martedì 2 ottobre 2007

Fassino celo, Marx manca

Non sono riuscita a trovare eco di questa notizia nella stampa online e quindi mi tocca citare a memoria i fatti, dopo aver guardato e riguardato il calendario ed essermi accertata che non è il 1 Aprile.
Tenetevi forti e se potete mettetevi ancor più comodi sulla sedia. Se siete di sinistra e deboli di cuore non so se consigliarvi di proseguire nella lettura o no.
Allora vado.

Il "Manifesto" ha incaricato la gloriosa ditta Panini di Modena di realizzare un album di figurine che raffigurino i grandi personaggi della sinistra, da Marx a Gramsci, da Berlinguer a Fassino. Siccome noi siamo obiettivi e riconosciamo i nostri errori saranno presenti anche i carognoni come Stalin, Ceausescu e Pol Pot.
Giuro, l'ho letto un'ora fa sulla "Repubblica" di carta nel bar. Il redattore dell'articolo, rimanendo serio, ci dice anche che non ci saranno figurine "pizzaballa", ovvero rare o introvabili. Tutti potranno completare facilmente l'album con le figurine, vendute a bustine da 0,90 euro l'una.
"Il Manifesto" si propone di autofinanziarsi con questa simpatica iniziativa.

Immagino già Berlusconi chiedere al Sig. Panini di poter allegare l'album a "Sorrisi e Canzoni TV", oppure mandare i giannizzeri della Brambilla in giacca blu a distribuire copie gratuite e qualche bustina fuori dalle scuole, come una volta. Che occasione ghiotta! Far riconoscere ai nostri figli, già fin da piccoli, i pericoli del comunismo e dei comunisti attraverso le loro foto segnaletiche e per giunta pagato tutto dai comunisti, ovvero dal "Manfesto". Vedo anche Silvio prendere il telefono e attaccarsi con quelli di Pubblitalia: "Perchè non ci abbiamo pensato prima, ma cribbio!"

Io spero proprio che la notizia di questa iniziativa, degna del miglior Tafazzi, non sia vera. E poi dice che uno si butta a destra.

24 commenti:

  1. ma no... non ci posso credere!

    RispondiElimina
  2. E dopo l'accordo con la panini, ci sarà un altro accordo con la San Carlo per far uscire i pupazzetti dalle patatine...

    RispondiElimina
  3. Bel post!

    Noi siamo tornati a pubblicare su www.controcopertina.it, se volete aggiornate il link!

    Ciao, a presto.

    RispondiElimina
  4. Forse sarebbe meglio un'altra colletta


    Pensatoio

    RispondiElimina
  5. Capisco il bisogno impellente e disperato di autofinanziarsi. Ma questa mi pare l'ennesima mercificazione della storia.

    La storia dovrebbe rappresentare il nostro patrimonio di cultura, oltre che essere giornaliero insegnamento e monito.

    Le figurine Panini fanno senz'altro anche esse parte della nostra cultura, ma di una cultura pop che poco ha a che vedere con i grandi movimenti (e spesso i grandi drammi) della Storia.

    RispondiElimina
  6. Anonimo07:50

    è vera...è vera...
    :(

    RispondiElimina
  7. Bhè se appena è morto hanno fatto le figurine del papa! A me manca quella della bara di legno, ce l'avete?

    RispondiElimina
  8. Morticia11:13

    Non ho parole. Un altro colpo micidiale alle nostre palle. La prossima volta distribuiranno gratuitamente con il giornale "il libro nero del comunismo"?

    Morticia

    RispondiElimina
  9. Salvatore11:20

    Scusate, ma quale sarebbe il problema di questa iniziativa?

    RispondiElimina
  10. Morticia11:27

    x salvatore

    beh, se a te sembra una cosa normale... io sarò all'antica ma fare delle figurine sui "grandi della sinistra" (o della destra), mi pare una sciocchezza e potrebbe benissimo essere sfruttato dalla destra per ricordarci ancora una volta i nostri "libri neri".

    RispondiElimina
  11. Io protesto formalmente...
    Fassino non può stare in una raccolta di figurine sui personaggi della sinistra!

    RispondiElimina
  12. Salvatore12:26

    beh, l'idea può piacere o non piacere, a me personalmente delle figurine dei comunisti non può interessare di meno, però da qui a dire che è un tradimento dei valori della sinistra o che è equiparabile alla pubblicazione del libro nero del comunismo ce ne corre...
    Io compro quasi sempre il manifesto perché ci leggo un punto di vista spesso alternativo con cui mi sento in sintonia, per quanto riguarda le iniziative laterali al giornale (come le monde diplomatique, il blog precario, il libro sul 77 e via dicendo) quelle che mi interessano le guardo e le compro, quelle che ritengo meno interessanti le lascio in edicola.
    Luca prima diceva bene che le figurine sono parte della pop culture, ma se è vero (e potremmo discuterne) che questa cultura non ha legami con i movimenti storici, comunque non vedo cosa ci sia di male nell'utilizzarla per una conoscenza della storia.
    Anche vero però che per giudicare l'iniziativa dovremmo vedere anche come sarà impostata, e al momento non possiamo dirlo avendo come unica fonte un articolo di Repubblica (che nei confronti dei giornali di sinistra ha sempre la tendenza a volgere le loro iniziative al ridicolo

    RispondiElimina
  13. Mah..non ne so nulla e su Il Manifesto non l'ho letto.
    Io farei il mazzo di carte. Libero l'aveva copiato dagli americani, per i più pericolosi terroristi irakeni.
    Quaranta politici stronzi non è poi così difficile trovarli da noi.

    RispondiElimina
  14. Potremmo farle noi. Ecco l'idea!!

    RispondiElimina
  15. neanch'io ne so nulla e sul manifesto non l'ho letto (grazie Ed).

    Ma la repubblica è recidiva sulle bufale, sembra che qualche giorno fa abbia millantato che la manifestazione del 20 ottobre fosse sostituita da un concertone di Manu Chao.

    RispondiElimina
  16. Sulle bufale di Repubblica sono d'accordo, ma in questo caso è vero: ho telefonato alla redazione del manifesto per chiedere conferma (non che fosse una cosa così importante, ma avendo dei minuti di telefono gratis si poteva fà...) e mi hanno detto che è vero.
    Mah, vedremo...

    RispondiElimina
  17. Anonimo16:35

    Ciao a tutti: l'album è veramente molto bello, le figurine anche. Fassino non c'è, c'è qualche mostro e qualche angelo. La Panini non c'entra niente, è stato pensato dal Manifesto e da Abc,e prodotto a Modena da una ditta che si chiama Edis.

    RispondiElimina
  18. @ lupo sordo
    che ne dici dei pupazzetti negli ovetti Kinder? Ogni 3, ce n'è uno.

    @ controcopertina
    sarà fatto. Ehi, siamo ancora della partita noi guest stars?

    @ franca
    sono d'accordo ma in effetti Fassino non c'è. Era una mia zingarata.

    @ ed
    ci verrebbe fuori un doppio mazzo da canasta! ;-)

    @ skeight
    minchia ,grazie per la preziosa informazione!

    @ anonimo
    quindi un pezzettino di bufala c'era comunque nell'articolo? Magari è la Panini sotto mentite spoglie.

    RispondiElimina
  19. Azzz, solo ora ci ho fatto caso:
    la pubblicità sul giornale dice "attaccare i comunisti è più divertente se sei comunista. Provateci anche voi dal 12 ottobre".
    Tristezza.

    RispondiElimina
  20. Anonimo11:02

    mi pare una iniziativa interessante, farò sicuramente la raccolta, ma spero vivamente che Fassino non ci sia, perché non c'entra un c.... con la sinistra!

    RispondiElimina
  21. Mah.
    Io lo scalpore per questa iniziativa non lo comprendo.


    Si "mercifica"?

    Allora, pure un libro, oppure un cd musicale sulla resistenza, mercificano.


    Dovremmo esser un po' più laici...secolarizzarci un po'.


    E lo dice uno -cioè io - che non è certo un moderato, eh.

    Leggerò bene le tue repliche, per capire meglio le tue perplessità.

    RispondiElimina
  22. È troppo tardi per commentare ed uscire sul manifesto?
    C'è nessunooooo...

    A.I.U.T.O.
    Associazione Italiana
    Uomini Troppo Oppressi

    http://mundaueddo.altervista.org/manifesto.jpg

    RispondiElimina
  23. Siamo finiti su il Manifesto, ieri...

    Ciao

    RispondiElimina
  24. Ma quante figurine saranno?

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...