mercoledì 6 maggio 2009

Brinda con Daddy

Foto autentica, assolutamente non taroccata da Antonio. Grazie a Brinda con Papi


Ieri sera, il Presidente Obama si è presentato a sorpresa al David Letterman Show ed ha tenuto banco per più di un'ora, spiegando come la First Lady Michelle (che ha chiesto il divorzio come moglie e come americana, non sopportando più di vivere con un presidente ancor più mandrillo di Bill Clinton e che evidentemente non sta bene), è stata plagiata ed ingannata da una cospirazione messa in piedi da Al Qaeda e Osama Bin Laden, assieme a giornali come il Washington Post e il New York Times, notoriamente comunisti. Non si esclude un ruolo dei rettiliani e del KKK.

"Io voglio bene a Michelle ma mi deve chiedere scusa in pubblico, anzi, durante la consueta conversazione del sabato del Presidente, di fronte alla Nazione", ha detto Obama di fronte ad un Letterman comprensivo, che durante tutta la puntata dello show ha continuato a fare si si con la testa.

"Non è vero che frequento minorenni", ha continuato Obama. "Vi spiego come sono uscite quelle foto sul National Enquirer. Ero a Las Vegas per rilassarmi un po' dopo una visita in gran segreto all'Area 51 e mi telefona questo mio amico, Joe. "Ehi, Barackino, la bimba compie 18 anni, scendiamo tutti al McDonalds per farci un hamburger, verresti anche tu vestito da pagliaccio? Su, per farla contenta!"

"Non potevi certo rifiutarti" ha osservato Letterman in ginocchio, tentando di recuperare la lingua. "Ma scherzi?" ha risposto il Presidente degli Stati Uniti, "ho detto ai ragazzi dei servizi segreti: guaglio', siamo a Las Vegas, questi sono cento dollari e un paio di preservativi per uno, andate a divertirvi. Venite a riprendermi domattina con calma. E sono andato alla festa. Povera bambina, era così contenta di vedere il suo daddy vestito da pagliaccio."
A quel punto Letterman ha avuto un sussulto:"Daddy? Come daddy? Ho letto che questa ti chiama daddy fin da piccola, fin da quando cioè sua madre lavorava per te."
"Ehi, ma che stai pensando? Che vuoi fare, il giornalista alla Watergate? Si è vero, la bambina, nonostante i suoi genitori siano bianchi come la neve, è decisamente abbronzata, ma queste sono le menzogne che fa pubblicare Al Qaeda sui giornali comunisti. Michelle li legge tutti e si fa influenzare. Ma dovrà chiedermi scusa."

"E le conigliette di Playboy che dovevano sostituire Hillary Clinton come segretario di stato?" chiede Letterman, "Beh, sai, quelle ragazze non sono proprio delle cime. Basta che dici che sei un politico e si illudono subito di essere tutte delle Marilyn. E poi chissà quel vecchio rincoglionito di Hugh Hefner cos'aveva capito."
"Insomma, tua moglie ha sbagliato, però mettere su YouTube il filmino di quando era ubriaca a quella festa e si è data da fare con l'autista non è stato carino. "
"Beh, sai, "ha concluso il Presidente degli Stati Uniti, "era una puttanella sgallettata del Bronx. Io l'ho raccattata dalla strada, le faccio fare la vita da signora, l'ho fatta First Lady, che minchia vuole ancora? Le femmine devono stare al loro posto, ok?"

Grandi applausi della platea, Letterman commosso abbraccia il suo presidente, arrivederci a domani, restate con noi.

Ovviamente questo raccontino surreale è falso. Falso in un contesto come quello americano, dove un Presidente che si comportasse in questo modo non solo andrebbe dritto come un fuso all'impeachment e lui, il piezz' e core e tutta la famiglia putativa sarebbero costretti alla prova del DNA, ma non sarebbe nemmeno immaginabile, sarebbe pura fantascienza.
Il racconto è falso ma atrocemente vero in questo paese di merda.

31 commenti:

  1. Gianni09:40

    Penso che quando si decide
    di prendere d’assedio il castello,
    passare il tempo all’accampamento a disquisire
    sulla pessima educazione del castellano
    che sputa dalle finestre, o sulle sue fregole senili
    (talvolta ho l'impressione che qualcuno tra noi lo invidi),
    sia una occupazione più da comari che da soldati.

    La castellana sta giocando a scacchi col castellano;
    non è tifando per lei che le mura diventeranno
    maggiormente espugnabili. La castellana ha persino
    dato scacco (non matto, sia chiaro). Questo
    non la rende migliore. Senza contare che lei
    non fa certo il tifo per noi. E’ pur sempre la castellana.

    Il castellano non l’ha presa bene, la faccenda dello scacco;
    si è sentito chiaramente dalle finestre aperte chiamarla puttana.
    Mi fanno ridere quelli, qui all’accampamento,
    che si offendono in sua vece, solo perché ha dato scacco
    all’odiato consorte; quelli che l’invocano come capo
    degli assedianti, pronti a lavare nel sangue l’onta
    da lei subita.

    Intanto loro incuranti giocano a scacchi, e la posta
    è l’argenteria della biblioteca. Il castellano offende
    perché non sa perdere, non perchè gli freghi qualcosa
    dell'argenteria, e la castellana lo sa; forse
    lo stuzzica apposta, perché si distragga e faccia
    altri errori. Senza contare che lei non è certo una santa.

    Trovo stupido e avvilente che nell’accampamento
    ci si accapigli per il suo onore. Sembra
    quasi che le sorti dell’assedio dipendano da questo.
    A volte mi viene voglia di abbandonare questo esercito
    di comari starnazzanti. Nessuno che pensi ormai
    alla manutenzione delle macchine da guerra, abbandonate
    nei prati oltre il fossato. Odiare il castellano
    non serve a conquistare il castello. Semmai a imbolsirci.
    Sbertucciarlo per la sua bassezza non è cosa da soldati.
    Ed io sono un soldato, cazzo!

    Gianni

    RispondiElimina
  2. Panty10:41

    Dovremmo essere fieri di avere un Presidente,così democratico, che fa aspettare quegli spocchiosi capi di stato,per una telefonata e poi scatta per la telefonata di un popolano come noi,un semplice e umile impiegato comunale di Napoli.
    Così ti vogliamo,Presidente,rispettato e temuto dai Grandi della Terra ma pronto,solerte con il popolo e PAPI di ogni italiano.
    Tutto il resto è NOIA e PROPAGANDA COMUNISTA.

    RispondiElimina
  3. @Panty
    Incredibile, ma vi fanno ancora?

    RispondiElimina
  4. Anonimo14:06

    guardando bene questa foto non mi pare che sia fotoshoppata.guardando attraverso i bicchieri che hanno in mano mi pare di vedere lo sfondo esatto.confrontandolo poi con il bicchiere che tiene in mano obama...l'alone bianco intorno al capo della ragazza prosegue fino a dietro il bicchiere che tiene in mano e a me sembra un velo di tulle sul capo.saluti,mauro.

    RispondiElimina
  5. Anonimo14:15

    Lame dice:
    in america un Presidente che si comportasse in questo modo non sarebbe nemmeno immaginabile, ma atrocemente è vero in questo paese di merda.

    Va in America, chi ti trattiene? Cuba, Angola, Sudan, Cina, Corea del N... no quelli NO eh? Non fanno più testo.

    Ora ce la facciamo con Obama e i suoi umanitari in Afghanistan, con fini, con la moglie del nano, poi con casini e... magari anche con bossi. Ma questo nano, terror dei comunisti, quanto vi fa soffrire e, lentamente, sparire. Poverini

    ur_ca

    RispondiElimina
  6. ur_ca14:24

    Gianni, dai retta, diserta perchè oramai i castellani vi vomiteranno addosso.
    La tua sì che è metafora senza tanti arzigogolamenti. complimenti

    RispondiElimina
  7. Anonimo14:42

    @Panty
    ABBOCCANO, ABBOCCANO. Poverini, siete sfatti

    RispondiElimina
  8. rossoallosso15:04

    la castellana ha usato le stesse armi che usa di solito il re per colpirlo dove e' piu' sensibile sicura di danneggiarlo tutto il resto sono solo chiacchiere.il punto e'che se queste armi le usa il re viene considerato un genio se le usa la castellana viene additata come puttana ingrata

    RispondiElimina
  9. Anonimo15:13

    Se fossimo stati in America, la signora Veronica sarebbe stata anche lei alla festa. Avete mai visto un presidente americano che si muove senza la moglie?? Se la Veronica non si sa comportare da moglie sono affari suoi! Altro che riservata! Quando faceva vedere a mezzo mondo le sue grazie, dove stava la risevatezza?? Daniela

    RispondiElimina
  10. Tra tante cazzate questo blog brilla già di suo!

    RispondiElimina
  11. @ Lameduck: non capisco se questa recente utenza sia "un attacco" vero e proprio, o una sorta di "inside job" :D
    Comunque;questa faccenda di "Papi" e foto decisamente tarocche:D,relativa richiesta di divorzio, e trasmissione "porta a porta" con un De Bortoli, che guarda caso, da al nostro una bella occasione per far sapere a tutti gli itagliani quanto lui sia democratico che si fa fotografare anche con i cuochi e i camerieri: "altrimenti non sarei me stesso". Ampiamente ripreso da Ferrara alla radio stamattina che per l'appunto parla di quanto il nostro abbia rotto gli schemi, rispetto ad una figura ad esempio come Franceschini, modello boyscout, che non piace, e quanto invece lui sia così sè stesso e una figura politica del tutto nuova.
    Bene, al posto di un premier che dovrebbe guidare il paese abbiamo uno snob che va alle festine a farsi fotografare, anzichè andare a lavorare. Take your bottom away!.. Come direbbe Enrico Bertolino, che tradotto sarebbe Va' a dar via el cu!:D

    RispondiElimina
  12. Berlusconi nega che la fine del matrimonio con Veronica Lario
    sia da attribuire alla sua passione per le ragazzine della TV.

    No, la colpa è invece della Sinistra!

    Ed ha ragione.
    Lui non è mica mancino.

    Se avesse tenuto il telecomando nella Destra,
    sarebbe stato più veloce a cambiare canale
    quando sua moglie entrava in stanza.

    RispondiElimina
  13. @ Gianni
    invidiare un vecchio imbalsamato impasticcato di Viagra? Voi uomini (in generale, non è un attacco personale) siete proprio strani, a volte. L'ammirazione per il potere in sé vi dà proprio alla testa.
    Se si parla di questi fatti è perchè sono il segno dei tempi e sono meno futili di quanto si pensi.
    Sinceramente, sei contento che la televisione sia stata usata da un signore per farsi propaganda contro la moglie?
    Inoltre non mi piace il tono che si ha nei confronti della signora Lario. "Anche lei non è una santa". Che vuol dire? Siamo ancora alle attrici sepolte in terra sconsacrata perchè peccatrici? Io credo che in fondo in fondo gli uomini italiani siano dei grandissimi talebani che ai loro simili perdonano tutto, anche le maialate più sconce e alle donne vanno a guardare con la lente di ingrandimento se nel loro passato vi sono macchioline.
    Credimi, è una mentalità molto triste.

    @ panty
    da domani tutti dipendenti di PAPI. Perchè lui ci ama come ama i suoi camerieri. Esticazzi!

    @ mauro
    fidati, è uno scontorno fatto senza sfumare i bordi. Ne faccio tutti i giorni.

    @ ur_ca
    va a cagher in t'e stabi.

    @ Daniela
    Oh, che onore, di solito i nanofili di questo blog sono tutti penemuniti. Che piacere, una signora!
    Ma non lo sai che a Berlusconi piacciono solo se fanno vedere le loro grazie?
    E quella sulla moglie del presidente americano è proprio bella. Quindi tu dici che mentre Clinton si faceva spompinare dalla Monica sotto il tavolo, Hillary era lì nella stanza che giocava con la Playstation?

    @ luciano61
    se questo blog è pieno di cazzate perchè ci vieni? Sei già stato bannato una volta. Occhio.

    @ mozart2006

    :-) :-)

    RispondiElimina
  14. Anonimo22:49

    @ Lame
    Sei solo capace di insultare! Mi tolgo dai maroni. Sei contenta?
    ur_ca

    RispondiElimina
  15. Anonimo23:02

    ti leggo sempre,mi piace moltissimo il tuo sarcasmo e il tuo essere pungente e mi piace anche molto leggere i commenti,alcuni fuori dal mondo...ma davvero siamo nel paese delle meraviglie...macchè la piertopa,come la chiami tu,se doveva sposà che c'aveva il velo di tulle sulla testa?????io non l'ho mai vista na festa di 18 anni in cui la festeggiata arriva col velo sulla testa...
    dobbiamo essere fieri che il presidente ci fa fare figure di merda mondiali e poi invece di lavorà se ne va in giro x festicciole...ah si,che fiera che sono...
    se nessun presidente americano va in giro senza moglie,xchè nel caso dell'italia vige la regola che è la moglie del presidente che non segue il marito???il presidente americano sa fare il marito,mentre in italia è la moglie del presidente a non saper fare la moglie???c'è evidentemente un passaggio che ci siamo persi,toccherà chiedere delucidazioni a daniela...
    infine vorrei dire ad ur_ca che,non so gli altri,ma io non ho terrore del nano,sto solo aspettando quel momento,che prima o poi arriverà xchè non si scappa,in cui saremo tutti in ginocchio,io ed i "comunisti" come me a testa alta,te mi sa che te devi andà a nascondere x la vergogna.lo aspetto con ardore...
    ciao lame,sonia

    RispondiElimina
  16. Mi diverto a leggere i Tuoi commenti così 'educati' e... vuoti!

    RispondiElimina
  17. Gianni09:49

    @ Lame

    Quella sulla “impressione d’invidia” era autoironia, dove “auto” si riferisce alla categoria di appartenenza. A volte ci si vergogna di certi compagni di battaglia: ti cimenti per ideali, e quello che combatte al tuo fianco vuole solo arraffare ciò che è dell’avversario. Succede.

    A proposito di “categorie”; un’altra volta se vuoi possiamo discorrere dei vantaggi e degli svantaggi del ragionamento “per categorie” (in senso aristotelico). Secondo me il femminismo era totalmente fuori orizzonte nelle riflessioni di ieri: si parlava di un caso specifico, di una persona vista come persona, nemmeno prendendo in considerazione la sua appartenenza a un genere. Spostare le argomentazioni sul piano di una appartenenza, secondo me, significa togliere vigore al ragionamento. Diventa una dimostrazione viziata, di parte, quindi facilmente smontabile. Quindi il “non essere una santa” è declinato al femminile per puro caso, e non c’entra nulla con l’ipotetica contrapposizione dei sessi che hai percepito nella metafora. Pensavo piuttosto al fatto che quello che sta accadendo è frutto di premeditazione, è una mossa attenta, preparata con cura. Tattica al servizio della strategia. Stesse armi da ambo le parti. Mi aspetto dei colpi di teatro, perchè è di teatro che parliamo, ma non quello dei trascorsi della signora Bartolini.Tra parentesi: perchè mai ha mantenuto il nome d'arte?

    Sul ragionamento “per categorie”, mi hai fatto tornare in mente un episodio che mi serve sempre per riportarmi con i piedi per terra quando mi compiaccio troppo di me stesso. Avevo un compagno d’università che era talmente invaghito della meccanica quantistica, da utilizzarla per spiegare qualsiasi fenomeno. Un giorno, a tavola, a casa sua (gli piaceva fare lo sborone), s’è imbarcato in una dottissima disquisizione che mirava a spiegare perchè la maionese impazzisca. Usando la meccanica quantistica. A un certo punto la nonna che sferruzzava in fondo alla stanza seduta sul divano ha detto in dialetto: t’se andaà’a schola per gnint. Sei andato a scuola per niente. Questa è educazione.

    Al margine (ho ancora qualche minuto mentre aspetto che inizi una riunione), e sempre in tema di pensiero “per categorie”, ho fatto un esperimento mentale: ho guardato una foto di Noemi senza pensare a niente, sforzandomi di non sapere niente di lei. Una foto in cui mostra le terga, per la precisione. E il pensiero è stato: “uhmmm...”, come davanti a una lasagna. Poi ho preso Noemi, è l’ho infilata nella “categoria under 18”, e mi sono sentito un verme, che schifo, sarò mica un laido pedofilo, no no no... Poi ho preso Noemi e l’ho tirata di nuovo fuori dalla “categoria, e sono tornato a fare “uhmmm...”, come davanti a una lasagna. Bisogna stare attenti alle “categorie. Altrimenti si diventa qualunquisti.

    Infine non riesco proprio a “catalogare” come misoginia quella roba lì, del Cavaliere verso le donne. A lui piace una certa cosa e la ottiene per mezzo di un libero scambio. Non c’è alcun giudizio etico in questo; pura constatazione. Applicazione di leggi di mercato, la chiamerei.

    Le mie riflessioni sono proseguite ieri nella pausa pranzo, ma evito un copia e incolla di me stesso; sto diventando prolisso. Se ti fa piacere puoi leggermi in papermink.blogspot

    RispondiElimina
  18. ur_ca10:15

    Dice la Sonia la COMUNISTA
    aspetto quel momento in cui saremo tutti in ginocchio,io ed i "comunisti" come me. lo aspetto con ardore...

    E' la solita vecchia politica del "tanto peggio tanto meglio" di stampo togliattiano.

    Siete solo buoni di demolire per il gusto di poter salire sulle rovine. Meritate solo disprezzo. Gli italiani se ne sono accorti e vi hanno relegato nel lupanaro da cui non uscirete mai più.

    Non sapete dove attaccarvi. Quanto qualcuno vi mette di fronte alle vostre contraddizioni, siete capaci solo di insultare. Proprio come fa vigliaccamente Lame con me.

    Siete privi di argomenti concreti. Incolpate berlusconi di tutti i mali dell'Italia. Come se l'Italia senza berlusconi fosse migliore di quel che è.

    Accusate berlusconi di ridicolizzare l'italia con le sue faccende private da voi cercate e amplificate. Mentre abbiamo tutti negli occhi le foto della spazzatura ai primi piani delle di una napoli gestita per 14 anni consecutivi dai comunisti.
    Quelle sì che hanno fatto il giro del mondo. quelle sì che hanno fatto ridere, altro che il teatrino di veronica. La quale, tra l'altro, prima delle elezioni smentirà, e allora incolperete il nano d'averla comprata.

    Sinceramente siete ridicoli, assolutamente ridicoli. Come lo erano le foto di Prodi dormiente e rubicondo che infestavano i magazine inglesi durante la sua "presidenza" europea.

    RispondiElimina
  19. @ ur_ca
    non capisci il rude umorismo romagnolo?

    @ Gianni
    è curioso, mi contesti l'uso delle categorie, poi ti chiedi perchè Veronica abbia mantenuto il nome d'arte, cioè non riesci a non categorizzarla nell'insieme delle attrici. ;-)
    Che ci piaccia o no siamo tutti inseriti in generi, categorie e ruoli. Per gioco o per comodo possiamo far finta di non appartenervi ma non è così che funziona.

    @ ur_Ca
    invece di blaterare propaganduccia da quattro soldi, vatti a leggere l'inculata che sta dando il nano ai poveri abruzzesi, con le gabole inserite nel decreto terremoto, tutte scritte in piccolo. Poi fammi sapere.

    RispondiElimina
  20. Anonimo15:05

    dice Lame
    non capisci il rude umorismo romagnolo?

    massì che lo capisco. e naturalmente mi va anche bene. ma è il tuo modo di glissare e di reagire quando ti incantonano che che mi urta. Sarei peggio di un gatto attaccato ai maroni eh?
    e questa sarebbe una rude romagnolata?
    ur_ca

    RispondiElimina
  21. Anonimo15:12

    dice la dolce Lame:
    vatti a leggere l'inculata che sta dando il nano ai poveri abruzzesi

    la casa nuova "a gratis" o in alternativa 150 mila euro esentasse per ristrutturare la propria casa sarebbe poco? Lo sai che alle porte di faenza la coop costruisce case da tre camere da letto doppi servizi garage ecc per 180 mila euro? Che cazzo gli dobbiamo dare le chiappe? No! quelle glie le dai tu casomai, non certo io.
    E poi leggiti il resto http://www.bambinicoraggiosi.com/?q=node/1108
    Ti par poco vero?
    Va a fèr i murs cl'è mei!

    ur_ca

    RispondiElimina
  22. Anonimo15:14

    http://www.corriere.it/Speciali/bigVision/noemi/big_Vision_corriere.html a questo indirizzo puoi trovare una foto che mi pare non lascia dubbi su cosa abbia in testa la ragazza della foto.se poi vogliamo dire che la faccia di berlusconi è troppo "pulita"per non essere stata ritoccata,sono daccordo.saluti,mauro.

    RispondiElimina
  23. @ mauro
    non è mica il velo che fa pensare allo scontorno fatto male. Cos'è quell'affare bianco dietro alla spalla sinistra di Berlusconi? Da dove esce?

    RispondiElimina
  24. Panty16:52

    Il Silvio ha un faccino che sembra il virginale culetto di Biancaneve mentre in TV sembra il culetto floscio di Borghezio.

    RispondiElimina
  25. Anonimo17:38

    http://gossip.excite.it/news/19010/Foto-NoemiBerlusconi-voci-dal-web-E-fotoritocco a questo indirizzo ho trovato molte foto che riguardano il soggetto in questione.non saprei dirti cosa sia quella cosa dietro la spalla di berlusconi,ma ho comunque dei dubbi che tutte le foto siano taroccate.naturalmente questo non significa che non abbia fatto una figura da cioccolataio.saluti,mauro.

    RispondiElimina
  26. ur_ca19:09

    Contrordine, compagni... le foto del nano non sono più taroccate

    RispondiElimina
  27. No, le hanno ritaroccate.

    RispondiElimina
  28. Anonimo20:00

    @ Lame,
    compagni mettetevi d'accordo, Le ha ritoccate o non le ha ritoccate? siete in grado di provarlo? Denunciatelo che vi fate un bel gruzzoletto e un posticino in parlamento, con franceschini o checiazzecca, assicurato.
    ur_ca

    RispondiElimina
  29. Crudeloni,ma la volete smettere di prendervela con quel poveraccio che per trent´anni si é dovuto tenere in casa una zoccola pagata dai comunisti?

    Muuahahahaaa...

    Questa l´ho letta nel pensiero di Feltri!

    RispondiElimina
  30. Anonimo23:29

    @ ur_ca
    toh guarda...indovina di dove sono???dai su,prova ad indovinare...non ci crederai,sono proprio napoletana..e tu invece???le immagini le hai viste alla tv???le immagini di una napoli sommersa dai rifiuti durante il governo prodi,e completamente ripulita col governo del tuo presidente del consiglio????è questo ciò che hai visto???credi alle favole???credi che esista veramente un elefantino con le orecchie talmente grandi da poter spiccare il volo???vieni a fare un giro nella periferia,vieni,ti invito ufficialmente.come ben saprai,xchè son certa che lo sai,il decreto x l'apertura di due discariche,l'aveva firmato prodi il 5 marzo,poco prima che cadesse il governo e zac,e arrivato il tuo presidente spazzino ed ha "ripulito" napoli...e vogliamo parlare dell'inceneritore di acerra????ne vogliamo parlare???chiuso.alla tele cosa ti hanno fatto vedere???che mister-wolf-risolvo-i-problemi formato tascabile arrivava e lo inaugurava...poi?te lo dico io poi: chiuso.aperto x un giorno e poi chiuso.lo aprono forse in autunno.poi se credi che un problema di così vaste dimensioni come i rifiuti in campania,si potesse risolvere in 100 giorni,allora siam messi male...paradossalmente non siamo noi i disfattisti,lo siete voi che con un'informazione unilaterale,e senza la volontà di "sentire quell'altra campana" state disfacendo il paese.ti saluto valà.
    sonia

    RispondiElimina
  31. ur_ca13:49

    @ Sonia

    che ti devo dire?
    - RAI TRE,
    - La 7,
    - anno zero,
    - tutta la stampa più letta d'italia
    vale a dire il clou mediatico della sinistra riformista e radicale, non ne parlano con convinzione di quel che mi racconti.

    Che si siano venduti anche loro al nano?
    Questo nano deve essere un mago! Se li sbatte tutti, oltre che tutte.
    Che dirti?

    grazie per l'invito ma in questo periodo sono troppo impegnato a lavorare la terra.

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...