mercoledì 5 marzo 2008

Non è un paese per donne

Continuo a pensare che sia più facile portare George W. Bush all'impeachment piuttosto che Hillary Clinton alla presidenza degli Stati Uniti. Non so ma la vedo dura e non è questione di Obama.
E' vero che gli USA passano per il paese dove le donne comandano a bacchetta gli uomini ma per me è solo una leggenda. Forse le americane sono solo più spaccacazzo delle altre ed ecco perchè gli Stati Uniti abbondano di serial-killers alla Ted Bundy.
Là, come da noi e in tutto il mondo tranne poche enclaves, vale la legge che nei luoghi chiave è meglio ci restino gli uomini e in politica, dopo tutto, è meglio che lascino fare agli uomini. Per questo motivo non si è ancora vista una donna presidente(ssa).

In Italia siamo messi ancora peggio. Non so ma, dire "la presidentessa" evocherebbe oltretutto più il filone trash anni settanta che altro: "La presidentessa alla riunione di gabinetto".
Ecco, siccome casualmente ritorna alla mente la grande Edwige Fenech, secondo me il motivo per il quale le donne non riescono a farsi eleggere è che quando si preparano ad interpretare il ruolo della presidentessa, per eccesso di femminilità, riescono solo a sembrare una preside.

Mi sono sempre chiesta perchè le candidate hanno quell'aria ingessata, da paletto nel culo, quell'immagine dura, cazzuta, come se dicessero: "sembriamo donne ma non lo siamo, sotto la gonna c'è di più, teniamo 'na mazza tanta".
Quando vedi candidate così, i loro antagonisti maschi, per reazione, ti sembrano più rassicuranti di una balia calda e popputa. E' strano ma è così.

Gli elettori, comprese le donne che di solito non votano le donne perchè "quella stronza non la sopportano", sarebbero sicuramente più attratti da una figura veramente femminile, veramente donna, magari rotonda e burrosa.
O quantomeno una superfemmina alla Charlize Theron, và.

Non riesco proprio, con tutta la buona volontà, ad associare il termine burroso con Hillary Clinton, una che ha sempre l'espressione di chi è entrata per sbaglio nel bagno degli uomini, ci ha trovato dentro John Holmes e ora sta crepando d'invidia.



OKNotizie
Vota questo post su OKNotizie!

9 commenti:

  1. Charlize presidente!
    Sono serio, giurin giurella... :-)

    P.S. secondo me è solo questione di tempo: le donne, se davvero lo vorranno, tra un po' si guadagneranno i migliori posti di lavoro e arriveranno ai vertici di tutto. Con pieno merito. Per fortuna sono nato nel '63...

    RispondiElimina
  2. Da me, nel mio nuovo lavoro, i posti di comando sono assegnati alle donne... Ma è un posto sindacalizzato, quasi preistoria...

    RispondiElimina
  3. Anonimo08:43

    Ogni giorno che passa mi convinco sempre di più, che se ci fossero le donne nei posti di responsabilità (lavoro, politica etc. etc.) si andrebbe meglio, maschiiiii, lasciate più spazio e comando alle donne e vedrete risultati più positivi......

    RispondiElimina
  4. Anonimo09:05

    il problema della Clinton non è quello di essere "donna rigida", il problema della Clinton è essere la Clinton... il dramma è che molte donne (ed uomini) la considerano papabile come presidente perchè una donna.... un maschio con le sue caratteristiche non sarebbe stato calcolato.

    per quanto sia politicamente scorretto dirlo: un motivo della minore presenza di donne al potere è che esse ancora devono uscire dalla fase di "noi donne" ed essere Maria,Anna, Elisa...

    è perfettamente chiaro che tra uno stereotipo (che sia burroso, bacchettone o maschiaccio) ed una personalità individuale , pur non eccelsa, la scelta cada sull' INDIVIDUO e non sulla macchietta.

    certo vi è un fondo culturale maschilista in Italia(sempre meno forte), vi è un sistema socioeconomico capitalistico escludente (sempre più presente),

    ma vi è anche una tendenza dell'impostazione culturale femminile a pretender dei ruoli perchè "siamo donne" e poi frignare perchè non riescono ad emergere come individualità .

    ciao

    RispondiElimina
  5. Se l'America non è pronta, noi quando lo saremo?
    Comunque, concordo con la conclusione dell'anonimo 2:
    le donne non devono pretendere dei ruoli in quanto donne, ma devono pretenderli se lo meritano.
    Io, ad esempio, sono contraria alle quote rosa per legge...

    RispondiElimina
  6. Ho fatto una rapida ricognizione delle donne che conosco, in politica con ruoli di primaria responsabilità.
    E' vero, sono ingessate e tutta quell'altra roba là.

    RispondiElimina
  7. questo vale anche per gli uomini, se ci pensate gli uomini di potere o che fanno soldi a palate, o che pensano solamente a sottomettere gli altri sono diversi dalle persone normali, anche nel modo di essere, nell'aspetto e nell'eloquio.
    le donne che "emergono" rispecchiano un pò queste caratteristiche che forse non sono solamente "da uomini" ma umane tout court.
    certamente in una donna sono più fastidiose perchè non siamo abituati.
    ci sono però molte donne, così come molti uomini, che, pur distinguendosi per capacità e bravura, cercano di sfuggire a questo modello.
    purtroppo fanno il doppio della fatica, perchè, oltre ad andare contro corrente, non vengono "riconosciuti" dalla quasi totalità della gente, che preferisce sempre affidarsi e farsi fregare da chi rispecchia il modello classico, uomo o donna che sia.

    RispondiElimina
  8. shiva maometto san giuseppe e abramo ognuno col suo sile e dio come richiamo, la merce esposta e sempre la stessa pace in eterna e giustizia universale ma poi scavi scavi e sempre sotto sotto c'è una donna a pagare e allora qesto e un gioco grigio e un po bruttino per ripetere se mai ce ne bisogno che il maschi a comandare!
    gli errori si ripetono perchè fanno parte di qella cultura ingiusta con ciìui siamo stati educati. viva la vita e la liberta di tutti senza nessuna distinzione nn deve essere solo una norma costituzionale , dobbiamo cambiare la nostra cultura per renderla migliore e meno ingiusta basta con qeste religioni che ammazzano da sempre sia fisicamente che moralmente le donne . viva le donne unico motivo che ha l'uomo per vivere !

    RispondiElimina
  9. @ cima
    In realtà si comanda già se si fa credere agli uomini che comandano ancora loro ;-)

    @ lupo sordo
    auguri... ;-)

    @ anonimo
    bisogna vedere quali donne però. Concordo con l'anonimo n°2.

    @ franca
    pare che dopo queste elezioni Silvio si ritira e lascia il posto alla Carfagna.

    @ bruno
    c'è chi dice che è meglio avere un capufficio uomo che donna.

    @ lu
    per una volta sono d'accordo con te.

    @ saragat
    Si ma c'è anche il calcio, il motomondiale, la F1, la Gazzetta, la birra, gli amici... ;-)

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...