versione: "Se vuoi mangiare devi meritartelo, devi pareggiare il bilancio"."

    Si, ma deriva sempre dalla concezione calvinista / protestante per la quale il DEBITO è PECCATO !

    Oltretutto la risultante indigenza è un chiarissimo segnale della perdita della benevolenza divina cosa che si ricollega alla teoria della predestinazione la quale a sua volta (nelle sue evoluzioni più moderne) non esclude concause derivate dalla diffusione di caratteri genetici deteriori a loro volta ereditati a causa di antichi peccati nelle terre ora aride e desolate !

    Da qui, come ricorda Davide, scaturisce anche l'ORRORE per tutte quelle popolazioni che non provano il minimo imbarazzo per il debito e l'utilizzo di risorse altrui che non si sono guadagnate al 100% ed ancor peggio che praticano la sistematica deturpazione dell'ambiente ... cosa per la quale il concetto stesso di ripresa economica a prescindere e quindi SPORCA, rappresenta un autentico abominio eretico.

    RispondiElimina
  4. Adetrax22:11

    "Siccome quando partono in quarta non li ferma nessuno ..."

    Allora, sembrerebbe che il "bambino tedesco" abbia preso il "pallone delle risorse" e se lo sia portato via, ma non è esattamente così, diciamo che ha preso la palla al balzo sfruttando l'effetto di altri fenomeni che erano stati avviati / facilitati da tempo dai soliti noti, es.:

    - crisi finanziaria U.S.A. (azionistica, mutui, fallimenti, aumento debito pubblico, ecc. con una pre-crisi fra il 2001 ed il 2003) dovuta a deregolamentazioni molto mirate ed a operazioni finanziarie non a caso molto spregiudicate;

    - trasferimento di parte della massa debitoria, attraverso i titoli tossici, al sistema europeo;

    - stretta creditizia + attacco dei mercati per sfruttamento dei debiti pubblici grazie all'utilizzo delle debolezze derivanti dalla perdita di sovranità monetaria (cosa ricordata da Draghi anche recentemente) + trasferimento di buona parte del debito pubblico ad altri paesi;
    NOTA: i debiti di vari stati sono stati indefessamente, e NON a caso, aumentati soprattutto negli ultimi 40 anni;

    - DELOCALIZZAZIONE e GLOBALIZZAZIONE delle medie e grandi imprese (in atto già da circa 15 anni in Italia) che ha diminuito l'offerta di lavoro;

    - aumento dei tempi di pagamento e delle insolvenze del sistema statale;

    - attuazione di provvedimenti volti essenzialmente a tagliare costi (fra cui i salari medi) ed occupazione che hanno accentuato le problematiche economiche nel breve periodo; vedasi anche la discesa del governo Monti - alias mr. Wolf - come surrogato di una troika e del ruolo di Napolitano, nomen omen, pro NWO (casualmente stipendio aumentato da 20 a 29 mila euro ed intercettazioni, derivanti da indagini su fenomeni mafiosi, distrutte, alla faccia della trasparenza istituzionale).

    Tutto questo ha avuto anche ovvie ripercussioni su chi, negli ultimi 10-15 anni, molto INGENUAMENTE aveva acceso un mutuo "apparentemente conveniente" senza valutare appieno le implicazioni del fatto che aveva contratto un GRANDE DEBITO per GODERE subito (un atto IMPURO) di un BENE (es. una casa) che invece avrebbe dovuto richiedere durissimi sacrifici compiuti da almeno 2 o 3 generazioni (rif. cicala e formiche) !

    "Prima i soldi e poi l'acquisto di un bene" ... questo ripetevano i vecchi da secoli e secoli, memori della strisciante usura millenaria.

    RispondiElimina
  5. Adetrax22:12

    Ci sarebbero poi molti altri macro fenomeni che hanno amplificato gli effetti negativi della crisi fra cui:

    - l'aumento selvaggio dell'inquinamento (effetti sulla salute) e della superficie delle aree inquinate;

    - la drastica diminuzione del suolo coltivabile (cementificazione, inquinamento, ecc.);

    - la saturazione del mercato immobiliare, sua conseguente stasi e successiva diminuzione delle valutazioni;

    - il ri-aumento della popolazione (in uno stato già troppo densamente abitato) in seguito ad un'immigrazione o poco qualificata o con poche regole e scrupoli che comunque ha eroso la già scarsa offerta di lavoro per le fasce più basse della popolazione (la concorrenza a forza di lavoro nero nel tessile delle impresine cinesi è stata devastante e sul resto stendiamo un velo pietoso) unita all'emigrazione di personale qualificato formato in Italia, quindi spese di formazione sostenute dall'Italia e frutti goduti da paesi esteri (cornuti e mazziati);

    - l'aumento e l'evoluzione della criminalità e dei fenomeni affaristico-mafiosi ampiamente coperti dalla politica;

    - ecc.

    Se a tutto questo, si aggiunge che se in seguito all'aumento delle entrate del fisco, il relativo surplus è automaticamente dirottato verso ulteriori spese militari (F35 et similia) + TAV + aumenti di trasferimenti monetari verso i fondi europei e se non si incide né sulla riduzione del relativo debito, che COSTA circa 80 miliardi all'anno solo di INTERESSI USURAI, né si intende recuperare la sovranità monetaria né si attuano politiche per il miglioramento sociale, né si attenua il fenomeno della cassa integrazione, né ..., è CHIARO che poi scatta il ragionamento della stretta economica che NON BASTA MAI vedasi il discorso sul reperimento di nuove risorse per la sanità.

    In breve non si possono risolvere i problemi se si lavora per accentuarli. :-)

    RispondiElimina
  6. Adetrax22:19

    "Come tutti gli impotenti ..."

    E' una deduzione forse non del tutto campata in aria ma è un colpo un po' basso :-)

    "... inconsciamente vuole rendere la vita difficile agli altri e probabilmente la notte rimane sveglio pensando a come infliggere nuove riforme ..."

    Certo, perchè lui segue una disciplina durissima per fare quello che fa alla sua età pur essendo su una sedia a rotelle; i giornali tedeschi, quando vogliono prenderlo di mira, pubblicano spesso foto impietose in cui lui arranca da solo su una salita sulla sua sedia a rotelle ma tutto questo non fa che accentuare la sua determinazione.

    "... agli europei fannulloni del sud e convertirli al luteranesimo più hard al cui confronto il cilcio è una goduria."

    Nell'ordine: greci, spagnoli, italiani, ecc. ... tutti appartenenti a stati che hanno contratto (chi più chi meno) molti debiti (la Grecia anche in seguito a forniture militari tedesche) e che quindi hanno commesso molti peccati facendo appunto le cicale ... per tutto questo il dio calvinista NON li perdonerà !

    "... con gli sguatteri italiani che hanno rimasto ..."

    "Hanno rimasto" ... ahh queste forme dialettali impure !!!

    "... solo l'unica soddisfazione di pisciare nelle loro suppe."

    Ahia e qui c'è la reminescenza degli operai FIAT che dopo la riduzione delle pause da 20 a 10 minuti avrebbero dovuto farla nei serbatoi delle automobili per mancanza di tempo (oppure c'è qualche riferimento cinematografico, es. al ruolo del cuoco e del cameriere di Tognazzi ne "I nuovi mostri").

    Purtroppo queste conclusioni fanno temere qualche suggerimento maschile "molto poco ortodosso". :-)

    Ma perchè si arriva a scadere nel fatto che povertà e fustigazione devono necessariamente produrre reazioni tanto deteriori dovute più alla maleducazione che all'indigenza ?

    E l'esempio del "poverello" d'Assisi dov'è finito ? :-)

    Comunque, circa le fustigazioni, se si vuole recuperare qualche riferimento dal filmetto di 85 anni fa, c'è anche qualche fotogramma (perso o censurato in qualche edizione) con centinaia di operai-schiavi che trainano un enorme masso scuro di forma cubica o parallelepipeda ... più chiaro di così :-)

    Circa il mercato dell'Europa del sud, cosa volete che interessi se è comunque saturo e se un Marchionne ha detto che il mercato europeo è un povero piccolo mercato di meno di 15 milioni di auto all'anno !

    Forse si mira a ben altri mercati emergenti e sicuramente non saturi, in ogni caso si intuisce che gli scopi siano ben altri che non quelli meramente economici.

    RispondiElimina
  7. Anonimo22:29

    sono felicissimo di aver letto finalmente in un blog, tra quelli intelligenti che io seguo in italia, leggo come stanno le cose in europoa e quale è il ruolo e l'obiettivo della germania. questo suo ultimo scritto mi ha fatto innamorare definitivamente di lei (la prego di non dir niente a suo marito). il POTERE tedesco è alla conquista del mondo da sempre, federico il grande, bismarck, hitler (ma è il POTERE tedesco che lo issa lassù!)vogliona la germania über alles. mi è difficile capire da dove viene questa volontà (hegel, beethoven?), però `cosí. le garantisco che i tedeschi non sono migliori di noi, al contrario, devo dire però che hanno un maggior senso della collettivia e una burocrazia che funziona bene, anche perchè se vuoi avere il mondo in pugno devi aver il tuo mondo minimo in ordine. detto questo, poso solo aggiungere che frau merkel e herr scäubel hanno successo solo grazie alla pochezza, in ogni senso, dei loro contraenti: amato dini ciampi prodi berlusconi d'alema casini rutelli dipietro fassino visco ecc. ecc.. fermare questa deriva? già, come? cosa ci si può aspettare da una sinistra che per anni andava a parigi ad omaggiare un rinnegato e puttana della politica come dany cohn-bendit? NIENTE, dobbiamo ricominciare da capo e da soli. dove sono i fratelli rosselli, parri, lussu, terracini, gramsci che ora ci servono? dovremmo chiederlo a occhetto, d'alema, bertinotti. no, non chiediamoglielo, facciamo da soli, ma facciamo.
    franco valdes

    RispondiElimina
  8. Ma certo sig. Valdes, sbaragliamo i tedeschi!
    Ma prima dovresti usare la grammatica italiana (in special modo gli accapo e le maiuscole) per farti capire dagli italiani.
    Leggere quel ginepraio di vocali e consonanti che hai trasmesso senza perdere il senso dell’orientamento impresa improba è.
    Fa pensare che – quasi quasi – abbiano ragione i tedeschi.

    RispondiElimina
  9. Salazar, non essere duro. Noi, a differenza degli anglosassoni che se non pronunci esattamente la loro lingua non capiscono un cazzo, siamo capaci di capire anche oltre le eventuali sgrammaticature. Pure con il linguaggio dei gesti riusciamo a capire perfettamente il concetto. E' che sono millenni che abbiamo a che fare con gli stranieri e ci adattiamo. ;-)

    RispondiElimina
  10. luca10:59

    io credo che l'attuale crisi economica imponga una analisi profonda ed articolata, poiché il rischio è quello, a mio parere,di scambiare le scelte politiche, tipo la scelta dell'euro tra le cause che hanno determinato questa situazione sorvolando su quello che è avvenuto nel sistema produttivo e finanziario mondiale almeno dagli anni 70.La finanziarizzazione dell'economia del resto, è stata una necessità dei grandi capitalisti , a fronte di una crisi da sovrapproduzione ( prova ne è il tentativo di marchionne di proporre un patto tra produttori per ridurre drasticamente la costruzione di auto), una forma di valorizzazione del capitale che però la Germania ha seguito in parte mantenendo comunque una solida base produttiva e rivolgendo lo sguardo ad est area di scambio notevole e ricca di materie prime, e per far ciò ha necessità di produrre un effetto idrovora di capitali:ha comprato i titoli dei PIIGS cosi da obbligare questi paesi a politiche di sacrificio che danno alla Germania un vantaggio enorme nel costruire un'europa su base tedesca come terzo polo imperialista.Il fatto di essere protestanti o calvinisti c'entra poco, anzi,se siamo noi a darci la colpa del nostro debito e ritenerci responsabili di ciò, per loro il gioco è fatto. Come uscire da questa situazione?Io consiglio di leggere con attenzione l'analisi e la proposta di Luciano Vasapollo,che propone una sorta di area euro del mditerraneo,coinvolgendo i Piigs ed i paesi del Magreb ,sicuramente più facile a dirsi che a farsi,ma onestamente non vedo altre prospettive. PS. sono quello che ha scritto di Castiglion Fibocchi non volevo certo offendere nessuno ne tantomeno Lameduck.E' stata una battuta che andava, evidentemente, anche approfondita, colpa mia .

    RispondiElimina
  11. Anonimo13:39

    Egregio Signor Salazar,
    sono sempre stato nella mia vita dalla parte dei deboli, quindi sono anche dalla sua parte, perchè Lei confessa, da buon cittadino rispettoso di grammatiche varie, purchè imposte dall'alto immagino, di avere, in determinate situazioni, problemi di comprendonio, quindi, come vede, mi sono prontamente adeguato.
    A meno che...
    A meno che il suo nome non si riferisca e accomuni al Salzar porteghese, nel qual caso Le consiglio di non attraversarmi la strada.
    Continuando Le posso dire che, si, in effetti dobbiamo sbaragliare non i tedeschi, quelli sono un'altra cosa, bensí il POTERE tedesco, che vuole ridurci in schiavitù e appropriarsi delle nostre ricchezze.
    Naturalmente noto che Lei proprio non ci serve nella battaglia contro ilPOTERE tedesco, Lei trasuda paura da ogni sua consonante e per finire, non hanno ragione i tedeschi, ho lavorato con loro, e poco per loro, trent'anni.
    Ne ho messo in riga più di uno, se vuole venga a Francoforte e si informi(non venga se il suo nome Salazar...).
    Mi stia bene egregio Salazar, come vede so usare la grammatica che Lei tanto ama e non ho fatto errori di battuta!
    Son proprio forte!

    RispondiElimina
  12. jesskarton23:20

    io credo che tutto quello che avviene oggi nel sud europa sia dovuto al bisogno delle grandi banche carogne, di sangue fresco (i nostri soldi, le nostre imprese migliori) per riempire le voragini enormi fatte con la finanza spregiudicata e virtuale: il tutto con la complicità dei governi(sia usa/gb/swiss/germania e gli sciagurati governi commissariati del sud). sono dei criminali.. e noi glielo permettiamo

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...