mercoledì 25 novembre 2009

Riassunto delle cavolate precedenti

A pensarci bene, la trovata del ministro Rotondi sulla pausa pranzo è solo l'ultima in ordine di tempo di una serie infinita di minchiate uscita a mo' di spurgo dalle testoline che abbiamo la disgrazia di avere come governanti.

La cosa più interessante di siffatta compagine governativa, a parte il fatto che, quando non è impegnata a salvare il real culo, si preoccupa sempre di falsi problemi e non si decide ad affrontare i problemi veri di quegli scellerati che l'hanno votata, è la psicologia delle menti che partoriscono siffatte cavolate.
Una psicologia che si può riassumere nei seguenti tratti principali: rompicoglionaggine congenita aggravata da ansia derivante dal pensiero che qualcuno possa raggiungerli nel grado di privilegio acquisito. Sono persone che hanno un'idea ben precisa della scala sociale. Chi sta sotto non solo è svantaggiato economicamente ma gli si devono scassare i cabbasisi con sempre nuove trovate atte a limitarne la libertà e i diritti. Non perchè coloro che pensano le minchiate sono cattivi ma perchè, scassando, si sentono vivi, toccano con mano quel potere che tanto hanno fatto per ottenere.

Chi svetta sugli altri ministri per originalità e perfidia è il fuorimisura per difetto Brunetta. Uno che passa le notti insonne seduto sul letto con un bloc-notes sulle ginocchia per prendere appunti e cercare nuove forme di sadismo vessatorio da applicare all'intera categoria dei "dipendenti".
Tra le sue numerose trovate: il giuramento di fedeltà del dipendente pubblico - non si è capito di fedeltà a chi, se allo Stato o alla sua fava.
Ultima cavolata in ordine di tempo, salvo aggiornamenti dell'ultima ora, il divieto di affissione di immagini distraenti a sfondo sessuale, raffiguranti noti sex-symbol maschi e femmine nei locali del Palazzo di Giustizia di Genova.
Brunetta non è mai stato, si vede, in un capannone, in un'autofficina o gommista dove è un brulicare di passere con il pelo e senza su tutti i muri disponibili.
O non sarà forse che, freudianamente parlando, il pensiero di un'impiegata o dirigente che si fa le sue brave fantasie erotiche sui super-ultra-maxi-funky american love babies Johnny Depp, George Clooney o Brad Pitt e non su di lui - a parte qualche sporadica feticista del midget-sex, gli procura una dolorosissima ferita narcisistica?

Non voglio però, elencando le minchiate governative celebri, far torno ad alcuno. Così assegno una m(i)nzione d'onore ed un ex-aequo al terzo posto, dopo Brunetta e Rotondi, ai giuringiurelli del sottosegretario alla Salute Fazio sull'assoluta innocuità del vaccino anti-maiala prima di qualunque possibilità di riscontro, al mitico nucleare di "terza generazione e mezza" di Claudio Scajola ascoltato in un telegiornale ed ai gay costituzionalmente sterili di madama Carfagna.

Personaggi ridicoli assurti al ruolo di governanti per puri meriti di vassallaggio? Non solo, purtroppo. Ci sarebbe solo da rider loro dietro se non fosse che questi disgraziati stanno preparandosi a tutto pur di salvare il didietro al premier. Concorso esterno in associazione mafiosa? Cioè fiancheggiamento e favoreggiamento delle cosche? Ma quando mai! Non esiste. E' un'invenzione dei comunisti.
Non so se si spingeranno fino a depenalizzare di fatto i reati di mafia, che comprendono stragi e crimini orrendi ma io ormai mi aspetto di tutto.
Fermiamoci a ragionare su questo perchè non c'è proprio più niente da ridere in questo paese.

21 commenti:

  1. Adetrax22:22

    Ultima cavolata in ordine di tempo, salvo aggiornamenti dell'ultima ora, il divieto di affissione di immagini distraenti ...

    D'altra parte in un ufficio pubblico certe immagini non ci dovrebbero essere, non solo per il pubblico anche solo occasionale, quanto per il fatto che è materiale che non riguarda il lavoro e se ci si distrae si diventa fannulloni !

    D'altra parte come fai giustamente notare, si enfatizzano queste cose che dovrebbero essere scontate e gestite al massimo dai capoufficio mentre il resto va a scatafascio perchè non gli danno neanche i soldi per un PC, per una fotocopiatrice o per le riparazioni dei locali (così si che gli rallentano il lavoro).

    Ci sarebbe solo da rider loro dietro se non fosse che questi disgraziati stanno preparandosi a depenalizzare di fatto i reati di mafia, che comprendono stragi e crimini orrendi.

    Compreso il concorso esterno in associazione mafiosa ?

    Brutta storia questa per chi essendo ...

    In ogni caso più passa il tempo e più questi personaggi sono analizzati e messi a nudo, se solo la piantassero di avvitarsi su se stessi.

    RispondiElimina
  2. Adetrax22:44

    Nota collaterale al senso dell'articolo relativo anche alle tecniche diversive mediatiche alias spargi-fumo mimetizzante.

    Riguardo all'idiosincrasia per l'espressione voi comunisti, è chiaro che bisogna tenere conto anche dei fatti pregressi; dietro alle parole di Riina c'è un intero apparato ideologico.

    Non mi ricordo chi altro li nomina sempre, questi comunisti ...

    In ogni caso Falcone e Borsellino pare fossero di destra ma sono saltati in aria lo stesso; sarà stato un errore ?

    RispondiElimina
  3. Infatti, mi sono proprio rotto di commentare la politica italiana: io vivo in un altro Paese, guadagno i miei soldi in un altro Paese e pago le tasse in un altro Paese, qualsiasi cosa dicano o facciano i politici italiani – a parte un diffuso malessere sentimentale dovuto a vizio di nascita – a me non ne viene in tasca niente ne ci perdo niente. Perciò basta, che tanto ormai il livello è tanto basso che per discutere bisogna armarsi di pala e piccone e calarsi nella fossa.
    Vengo ancora qui perché Lameduck è Lameduck, ma negli ultimi mesi la voglia di inserirmi nella discuzssione è pari a zero: meglio una sano blog dedicato ai vini neozelandesi, o qualche guida tivvù del Canada.
    Un’ultima cosa: quando papi cadrà, e tutte le sue mezze calzette parlanti cadranno con lui, a voi italiani d’Italia ci vorranno decenni per rimuovere le macerie.

    RispondiElimina
  4. "rompicoglionaggine congenita aggravata da ansia derivante dal pensiero che qualcuno possa raggiungerli nel grado di privilegio acquisito."
    perfetta diagnosi,esimio dottore,
    manca solo la cura.una potrebbe essere un crocefisso marchiato a fuoco in fronte come"memento mori".
    fra i tanti vaccini in circolazione non ne esiste uno contro i rompicoglioni ansiosi?sarebbe l'unico che sarei disposto a fare.
    @salazar
    ti do ragione al 99%,lo 0,1% negativo e' per i vini neozelandesi ;-)

    RispondiElimina
  5. A me personalmente viene da piangere.

    RispondiElimina
  6. sandro12:22

    Purtroppo è la gente come Spatuzza che, paradossalmente, ridona credibilità a Berlusconi e lo rinforza nell'opinione pubblica. Come poter credere a certa gente? E perchè dar loro credito per cose che rivelano ad hoc dopo ben 14 anni di pentitismo pagato e protetto con i nostri soldi?
    Tutto pare funzionale alla figura di un Berlusconi perseguitato in maniera sfacciata e ossessiva, il che gioca moltissimo a suo favore.
    Non vi sono mai venuti questi dubbi? Perfino negli ambiti della sinistra più radicale sono dubbi che si fanno strada. Qui a quanto pare no èh?

    RispondiElimina
  7. Non posso che concordare con Salazar, amo l'Italia e mi sento italiana ma non ne posso piu' di leggere di quello che accade in Italia, specialmente vivendo in un'altro paese.
    A distanza tutto sembra ancora piu' assurdo e ridicolo.Tempo fa mi veniva da piangere,oggi coltivo un sano distacco che rasenta il disprezzo.

    La classe dirigente, si...ma soprattutto chi li sostiene ancora. Litigo inutilmente con la mia stessa famiglia che assuefatta a bibitoni televisivi osceni e dai media ridicoli "tutto sommato" non trovano la situazione poi cosi' tragica.
    Che dire, sara' che l'italiano non ha idea di come si possa vivere con altri tipi di governo.

    Ci ritroviamo con altri italiani qui a Londra e abbiamo perso la voglia di tornare nel nostro paese.
    Certo il paese della cuccagna non esiste, pero' come tornare in un paese dove c'e una classe dirigente di pagliacci e malfattori dichiarati, dove persone dalle etnie diverse sono trattate con palese razzismo (impuniti e sostenuti dallo stato), dove ancora si discute sui diritti civili dei gay e sulle leggi antidiscriminatorie (impuniti e sostenuti dallo stato), dove il presidente del consiglio si fa le leggi personali (impunito e sostenuto dallo stato), dove la qualita' dell'informazione e' inferiore ai paesi del terzo mondo.

    I pochi amici italiani che si sentono offesi da qusto mio ripudio portano ad esempio lo scandalo delle diarie nel parlamento inglese (alcuni parlamentari avevano abusato dei soldi per spese personali) dicendo "Eh come vedi tutto il mondo e' paese" senza cogliere il piccolissimo particolare che per una cosa come questa i parlamentari sono stati cacciati a calci in culo, anzi si sono immediatamente dimessi prima che li calciassero.
    Ahi serva Italia, di dolore ostello,
    nave sanza nocchiere in gran tempesta,
    non donna di provincie, ma bordello!

    RispondiElimina
  8. Sandro, sei commovente. Secondo te chi era il braccio destro di un boss non è ben informato dei fatti di Cosa Nostra. Forse ne sai più te che sei sicuramente una brava persona? I pentiti non sono credibili, ma certo. Casualmente devono vivere nascosti per quello che raccontano. Una vita agiata e comoda, eh?
    Povero Silvio, sempre accusato ingiustamente. Siete solo dei poveri illusi a credere ancora che possa sistemare l'Italia. Siete degli illusi ma fate tanta rabbia perchè avete contribuito a ridurre questo paese ad un merdaio.

    RispondiElimina
  9. Marco T.15:41

    No, Lame. Non capisci. Per Sandro e gli altri papiminkia, Silvio è innocente A PRESCINDERE. Soffrono solo del fatto che non si sia ancora scopato le loro figlie minorenni.

    RispondiElimina
  10. sandro18:05

    @ Lameduck
    Vorrei dire a Marco T. che potrei facilmente ricambiarlo con termini sprezzanti analoghi a quello che ha rivolto a me e “agli altri”. Potrei cioè definire comunisti o marrazzati (termine che si sta diffondendo) quelli che la pensano come lui per esempio, ma evito di scendere in polemica.

    Io, che lo crediate o no, Silvio non l’ho votato. Ho dato retta al mio gruppo (radicale) e ho votato per lo schieramento di sinistra.
    Rendiamoci conto che se uno non odia e non disprezza Berlusconi non significa che sia un papiminchia, cosiccome chi gli è contro non è necessariamente un comunista. Gli atteggiamenti “pro o anti a prescindere” non hanno mai pagato in politica. Proviamo a immaginare che cosa possa pensare la gente “neutra” quando si trova di fronte a mafiosi pentiti (pur anche fossero sinceri) che ricordano fatti da sempre sottaciuti e riscoperti proprio nel momento più opportuno a danno di questo o di quel politico in vista. Specie se si tratta di uno che mezza Italia vorrebbe morto e seppellito per sempre.
    Papiminkia o marrazzati che siano, si rendono conto questi signori che questo è un veleno ben dosato per creare contrapposizioni politiche nazionali e locali davvero funzionali a chi ha tutto l’interesse a screditare le istituzioni per manovrarle più facilmente, vale a dire la malavita?

    Non mi pare un discorso difficile, credo che sia alla portata di tutti coloro che hanno buon senso e non solo amore/odio nel cervello.
    Per di più i fatti hanno finora detto che la spaccatura politica del paese gioca a vantaggio di Berlusconi, il quale, anche se davvero fosse un delinquente come taluni aspetti evidenziano, con accuse così macroscopiche e inverosimili espresse da ex mafiosi e portate avanti da magistrati schierati (siamo sinceri, sono gli stessi che tolta la toga si candidano a sinistra) senza scrupoli, si avvantaggia di una opinione pubblica che lo vede vittima di una persecuzione programmata. E tanto i risultati quanto le previsioni elettorali lo dimostrano ampiamente. Un po’ come è accaduto per Andreotti, che grazie alle accuse inverosimili e ridicole di baci e di spostamenti in 500 a fianco dei peggiori mafiosi ecc., è rimasto il politico più apprezzato e corteggiato da oltre 60 anni.

    Possibile che non ci si renda conto di questo? Ho sentito fior di giornalisti e politici di radice comunista come Battista e Sansonetti esprimersi in modo analogo, e non credo che siano elettori papiminkia anche loro.

    RispondiElimina
  11. Cara amica Lameduck,

    è tutto vero quello che hai detto, però io di cazzate ne sento tante, oltre che dai nostri ministri, anche da chi sta dall'altra parte.

    Ciao Davide

    RispondiElimina
  12. @ davide e sandro
    su, da bravi, non vergognatevi di aver votato Silvio. Non è mica come per il masturbarsi, non crescono i peli sulle mani.
    Quello che fa rabbia di voi è che per voi è tutto un fascio, siete affetti da maanchismo. Sono delinquenti, "si ma anche dall'altra parte". Ogni volta che uno dice bianco, immediatamente scorreggiate "nero!". Non è colpa vostra ma siete politicamente più ciechi delle talpe. Sono decenni che si parla delle cose che adesso vengono fuori per bocca dei pentiti. Ma voi credete alla favoletta di un uomo del potere di Berlusconi perseguitato da quattro giudici. Vi chiedo: se è innocente che paura ha di affrontare un processo che alla fine lo scagioni?
    Un'ultima cosa. L'ipotesi "più lo odiano più la ricaricano" non regge. Non avete fatto i conti con il menefreghismo degli italiani. Se il nano cade diranno: "ah si? avanti un altro".

    RispondiElimina
  13. Anonimo21:30

    pure il riassunto ci dovevi fare.
    Con la fatica che ho fatto a dimenticarle. Qualcuna mi faceva ridere troppo, le altre mi facevano piangere.
    Prim

    RispondiElimina
  14. ma i pochi comunisti rimasti sono tutti in magistratura?pero',gente colta questi comunisti,ma leggermente stupida visto che dando credito ai pentiti fanno il gioco di berlusca.potrebbero benissimo infischiarsene ne guadagnerebbero sia in salute che in prestigio ,almeno non verrebbero tacciati di comunismo.pensare invece che siano persone che cercano di fare il loro dovere qusto no eh?troppo assurdo,troppo difficile considerare questa opzione in un paese come l'italia dove persino i parlamentari pensano piu' alle beghe personali che non all'interesse dello stato.poi ci meravigliamo di un "giornalista" qualsiasi che si scrive di proprio pugno una lettera minatoria e se la spedisce pensando di farla franca,sicuro della copertura,ma non ha fatto i conti che anche alla digos son tutti comunisti.
    e visto che a stare col lupo si impara ad ululare pure fini stando accanto al piu' grande comunista degli ultimi 150 anni e' diventato comunista.

    RispondiElimina
  15. sandro21:52

    @Lameduck
    Credi ciò che ti pare, sei liberissima di dubitare. Per me va benissimo.

    Se io ti dicessi: su, da bravi, non vergognatevi di essere comunisti. Non è mica come per il masturbarsi, non crescono i peli sulle mani.

    Se io ti dicessi: quello che fa rabbia di voi è che per voi è tutto un fascio, siete affetti dal veltroniano maanchismo. Sono delinquenti, "si ma anche dall'altra parte". Ogni volta che uno dice bianco, immediatamente scorreggiate "rosso!".

    Se io ti dicessi: se è innocente che interesse ha di affrontare un processo che magari lo scagiona dopo che il Governo è crollato?
    Che sia o no colpevole a te non te ne frega niente. Sii sincera. Esserlo non è mica come grattarsela, non si sfogliano mica le unghie.

    E’ questo il tuo modo di argomentare?

    RispondiElimina
  16. sandro21:56

    Un'ultima cosa. L'ipotesi "più lo odiano più la ricaricano" non regge. Non avete fatto i conti con il menefreghismo degli italiani. Se il nano cade diranno: "ah si? avanti un altro".

    Vorresti che piangessero? Chi sta bene continuerà a vivere tranquillo e chi ha problemi come quelli che Santoro ci sta propinando (finalmente), non credo, purtroppo, che risolveranno i loro problemi facilmente.

    RispondiElimina
  17. Se proprio vuoi buttarla sul sesso Brunetta e la Carfagna me li vedo proprio così: mettili in " super-ultra-maxi-funky american love babies viaggio di nozze qualsiasi.."

    P.S. verdone aveva già capito tutto. Non tutti siamo così tanto della capitale..:(

    RispondiElimina
  18. Alemanno per un lieve malore cade rovinosamente in avanti ribaltando una panca mentre era in preghiera all'inaugurazione dell'anno accademico alla Cattolica di Milano (fonte ansa).

    In realtà:

    1) Si era addormentato;

    2) Invidioso per Vasco Rossi;

    3) Ha saputo che hanno recuperato gli altri file dal pc di Brenda;

    Votate grazie.

    RispondiElimina
  19. @ sandro
    perchè insisti a rivoltare la frittata come insegna "Il manuale del perfetto papiminkia"? Non ci sono comunisti qui. Capisco che sia dura accettarlo ma è ora che te ne fai una ragione.
    Devi farti una ragione anche del fatto che odiare Berlusconi per ciò che ha fatto dell'Italia sia un diritto inalienabile di chi ancora ama questo paese.

    RispondiElimina
  20. @Rosso
    Prova a mettere sulla tavola un bel filettone al pepe e un bicchiere di Quintology di Matariki Wines, che poi delle percentuali ne riparliamo.
    In Italia tutto è fermo per salvare il culo al capo, ma gli altri paesi vanno avanti, anche con i vini.

    RispondiElimina
  21. @ Adetrax
    destra o sinistra non c'entra. E' un problema di malaffare.

    @ Salazar
    Sulle macerie sono d'accordo parzialmente. La puttanaggine degli italiani farà si che si consolino presto della dipartita del Circo del Nano Silvionghi. Diciamo la sera stessa delle esequie?

    @ nike
    e dove credi che li abbia tirati fuori i Morphine? Dai mitici Ivano e Jessica. ;-)

    @ mozart2006
    l'1 è impossibile. Solo papi si addormenta alle riunioni ufficiali. La 2 non la vedo tanto. Alemanno è uno sobrio. Non beve, non fuma. Tromba? Mah. Si ma regolare.
    La 3 poi è fantascienza. I veri machomen di destra non vanno a trans. Sodomie solo con donne vere, ma che scherziamo?

    @ Salazar
    per un filetto al pepe fatto come dico io potrei fare cose turche, lo sai? ;-)

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...