domenica 7 settembre 2008

Sarah prendi il fucile

Certo che ci faccio un post, come mi ha suggerito di fare un lettore (anonimo, mannaggia!) a margine dell'ultimo articolo su Sarah Palin segnalandomi la chicca. Purtroppo, controllando su Google se c'era una versione migliore della foto ho scoperto che quella pubblicata da Liberazione del 5 settembre a pagina 8 (cliccare sulla versione pdf) è un clamoroso fake, come dimostra questo articolo americano e la prova di cui sopra.

La pupona ama le sputafuoco, è vero, ma quella nella foto che la ritrae in bikini a stelle e strisce e fucilone (non a tappo ma a full metal jacket) a bordo piscina non è una sua tipica posa, come imprudentemente ha sottotitolato l'articolista del giornale ma solo plausibile. Comunque falsificata a mezzo Photoshop.

Giusto per non creare equivoci, il filmato che segue non è una riunione tra i ministri dell'amministrazione Palin, succeduta a quella del defunto presidente McCain, strozzatosi il giorno della inauguration per colmo di sfiga con una patatina incastratasi tra faringe e velopendulo. Non è nemmeno un DVD sulle prossime elezioni americane allegato a "Liberazione" ma un estratto da "Jackie Brown" di Quentin Tarantino.

P.S. Non c'è da stare tranquilli lo stesso. La gnocca con il fucile è una ben consolidata icona americana e se riescono a sparare a degli inermi ed innocenti orsacchiotti americani immaginate cosa riuscirebbero a fare ad un bambolotto iraniano.




OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

10 commenti:

  1. possibile che non siano in grado di verificare nulla prima di pubblicare.
    Nella sostanza non è una foto a cambiare il giudizio sulla Palin: resta un pericolo per il mondo intero se il vecchio McCain dovesse vincere e poi non riuscire a portare a termine il mandato. La Palin capo delle forze armate è terrificante

    RispondiElimina
  2. Ciao Lame,d'accordo con chemako,la Palin come secondo essere umano più potente del pianeta è una calamità peggio delle piaghe d'Egitto.
    Approposito di piaghe;hai sentito le belle proposte dell'altra machowoman nostrana(marcegaglia)?
    Non pagare in busta gli aumenti dovuti al petrolio,congelare gli stipendi dando aumenti solo a chi alza la produttività e solo alle aziende che hanno risorse per farlo e mettere da parte il contratto nazionale di lavoro(articolo in blog).
    Maròò,qui di donne caz...e non se ne può piùù (naturalmente non è vero;loro sono solo rappresentanti di certi interessi tanto quanto i loro colleghi maschi..)
    Ciao!

    RispondiElimina
  3. Anonimo11:03

    niente da fare, la paulin non vi piace proprio.
    e se fosse negra?
    comunque, non credo proprio che il vostro pregiudizio possa venir scalfito dalla realtà...

    RispondiElimina
  4. La Palin è la degna rappresentante di un pezzo consistende di americani.. purtroppo.

    RispondiElimina
  5. @ chemako
    ricordiamoci però che, comunque e chiunque vada alla Casa Bianca, il presidente degli USA non conta assolutamente una cippa, è solo un avventizio. E' lì per eseguire gli ordini.

    @ altromedia
    consiglio la visione dell'ultimo video di Travaglio che parla della truffa Fozza-Alitaia. E' illuminante, assieme al salvataggio di stato di Mork & Mindy, come si chiamano, da parte di Bush, della dannosità del capitalismo odierno. Per la serie privatizzare gli utili e socializzare i debiti.

    @ anonimo
    oh, un bell'anonimo che non ha il coraggio di firmarsi. E perchè mai? Non lo sai che non ci sono più i comunisti che potrebbero mandarti in Siberia... caposkaw, mi sbaglio?
    Che c'entra il colore della pelle, sei proprio fissato. E non è pregiudizio; una che dice che la guerra in Iraq è voluta da Dio è solo una stupida figa che non sa quello che dice. Bianca, nera, gialla o verde che sia.

    @ s.b.
    Ieri pomeriggio guardavo il film "Onora il padre e la madre". Il 95% dei guai che capitano a quel branco di sfigati protagonisti è dovuta al fatto di avere armi da fuoco sotto mano.

    RispondiElimina
  6. Che invidia andare a scuola con in tasca una pistola
    che scivoli dal fianco e che si infili sotto il banco
    nell'ora di intervallo provocare un bel macello
    altro che merendine, qui si spara sul bidello
    .

    RispondiElimina
  7. Grazie dello spunto Lame,domattina mettiamo un articolo sul salvataggio di Morchemindi..ciao!

    RispondiElimina
  8. Adetrax00:31

    Tutto questo non è normale, non ci si rende conto di quanto devastante sia una pallottola metallica che incontra (per caso) un corpo umano.

    Suppongo che il filmato sia una naturale evoluzione della pubblicità RNA dato che in tale logica ogni persona dovrebbe desiderare più di un'arma (una piccola e corta da passeggio, una devastante per i giorni in cui si è arrabbiati, il mitra spazza-tutto, ecc.).

    La cosa curiosa è che mentre i comuni cittadini nel resto del mondo si stanno disarmando (vedi anche il recente ritiro di armi in Gran Bretagna), i privati cittadini USA si stanno dotando di armi sempre più potenti e devastanti.

    Considerano normale che ragazzi e ragazze di 16 - 17 anni si allenino a sparare con armi che una volta erano considerate armi da guerra e poi si lamentano dell'insicurezza quando qualcuno, per vari motivi, esce dai binari !

    Ho visto pubblicità di mitra multicanna da oltre 6000 colpi al minuto; ovviamente i modelli militari più spinti hanno toccato il record di 1 milione di colpi al minuto e con questo dato chiudiamo la riflessione sul fatto che gli USA sono ormai partiti per la tangente.

    RispondiElimina
  9. Francesca17:59

    Come dice l'amico Fully, dormite preoccupati.

    RispondiElimina
  10. Adetrax23:12

    Ecco un'altra chicca della Palin: War in Iraq is God's Plan.

    A questo punto il dio cui alludono lei e i suoi compagni di merende è certamente qualcosa che appartiene più alle tenebre che alla luce; mamma mia che faccia tosta !

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...