giovedì 1 dicembre 2016

Le avventure di Sì-nocchio e la necessità inderogabile del NO


Il volantino del SI arriva in busta anonima, per evitare forse di essere subito cestinato, o come un articolo acquistato al sex shop online e, in effetti, sfogliandolo, si ha l'idea di un "discorso di prostituzione" con l'aggravante dell'art. 600 ter. Per la mania ormai consolidata di coinvolgere sempre i minori nella propaganda politica. 
In copertina un demente di età indefinibile viene spinto da un bimbetto mentre sta su una specie di go-kart. Entrambi indossano caschi ma questi sono inutili perché l'automobilina è di legno e non si vedono nemmeno i pedali che potrebbero muoverla comunque ad una velocità assai limitata. Quindi i due non andranno da nessuna parte, se non a ribaltarsi dopo pochi metri. I caschi serviranno loro casomai solo a ripararsi dalle legnate degli italiani incazzati per le promesse da ciurme intere di marinai che stanno piovendo loro addosso nel last minute pre-referendario e che prima o poi verranno a galla come tali e come è destino di ogni materia anfibia organica. 
Complimenti ai creativi comunque, un'immagine più piddina di questa era impossibile da ideare. E se qualcuno, come questo utente di Facebook, ha avuto un raptus piromaniaco nei confronti dell'opuscolo, come dargli torto? Secondo me il fuoco lo nobilita, è perfetto, gli dà quel senso di copertina di Storm Thorgerson che gli mancava. Wish they weren't here.



Notare il logo "Sì cambia". L'ossessione del cambiamento che, secondo loro, dovrebbe essere sempre positivo. Ovvero la madre di tutte le bugie che infarciscono questo ignobile fogliaccio di pedopropaganda dei Sì-nocchi. Ricordiamo tutti, per dovere di cronaca, come questi cialtroni reagirono al precedente tentativo di modifica della Costituzione in senso piduista.


Io voterò





Non ho mai avuto alcun dubbio in proposito, come non avrei avuto esitazioni a votare Brexit e Trump e non ne avrei a votare Hofer, Le Pen e AfD (anche se quest'ultimo non mi entusiasma) contro l'orrenda Merkel. Quando sei in pericolo di affondare scopri di sapere benissimo dove sono nascosti i salvagente.

Le motivazioni del NO, se avete notato ascoltando in giro, sono assai più numerose, documentate e circostanziate di quelle del SI, che è un semplice "FOTTIMI" rivolto dall'Italia a gambe aperte al mondo intero. L'atto di sottomissione di un popolo di sottomessi, i piddini, a nome di chi non è piddino, nei confronti del nemico. Dico nemico perché questo è un referendum di guerra. Non contro Renzi, che ha la rilevanza di uno sputo nel mare, ma contro chi egli rappresenta.
I motivi per essere allarmati da questa riforma costituzionale tagliata male e spacciata per cambiamento, sono tanti. Il più importante, e a me basta solo questo, è che in Costituzione, passando la riforma, verrebbe inserita una clausola di subalternità totale alla UE. In pratica, diventeremo costituzionalmente il Manchukuò d'Europa per volere di Maria Elena JP Morgan. 
E poi invitano a votare si: Schauble, la Merkel, Prodi, l'Osce, le banche, i chitarrosi, gli intellettoidi e le Leni Riefenstahl a scottadito, tutti coloro che a vario titolo ci vogliono morti, insomma. Dei testimonial che levati. 
C'è anche chi ci vuole morti ma vota NO, come Monti, ma il motivo è che perfino lui considera questa schifezza firmata dalla ganza di Renzi come indifendibile. 
Fare peggio di Monti? Ebbene si. Ci stanno riuscendo.

Sapete, i Sì-nocchi hanno introiettato la TINA. Parlando con loro ti dicono piccati: "Ma se fai cadere Renzi, poi, chi governa, Grillo???? (l'odiato vicesostitutogatekeeper). Ci pensano un po' e poi se ne escono con un sorprendente: "Ci vorrebbe Mussolini." Oppure vanno sul lapidario: "Quelli che votano NO sono tutti gufi". (Dalla cronaca vera di Piddinia).
Inoltre non sanno assolutamente cosa vanno a votare. Per questo è stato infilato nel quesito il CNEL, per aver il gusto di farli votare su qualcosa del quale ignorano perfino l'esistenza. 
Potevano scrivere qualunque sigla, "volete abolire il COMINTERN"?  Avrebbero detto di si lo stesso, perché votano a scatola chiusa, per appartenenza e per appartenenza, lo spero, creperanno sotto i colpi della Storia che alla fine, pareggia sempre i conti con tutti. 
Dicono di si anche i sindacati che stanno firmando oscenità assolute, compreso lo scivolamento verso la sanità privata e la costituzionalizzazione della svalutazione del lavoro. I metalmeccanici sono tutti incazzati nelle fabbriche? In fondo io godo, perché sono anni che li stiamo mettendo in guardia.
Fate una bella cosa. Lunedì, mentre aspettate i risultati definitivi del referendum, revocate i contributi ai sindacati e stracciate la tessera, perché quei soldi serviranno a voi per curarvi.

Chi non si riconosce nei Sì-nocchi sappia che votando NO vota contro tutto ciò che gli sta facendo del male in questo momento. Il NO non rimuoverà la sofferenza ma la allevierà e forse, assieme agli altri terremoti politici in corso e in programma potrà impedire che il progetto distruttivo della sparizione di un'intera civiltà possa essere messo in pratica.
Quel FOTTIMI deve diventare un sonoro FOTTITI a quello stesso mondo che si permette di scrivere letterine di istruzioni a dei servi investendoli del diritto abusivo di modificare una Costituzione non avendone la dignità, né le capacità. "La cosa che preferisco", ha detto Soros in un'intervista "è poter cambiare le regole."

Ce la faremo? Non lo so. Amo i miei connazionali ma non mi fido di loro come mi fidavo dei britannici e degli americani. Spero di peccare di eccesso di prudenza. Mai come questa volta occorre che gli italiani si leghino all'albero maestro come Ulisse e si tappino le orecchie con la cera per non ascoltare la propaganda martellante delle balle renziane e non si lascino spaventare dalle sirene del globalismo made in Italy. Ripeto: vi vogliono morti, prendetene atto, perdio.
E' doppiamente difficile vincere  ma se ce la faremo sarà un giorno da ricordare.

Votate NO, fatemi questo bel regalo per l'onomastico.

28 commenti:

  1. Voto NO ed azzardo una molto ponderata previsione: risultati finali 60% NO, 40% SI , margine errore +/- 2%.

    RispondiElimina
  2. Anonimo23:48

    meriterebbero il NO già solo per l'oscenità del communication design di quell'obbrobrio

    G

    RispondiElimina
  3. Ciao Barbara, intanto buon onomastico per domenica. Pensa che ho fatto l'artificiere... Di analisi né ho fatte e postato tante, non sto qui a fare ulteriori distinguo con te. É molto tempo che inseguo una valutazione sotto traccia. Più che il nemico mi offende la cecità delle vittime, la superficialitá delle analisi, il non saper scavare sotto le apparenze. Per costoro è reale solo ciò che é riducibile ad una banale e rassicurante normalitá media e mediaticamente condivisa, specie in stile scalfariano. Se gli spieghi il ruolo di J.P.Morgan ti guardano con un misto di supponenza, malcelata sopportazione e sguardo nascostamente, ma nemmeno troppo, derisorio. E allora penso che prevarrá questa maggioranza di ignavi. E che forse é meglio cosí, che tocchino con mano la disperazione, gli scontri di piazza, la guerra nel proprio cortile illusoriamente ritenuto immune.. L'eredità del sacrificio di sangue coagulato nella Costituzione non se lo meritano, che lo paghino col loro, Che la Realtà gli sbarri gli occhi e gli morda il cuore. É una guerra, senza vittime sacrificali non capiranno mai il valore di ciò che stanno buttando alle ortiche. Quello che mi secca è che sugli spalti probabilmente ci saremo noi più che loro. Ma abbiamo Santa Barbara a proteggerci. Buona Notte.

    RispondiElimina
  4. " L'eredità del sacrificio di sangue coagulato nella Costituzione non se lo meritano, che lo paghino col loro, Che la Realtà gli sbarri gli occhi e gli morda il cuore. É una guerra, senza vittime sacrificali non capiranno mai il valore di ciò che stanno buttando alle ortiche."
    Mi associo, un commento che sinapticamente collega valutazioni galleggianti nel cervello. Detto questo(il virgolettato), detto tutto. Sarà perché son ex artigliere? :) buon onomastico...

    RispondiElimina
  5. Anonimo09:37

    lameduck , voglio rassicurarti .
    sarò al seggio prima che apra, andrò a votare in tuta .

    il primo NO sarà metalmeccanico .
    luigi

    RispondiElimina
  6. Santa Barbara, da oggi protettrice dei white male radicalizzati (?) online!
    Ci toglieremo anche questa soddisfazione. Shadilay!

    RispondiElimina
  7. Assolutamente NO, mai e poi mai toglierei poteri a un Parlamento (bene o male elettivo) per darlo un Governo (non elettivo per Costituzione)!Se qualcosa deve essere cambiato, è nella direzione opposta: più potere ai cittadini! Voterò per un cambio di Costituzione solo quando ci faranno eleggere il premier. Anna.

    RispondiElimina
  8. Ottimo articolo come al solito e ancora grazie per il tuo impegno.
    Nei commenti qui sopra leggo un pessimismo che non mi sento di condividere: l'insofferenza verso questo branco di ciarlatani e verso le loro parole d'ordine non va sottovalutata. Non tutti sono in grado di capire la portata devastante della riforma in termini di (ancora maggiore) estorsione della sovranità nazionale e stravolgimento della rappresentanza del volere popolare, ma molti ormai hanno dovuto assaggiare la famosa "durezza del vivere" sulla propria pelle o su quella dei propri cari e stanno unendo i puntini che ricollegano questa agli stessi che ora cercano di smerciargli il "Sì" come l'arrivo del sol dell'avvenire.
    Io spero in una crisi di rigetto istintiva dei tanti "sconfitti della globalizzazione", come ci definiscono con la solita amabile spocchia quando parlano di noi dall'alto; sarebbe bellissimo che a vincere fosse un No consapevole e motivato, ma siamo in guerra e non possiamo permetterci tante raffinatezze.

    RispondiElimina
  9. Anonimo12:27

    Leggo sempre le tue riflessioni, cara Barbara, ma temo - e Dio sa quanto spero di sbagliarmi - che questa volta il risultato sarà a favore del sì. Propaganda martellante, oscene falsità ripetute in tutte le salse da ogni parte, faranno sì che il gauleiter di Rignano (e i suoi mandanti) riesca a spuntarla.
    Non so, è una sensazione che provo da qualche giorno (e non solo io, vedi ad esempio Travaglio su Il Fatto di un paio di giorni fa) e non mi piaace. Ripeto, spero di sbagliarmi.
    Buon onomastico da uno nato anche lui con un solo canale TV in bianco e nero.
    Antonio

    RispondiElimina
  10. Ti è sfuggito il fatto che al volante del kart sembra esserci un uomo, ma in realtà è una ragazza in giacca e cravatta fuchsia. Quindi senza renderti conto ti hanno infilato il gender anche lì. Ciao.

    RispondiElimina
  11. Ciao Barbara, chapeau ...
    è la prima volta che commento dopo aver letto da un paio di anni i tuoi interventi.

    Ti sei confermata, anche in questo post una cavalla di razza..oltre alle tue acutissime analisi socio-psicologiche di quella deformazione dei primati che risponde al nome di "(h)omo insipiens sed piddinum", a me fa morire il tuo stile linguistico, insomma una piccola Gadda (se mi posso permettere..)

    RispondiElimina
  12. Naturalmente voterò NO. E nel frattempo ho convinto a fare lo stesso alcuni amici. Let's cross our fingers once again...

    RispondiElimina
  13. Si-nocchio = il peggio del peggio della "cultura" cattolica, parrocchiale: QUELLA DELL' ANNUNCIO...

    RispondiElimina
  14. Anonimo10:41

    Attenti ai gattopardi, Salvini è un'opposizione molti più accomodante all'estabilishment, ma se amate le ingiurie dei complottisti delle domenica contenti voi, per il resto i gatekeeper come li chiami tu saranno quelli che porteranno più voti al no, non certo salvini o il berlusca.

    John Doe

    RispondiElimina
  15. Segnalo che S. D'Andrea e P. Di Remigio del Fronte Sovranista Italiano hanno replicato con una risposta articolata al mio intervento pubblicato nel post precedente.
    http://appelloalpopolo.it/?p=26256

    RispondiElimina
  16. Meglio di così non si poteva, grazie Barbara

    RispondiElimina
  17. Buon oNOmastico!

    Baci

    RispondiElimina
  18. "Quando sei in pericolo di affondare scopri di sapere benissimo dove sono nascosti i salvagente."

    Gentile Signora Anatra Zoppa,
    le devo dare una brutta notizia: i suoi salvagente sono bucati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile PoroScemo,
      anche se i salvagenti fossero bucati sappiamo sempre nuotare e al momento buono imbracciare un fucile per rispondere a dovere a PiDioti come lei.

      Elimina
  19. Appena votato NO e penso di essere riuscito a mandare a votare a votare qualche collega, per loro l'alternativa era non votare, quindi...

    Comunque, passiamo alle cose serie. Di tanto in tanto faccio lo scrutatore e questa volta tocca a me, vorrei porre l'attenzione su un fatto "particolare". Vivo in un paesino che all'anagrafe non ha nemmeno 300 persone e gli iscritti per votare sono una manciata meno di 200. Ecco ieri quando abbiamo aperto il seggio e fatte la dovuta buona ora di firme e burocrazie abbiamo constatato che ci sono state consegnate 400 (quattrocento) schede per votare. Che sono un'enormità, più del doppio degli aventi diritto e quasi sicuramente almeno 4 volte il numero di quelli che (presumibilmente) andranno a votare. La cosa mi ha fatto strano, non ricordo bene ma le volte precedenti mi pare che le schede fossero una cinquantina più di quelli che possono votare e adesso il doppio. Abito in un tranquillo paesino al nord e dubito che ci siano sotto storie di brogli e cose così, però a pensare male non si sbaglia mai e quindi riporto la notizia. Anche perchè forse qui no ma da altre parti potrebbero benissimo taroccare il voto, come? La prima e più stupida cosa che mi viene in mente è che possono sostituire le schede di cui vogliono cambiare il voto con quelle "nuove" basta timbrarle e firmarle e fare la X dove vogliono loro. Cosa non impossibile, anzi. E poi che io sappia nessun ricontrolla le schede o tutto il resto, quindi..
    Quindi state attenti, se potete vigilate. Mi pare di sapere che chiunque voglia può assistere allo spoglio, vedete voi..
    Io viglierò per controllare che sia tutto ok, ma come già detto, non penso qualcuno verrebbe a taroccare qualcosa da me, 100 voti sono 100, è ben vero che sono disperati, però..
    Ciao a tutti e votate NO

    RispondiElimina
  20. Anonimo15:07

    Intanto, le matite distribuite, in molti casi,
    sono comuni matite molto ben cancellabili...
    Un caro saluto, Capitan_Lapis_Findus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui.. ma che io ricordi ho visto raramente le matite "speciali" per elezioni, almeno le ultime volte erano sempre comunissime matite.

      Cmq alle ore 16.00 l'affluenza era di poco sotto al 50%.

      Elimina
  21. Il problema è che la maggioranza dei votanti è in Piddinia!
    Al sud, pochissimi!
    Frutto degli accordi di Renzi con i "capi"?

    RispondiElimina
  22. Il mio NO come regalo per il compleanno.

    RispondiElimina
  23. Noi abbiamo delle matite con copertura colorata blu e la scritta del tipo che sono per elezioni o servizio elettorale. (luca srl dice la scritta, a lato piccolo piccolo si legge "brasil")
    Abbiamo fatto una prova: qualche riga su un foglio bianco, se non è troppo calcato e si cancella per bene con una gomma meglio se di quelle "dure" le scritte sono praticamente invisibili, se si calca si cancella ma rimane il segno... per dire...
    nel mio comune alle 21 affluenza al 70%)

    RispondiElimina
  24. Tra poco partono i conteggi.

    http://www.corriere.it/referendum-costituzionale-2016/index_mappa_italia.shtml

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...