lunedì 7 novembre 2016

Help us Donald J. Trump, you are our only hope



Dear American brothers and sisters,

According to the indecent, vicious, and crooked worldwide presstitutes of the mainstream media, this disgusting parade of servants and puppets of the status quo, something really evil is going to happen tomorrow if you dare choose Donald J. Trump for POTUS.
From my point of view here in this old European continent that is being fucked up by the same globalist filth that is trying to completely destroy your and our democracies this is less than bullshit, this is total crap.

I get that a man whose will is to take care of his country sounds blasphemy in a globalist no border no nation world, compared to someone whose main interest is to serve a globalist agenda, pile up money our of bribery, pay for play and political corruption at the highest level. But oh wait. Hitlery "would be the first woman president!", so why should we care if she might even be into satanism or could easily start a major nuclear war with Russia?

Can you feel the stink of that pure crap they're covering us with? Believe me, we are fed up as you are of those people. Really. We are occupied on both sides of the ocean and we need another revolution to set us free, reset the system and restart from scratch. We need to restore our liberties, restore our true rights, that is not the fake so called civil rights that only keeps some minority silent while the majority gets lost in tiranny.

They want us to be no more citizens but slaves who need to bend to the banksters' rules. Those same banksters who pretend to be too big to jail and are simply destroying the economy and will destroy our nations and even our inner self.

I couldn't care less if Mr. Trump is the right choice for POTUS or not, but listening to him I am starting to think he could well be.
We can't accept another rigged election. We can't afford them to prevail and destroy us. Go and let this Trump landslide happen.
If you choose Trump, and sincerely I'm begging that you will, it will be the people's choice and nothing more. It is our democracy, our power to decide what we want for our countries, our children and our lives that is facing destruction. The real life threat we are facing comes from following the elitists' plan to push us back into the Dark Ages.
No menace of disasters, Armageddon and whatsoever can stop a people who is fighting for freedom. I am sure you agree. After all it is in your Declaration of Independence:

But when a long train of abuses and usurpations, pursuing invariably the same Object evinces a design to reduce them under absolute Despotism, it is their right, it is their duty, to throw off such Government, and to provide new Guards for their future security.

These words I am sure they don't like and they would love to erase them if they could. Don't let them do it.
So, my friends, do the right thing. Reset the system. Like I said for Brexit, we will follow soon if you show us the way.

God bless Democracy, God bless you.




29 commenti:

  1. Lies, lies, li9es, Trump is an ignorant bloody tyrant

    RispondiElimina
  2. Never has been an "hope" so misplaced. Trump is a bankrupt homophobe, a mysogynist racist, nothing good can come from him. GO,Hillary!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dì la verità; sei quello che allena la nazionale, eh?

      Elimina
    2. nothing good can come from him.
      But from HIM and familiy ohhh yeahhhh. Irak 1, Irak 2, Afganistan. Are you a Bush supporter ?

      And Obama: Libya, Syria, Jemen, Ucraina.

      gogogogo Hillary

      Depp!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  3. Anonimo19:49

    A very nice article. We are in the hands of God and hope that He chooses the best one, of course Trump. Why? Because Hillary is thirsty for blood, a dangerous warmonger. I don't want other wars. For example, a war with the Russia should be a tragedy if the opponents used nuclear weapons. Therefore, go Hillary, go, but go at home with your dear husband.

    Bruno Di Prisco

    RispondiElimina
  4. Trump e'un nemico dei diritti civili dei neri dei gay delle donne un retrogrado maschilista. E HILLARY non e' cosi pazza da far guerra alla RUSSIA. Hillary forse president+

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma andate a fare in culo, che con i diritti dei neri, dei gay, delle donne e del kivemmuort state distruggendo il mondo.

      Elimina
    2. Per i diritti gay, imperdibile e' questa intervista di Dave Rubin con Milo Yiannopoulos, mostra chiaramente che il dibattito in Italia e' 10 anni indietro.
      https://www.youtube.com/watch?v=1FvADt-mJ_o
      Barbara: hai sicuramente il mio voto come villain of the internet. Meritatissimo.

      Elimina
    3. Ecco, bravo Angelo, torna a leggere il libro delle favole con il cattivo di turno. Grande Barbara! Io non sono così sicuro della vittoria di Trump, ma magari finisce come con i sondaggi sulla Brexit...cross fingers!

      Elimina
  5. a me dispiace constatare che qualunque argomento finisca per essere derubricato a discussione psico-hollywoodiana, dove c'è sempre un buono e bello che combatte il cattivo e brutto(se non proprio a tifo da stadio allo stato puro). Chiunque vincerà, fra Hillary e Donald, per noi nulla cambierà: chiunque sarà eletto non potrà che continuare a sostenere il ruolo di terminale di colossali interessi(oil and finance).Quindi l'essere pro questo o pro quella è solo una schermaglia dal vago sapore calcistico, dove ci si schiera sempre a seconda della propria bottega politica di appartenenza, inquinando cosi già sul nascere la scelta. Alla fine la tornata presidenziale US, che si colloca senza dubbio in cima alla classifica degli eventi planetari, risulta essere niente altro che un divide et impera su scala mondiale, interminabile, estenuante in quanto a lunghezza, nella sua procedura elettorale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo22:21

      non è proprio così: se l'America non avesse fomentato le varie "primavere arabe" in Libia continueremmo ad avere i migliori contratti con l'ENI e non ci sarebbero tutti gli sbarchi che ci sono oggi; così come in Siria non ci sarebbe la guerra, con i civili che muoiono o scappano in Europa. La politica estera degli USA viene fatta sula nostra pelle.

      Elimina
  6. non è che i gay siano persone di serie B da liquidare con un pugno di diritti cosmetici a costo zero, usati nella speranza-certezza di accapararsi i loro voti. Anche i gay hanno diritto, come gli etero, ai diritti fondamentali(F-O-N-D-A-M-E-N-T-A-L-I, non un pugno di mosche):lavoro, risparmio previdenza. Combattete per il ripristino delle tutele dateci dalla Costituzione(QUELLA COSTITUZIONE,che l adesione all euro,comportando l'accettazione delle distruttive politiche UEM,oltre ai vincoli di Maatricht,ha disattivato)

    RispondiElimina
  7. circa tre anni fa dissi a mio marito che gli USA avevano creato questo disastro e che solo il popolo americano avrebbe potuto risolverlo. Che Dio illumini gli americani sopratutto dopo il voto, sarà un momento di particolare pericolo per tutti. Ma come si fa a sperare che vinca la follia omicida di una cricca di sociopatici che odiano il mondo? E' molto probabile, almeno speriamolo con tutta la nostra forza, che gli americani usino Trump come "una locomotiva lanciata contro la tirannia del denaro, della guerra e della superbia". La libertà non ha prezzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la libertà il prezzo ce l'ha sì, e costa anche cara.

      Elimina
  8. Alessandra04:41

    Come divertissement questo articolo e' azzeccatissimo - splendido il tono messianico, all'americana, appunto! Brava.

    Detto questo, a me questa vicenda mi deprime un po' - come siamo caduti in basso! Certo, con la Clinton il prospetto e' una Terza Guerra Mondiale, che di fatto e' gia' in corso, con l'aggravante che lo scontro potrebbe escalare e coinvolgerci tutti - finora tutto sommato noi ce la siamo cavata, almeno da questo punto di vista.
    Trump e' una wild card, ed io fossi americana me la giocherei - a questo punto non c'e' piu' niente da perdere. Pero' non si capisce bene chi c'e' dietro di lui - o almeno, io non lo capisco. Non penso che qui nessuno sia tanto ingenuo da credere che e' arrivato al soglio della Casa Bianca cosi' - io inizialmente pensavo che l'avessero scelto proprio per far vincere la Clinton. Poi rimane da vedere, se davvero anche fosse, se lo lasceranno vincere (Assange nell'intervista a John Pilger dice di no). Giusto due segnalazioni:
    https://www.youtube.com/watch?v=Q-TRMobiiNQ
    https://www.youtube.com/watch?v=NxXKr2hKCz0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei Battlegrounde States siamo a 8:8 cioè parità tra Trump è Clinton.
      Però Trump è avanti sia in Florida che Ohio, Stati molto importanti.

      http://www.realclearpolitics.com/epolls/2016/president/oh/ohio_trump_vs_clinton_vs_johnson_vs_stein-5970.html

      Trump è un incognita, ma meglio un incognita che lo Status Quo di Hillary.

      Comunque Trump non potrà fare niente se le merde Neocon avranno la maggioranza nel Senato. imho

      Elimina
  9. Ciao Barbara

    In verità aleggia nella mia mente una riflessione più profonda, ma anche più terribile e fredda: se non sia a questo punto inevitabilmente meglio che gli USA facciano finalmente, e prima possibile, la fine di ogni impero, eleggendo una folle (e le élites liBBeral-capitaliste estremiste alle sue spalle) e andando a schiantarsi in una guerra in cui, io credo, prenderanno finalmente quelle mazzate nei denti che cambieranno le carte in tavola sul pianeta.
    Inevitabilmente, tale ipotesi costerà anche a NOI un bel pò di morti (qui citerei le rassegnate parole di A.Bagnai), ma quanti morti gli USA hanno causato al pianeta, mentre noi voltavano tranquilli lo sguardo dalla parte di chi stampava carta straccia per farci comprare il suo rock'n'roll? Sarà purtroppo la nostra meritata parte della legge del contrappasso...

    Guadiamo la nostra storia pre-liberale e siamo onesti: il mondo avanti così non può andare, sotto tutti i punti di vista, ambientale, economico, sociale..... e, ormai, anche antropologico.
    E sul tema antropologico il discorso si allargherebbe a dismisura, tra essenziali ruoli di genere saltati, diritti civili vari, LGBT, decrescita demografica, stato sociale, solidarietà e mutua asssistenza... Cose ben presenti e chiare dalla notte dei tempi del genere umano e ormai saltati per aria.

    Certo, Trump non è un folle (non ai livelli di Killary), ma rappresenterà inevitabilmente un continuum dell'impero americano. Un "tirare a campare" pur di non fare i conti con la Storia.
    Non può farci nulla, è qualcosa piu grande di lui e dei pochi che lo sostengono, che poi tutto sto stinco di santi non sono...
    Nessun impero ha mai autonomamente rinunciato ad essere impero. Chi ci ha provato a cambiare le cose è finito come Cesare, o come il tizio delle pallottole magiche a Dallas. Trump può essere quel che vogliamo, ma non un martire. Non ce lo vedo a rinunciare al golf e a quella mega gnocca di sua moglie, e indossare per noi un bel cappotto di legno....

    Che poi, al Capitale, che da un paio di secoli ha scelto a dimora gli USA, gliene importa meno di zero dei cittadini USA che crepano, vedasi 200anni di guerre extra-confine e gli innumerevoli false flag (ultimo il 9/11).
    Sono tutti "expendables"... Carne da macello. I cittadini americani sono i primi ad essere ignari prigionieri e schiavi.
    Il capitale non ha nè anima nè patria, solo un conto aperto alle Cayman.
    Come le cavallette. Finito di fare tabula rasa, si passa altrove.
    Come la Sardegna: ne senti più parlare? No. I ricconi sono migrati altrove lasciandosi alle spalle il deserto economico e sociale.

    Inutile illudersi. Basta guardare la Storia (e non quella dei vergognisi testi liberal-massoni che si è costretti, sotto minaccia, ad insegnare nelle scuole della penisola italica).
    Va a finire sempre allo stesso modo: "Si fanno le guerre per firmare un pezzo di carta, e non il contrario per non farle" (A.Bagnai)

    Vincerà Killary. E accadranno le cose brutte...
    Se proprio è necessario, truccheranno le elezioini. Sono maestri in questo. Truccano anche le nostre fin dal '48 e ce lo dissero bellamente nel film "JFK", provocando una ridicola e pagliaccia reazione del governo italiano, che ebbe come sfacciata risposta: "qui lo sanno anche i sassi!" :D
    E qui dedicherei un pensiero a coloro che credono che sia mai esistita in italia l'utopia democratica. Li inviterei ad andare in sicilia, in località "Portella della Ginestra", a visitare il luogo in cui l'utopia democratica è morta ed è nata una colonia USA.



    RispondiElimina
  10. @non sono un robot

    Mi dispiace per i politically-correct a tutti i costi, ma...
    L'omosessualità è un disturbo della personalita, sempre esistito fun dalla notte dei tempi, ma in rapporto ai numeri del passato, divenuto nella nostra era una calamità.
    Me lo diceva sempre, una mia prof di sociologia: alla base dell'omosessualità c'è sempre il medesimo clichè genitoriale, clichè che in era turbocapitalistica e divenuto la norma.

    RispondiElimina
  11. Maro Lisanti, noi gay non siamo distutrbati per niente, i disturbati sono i fascisti, gli omofobi e i razzisti. Politically correctness è rispetto per la persona, anche nella diversità. Risparmiami il clichè genitoriale, sconfessato dalla scienza. Forza, HillaRY!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Angelo
      Ho appena finito di ascoltare su una radio americana un'attivista LGBT dire che la questione dei bagni separati per le persone transessuali non è mai stata tra le rivendicazioni di quel movimento, che i democratici vogliono rinchiudere la comunità LGBT, esattamente come quella afroamericana e tutte le minoranze, in una PIANTAGIONE, a fare quello che l'élite ordinerà loro di fare. Penso che abbia ragione da vendere e che ben pochi in queste comunità si rendano conto della strumentalizzazione vergognosa delle loro istanze da parte di questa cricca.
      L'omosessualità e la cultura omosessuale non hanno niente a che fare con il frociume mentale che viene spacciato per esse, che viene inoculato nelle persone che credono di veder avanzare i loro diritti, mentre invece per loro c'è in attesa il rischio di un estremismo islamico che li getterà dall'alto della torre. Svegliatevi, perdio.

      Elimina
    2. W i froci, abbasso i gay.

      Elimina
    3. Anonimo17:45

      Caro Angelo, l'ho sempre voluto chiedere ad un gay (uso la parola nel senso altamente spregiativo indicato da Buffagni, altrimenti avrei usato ricchione, frocio o culattone): mi spiega come posso attivamente diventare omofobo, indi timoroso di me stesso?



      Matteo

      Elimina

  12. Un voto a Hillary per scacciare il neofascista Trump

    Hillary Clinton, anche se prima donna presidente, non ci entusiasma ma l'America va salvata da Donald Trump

    Stefano Vaccara Stefano Vaccara


    Facebook27TwitterGoogle+LinkedIn Condividi



    Siamo convinti che Hillary Clinton sarà tra poche ore la nuova presidente degli Stati Uniti perché l'alternativa di Donald Trump sarebbe un incubo. La vicinanza al potere ha già reso cinica la ex First Lady, Senatrice e Segretario di Stato che pensiamo "farà il bene facendo il male…" ma immaginare il tycoon alla Casa Bianca è vivere un film dell'orrore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è la conferma che capisci un beneamato cazzo!
      L'incubo per l'umanità sono i Neocon cioè l'apparato industriale-militare degli USA come disse già Eisenhower è come confermano gli ultimi 15 anni.

      Se credi che Clinton si interessi tanto ai Gay mi fai pena. Continua a sognare.

      Elimina
  13. Consiglio di lettura: Jack Rasmus: « To understand this whole affair with the FBI, starting in July, when FBI director Comey came out and pretty much gave a clearance to Clinton, you have to understand that the police establishment in the US is strongly pro-Trump. That is true within the FBI itself"

    http://www.dedefensa.org/article/ultimes-reflexions-avant-inventaire-pour-liquidation

    RispondiElimina
  14. certo che è patetico chiedere di votare quelli cosidetti di sinistra(PRO GLOBALIZZAZIONE,PRO GUERRA,PRO BANCHE E FINANZA,PRO CAPITALE INTERNAZIONALE,PRO TRATTATI DI LIBEROSCAMBIO,PRO TRASFORMAZIONI SOCIALI DEFLAZIONISTE via precariato e flessibilità quando c'è una occupazione lavorativa, oppure disoccupazione, PRO COSIDETTA ACCOGLIENZA PER SOMMARE ALTRI DISPERATI ALL ESERCITO DI DISPERATI NATIVI,in nome naturalmente della competitività e della flessibilità salariale verso il basso) perchè chiunque sia il loro avversario, egli è subito dipinto , anche nell'anno del Signore 20I6 , come un FASCISTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA. Del resto in Italia il PD riesce a vincere solo dove e quando compete con la LN di Salvini, con la quale è ancora piu facile rispolvere l'antico anatema :"FASCISTAAAAAAA"(RICORDO CHE CI PROVARONO ANCHE CON GRILLO, AD APPICICARGLI LA RIPUGNANTE QUALIFICA DI FASCISTAAAAAAAAAAAAAAA) ahahahahhahaha

    RispondiElimina
  15. Leggo i vostri commenti.

    Rassegnato constato: non ne usciremo vivi.

    Spero che, oltre a tanti innocenti, CREPIATE anche e soprattutto VOI che questo sistema lo avete sostenuto.

    TRADITORI a vostra insaputa.

    RispondiElimina
  16. Gli Americani ti hanno ascoltato...

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...