sabato 3 aprile 2010

Fuga dal pianeta degli Ometti Beta

Oh, è stata un'esperienza unica. Faticosa come una discesa di rafting ma da provare.
Se fosse stato per me mi sarei ben guardata dal commentare sul loro sito. Avevo dato una scorsa l'altra sera ai commenti di un loro post dove si era avventurata Galatea per discutere, tra l'altro, di aborto prendendosi le sue belle borsettate andropausiche e mi era bastato. Avevo capito l'aria che tirava.
Tra parentesi, sull'aborto loro non sono né pro né anti, ma tendenza "every sperm is sacred". Di quelli che pensano che le donne abortiscano solo per fare un dispetto all'uomo e sbarazzarsi dell'effetto collaterale di quel rompicoglioni di uno spermatozoo più veloce di Usain Bolt che ha osato interromper loro il ciclo. Tanto il disturbo di un aborto è come quello di farsi fare le extensions dal parrucchiere e adesso che basta un poco di zucchero e la pillola va giù è una pacchia, vero ragazze? Abbiamo proprio bisogno di un bell'aborto rilassante, ogni tanto. Meglio di un massaggio Shiatzu.
Giusto per far fischiare ancora un po' le orecchie a Luttazzi, una sua celebre battuta: "Se fossero gli uomini a restare incinti l'aborto si farebbe dal barbiere".

Ad ogni modo, quando ho scoperto che era stato linkato il mio post di qualche giorno fa nei commenti ad un loro scritto dedicato al dramma degli uomini separati - argomento scottante e serio che andrebbe trattato con ben altra lucidità - non ho resistito. Sono andata a vedere le reazioni al mio scritto bastardo. L'esordio prometteva bene:
Che tristezza, questa qui si presenta addirittura come una psicologa. E’ proprio vero che oramai le lauree finiscono per regalarle :-)
Ecco, nonostante nei commenti successivi mi sia sentita dire di molto peggio e solo perchè li avevo insigniti dell'appellativo di sfigati, chissà perchè gli brucia tanto, ciò che mi ha sconvolto di più è questo. Si definiscono un movimento intellettuale e di sinistra e poi ragionano come i trogloditi con il complesso della donna che ha studiato. Che, cazzo, ha una sua competenza. Che se ti dice che ti comporti da sfigato potrebbe perfino avere ragione.
Forse pensano che le Università siano come le discoteche, dove le donne entrano gratis. Scommetto che se avessero una gamba in cancrena e il chirurgo che deve loro salvare la vita fosse donna si farebbero prendere dalle smanie: "Ma non sarà che nel bel mezzo dell'amputazione posa il coltello di Liston e si rifà il trucco? "

Il resto dei commenti che ha scatenato il mio intervento nel sancta sactorum degli ometti versione beta ve lo risparmio. E' qui per chi si sente attratto dai fenomeni bizzarri e vuole farsi un brutto viaggio da acido andato a male nella misoginia di bassa lega.
Riassumo, solo per chi vuole risparmiarsi la fatica, che mi sono presa, in ordine sparso, oltre al fatto della laurea regalata, della femminuccia, superficiale e misandrica, dell'imbecille, velatamente della troia e della puttanella dal Gran Maestro in persona - che non è Paolo Barnard come ho erroreamente riportato, ma tale Fabrizio, un vero signore - e, dulcis in fundo, siccome sono pure ometti de sinistra, della razzista-fascista-stalinista. Evvai!

Oltre che a Galatea, esprimo tutta la mia solidarietà al malcapitato Giosby, che ha provato da uomo a controbattere alle minchiate degli ometti e si è beccato addirittura del povero idiota.

Cari ometti, non vi chiamo più sfigati se no vi offendete ( dopo questa esperienza diretta con voi ometti è più consono), sinceramente mi preoccupate perchè quando si vedono complotti femministi dappertutto, si pensa che Galatea e Lameduck siano non due personalità distinte ma un'unica entità maligna proteiforme e persecutoria e ci si inventano campagne di persecuzione inesistenti da parte di chi ha anche da lavorare e non ha l'abitudine di intasare le caselle email di insulti, perchè non ha più un'età mentale di 12 anni e, concludendo, quando si leggono minchiate del genere:
Le donne hanno più bisogno di sesso perché ci vivono: pensano soprattutto a trovare uomini, a prostituirsi. Le donne non hanno interessi come sport, cinema, e altro….l’interesse principale è attirare il maschio e farsi servire; devono sentirsi superiori perché desiderate e rispettate. Alcune hanno invece interesse per i cani, i gatti e altri animali.
io a questo punto, scusatemi tanto se è una donna che ve lo dice, ma normalmente consiglio di rivolgersi ad uno bravo. Maschio, naturalmente, per carità.

P.S. Dear little men, siccome insistete con l'insinuare che io e Galatea avremmo inviato mail di insulti a S.E. Fabrizio Marchi,** Gran Maestro degli Ometti Beta, che manda qui il suo avvocato invece di interloquire di persona, ribadisco che, essendo come da voi affermato, tali email anonime, affermare che siano state inviate da noi è una pura illazione e si configura come delirio paranoico di persecuzione. Credetemi, certe cose noi ragazze in carriera non le facciamo. Preferiamo di gran lunga, almeno parlo per me, scarabocchiarvi qualche sberleffo sulla maglietta firmandoci con un bell'autografo. Se vi danno dei rotti... beh, non datene la colpa a noi. Quella è un'accusa più da confratelli di genere. Per noi siete sempre i nostri cari sfigatelli.
E poi, vi siete tanto adombrati per la questione della fellatio reciproca. Non avete neanche capito che non era un insulto ma una dottissima citazione da Pulp Fiction, come quella del circolo del cucito. Ah, già, dimenticavo, secondo voi alle donne non interessa il cinema.

** Grazie ad una soffiata di Klara scopro che il Fabrizio ha scritto pure dei libri e che è un ex-lottacontinuista. Come Paolo Liguori, Gianfranco Micciché e Giampiero Mughini. Bella gente che si è fatta catturare dal raggio traente di Silvio, ovvero l'archetipo dell'uomo alfa. Poi dicono che il raggio traente è una cazzata.

32 commenti:

  1. Vedo che abbiamo approfondito lo stesso argomento ...

    Brava Lameduck, quando ce vò ce vò !

    O no?

    :-)

    Uomini Beta? No grazie!
    http://www.giosby.it/2010/04/03/uomini-beta-no-grazie-visita-imprevista-al-movimento-maschile/

    RispondiElimina
  2. Amadiro00:30

    sinceramente non capivo quale era ilsenso di questo post, poi ho seguito il link e sono andato a vedere il sito.

    "movimento maschile", "il dramma degli uomini separati"...

    Sono dei frustrati, degli sfigati, la versione maschile delle vecchie zitelle.

    Se sbattono contro un palo danno la colpa all'asfalto bagnato, se perdono il lavoro è perchè il loro capo è un bastardo, se falliscono un metrimonio danno la colpa alla loro donna, anzi, già che ci sono, se la prendono con tutto il genere femminile.

    c'è una sola parola per definirli: incompetenti.

    E non mi sembra un argomento meritevole di attenzione.

    RispondiElimina
  3. Ciao Lame, ho letto un po' qua e un po' la le esternazioni di questo gruppo di bonobo. Sia cio' che scrivono nel loro blog, sia cio' che commentano in quello di Galatea.
    Ma ti metti a questionare con questi patetici personaggi? Ma non lo capisci che sono dei disperati e l'unico sentimento che suscitano e' la pena?
    Tu dici che hanno piu' di 15 anni. Sei sicura?
    Suvvia, sii buona. E' come sparare sulla croce rossa. :-)

    RispondiElimina
  4. Naturalmente non mi sembra ci sia nulla di vero sull'effettiva "supremazia" che le donne in genere deterrebbero nei confronti del genere maschile "non dominante", come è scritto nella presentazione del movimento "uomini beta" di cui si parla.

    E' però da constatare tristemente che certe donne, sull'onda di sacrosanti successi del femminismo, piuttosto che rifiutare tout court il sistema hanno preferito integrarsi in esso: hanno accettato di fare della propria sessualità una merce di scambio (scambio che è a beneficio di una elite comunque maschile)per ricevere di contro riconoscimento sociale o, per così dire, una posizione.

    Questo è un dato di cui si deve prendere atto soprattutto alla luce dei fatti di oggi.

    Detto questo, mi sembra che il resto delle teorie di quel movimento siano effettivamente deliranti.

    RispondiElimina
  5. :)
    sono andato un po' a leggermi il dibattito. Mi viene in mente:
    "Le esperienze fallimentari passate, non rendono più saggi e accorti, solamente più rintronati."
    Vale per gli uomini beta ma se mi permetti un pochino anche per te e Galatea che vi ci confondete.

    RispondiElimina
  6. che ci siano delle problematiche e' innegabile,ma trattarle in codesta maniera e' suprficiale e infantile.mentre leggevo avrei voluto sprofondare.
    non e' che questo Fabrizio faccia riferimento a quell'altro idiota di nome Fabrizio Corona?,l'(uomo?)piu' becero,infantile,troglodita del pianeta?
    minchia, ma quanti ce ne sono di questi?
    consiglierei loro di cambiare nome,da upmini beta a BIMBI MI(che sta per minchia)

    RispondiElimina
  7. Grazia09:32

    Dopo una capatina nel loro blog per curiosita'...che dire, questi signori hanno problemi seri e non se ne rendono conto.
    La regola per me e' questa: dovunque le persone si esprimano con concetti vaghi e generici ( il Nord, il Sud, le donne, gli uomini, le razze...) non c'e possibilita' di dialogo. Le persone che vedono la vita o bianco o nero sono rimaste mentalmente all'infanzia e non riescono a capire perche' queste "categorie" brutte e cattive ce l'abbiano con loro. E' nella vita adulta che si incontrano INDIVIDUI non generi, razze e gruppi sociali.
    Non mi meraviglia il fatto che queste persone siano sole e incattivite. Senza sapere perche'.

    RispondiElimina
  8. Giusto per non sparare sull'ambulanza della Croce Rossa con uno Stinger, bisogna dire che alcuni argomenti che trattano gli ometti sono sacrosanti. E' vero che esistono donne che nella separazione si comportano da stronze e delinquenti. Potrei fare degli esempi molto chiari in proposito, che si sono risolti tutti a svantaggio degli uomini. Con delle ingiustizie da far tremare i polsi.
    Chi segue questo blog sa che non risparmio critiche al mio genere quando sono dovute.
    Però quando leggi certe cose, tipo l'inferiorità fisica della donna (se parliamo di muscoli e scheletro pienamente d'accordo ma sulla tolleranza al dolore fisico avrei qualche dubbio) oppure che le donne non avrebbero interessi, che sono tutte puttane che cercano solo i soldi, beh, ti cadono altro che le braccia.

    RispondiElimina
  9. a proposito di lauree o diplomi piu' o meno svenduti,ti presento uno iscritto per diritto di nascita ai bimbi mi.
    fosse farina del suo sacco ci sarebbe solo da ridere,ma purtroppo e' supportato da persone che un minimo di cultura dovrebbero avere e che invece fanno del celodurismo il loro ariete di sventramento sociale,difatti sono delle teste di cazzo.
    http://100cosecosi.blogspot.com/2010/04/incredibile-scoperta-sulla-mona-lisa-di.html

    RispondiElimina
  10. Anch'io penso che il miglior atteggiamento nei confronti di questi signori sia "guarda e passa e non ti curar di loro".
    Tuttavia ho voluto dedicare un poco del mio tempo per cercare di capire un fenomeno che potrebbe anche avere qualche seguito.
    Questa pseudo cultura, in un modo o nell'altro, grazie a qualche personaggio che scribacchia qua e là, potrebbe diventare un nuovo tormentone e il preludio ad un ritorno di machismo con disprezzo per le donne incluso.
    D'altra parte i tempi sono quello che sono e non mi stupirei più di tanto.
    Ovviamente il tutto è condito da un bel travestimento "di sinistra" che non manca mai per confondere le acque.
    Si veda a questo proposito il GRIDO DI ALLARME del Guru dei Beta tal Fabrizio Marchi.

    http://www.uominibeta.org/2009/11/30/reciprocita-e-spontaneita/#comment-1581

    Ma è lo stesso Marchi ex di Lotta Continua ?

    Che meraviglia ...

    RispondiElimina
  11. @ Lameduck: Potrei fare degli esempi molto chiari in proposito, che si sono risolti tutti a svantaggio degli uomini. Con delle ingiustizie da far tremare i polsi.
    Chi segue questo blog sa che non risparmio critiche al mio genere quando sono dovute.


    Non lo metto in dubbio, anche se presumo tu stia parlando dell'italico paese; nel mio, le cui norme sul divorzio risemtono molto di cio' che fu legiferato durante il passato regime, le cose stanno diversamente ed esiste una forte equiparazione in ogni senso.
    In ogni caso mi pare che vengano applicate le leggi. Che colpa hanno le donne? Non mi sembra venga usata la legge del piu' forte.
    E le leggi in Italia chi le fa? Le donne?
    Se sono leggi sbagliate, sai quante ce ne sono di altrettante sbagliate che penalizzano all'inverso?
    Pero', chissa come mai, 'sti maschietti sbraitano solo contro quelle poche che li vedono soccombenti.
    In ogni caso non ho saputo resistere neppure io a rispondere nel loro hammam.
    Quel tale Marco Pensante (nomen omen) ad esempio fa una descrizione accurata delle donne secondo quella che presumo e' la composizione femminile della sua famiglia e la appica a tutto il genere. E a nessuno di quegli intelligentoni e' venuto di riprenderlo. Sono solo un circolo ristretto di sfigati repressi che si vogliono illudere che la colpa della loro sfiga sia solo delle donne. Di tutte le donne (ovviamente escluse le madri e le sorelle, com'e' italicamente tipico).
    Non so se possa servire a qualcosa discutere con tali cervelli. Forse e' bene che restino recintati all'interno delle loro convinzioni. Danni non ne potranno fare dato che l'unica vera relazione affettiva che avranno nella vita sara' quella con il palmo della loro mano.

    RispondiElimina
  12. Ciao,
    massima solidarietà a te, Lame(anche se te la cavi piuttosto bene da sola...).
    Che non significa magari piena coincidenza di pensieri ed argomenti (sull'"affaire luttazzi",ad esempio,più della metafora della sopraffazione della donna tramite rapporto anale a noi ha disturbato la svalutazione più generale della donna ,che nelle battute passava attraverso il continuo rimandare la donna al suo essere oggetto corporale/sessuale escludendo le altre dimensioni della persona).
    Ma siamo in periodo buio buissimo per l'emancipazione in generale,delle donne come degli oppressi in generale -cioè di tutti coloro suscettibili di trovarsi in condizioni di "debolezza":lavoratori,donne,immigrati,ecc.quindi serriamo i ranghi e tartassiamo chiunque,sotto mentite spoglie o direttamente,porti avanti il messaggio del sistema berluscoide ,magari anche non volendolo.
    Scusaci la retorica e stacci bene.
    (ps:se hai bisogno di una mano in simili frangenti, facci un fischio che entriamo nella pugna anche noi,abbiamo buoni argomenti e non molliamo)

    RispondiElimina
  13. Sono stato sul loro sito, che non conoscevo. Mi pare che non abbiano un minimo di base teorica. Certo che poi, anche in un contesto di cavolate, qualcosa giusta inevitabilmente direi, si finisce per dirla. Epperò, avrei ben altre critiche da fare al pensiero femminista, almeno a una parte di esso, ma il discorso sarebbe troppo lungo per un commento...

    RispondiElimina
  14. Ma che mi combinate? Andate nella loggetta a mettere in dubbio le loro certezze con dei ragionamenti? Pure tu, Klara, così diranno che anche tu fai parte delle "inglorious basterde" che intasano le loro mail di insulti!
    Ne sono convinti, sai?
    Io e Galatea staremmo davanti al computer per insultarli anonimamente.
    Ma scusa, se abbiamo dedicato loro dei post, addirittura! :-)
    Attenti che vi bannano tutti. Non vogliono discutere, vogliono solo essere rassicurati.
    ;-)

    RispondiElimina
  15. Cara amica Lameduck,

    tanti auguri di buona pasqua.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  16. @ Lameduck: Sono persino paranoici al punto di credere che la gente stia a perdere tampo con loro inviando email spam?
    Ah si', capisco. Probabilmente loro lo farebbero e cosi' credono che sia comportamento comune.
    Vabbe'... avevo un po' di tempo libero da dedicar loro, ma non penso che frequentero' il loro bel blog pieno di argomenti argomentati. Quindi se mi bannanno, ti dico sinceramente, mi importa davvero nulla. :-)

    RispondiElimina
  17. "Le donne hanno più bisogno di sesso perché ci vivono: pensano soprattutto a trovare uomini, a prostituirsi. Le donne non hanno interessi come sport, cinema, e altro….l’interesse principale è attirare il maschio e farsi servire; devono sentirsi superiori perché desiderate e rispettate. Alcune hanno invece interesse per i cani, i gatti e altri animali."

    AH AH AH AH AH AH AH AH!

    Soprattutto le zitelle con le ovaie prosciugate che devono sfogare il loro bisogno di maternità, immagino.

    Comunque consiglio a 'sta gente la visione del capolavoro di Miike "Audition" che gioca proprio su questi stereotipi e queste paure, in maniera un tantino più autoconsapevole.

    RispondiElimina
  18. certo che vogliono essere rassicurati,questi sono alla ricerca di un'altra mamma!!!

    RispondiElimina
  19. LukeCage13:45

    AttritoStaff ha detto :“E' però da constatare tristemente che certe donne, sull'onda di sacrosanti successi del femminismo, piuttosto che rifiutare tout court il sistema hanno preferito integrarsi in esso: hanno accettato di fare della propria sessualità una merce di scambio (scambio che è a beneficio di una elite comunque maschile)per ricevere di contro riconoscimento sociale o, per così dire, una posizione.
    Questo è un dato di cui si deve prendere atto soprattutto alla luce dei fatti di oggi”

    La battaglia del Movimento Uomini Beta parte proprio da questa considerazione.
    Arriva però a mettere in dubbio le origini progressiste del femminismo in maniera provocatoria sostenendo che tale movimento sia stato appoggiato dall’elite dominante (dei maschi alfa) per stabilizzare e rendere più efficace la subordinazione delle classi subalterne.
    http://www.ibs.it/code/9788884835949/marchi-fabrizio/donne-una-rivoluzione-mai.html

    Non siamo misogini anche se chi ha denigrato i padri separati merita veramente passare certe situazioni per capire in che modo vive.

    Voialtri vi riservate il privilegio di parlare a nome proprio ma dal nostro sito estrapolate le opinioni di un singolo per sputtanarci tutti.
    Molto obbiettivo.
    Vantate superiori capacità dialettiche e argomentative,ma finora chi di voi ha scritto sul sito degli uomini beta non ha fatto altro che produrre insulti,senza un benchè minimo stralcio di critica che possa definirsi tale.
    E per la cronaca,gli insulti a Fabrizio Marchi sono arrivati sul serio,accusarlo di paranoia non ha senso:cos’è...si manda le email da solo..?!!

    Inoltre ci sono anche donne (che spero vi asteniate dall’insultare gratuitamente,ance perchè potreste commentare l’articolo scritto da Rita sul nostro sito):
    http://www.uominibeta.org/2009/12/02/glory-of-women/

    Non mi illudo che raccogliate il mio invito ad un confronto intellettualmente onesto e privo di insulti e colpi bassi (ometti gnè gnè,immaturi,sessualmente frustrati,casi umani da compatire etc etc.),d’altronde è anche grazie a persone audaci e coraggiose come voi che siamo governati da psiconani e soubrettes...

    RispondiElimina
  20. E sì che dividere il mondo tra sfigati e vincenti non è da me.

    Ma mi ci costringono.

    (u)Omini "sfigati" in tutti i sensi, che vanno in terapia e in bianco e covano decennali isterismi verso l'universo femminile - chiaramente: non è la terapia psicologica a qualificarli come "sfigati" quanto l'indirizzare un percorso tanto utile, denso di rinnovamento, portatore di cambiamenti profondi, verso una cosa meschina e poco utile come il disprezzo della donna "normale".

    Di quello si parla, questo si critica: le donne normali, che SE evitano il sesso ludico lo fanno anche perché hanno paura di essere etichettate o di innamorarsi o di essere rifiutate. (E i misogini autori dei post queste paure gliele vorrebbero scippare, vietando questo femminile "egoismo sconfinato" epperò sdoganando e coccolando le *loro* paure, le fragilità maschili perché "più si ha paura di mostrarsi deboli più si è deboli" e naturalmente perché "su cento tentativi al maschio tornano sbattuti in faccia come padellate 98 occhi scocciati... sono tutte pugnalate alla nostra emotività")

    E se passa un barlume di illuminazione nella mente di questi omini, il ricordo di qualche amica magari che non vive secondo le loro regole stereotipatissime, beh sicuramente sarà un'eccezione rara, un paradosso.

    La regola è "una donna che occupa un gradino superiore nella gerarchia sociale, non prende minimamente in considerazione l’ipotesi di sposarsi un uomo socialmente inferiore a lei" e attenzione! Se anche succedesse sarebbe giammai un segno di cambiamento poiché "le eccezioni tali sono e tali rimangono".

    La realtà qui manca, è parziale, è bellamente ignorata quando non coincide con i loro giudizi distorti. In alcune realtà molte donne di successo che sposano uomini "socialmente inferiori" la pagano carissima in termini di competizione maschile applicata (alla moglie) e quindi ci fanno anche un piacere a entrambi - a loro stesse quanto allo sposo mancato - evitando che tale competizione si risvegli. Chi riuscirebbe poi a farla sopire?! L'omino frustrato? Perché mai: sarebbe fare un favore alla donna (con la d minuscola mi raccomando), cosa impossibile per chi la donna normale la detesta e non riconosce i propri errori, preferendo dare sempre la colpa agli altri.

    "Anche io detesto doverle corteggiare, non ‘è solo la paura, poi devo dire che vedere un ammasso di cosmetici ambulante che cammina a testa alta non è affatto invitante per me." dicono, e aggiungono che "se non te la danno è colpa tua: in realtà è colpa sua"...

    Più che omini in certi momenti sembrano bambini. O volpi più immature dell'uva che non sono riusciti a gustarsi.

    Ma l'argomento tedioso: passo ad attività più interessanti (ammesso che possa... del resto sono una vagina decerebrata e priva di passioni) visto che ho appena letto Le Luminose Conclusioni cui arrivano questi omini: "sono fiero di essere Misogino" e "sarò costretto, laddove si rifacesse vivo, a censurarlo" (il commentista che pone un minimo di contraddittorio...)

    Ma per loro immensa fortuna (che non penso sapranno cogliere) ci sono anche DDDDonne che provano a rispiegar loro le basi: ad esempio tale Silvia, che non vuole essere "una Madonna" ma sicuramente è un po' una Santa.
    (v. commento di Silvia 5:03 pm - 11 marzo)

    RispondiElimina
  21. @Rossoallosso
    Incredibile la notizia che hai riportato .... poi ho guardato la data di pubblicazione.
    Sei sicuro che non sia un pesce d'aprile?

    RispondiElimina
  22. @ Layla: Bellissimo commento. Condivido pienamente. Ma sei sicura che costoro riusciranno a capirlo?

    RispondiElimina
  23. @ LukaCage (l'ometto beta): d’altronde è anche grazie a persone audaci e coraggiose come voi che siamo governati da psiconani e soubrettes...

    Ehi... ma allora non lo hai voluto seguire il consiglio di Lame:

    io a questo punto, scusatemi tanto se è una donna che ve lo dice, ma normalmente consiglio di rivolgersi ad uno bravo. Maschio, naturalmente, per carità.

    Portare avanti le vostre tesi fasciste e sessiste e proclamarsi di sinistra e' quanto di piu' abominevole e falso possa esserci.
    Pero' almeno nei nostri blog imparerete una lezione di corretteza: non si fanno i giochetti con i commenti pubblicando solo quelli che sono comodi e cassando quelli che non lo sono. E neppure ci saranno inviti a non rispondere alle vostre sciocchezze utilizzando il metodo dell'ostracismo che vi e' tanto caro. Da vero branco di machobeta.

    RispondiElimina
  24. @ giosby
    ho letto, bel pezzo!

    @ paolo
    esistono anche curiosità verso fenomeni strani. Io ad esempio sono attratta da tutto ciò che è freak, fenomeno della natura. Non è che mi ci confondo mi piacerebbe capire come si arriva a fare certi ragionamenti, tipo "le donne sono una razza inferiore".

    @ Klara
    ho letto anche il tuo. Proprio niente male, ragazza. Saranno contenti di tutta questa pubblicità gratuita. ;-)

    @ Luke Cage
    Non siete misogini?!?!?!!!
    Ahia, quando si comincia a negare l'evidenza, la storia si fa pesa.
    Sui padri separati ti faccio un esempio a caso.
    I padri separati spesso hanno dei figli stronzi che li trattano solo come fossero degli sportelli bancomat che sganciano soldi perchè hanno delegato la loro educazione esclusivamente alle madri, e ciò per non avere pensieri e andare in giro a farsi i cazzi propri. Poi, quando questi padri cercano di recuperare un rapporto con i propri figli dopo una separazione, vengono presi appunto a pesci in faccia. Ma invece di chiedersi "cazzo, dove ho sbagliato?" danno la colpa alle madri che non hanno saputo educare i figli al rispetto di un padre assente e non pervenuto.
    Questo è il vostro guaio maggiore. Evitare sempre ed accuratamente la responsabilità. La colpa è sempre degli altri. Si chiama infantilismo.
    E poi lo ribadisco. Piangersi addosso e dirsi quanto siamo sfortunati è un atteggiamento sbagliato e la gente si rompe i coglioni ad ascoltarvi. Cosa fate quando cercate di rimorchiare una donna: "sai, mi sono appena separato ma quella stronza di mia moglie...." e poi via con il pianto graco a manetta.
    Non funziona. Noi ragazze ci asciughiamo come secchi di sabbia a sentire certi piagnistei.

    RispondiElimina
  25. @ Luke
    'A Skywalker, guarda che le mail qualcuno le avrà pure mandate ma non io né Galatea, sono sicura. Siamo seri, come ho detto nella postilla al pezzo, se dobbiamo dirvi qualcosa ve lo diciamo in faccia.
    Veramente meschino da parte vostra fare le vittime accusandoci di comportamenti adolescenziali da brufolosi segaioli.

    Vedi, io odio profondamente un detto tipico del papiminkia berlusconiano: "se le cantano e suonano da soli", che loro riservano ai "sinistri".
    Mi dispiace dirvelo ma in questo caso, ve le cantate e suonate da soli.

    Dulcis in fundo, è perfino colpa nostra se Berlusconi è al potere.
    Mah....

    @ Layla
    ...le donne normali, che SE evitano il sesso ludico lo fanno anche perché hanno paura di essere etichettate o di innamorarsi o di essere rifiutate.

    E' così, talmente elementare che non riescono a vederlo.

    RispondiElimina
  26. @ Lame: Ma forse ti sei persa la vera perla. Il tizio... il vate... il gran maestro della minkia, lo sai che scrive libri impegnati?
    Fai una ricerca sul suo nome e scopri da quanto tempo ha il dente avvelenato.

    Inoltre leggi qua:

    http://simonetti.blogautore.espresso.repubblica.it/tag/fabrizio-marchi/

    Fantastico quando il critico scrive:

    "Saltato a pié pari il primo capitolo intitolato “Le seghe”- quasi 40 pagine dedicate all’argomento sembrano francamente un po’ troppe"

    Ma ti rendi conto??? :-)))

    RispondiElimina
  27. sicuramente e' un pesce d'aprile ma solo per cio' che concerne la storia delle impronte digitali,ma quello sulla "trota" e tutto il carrozzone,seppur inventato ,non e' cosi' incredibile.

    RispondiElimina
  28. @ LukeCage
    Qualche precisazione:
    io sul sito degli uomini beta non ho mai insultato nessuno.
    Ho parlato soltanto di "misero maschio" riferendomi ironicamente a me stesso.
    Per altro sono stato definito "povero idiota" da colui che sembra il gestore del sito, Fabrizio Marchi.
    Poi altri mi hanno accusato di essere un "maschietto scendiletto e zerbino" e di essere in malafede, di essere il loro nemico, io e i maschi come me.

    Eppure mi sembra soltanto di aver espresso una mia opinione e di non aver avuto alcuna replica inerente a quanto espresso.
    Ho scritto che nel sito degli uomini beta si sparano giudizi pesanti sulle donne, generalmente di disprezzo.
    E ne posso citare diversi.
    Per esempio sempre Fabrizio Marchi scrive che "Reciprocità e spontaneità sono due concetti che la grande maggioranza delle donne non sa neanche cosa siano."

    Su ciò ho già scritto nel mio blog.
    Io non ho nulla da condividere con chi è convinto di una cosa del genere e volevo solo far presente che, per fortuna, esistono anche uomini diversi da voi, che non hanno la necessità di denigrare il prossimo per trovare una propria identità.

    Considero il Movimento degli Uomini Beta una specie di setta dove c'è un pensiero dominante basato su generalizzazioni e disprezzo del genere femminile e non intendo cercare lì un dialogo.
    Anche perché oltre tutto sono stato catalogato come TROLL e probabilmente bannato. Ma fa niente.
    Ho lanciato lì un piccolo messaggio.
    Vedo che tu sembri un po' più aperto al dialogo e io sono sempre disposto a ragionare se non si devono condividere assurdi pregiudizi.
    Ciao

    Ciao Lameduck e grazie per l'ospitalità
    ;-)

    RispondiElimina
  29. @Rosso
    Bah, se scrive in italiano e scrive Mona Lisa e non Monna Lisa – che mona da qualche parte in Italia vuol dire qualcos’altro – sai che attendibilità. Però mi piace l’immagine di Renzino che discute di arte ai massimi livelli come tutti ci aspettavamo da lui e com’è giusto che sia per cotanto figlio di cotanto padre. Si sa: il buon sangue non è menta!
    Pero volevo chiederti qualcos’altro: ti va di aprire un blog per uomini alfa (ma anche alfini e alfetti) giusto per spartire un po’, che noi con tutta ‘sta figa che ci tampina mica ci riusciamo ad andare al bar la domenica a parlare dell’Atalanta.

    RispondiElimina
  30. certo, Salazar,un blog per chi la MONA e' una MANNA e non una MANO ;-)

    RispondiElimina
  31. Io sono un pastore di popoli. Indico alle persone la strada da seguire ma siccome nessuno è profeta in patria nessuno mi segue.
    Per problemi di liquidità mi son dovuto cercare un lavoro: insegno in una scuola di musica. Dopo alcuni anni di insegnamento ho notato che tendenzialmente le bambine e le ragazze hanno meno capacità ritmiche, meno orecchio relativo e soprattutto meno capacità tecniche strumentali rispetto ai coetanei maschi (è una cosa che tutti quelli che fanno il mio lavoro sanno). Non capisco però perché ogni volta che dico questa cosa tutti mi accusano... siamo sicuri che negare ogni differenza tra uomini e donne sia una buona soluzione?

    RispondiElimina
  32. Attenzione Lameduck!

    Gli ometti Beta hanno cambiato l'indirizzo del loro post!

    Così il tuo link adesso butta a vuoto ...
    Chiara di Notte pensava alla censura, e anch'io, ma poi ho scoperto i fatti.
    Trovi qui tutto quello che è successo e il nuovo link.

    http://www.giosby.it/2010/04/03/uomini-beta-no-grazie-visita-imprevista-al-movimento-maschile/#comment-2035

    Io ho aggiornato anche l'articolo aggiungendo anche qualche screen shot ...

    Buona giornata ! ! !

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...