martedì 11 febbraio 2014

People from Syriza



Uno dei passatempi preferiti degli appartenenti alla sinistra sushi & spumantino (la definizione non è mia ma mi piace assai) è quella dell'adesione all'appello. Se poi create qualcosa modellando la fuffa, preferibilmente in stato alterato di coscienza, lo avvolgete nel pluriball e lo confezionate ulteriormente in una scatola dentro le patatine di polistirolo, e ci scrivete sopra APPELLO PER UNA NUOVA MUTAZIONE DELLA SINISTRA, vi aderiranno tutti come mosche alla Vapona striscia.

Anche stavolta, per non farci mancare niente in prossimità delle elezioni europee, c'è un nuovissimo appello appena sfornato grazie allo sbarco in Italia di Tsipras, il frontman di Syriza, la formazione che, in una Grecia devastata dalle politiche euriste, propone di uscire dall'austerità senza uscire dall'euro. Un po' come scopare senza aprirsi la cerniera, come riuscivano a fare magicamente nei casti film del vecchio cinema.
Niente euroexit, insomma, per Tsipras perché "sarebbe un fallimento" e, se proprio si deve uscire, che sia perché lo desidera la Germania e che lo dica la Frau al governo greco. Giuro, non sto scherzando.
Tornando all'appello, lanciato in primis dalla figlia del padre nobile, e già questo è un bacio della morte, si tratta di proporre questo ragazzone greco dallo sguardo non esattamente geniale e dalle idee altrettanto innocue, come abbiamo visto, come Presidente della Commissione di Bruxelles in quanto leader di una nuova Lista di Cittadinanza Europea per "cambiare l'Europa". (Risate registrate).

Stuoli di intellettuali micromegalomen, strafattiquotidiani, cantanti, scrittori, reggisti, giornalisti, impegnati in genere, tutti delusidalpiddimamoltosperanzosiinquestanuovaformazionedisinistra, si sono già buttati a pesce su questa fondamentale iniziativa di cosmesi autoassolutoria che farà credere ai compagni di lottare contro ciò che ci sta distruggendo perché loro glielo hanno permesso, ma il guaio è che ci si sono buttate sopra anche le cougar e le grannies dell'eurismo DOC che se lo sono subito amorevolmente conteso come toy-boy, come si è potuto vedere in una recente puntata del Lilli Cougar Piddy Show.  
Potrebbe bastare quello, il fatto che piaccia tanto a loro, che se lo coccolino e ne accarezzino la testolina come un beagle puccioso, per far capire che questo Tsipras e i suoi Tsipirini alla caipirinha sono più innocui di un saettone per le élites dominanti europee. Ma tant'è, quelli di cui sopra firmerebbero anche il proprio sfratto esecutivo, se fosse "de sinistra" e avessero paura di passare per fascisti non firmandolo.

Ad ogni modo, siccome illustrissimi compagni non mi credete che Tsipras è una sòla, nonostante lo abbiano già affermato in parecchi come, tra gli altri, Costas Lapavitsas in quest'intervista, Diego Fusaro e quei bugiardoni dei tedeschi che lo hanno definito addirittura "il più grande nemico dell'Europa" (risate registrate), voglio essere seria e documentare con tutti i crismi il programma di questo fenomeno. Vi lascio il link ai famosi dieci punti della Lista Tsipras che non nominano nemmeno per sbaglio il vincolo monetario come problema ed il suo abbandono come soluzione, così potrete godere in santa pace del numero di questo escapologo sex symbol (che ha sedotto perfino Civati oltre alle eurotardone), il quale magicamente riuscirà alla fine a fottere anche voi superando la doppia cerniera e la cintura di castità.

People from Syriza, oh people from Syriza, Syriza wonderland...


31 commenti:

  1. Anonimo14:36

    "Un po' come scopare senza aprirsi la cerniera..."

    Fantastica Barbara! Syriza è come venire dentro le mutande! E ci saranno una marea di beoti che lo faranno e godranno pure!! :-))))

    Zugzwuang

    RispondiElimina
  2. una riverniciatina in funzione anti M5s,la faccenda è palese,mi duole il fatto che chi non ha ancora capito non capirà mai,più per opportunismo che per ignoranza e questa è una grave colpa

    RispondiElimina
  3. Adetrax15:41

    "Tsipras" ...

    Ma è comunista ! "... siete sempre i soliti comunisti" !!! (citaz.)

    "Alba" ...

    Che roba è ? Come mai il nome ricorda l'Alba dorata greca ? Forse Borghezio ha la risposta. :-)

    Punto 2: "new deal europeo" ... Naomi Klein sarà contenta, rif. new deal americano: "sig. presidente, ce lo lasci fare" ... certo, certo ... e poi zac !!!

    In tutto questo che ci azzecca Barbara Spinelli (la figlia "giornalista" di uno dei fondatori dell'Europa) ?

    Magari è meglio del rag. Spinelli di B. ma, come si suol dire, attenti ad accettare le caramelle, perchè "passata la festa, gabbato lo santo" e dato che le elezioni europee sono in vista, per una volta sarebbe dignitoso non confermare l'adesione allo status dei bimbi-minkia.

    Si ricorda che una delle tecniche usate dal potere e dai suoi servi è quella di promettere, promettere ed ancora promettere ... i dettagli passano ovviamente in secondo piano, l'importante è che si dia loro il CONSENSO basato sul nulla, poi ci pensano loro a far quadrare il cerchio secondo i loro scopi.

    "... propone di uscire dall'austerità senza uscire dall'euro ..."

    Anche i paesi ricchi devono autoregolarsi perchè il libero mercato si autoregola da solo ed in ogni caso attenzione ai contingentamenti dei lavoratori perchè gli spostamenti degli SCHIAVI (rif. tratta degli schiavi) non devono essere sottoposti a limitazioni (altrimenti si elevano al rango di "servi della gleba" e poi chissà cosa combinano).

    Se domani un'azienda sposta la sua produzione nel Turkmenistan, il sottoposto deve essere libero di spostarsi la e competere con la manodopera locale (ovvero deve accettare stipendi da Turkmenistan o anche inferiori) con molta gioia degli indigeni locali.

    In sintesi tutti questi personaggi spot hanno parecchie idee fisse in testa ma la peggiore di tutte è che gli stati sono il male mentre i super-stati sono il bene e qui bisognerebbe ricordare la logica inversa orwelliana perchè una volta che si sarà formato un super-stato, poche decine o poche centinaia di persone decideranno per centinaia di milioni, non è bastato l'esempio del sistema Italia o quello degli USA con le sue guerre pro-PIL ?

    A proposito, si è notato come le destinazioni più ambite dalle aziende che vogliono delocalizzare siano quasi tutte FUORI dalla zona Euro (es. Polonia, Romania, Bulgaria, Albania, ecc. non parliamo di Cina o altri paesi asiatici) ?

    P.S.
    L'unico punto su cui la sopracitata lista ha imbroccato qualcosa è quello sullo "sviluppo sostenibile", peccato che è indietro di 30-40 anni sul tema ... si vede che si sono distratti un "attimino" ed i cattivi industriali + mafie + massoneria deviata (da cosa ?) + politici corrotti (la maggioranza) + altri del cucuzzaro si son fatti prendere un po' la mano, ma solo un pochino.

    RispondiElimina
  4. Anonimo15:47

    I dieci punti di ALBA aranciata.

    Safonte

    RispondiElimina
  5. Cara amica Lameduck,

    un tempo anch'io credevo che fosse possibile avere un'euro gestito a favore di tutti gli stati europei. Il problema è che i trattati vietano qualsiasi intervento della BCE in aiuto dei paesi deboli. Per modificare i trattati ci vuole il consenso dei paesi forti, in primo luogo la Germania. Poichè l'elettorato tedesco è contrarissimo a qualsiasi aiuto ai paesi deboli (i tedeschi sono convinti che i fannulloni italiani e mediterrani vivano già adesso a loro spese) nessun governo tedesco permetterà la modifica dei trattati per fare della BCE una vera banca centrale.

    Ormai la permanenza italiana nell'euro è un'idiozia. Quello che bisognerebbe chiedersi è come mai sull'euro solo la Lega ha capito fin dall'inizio come stavano le cose.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  6. Anonimo18:55

    "L'immaginazione è più importante della conoscenza" diceva Albert Einstein, ed in Grecia lo prendono in parola.

    Mentre il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble chiude definitivamente ad un possibile taglio del debito greco, così come era stato ventilato all’inizio dell’anno, il governo di Atene, d’intesa con la troika, s’inventa un altro assurdo balzello: la tassa sui chilometri. A partire dal 2015 uno speciale gps montato su ogni autovettura, quindi con un costo in più tra installazione e manutenzione, rileverà quanti chilometri percorrerà ogni cittadino nell’arco dei dodici mesi, così da corrispondere all’erario il dovuto.

    Fonte: ilfattoquotidiano.it

    Siamo ormai nel regno della fantascienza. Chissà cosa ne pensa Syriza? Continueranno ad eiaculare nelle mutande o si opporranno? Ma chissà!

    Purtroppo, secondo me, dal laboratorio greco si studiano esperimenti che poi verranno implementati nei paesi PIIGS, ovvero MAIALI.

    Domenica scorsa il Fascistone rosso Eugenio Scalfari, ci ha fatto sapere che per noi italiani è giusta una simpatica patrimoniale da 100 miliardini ini-ini. Patrimoniale che colpirebbe soprattutto la classe media e medio-bassa. Ce la chiede Angela, ce la chiede Jens Weidman. I servi piddini ubbidiranno ai loro padroni oppure no?

    Zugzwuang

    RispondiElimina
  7. Già la sinistra "sushi & spumantino" la cui base "...è fatta di deficienti..." (post Giannuli)

    Basta leggere cosa scrive oggi Palombi sullo "strafattoquotidiano" a proposito del padrePUDEpiddino sul quale tutto si potrà dire ma non che abbia l'occhio luuuuungo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ooooops ho sbajato er linke.

      A Cesare quel che è di....

      Elimina
    2. Grazie per i link. Molto apprezzato soprattutto Giannuli.

      Elimina
    3. E forse, apprezzerà pure quest'altro .
      Un suggerimento, cominci... dalla fine del post.

      Elimina
  8. Anonimo20:27

    "una riverniciatina in funzione anti M5s"
    perchè, tu pensi seriamente che Grillo e il suo referendum anticostituzionale (e soprattutto mezzo più rapido per mandare il paese all'inferno: dall'euro si esce in una notte,e il giorno dopo ci si sveglia coi conti bloccati, se fai il referendum chiunque ha da parte anche solo un centesimo lo trasferirà altrove ben prima che il referendum si faccia) facciano paura a qualcuno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu pensi veramente che il Renzi greco .........

      guarda che non ci sono più alibi,portati pure via i tuoi quattro sghei e fatti succhiare il sangue magari in germania vorra dire che rimarremo solo noi reietti nullatenenti,sarà senza dubbio un'italia migliore.Buon viaggio

      Elimina
  9. Cito Fusaro: “…la Spinelli e Tsipras vogliono democrazia, giustizia sociale e libertà dei popoli e, insieme, vogliono mantenere ciò che le rende impossibili, appunto l’odierno dispositivo eurocratico”.
    Probabilmente queste persone hanno risolto il grande problema che genera in molti esseri umani la “dissonanza cognitiva”, fino al punto di diventare spacciatori di ossimori, distribuiti con generosa abbondanza e in perfetta buona fede, con un candore infantile che lascia attoniti e senza parole un adulto che li ascolta. Ai bambini vengono perdonate le cazzate che profferiscono … ma a un adulto no! E invece… miracolo! Molte persone aderiscono in modo tossico, da dipendenti patologici alle idee propugnate da questi tristi figuri, affascinati dall’ innocenza fanciullesca con la quale enunciano la Parola Rivelata dal Dio “Sinistra”; una base che ha difficoltà ad elaborare un grande lutto e che si trova ancora nella prima fase: quella della negazione.
    Un giorno qualcuno disse: “ La Verità vi renderà liberi…”. E per questo Lo hanno ammazzato inchiodandolo a un palo di legno. Per conoscere la verità però devi fare la fatica di informarti, di capire, di comprendere, di studiare. Però, se a un popolo offri solo la sopravvivenza, la paura del domani, la mancanza di alternative, difficilmente il suo tempo lo dedicherà all’informazione, preferendo dedicarlo ad altro, come ad esempio mettere in tavola un pezzo di pane e quindi, le proposte assassine che vengono elargite a piene mani, trovano quel consenso che altrimenti non avrebbero.
    La coerenza interiore del sinistro vertice è attuata dalla bugia che sanno di raccontare, perché nel profondo sanno di essere dei poveri bottegai, hanno i loro tornaconti nevrotici e quindi sono solo lupi travestiti da pecore… ma non si accorgono che lo stanno prendendo nel culo dal montone…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. astabada17:32

      Un pezzo quasi perfetto. Mi permetto di correggere la parte finale, dove suggerisci forse una riscossa delle pecore grazie al vigore del montone.

      Molto piu` verosimilmente, i lupi travestiti da pecore finiranno col saziare le voglie del capobranco.

      Elimina
    2. Grazie. "Quando hanno distribuito il carisma, Renzi era imbottigliato nel traffico". Ahahah. Sei un Genio. Una risata li seppellirà...

      Elimina
    3. Grazie. E continua così... "Sinistra sushi & spumantino" è da incorniciare... (insieme a molte altre) :-)

      Elimina
  10. Leggendo i 10 punti mi sono venute in mente vecchie scene familiari quando la maestra ci aiutava a scrivere la famosa letterina di Natale da mettere sotto il piatto per i genitori "su pensate ai vostri desideri ma anche alle cose che vi impegnate a non fare più" Ecco un elenco che sapevi benissimo che sarebbe stato inattuabile ma che nell'atmosfera natalizia scrivevi per renderti agli occhi degli adulti una bambina brava e piena di buone intenzioni e che meritava i doni richiesti.
    Eurobond, Conferenza del Debito europeo, l'Europa dovrebbe prendere a prestito denaro a basso tasso d'interesse, gli Stati Uniti ce l'hanno fatta perchè non noi, cose veramente indegne perchè dettate dalla più totale ingnoranza delle dinamiche macroeconomiche esistenti in Europa, un quaquaraqua con la faccia giusta per abbindolare le piddine vestite Armani a cui piace bramare i rivoluzionari da strapazzo, un vero fognatore, fratello gemello di Veltroni. Ragazzi purtroppo ci piaccia o no oggi la sinistra è questa e con questa dobbiamo fare i conti che neanche i rotoloni della famosa carta igienica potranno contenere.

    RispondiElimina
  11. TACHIPIRINAS
    (un "conio" non mio e di chissà chi sia .. che comunque ringrazio)
    Scaduto il brevetto economico dell'acetilsalicilico, per ora rientra l'uso il paracetamolo da "banco" a lenire generica/mente i dolori.
    Non scadono quelli del Zyklon B, l'inorganico arsenioso GRECO, e quelli del diamide lisergico EURISTA.
    Vabbè .. nel poco tempo c'è da ripassare velocemente la tabella "periodica" degli elementi .. gli "esami" sono vicini.

    ps: una lameduck vivace oltre il "sintetico" ..


    RispondiElimina
  12. Anonimo08:32

    quel testa di cazzo di scalfari bisognerebbe andarlo a prendere a casa sua e spedirlo con un pacco express direttamente in un Politbüro cinese. Penso che i cinesi a loro volta gli riempirebbero quel cervellino da uccello di Valium e lo spaterebbero in un manicomio.
    mi sembra che sia piu utlile un pidocchio che quel bebbeo di scalfari.
    che certa gente tipo scalfari abbiano così tanto potere fa veramente vernire i brividi.
    e quei mentecatti al governo in piena crisi nera, ancora lì a littigare littigare littigare littigare per delle minchiate, certe volte viene voglia di......... e mi fermo qui.

    RispondiElimina
  13. Anonimo17:11

    per anonimo: certo si è eliminato un taboo che fino ad un anno fa era duro da rompere, non so se ricordi le censure e le solite figure barbine di Grasso e Boldrini che censuravano e spegnevano i microfoni a chiunque citasse Napolitano in aula e vedi dove siamo arrivati oggi. Il loro è un gesto simbolico forte che sta delegittimando alla maggioranza la sua figura di garante. Stai sicuro che quest'anno o al massimo nel 2015 si dimette.

    Olgo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda cosa ho trovato su Napolitano leggendo i commenti all'ultimo post di Bagnai su goofynomics, uno dei quali linkava questo: http://blog.ilgiornale.it/foa/2014/02/12/i-mandanti-e-il-sicario-ecco-chi-vuole-la-testa-di-napolitano/ secondo me è un bell'articolo molto preciso.

      Elimina
  14. luca23:30

    Ho letto con attenzione l'articolo del, a mio avviso, finto marxista Fusaro,l'appello finale di non lasciare alla destra la questione della sovranità nazionale ha poi del comico visto che lui stesso parteciperà il prossimo 21 febbraio ad un incontro dibattito in quel di cassapound dal titolo CIO' CHE E' VIVO E CIO' CHE E' MORTO DI MARX.Nessuno di voi ho notato, e del resto nemmeno lo pseudo marxista,che l'analisi degli eventi e le scelte politiche che stanno distruggendo il ns.paese non vengono mai ricondotte al vero motivo dell'attuale unione europea e cioè alla necessità da parte delle borghesie europee della costruzione di un POLO IMPERIALISTA che sia in grado di battersi alla pari nello scontro mondiale tra aree produttive,e che tale costruzione necessita un processo di gerarchizzazione dei paesi europei.L'euro è nato per questo scopo poiché dovrebbe essere chiaro che ogni impero ha bisogno di un centro,la Germania e il resto dei paesi del nord, e una periferia,i paesi cosiddetti PIIGS più i paesi dell'est.Visto che molti di voi si danno a letture forbite,leggetevi o rileggetevi Imperialismo fase suprema del capitalismo di Lenin,questo invito vi sembrerà demodé ma vi aiuterà a capire l'attuale situazione.In quanto a Syriza
    è sicuramente la ricetta sbagliata poiché è un tentativo ridicolo di indirizzare la costruzione di questo imperialismo in una direzione più democratica,senza fare i conti con l'urgenza del capitale produttivo e finanziario europeo di sbarazzarsi di tutti gli ostacoli che si frappongono tra questi e la costruzione dell'impero europeo.Fuori da queto quadro di lettura è il complottismo a farla da padrone facendo finta che esista un capitalismo buono,quello produttivo,ed uno cattivo,quello finanziario,mentre nella realtà uno è il prodotto dell'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca è tempo perso scrivere di certi argomenti qui ;-)

      Elimina
    2. Luca, ti ringrazio, mi fai tornare fanciullina. Quasi quasi rispolvero anche la pettinatura afro e i pantaloni a zampa d'elefante. Posso farti notare che, mentre tu leggevi i sacri testi dell'Ulianov, la sinistra scopriva i piaceri dell'anal con i padroni come attivi? Imperialismo, che i cinesi e i russi sono i peggio sfruttatori capitalisti? Si chiama globalizzazione e mentre voi residuati bellici vi baloccate con il vero marxismo, essa conquista posizione su posizione anche grazie alle sinistre inscimunite dai fumi del denaro. Ormai il modello economico, tranne qualche enclave isolata è unico. Il capitalismo assoluto taglia unica. Imperialismo old style? Secondo me qualcosa di nuovo, anche perché il ruolo della finanza è quello della variabile impazzita e potrebbe rivelarsi il bug che fa andare in crash il sistema. Ai tempi dell'Ulianov mica avevano ancora scoperto i giochini dei derivati.

      Elimina
    3. @barbara tampieri
      Immaginifico il concetto del "piacere dell'anal con i padroni come attivi", rimane il concetto, ma giro la "frittata".
      Oltre il godimento, l'uno del prenderlo e l'altra di darla, resta la democrazia pluri-classista che consente la dignitosa possibilità di prenderlo e di darla con piacevole consapevolezza.
      Tutto il resto è "the shit must go out" che ha otturato il cesso e che nessuno vuole sgorgare.

      Elimina
  15. Caro amico Luca,

    "leggetevi o rileggetevi Imperialismo fase suprema del capitalismo di Lenin".

    Visti i risultati che si sono avuti dove si sono applicati i dettami di Lenin & Co. forse è più utile rileggersi i Tre Moschettieri.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  16. luca20:19

    quindi sei una crollista?Aspetta e spera........

    RispondiElimina
  17. A proposito delle evocate piddiote Armani style...se fa pe' di'...

    (scegliete voi a chi dedicare..sicuramente ne conoscete qualcuna)

    La versione aggiornata del bovarismo piddino.Un misto di Emma e Homais,le due facce del fantozzismo piccoloborghese in salsa postmoderna.
    Credersi diversa dalla realtà,l'autofalsificazione del sè per sognare una esistenza alternativa,la persuasione patologica d'essere partecipe della dignità del sapere che conta,da loro identificato nell'essere sempre engagèes sulla pacottiglia culturale del momento.
    Ovviamente esibendo la Repubblica,il Readers Digest,il Bignami da imballaggio che insegna alle femminucce chardonnay socialist di credersi gran dame,inadatte al mondo cafonal a cui in realtà appartengono.
    La suburra culturale ben descritta da Wolfe.

    Tamburine di ogni correct Zeitgeist modaiolo,del cretinismo multiculturale che fa fico e trendy,del bon ton artificioso alla fabiocazio e della banalità savianesca...anticonformiste da condominio che si ricoprono di collane etniche,di coperte comprate dai cinesi a Machu Picchu e di golfini Missoni outlet,turiste per caso del mordi e fuggi....amanti della natura ma solo nel casale toscano,possibilmente a Capalbio, o dai finestrini di una Bentley...di Lella Costa e scialpine indiane....di grottesca chiacchiera pseudo alta-casalinga e affascinate dallo sguardo perduto alla Buster Keaton di Conchita...da Allen Ginsberg e di Buk (che le avrebbero deflorate in massa contro il muro)...dalle feste befanesche di piazza....dal se non ora quando...dai compagnucci forti d'occhiali e deboli di attrezzo,ma col sigaro toscano....dal marxismo rococò terrazzaiolo...da clark,hogan e canter....da patetici manuali d'amore stile Ken e Barbie e dall'immancabile fico Özpetek....da lobbies frocesche,da barboni, zingari,poveri d'ogni specie...basta che stian lontani...di chincaglieria varia marché aux puces universali e magari di teatro d'avanguardia di cui non capiscono una mazza...il tipo su cui pisciava dal palcoscenico Carmelo Bene.
    Crede all'umanità buona e nel sol dell'avvenire di un fasullo volemose bene....a che nessuno debba toccare caino,che Scalfari sia un filosofo,che Maurizio Cattelan un pittore,che Fò un Nobel,alle narrazioni con traduttore cercasi di Niki Banana,agli unicorni,al brunch allo slow food....
    E poi...Parigi è sempre Parigi.....
    Insomma uno stuolo di Emme-Homais a la p(l)age esotica e de noantri,un grottesco cocktail del generone romano più parvenu e di stronzismo gauche caviar milanese ,di saccopelismo e resort di lusso... trasformati in fiction ideologica,in taroccata nenia snobistica dell'impegno a ore e nel più palloso ed ipocrita piagnisteo moralistico.
    Il tutto s'intende,da esibire dal pizzicagnolo o dal parrucchiere,in qualche comparsata televisiva o su qualche rubrica da cuori solitari...luoghi privilegiati della autorappresentazione.....week end escluso,naturalmente...
    Sore Lelle radical freak che sognano sempre l'orgasmuccio d'esser oltre...e scopate che non hanno mai fatto ...ça va sans dire.
    Ma pauvre Bovary, sans doute,souffre et pleure....





    RispondiElimina
  18. ah dimenticavo di definire: dicesi piddiota un incrocio tra un piddino è un idiota....un meticciato di gran moda lanciato da Repubblica,l'ufficiale bibbia dei piddioti
    il piddiota ha tante virtù,vuole più europa,più stabilità,più tasse.....ma sopratutto si distingue per non capire un cazzo di economia....
    ------------------------------

    RispondiElimina
  19. Caro amico Luca,

    "quindi sei una crollista?Aspetta e spera........"

    Sì, il sol dell'avvenir.


    Ciao Davide

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...