lunedì 21 novembre 2011

Mario l'alieno


Quando ieri mattina Mario Monti, con il suo bravo loden, si è presentato in visita ad una mostra a Roma, ha fatto scalpore il fatto che abbia pagato regolarmente il biglietto d'ingresso. La settimana scorsa tutti avevano parlato della sua Dedra e dei dieci euro di benzina al self-service. Un alieno, insomma. Un alieno che ha preso forma umana e che ha scelto, vista la location prescelta per la sua missione, il nome italiano per eccellenza: Mario.
Monti è talmente alieno che a me ricorda Klaatu, il messaggero inviato da un impero stellare ad ammonire ed istruire i terrestri alla pace universale, protagonista di uno stracult di fantascienza.
Un essere buono e gentile; pacato e, si, Crozza, anche un po' robotico, che però, se i terrestri non obbediranno al gentile ma fermo richiamo dell'Impero, sarà costretto ad utilizzare contro di loro un'arma terribile e innominabile, custodita all'interno del suo fido polmone d'acciaio Gorth.  

Quando Klaatu, nel film, interagisce con i terrestri, provoca in loro diffidenza e sospetto, non solo perché siamo negli ultraparanoici anni cinquanta americani ma per via della sua aria di sorniona consapevolezza di possedere una conoscenza superiore. Il che lo porta a sembrare colui che ha superato tutte le debolezze umane, compreso il gusto di essere incazzato personalmente.
Anche Mario Monti è un personaggio che, secondo i neoparanoici italiani, siccome non è un pagliaccio come il suo predecessore e non agguanta la chiappa alle signore ai G8, deve nascondere senz'altro qualcosa, che non può che essere qualcosa di losco.

Mario strumento di Goldman Sachs, agente del Bilderberg, longa manus della Trilateral. Mario troppo perfetto per essere vero. Mario che potrebbe anche, sotto la bella faccia da professore, nascondere la pelle a squame e l'occhio di serpente.
Mi sono fatta un'idea, e cioè che questa storia della Trilateral, di Goldman Sachs e Bilderberg, sia nient'altro che una bella campagna virale data sapientemente in pasto ai giovani e meno giovani boccaloni  - nessuno me ne voglia - che popolano la rete, per dimostrare ancora una volta, tra l'altro, come la Rete sia il luogo delle fanfaluche. Non a caso B. pensa di sfondare in Rete per la prossima campagna elettorale.
Riflettete, non è sospetta una moltitudine che ripete, come un sol uomo, gli stessi concetti con le medesime parole, dall'estrema sinistra fino a Forza Nuova, dai giornalisti incompresi a quelli fino troppo coesi al sistema? Una campagna che, pochi se ne stanno rendendo conto, porta acqua sorgiva fresca al mulino berlusconiano-leghista. Che ci distrae dalle responsabilità di chi ha governato fino ad oggi e dalle sue connivenze affaristiche e politiche - quelle si notoriamente losche - proponendoci un bell'intrigo alla Dan Brown e un nuovo cattivo sul quale concentrare la nostra attenzione.

Il meccanismo di questa psyop è semplice: creo il canovaccio della cospirazione, come hanno fatto qui sotto i creativi di combocut film con il loro video-parodia simil-Voyager zeppo di sincronicità paranoiche e di fallacie (che però sembra maledettamente "vero") e lo sbatto in rete, a fare da seme. Nel terreno fertile il seme germoglia e presto il concetto verrà riverberato ovunque, senza essere sottoposto a critica o verifica, e diventerà VERITA' rivelata. Il fatto che Mario Monti abbia fatto VERAMENTE l'advisor di Goldman Sachs - il che non vuol dire che di conseguenza egli ne sia il bieco strumento - non farà altro che amplificare la sensazione di trovarsi di fronte all'uomo della Grande Cospirazione. 
Intanto che la gente si convince che il Potere Oscuro sta usando Mario Monti per farci diventare tutti dei baccelloni senza volontà,  chi di dovere dà una bella mazzata alla credibilità della Rete e copre la cacca del vecchio regime con la sabbia della paura del nuovo. Mi sbaglio?



Update novembre 2013. Si, cara me stessa, ti sbagliavi. Capita.

23 commenti:

  1. Su che basi devo fidarmi?
    Perché lui fa il biglietto e l'altro il bunga bunga?

    Non condivido nulla delle opinioni di San Mario e dei suoi ministri. La pensano all'opposto di me, che sarei per la decrescita. Non ho alcuna intenzione di mettermi ad adorarlo supinamente solo perché quello prima era un testa di cavolo.

    Sarebbe bello che gli italiani usassero la propria testa, invece di passare dalla cotta per un politico alla cotta per un altro.

    RispondiElimina
  2. Nessuna cotta. Anch'io sono per la decrescita. Ma ora bisogna far fare a Monti per non rimetterci anche le mutande.

    RispondiElimina
  3. Secondo me non sbagli affatto, condivido ogni virgola di questo post.
    Se non ricordo male feci un ragionamento del genere proprio qui, nei commenti del tuo blog, qualche giorno fa, e il fatto che una persona intelligente come te nutra i miei stessi sospetti, mi conferma che potrei averci azzeccato.

    RispondiElimina
  4. Ti sbagli Lame, scusa se insisto :)

    Oggi il suo Consiglio dei Ministri, altro che austerity, lacrime-e-sangue, manovra-salva-euro eccetera: ha approvato una roba su Roma Capitale e stop.

    Segno che il tuo Klaatu è ostaggio di una così schiacciante maggioranza bulgara da non riuscire neanche a fare le cose su cui mi troverebbe in disaccordo

    Strano che nessuno si chieda mai chi lo tiene per le palle in Parlamento.

    Klaatu pagherà i biglietti delle mostre e non toccherà chiappe femminili al G8: non è roba da niente, ma è anche l'unica differenza

    Maria

    RispondiElimina
  5. Che palle!, ma proprio mai contenti, eh! Ma rilassatevi un attimo.
    Non vi basta che il Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica italiana (titolo per esteso, roba importante, eh!) non si trucchi più come Wanda Osiris dopo l’incidente, non abbia più i capelli di Big Jim prima dell’incidente e non usi più pompe, pompine e pompette per scoparsi le nipoti minorenni egiziane e le consigliere regionali abbondantemente plastificate da lui medesimo elette?

    Monti come persona, per me, è ineccepibile, ma le suo idee non mi piacciono neanche un poco, neanche da lontano. Sono vecchie, novecentesche, sono visione di un tipo di economia defunta, e defunta male. Lui farà quello che sa fare, quello che ha fatto tutta la vita, per me sbagliato e superato ma per lui (purtroppo) ancora giusto e coerente, e lo farà al meglio delle sue possibilità, ne sono sicuro.
    Accetto il Mario Monti con idee vecchie e sbagliate (per me) perché è come se fossimo sul campo di battaglia, con le bombe che scoppiano di qua e di là: il ferito, i feriti, li devi medicare lì, sul posto, alla meno peggio, con gli strumenti che hai, anche se strumenti vecchi e superati, per non farli morire fra i papaveri in un campo di grano. Poi, una volta finita la battaglia, ma continuando la guerra, all’ospedale si vede di fare le cose per bene, di curare bene, di ricostruire bene.
    La politica dovrebbe farlo, dopo le elezioni dovrebbe farlo, dovrebbe curare e ricostruire bene. Fare quello che sul campo di battaglia non si può.
    E qui mi viene da piangere: voi li conoscete bene i nostri politici, vero?, sono ancora tutti lì, tutti quelli che ci hanno portato dritti dritti dentro alla battaglia, senza scarpe, senza fucili e senza sapere dove cazzo stavamo andando
    Lo so, per curare l’Italia dalle ferite ci vorrebbe un leader di razza, un leader folle e geniale con carisma da vendere, e il meno peggio dei leader attuali ha il carisma di uno scaldabagno, meno di uno scaldabagno, che almeno quello l’acqua calda la conosce. Quindi la vedo dura, ma di sicuro non bisogna più votare nessuno di quelli che ci hanno portato dentro alla battaglia, ne a destra ne a sinistra, tutti.
    Chi votare allora? Non lo so, lo deciderò nel 2013, e nella sempre troppo fiduciosa speranza che finalmente arrivi il leader folle e geniale voterò il meno peggio, come sempre.

    RispondiElimina
  6. Bah (ai commenti, non al post).

    Preferisco il tecnocrate della S.P.E.C.T.R.E (tutto da dimostrare) che un piduista (ampiamente dimostrato).
    Il problema di B., non era il bunga bunga, se non ve lo ricordate più.

    E poi, se siamo commissariati da altri paesi europei, segno che ce lo meritiamo. B. è andato al potere anche perchè l'alternativa latitava.
    E non siamo andati a elezioni perchè il PD, anche questa volta, non era pronto.

    Sveglia!

    RispondiElimina
  7. paolo09:10

    quoto Salazar, con il sottile distinguo che di folli e geniali ne abbiamo avuti anche troppi. Rispettare buonsenso e razionalità resta l'atto più clamorosamente discontinuo nella storia recente italiana.
    @lame: speriamo di non accorgerci di essere in "Oltre il giardino" con Monti nel ruolo di peter Sellers...
    .

    RispondiElimina
  8. quoto Salazar,
    sostituito il pagliaccio che non faceva più ridere con un rigoroso domatore il pubblico è passato dalla illusoria spensieratezza alla tensione che qualcosa di orrendo improvvisamente possa accadere e forse è giusto così.
    da parte mia avrei preferito sognare con il trapezista che vola alto e ci affascina facendo piroette dove spensieratezza e tensione si mescolano.il rischio di cadere?è la vita ma se il salto riesce gli applausi sono scroscianti

    RispondiElimina
  9. “folli e geniali ne abbiamo avuti anche troppi”
    No, Paolo, quelli erano solo folli, nella accezione più brutta della parola, di una follia idiota.
    Buonsenso e razionalità servono per mantenere, per correggere piccole cose, ma per cambiare tutto ribaltando il tavolo ci vuole il genio, e la follia di usarlo fino in fondo.

    RispondiElimina
  10. Anonimo13:19

    Ragazzi, qua stiamo andando troppo d'accordo. Urge un nuovo post sul PD.

    Saluti

    Nevermind

    RispondiElimina
  11. Anonimo14:01

    http://nonleggerlo.blogspot.com/2011/11/miracolo-italiano.html

    Giusto per ricordare come mai siamo a questo punto....

    Risaluti

    Nevermind

    RispondiElimina
  12. come dice pure vendola, non basta eliminare berlusconi, ma pure il berlusconismo.
    e comunque monti sta lì da un attimo, non fate le isteriche

    RispondiElimina
  13. silvio20:25

    inclusa la tenutaria... non a caso era lo stesso termine edulcolorato per definire le ruffiane dei bordelli

    RispondiElimina
  14. Anonimo20:31

    http://www.facebook.com/video/video.php?v=2029096102140

    RispondiElimina
  15. Adetrax21:40

    Monti è talmente alieno che a me ricorda Klaatu, ...

    Per quanto sia banale dirlo, a sensazione forse vorrebbe essere solo un tecnico, una persona che fa il suo mestiere normalmente e questo dimostra ancora una volta quanto si sia fatta detestare in Italia la malnata razza dei politici puri.

    Premesso che, a suo tempo, l'accostamento a Klaatu non è che abbia portato tanto bene a Obama (teniamo conto che se B. l'ha sempre apprezzato per primo il motivo c'era e c'è), si apprezza il fatto che perlomeno Monti, essendo stato professore, non abbia lo speechwriter incorporato nella valigetta.

    In ogni caso, come accennato da più parti, bisogna prestare attenzione al fatto che un conto è la persona "Monti" e un conto è il suo governo, le persone (non tutte degli stinchi di santo) che lo compongono e soprattutto le forze nascoste che potrebbero spingerlo verso determinate direzioni.

    Dopotutto lo stesso Monti è stato quasi "svezzato ed allevato" da un certo potere e quindi sarà quasi impossibile che deluda i desideri più inconfessabili dello stesso, purchè sufficientemente smussati ed ovattati.

    ... chi di dovere dà una bella mazzata alla credibilità della Rete e copre la cacca del vecchio regime con la sabbia della paura del nuovo.

    Sulla presenza di psy-op. nessuno esclude nulla (anche perchè se ne fanno di continuo), però molti elementi segnalati non sono irrealistici e il fatto che sono solo una piccolissima parte della punta dell'iceberg (che c'è ed è molto duro) significa che stiamo parlando di scaramucce, di piccole guerriglie fra le parti (ormai è tutto quasi alla luce del sole, struttura "delta" inclusa).

    Che la rete sia sempre un po' sotto attenta osservazione non è una novità (dopotutto certi meccanismi si creano per poi poterli controllare ed eventualmente condizionare); senza ricorrere a Echelon ed affini basta solo pensare a cosa possono estrarre i motori di ricerca (in particolare Google) da tutto il traffico di rete, oltretutto il 99.9% delle persone ha molta difficoltà a comprendere determinati meccanismi e le varie correlazioni che si possono tessere monitorando la rete, quindi ricadiamo nel caso "gestori di un giardino d'infanzia".

    Della credibilità della rete non c'è da preoccuparsi dato che sarebbe come parlare della credibilità di una piazza in cui ci sono anche degli spargitori di fumo.

    RispondiElimina
  16. Adetrax21:47

    L'oblio sulle malefatte del precedente governo è sempre incombente per il solo fatto di guardare la TV e adeguarsi allo stereotipo della casalinga di Voghera-Canicattì; se a questo aggiungiamo le note e perniciosissime predisposizioni pseudo italiche su questo versante, allora non c'è da stupirsi che certe cose possano avvenire anche piuttosto rapidamente.

    Il governo Monti non è il nuovo, è solo il ritorno del vecchio sistema ... non che in questo caso sia del tutto inadatto, però è chiaro che assieme alle manovrine economiche qualcuno potrebbe cercare di fare anche delle cosette extraeconomiche per fini e con modalità alquanto discutibili.

    Quando si accennava al fatto che il nuovo governo avrebbe potuto (pur non avendo un preciso mandato su questi punti e ovviamente non ora) rimediare a certe "leggine" fatte da quello precedente, non si alludeva certo a scorciatorie o addirittura allo scavalcamento legislativo su determinate questioni immigratorie e sociali (come sempre provocate con parecchi sforzi dai soliti noti), bensì ai vari lodi e a una miriade di provvedimenti al confine con l'indegnità che alla fine favoriscono il malgoverno.

    Ora, in tutto questo possibile percorso, si è inserito Napolitano (ma nell'ombra ci sono parecchi altri) che ha ormai innestato la quarta nella rotta verso l'NWO e relative politiche accessorie.

    Sarebbe molto meglio concentrarsi sul far rispettare le leggi esistenti (quelle fatte bene) e sul far funzionare la burocrazia in tempi rapidi per sistemare automaticamente certi aspetti non ottimali che, oltretutto finiscono con l'avere anche un impatto economico negativo.

    Poi si sa che chi decide veramente assomiglia più a un dottor Jekyll / Mr. Hyde che a un dottor Monti.

    RispondiElimina
  17. Adetrax sei fantastico,meglio della grappa,mi sono ubriacato a leggerti.
    In senso bonario naturalmente ,non prendertela ;-)

    RispondiElimina
  18. Ha telefonato il cavallo di Caligola. Ha visto l' andazzo e ha detto che vorrebbe tornare a dare un contributo in politica...

    RispondiElimina
  19. Mario Monti è Presidente Europeo della Commissione Trilaterale (Trilateral Commission) , organizzazione fondata per iniziativa di David Rockefeller, presidente della Chase Manhattan Bank.

    La Trilaterale è un’organizzazione mondiale che ha sede a New York ed è composta da più di 300 influenti uomini d'affari, politici, intellettuali europei, americani, giapponesi, il cui l'obiettivo di favorire e guidare la globalizzazione liberal-capitalista del pianeta.

    La Trilaterale è quindi il capo dei capi dei poteri forti.

    Monti ha quindi anche mentito davanti al Parlamento, quando ha affermato che non era espressione dei poteri forti.

    RispondiElimina
  20. A volte mi allarmo per il suo passato, altre volte, in questi giorni invece ce l'ho semplicemente col sistema basato su mazzate date alla povera gente.

    Monti è un professorona, penso sia normale per un economista famoso come lui, essere interpellato da grandi gruppi, lobby, forum, ecc.

    PS: come fai a fare questi fotomontaggi? Certi sono stupendi! Vorrei usare questo di Monti per il mio nuovo blog: lapoliticadoposilvio.blogspot.com
    Fammi sapere se è possibile!

    RispondiElimina
  21. "questa storia della Trilateral, di Goldman Sachs e Bilderberg, sia nient'altro che una bella campagna virale data sapientemente in pasto ai giovani e meno giovani boccaloni"

    Io sono uno di quelli che dall'inizio sta avvisando gli amici di quali siano i collegamenti di Monti. E non certo perchè sono in combutta con la massoneria, ma solo perchè ho l'incredibile capacità di leggere wikipedia. Ed ho letto dei collegamenti di monti molto molto tempo prima che diventasse Presidente del Consiglio.

    Te hai mai pensato di informarti oltre a scrivere puttanate, con rispetto parlando?

    RispondiElimina
  22. Grande Gwayn! Hai scoperto la verità vera leggendo Wikipedia!Della serie,
    Don't worry, we are from the internet!

    RispondiElimina
  23. Caro Gwayn,
    di solito non replico a chi mi accusa di scrivere puttanate. In questo caso, però, mi hai incuriosita e sono andata a leggere i tuoi blog. Uno, va beh, è solo una pagina vuota. L'altro ruota attorno, per ben tre post, ad uno strano concetto: truskysonocazzimiei.
    La mia diagnosi è: ritenta, sarai più fortunato.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...