sabato 8 dicembre 2012

Macché Cavaliere Oscuro di ritorno, questo è solo il ghigno del Joker


B., che era solo in standby e non se ne era mai andato, come quei dolci di sale della sinistra credevano, ritorna e pretende di tenere ancora in ostaggio questo paese, imponendo il suo corpaccione bolso e la sua faccia da Mao sfigurato e dettando le condizioni di un vero e proprio ricatto. Quando andrete in banca a pagare l'IMU, nei prossimi giorni, per associazione, pensate a quanto ci costerà ancora questo signore e se non valga la pena davvero di fargli un'offerta perché si levi dai coglioni una volta per tutte. Una roba tipo "ti cancelliamo i processi e tu torni puro come la vergine Maria ma il giorno dopo vendi le televisioni, prendi il ricavato e gli altri tuoi merdosi quattrini, la tua famiglia e kitammuort e te ne vai per sempre dall'Italia". Offerta last minute prendere o lasciare. Altrimenti ci arrabbiamo sul serio. (Detto da quelli che contano veramente, s'intende, non da un pirla qualunque).

Se fosse un leader, come crede e purtroppo troppi italiani ancora credono, e se avesse un pelo a cuore questo paese, dato che Bersani non vede l'ora di interpretare il ruolo di Pétain nella prossima repubblica di Vichy commissariata dalla Troika - roba che rimpiangeremo Monti e la Fornero -  giocherebbe la carta di un'alternativa al "ce lo chiede l'Europa", alla dittatura imposta dalle banche e alla perdita totale della democrazia e della libertà stabilita dal Fiscal Compact dell'euronazismo. Tenterebbe di invertire la rotta verso il disastro annunciato dell'euro.
Ma io credo che non lo farà perché non ne ha la competenza, le palle - perché lo farebbero fuori nel senso letterale del ternine - perché è un incapace e soprattutto perché anche lui è parte del gioco. E' in conflitto d' interessi, e non è una battuta. E' troppo invischiato nei nostri sfaceli, direbbe Gaber. Anche le sue aziende sono too big to fail ed è per questo che è ancora in grado purtroppo di condizionare la nostra vita. Ora sta solo negoziando con la Troika, come ha sempre fatto con tutti i poteri con i quali ha avuto a che fare, per salvarsi. Per l'ennesima volta. Forse sta già pensando di offrirci come merce di scambio.

B. è solo un cialtrone, il più grosso bluff imprenditoriale dopo il big bang, un fallito genetico, uno che, nonostante abbia avuto a disposizione il potere quasi assoluto per diciassette anni, è ancora qui a tentare di evitare di portare i libri in tribunale. E' stato buono fino ad ora e viene da pensare: chissà se Renzi avesse vinto le primarie se non avrebbe contato su quella pezza d'appoggio e non avrebbe fatto tutto questo scarmazzo. Si fa per malignare, ovviamente.
E' una vera maledizione che dobbiamo subire ancora il ricatto di quest'essere. Se solo gli italiani capissero una volta per tutte che a lui è sempre interessato solo il suo culo e nient'altro e lo bastonassero sonoramente alle elezioni, forse i numeri scarsi gli impedirebbero di condizionare la politica già precaria di questo paese. Ora lo può fare perché campa ancora della rendita dei voti che prese nel 2008.
Tenterà di proporsi come salvatore della patria ma, appunto perché sa che non glielo lascerebbero fare, ingannerà un'altra volta gli italiani usandoli come scudi per il suo tornaconto personale. Forse stavolta potrebbe veramente essere costretto a gettare la maschera definitivamente e a mostrare la sua vera faccia e ad imbastire la campagna elettorale sulla sua buonuscita, come un ricattatore da quattro soldi.
Sperando di levarcelo un giorno per sempre di torno. Magari perché avrà pestato i calli giusti una volta di troppo. 

13 commenti:

  1. Brava Lame.
    Questo l'avevi visto?

    http://www.youtube.com/watch?v=Z0z34tNuQJk

    RispondiElimina
  2. Cara amica Lameduck,

    mi sembra che ti preoccupi un po' troppo per il nanetto.

    Come elettore del centro destra ritengo che Silvio sia solo un danno per noi.

    Ti ho già detto che io sono per l'astensione, anche se ammetto che ho preso in seria considerazione il ragionamento del Comandante Nebbia che invita a votare Grillo.

    Quanto a Berlusconi ormai gli italiani hanno sviluppato il vacino di Montanelli.

    Alle ultime elezioni amministrative è stato fischiato dai suoi. Ricordo che a Napoli dal palco si era messo a parlare dei suoi processi e la gente incazzata lo ha fischiato tanto che gli organizzatori hanno dovuto subito far cantare Gigi D'Alessio.

    Probabilmente a furia di bere ettolitri di viagra si è cotto il cervello. Se crede di fare una campagna elettorale smenandola con i suoi processi, non lo vota neanche la moglie.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  3. Cara PaperaZoppa, mi par di capire che anche tu, come me, abbia avuto l'impressione di un'impennata del Cavaliere Oscuro in seguito alla debacle di Renzi... chissà se davvero ci saremmo risparmiati l'ennesimo giro di giostra qualora l'avesse avuta vinta il sindaco con la faccia buonina..

    Questa destra italiana ne sta purtroppo facendo una tradizione del Golpe dell'Immacolata

    RispondiElimina
  4. Dimissioni irrevocabili.
    Saranno contenti i gonzi, il Joker ce l'ha fatta.

    Ora dirà che l'ha buttato giù per il nostro bene, che lo ha fatto per "senso di responsabilità".
    Peccato che finora il governo abbia avuto ANCHE il sostegno del Pidìelle, o non andava avanti.

    Ah, Lame.. È, non E'.
    E' con l'apostrofo non se po' vede da una blogger professionista.
    ALT+0200.

    RispondiElimina
  5. E se non accetti commenti anonimi, non è più facile vietarli proprio?
    Se vai nelle impostazioni di Blogger, blocchi i commenti anonimi e basta.
    Ora da me commenta solo chi ha un profilo, così non devo stare dietro a moderare idioti e chi commenta sa già che è facilmente rintracciabile.

    RispondiElimina
  6. Senti Serpico, le penne rosse e blu dei maestrini mi innervosiscono, soprattutto quando anche Eugenio Scalfari usa il comodo E' al posto della tavola ASCII. T'è capì? (Ma perché io non sento mai la necessità di andare a correggere i compiti agli altri ma mi faccio i cazzi miei?) ;-)

    RispondiElimina
  7. il giorno che Berlusconi disse: "non mi candido", un amico su FB scrisse (ha ripubblicato ora lo screenshot).
    "Ha detto che non si candida, quindi si ricandida".
    Vista la storia del Berlusca, pereva pure ovvio.
    Ora poi, probabile torni in campo pure Monti, anche se la sua destinazione più probabile sarà la Presidenza della Repubblica.
    http://lineagoticafight.blogspot.it/2012/12/monti-si-dimette-torna-monti.html

    RispondiElimina
  8. Adetrax15:06

    "se non avrebbe contato ..."

    L'emozione della ridiscesa in campo di B. fa tremare anche i periodi :-)

    Comunque è stato il Bersani post vittoria delle primarie a invocarlo dall'oltretomba dicendo "che non vedeva l'ora di confrontarsi con B." (ovviamente solo perchè è sicuro di stravincere).

    Un'altra impresa storica del PD per rimettere in piedi il meccanismo destra-sinistra: colpo destro e gancio sinistro per il KO finale.

    Bersani: "i mercati ci conoscono" ... degli altri non si fidano :-)

    A questo punto si potrebbe pure rimettere in pista una nipotina adottiva della Carrà e farle cantare "rumore" :-) ... dopotutto se è stato considerato "geniale" rappresentare la relativa canzone anche in Cile ed in Argentina, a "cavallo" fra gli anni '70 ed '80, perchè avere ulteriori remore ? :-)

    Si sta scherzando naturalmente, dopotutto anche B. è un attore e scherza molto (un po' come faceva, a suo tempo, Reagan).

    RispondiElimina
  9. Adetrax15:09

    Tornando un po' più seri, in questo frangente è opportuno tenere presente due concetti espressi (uno da Monti e l'altro da Draghi) nell'ultimo anno:

    - "... la costruzione europea richiede necessariamente cessioni di sovranità nazionali" (la devono dare, non c'è altra scelta);

    - "... presto si accorgeranno che la sovranità (monetaria, nazionale, ecc.) l'hanno persa da un pezzo";

    ... e confrontare i 2 concetti con alcune locuzioni dette da Monti in una recente intervista fattagli da Fazio a "Che tempo che fa" (programma TV), ovvero:

    - "... perdità di sovranità (totale) per un anno" (riferendosi all'Italia ed implicitamente al meccanismo "direct drive" ovvero alla "guida diretta" da parte di un esponente di fiducia del potere (mr. Wolf) per riportare nella traiettoria voluta uno staterello riottoso a certi eventi inelluttabili e/o con comandi secondari inefficienti);

    - ".. REGIONE Italia ..." (lo stato Italia, evidentemente, nella pratica, non esiste più se non per questioni burocratiche e locali).

    Stanti i sopracitati dati di fatto e la situazione generale, Monti si è detto "abbastanza soddisfatto" di quanto compiuto dal suo governo (anche se i poteva fare di più) e quindi pronto a ricedere i comandi a qualche satrapo locale, ehm ... alla precedente politica che lo ha "responsabilmente" supportato senza se e senza ma.

    Per capire quindi cosa vorrà fare Bersani bisognerebbe prima capire cosa ha effettivamente fatto il governo Monti (che comunque durerà ancora un po' di mesi).

    RispondiElimina
  10. Adetrax15:20

    A proposito, all'inizio il governo Monti si definì come una continuazione del precedente governo, nel senso che il precedente governo aveva fatto esattamente quanto ci si aspettava che facesse (alcune tasse a parte).

    Bersani dirà lo stesso ovvero che il suo governo sarà la continuazione del governo Monti ... occhio quindi ai cetrioli che ormai volano più bassi del giro vita. :-)

    RispondiElimina
  11. Anonimo17:36

    Non comprendo la meraviglia di tanti per l'uscita allo scoperto del Berlusca:

    1) Il governo Monti dipendeva dal gradimento di Berlusconi.
    2) Il governo del professore poteva minacciare, ma non doveva permettersi di attuare alcuna legge che ne potesse impedire l'accesso al Parlamento.
    3) La legge sulla ineleggibilità era un limite invalicabile.
    4) Tutto il resto era tollerabile, anche se non gradito.

    Sagra

    RispondiElimina
  12. CHE BELLO TORNA SILVIO!!!

    VOTATE PER LE SEXY ELEZIONI PRIMARIE DEL PDL:

    http://jackalday.blogspot.it/2012/11/elezioni-primarie-pdl.html

    RispondiElimina
  13. per una volta sto con Sagra,certamente Napolitano a suo tempo fece qualche promessa al nano pur di toglierselo dai coglioni ed insediare frankenstein che ciò rigurdasse la sua condanna mi pare ovvio e mentre il Napo si para il culo sulle intercettazioni B. rimane sulla graticola,si fa così tra picciotti

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...