mercoledì 24 ottobre 2007

Dovremmo spegnere la tv?



E' bello quando un post nasce dai commenti dei lettori. Quello di ieri lamentava l'assoluto asservimento dei media ai politici, la loro rassegnazione al non fare domande, al non controbattere ai loro capricci, come quelli piuttosto costosi di chiamare noi poveri coglioni alle elezioni anticipate nonostante il disgusto imperante verso la politica degli italiani e la loro disillusione. Oltretutto ben sapendo di difendere solo lo status quo (Rumenta) di questo paese a monarchia alternata (Rocco Siffredi) e i loro privilegi di casta (se trenta milioni delle vecchie lire di stipendio al mese vi sembran pochi).

Berlusconi smania per tornare al potere perchè solo reggendo il timone è sicuro di fare i propri interessi (Indignato) ma questo governo si sta dimostrando incapace di impedire che ciò avvenga, elezioni anticipate o meno.
Del corposo programma elettorale c'era da mettere in pratica soprattutto la legge sul conflitto di interessi, che non nasce da esigenze antiberlusconiane fini a loro stesse o da questioni di pelle ma da precise regole di democrazia planetaria (come in tutti i paesi civili).
In seconda battuta c'era da realizzare la derattizzazione del servizio pubblico RAI dalla politica, per sperare di veder scomparire i panini, le bufale, il sangue a fiotti e le opinioni inutili e far ricomparire finalmente le Notizie.

Niente è stato fatto perchè lo status quo evidentemente fa comodo a tutti e non si è mai proprio in guerra con il proprio avversario ma si fa solo finta, tanto alla fine mangiamo tutti allo stesso ristorante.
Siamo in un clima di tira a campare, mentre la propaganda mediatica spaventa i cittadini puntando sui nervi scoperti della sicurezza personale e del pane che rincara. Non fraintendetemi, non sto dicendo che questi problemi non esistono ma mi pare sospetto che si parli solo di quello e che si instilli la sfiducia nei cittadini. I negozi si svuotano e l'economia langue e questo è un male per il Paese. Sembra tanto un "muoia Sansone e tutti i Filistei", un "tanto peggio tanto meglio".
Chi scommette con me che se torna Berlusconi (o chiunque altro in un dato momento sia gradito al Potere) spariscono i rumeni e gli stupri dal TG e il pane non sarà mai stato così a buon mercato?

Abbiate paura della propaganda, non fa mai il vostro interesse. Non dobbiamo mai sottovalutarla, è capace di farci credere qualunque cosa.
Avevate mai visto i panettieri esporre dei cartelli con scritto "non è vero che il pane è rincarato"?
Si faceva fatica a finire il mese anche negli anni scorsi perchè i problemi sono l'allargamento della forbice tra ricchezza e povertà e l'inadeguatezza delle buste paga al costo della vita ma ora, chissà perchè, dopo che si è tentato di arginare l'emorragia dell'evasione fiscale, ci mancherà il pane di bocca. Tu guarda la combinazione.

I media sono complici nella disinformazione, leggono dei fogli sui quali stanno scritte delle cose, recitate come fossero oro colato, verità rivelate. Quante notizie prima di essere date vengono verificate? Il pane è rincarato? Facciamo una bella inchiesta e vediamo se, dove e quando.
Dei morti per uranio impoverito non si deve parlare ma tra un po', se gli arriva la circolare dalle case farmaceutiche che producono i vaccini, ricominceranno a terrorizzarci con lo spettro di epidemie di influenze mortali.

Riverinflood ha fatto questa proposta: "all'ora dei TG, potremmo spegnere i televisori tutti insieme e spegnerli diffusamente: avremmo spento la voce del Potere o come si chiama adesso, della Casta".
Visto che siamo si esseri umani ma soprattutto consumatori, è vero, potremmo usare questo nostro piccolo potere per farci sentire. Spegnere il televisore o sintonizzarci su un canale locale, su TeleCastagnaSecca e astenerci dall'ascoltare la propaganda del regime.
A meno che chi fa questi TG non ricominci a fare il mestiere di informatore e ci racconti le cose come stanno veramente, senza guardare in faccia nessuno ma solo l'interesse del Paese.
Sarebbe un poco come ricominciare a parlare dopo un ictus ma ce la possono fare, se si sforzano.

Chi volesse postare il video sul proprio spazio, per spargere la voce, clicchi su View All Images e si aprirà la pagina contenente il codice.

13 commenti:

  1. Il comportamento dei media nell'ultimo anno è sconcertante.
    Ora si muore per le strade, ora ci sono i furti e gli ammazzamenti.
    Prima no.

    E questo non solo da parte degli amici del Cavaliere, ma anche dai cosiddetti nemici.

    Sconcertante, ma pochi ci fanno mente locale, mi sembra.

    Quanto al tuo consiglio, personalmente faccio meglio:
    Evito di accenderla!!

    UN sorriso piccolo

    RispondiElimina
  2. Anonimo23:02

    Finchè non cambia la legge elettorale, i due-trecentomila voti che l'informazione televisiva può spostare sono la migliore garanzia che non cambierà nulla, né da parte della destra che ne controlla la metà, né da parte della sinistra cui ancora vengono i sudori freddi se pensa alla rimonta mediatica di berlusconi alle passate elezioni politiche. Bisognerà aspettare il referendum sulla legge elettorale e poi sarà un' attesa inutile perchè questi cocomeri non cambiano lo stesso. Spegnere,comunque, ma come atto di igiene spirituale. gerardo

    RispondiElimina
  3. Stasera il TG1 ci ha dato come sempre informazioni imprescindibili:

    1- "La maggioranza non esiste più".

    Lo dicono gli esponenti dell'opposizione.
    Lo dicono da un anno e mezzo. Caspita, mai un reggimicrofoni che glielo faccia notare eh?

    2- "Gli italiani preferiscono la pasta".

    Non è vero: io pranzo con gulash, foi gras e sashimi.

    3- "Gli americani non capiscono una cippa di come si cucina la pasta, a loro piace scotta".

    La pasta scotta è ottima per attaccare i manifesti elettorali di Rudy Giuliani, incolla che è una bellezza.

    RispondiElimina
  4. Ho postato il video su "telespazzatura.splinder.com/", come al solito quello che fai è sempre, o quasi, bello. Sarei d'accordo anche con quanto scrivi, però continuo a non capire come sia possibile ad una "maggioranza... quasi minoranza" in Senato porre mano a delle leggi su cui la Cdl, alzando le barricate, non permetterebbe un'approvazione se non con il pericolo di una sfiducia al governo... qui se si dicono cose un po' a sinistra s'alzano le voci centriste, se si dice qualcosa un po' centrista a sinistra levano gli scudi... è colpa della polpetta avvelenata che abbiamo dovuto azzannare (legge elettorale)... forse se si fosse avuto un profilo più basso (parlo di tutti i gran chiacchieroni... come hanno un "gelato" davanti alla bocca...) e spiegato al Paese certe difficoltà la destra avrebbe avuto meno risonanza!
    Ciao! (il commento è proprio mio, del resto su telespazzatura posso postare io e non chi malamente mi cogliona)

    RispondiElimina
  5. Mi trovo molto d'accordo con questi tuoi pensieri. E me ne vergogno... mi sento come quei vecchi per strada, vicini ai cantieri che scrollano i capo dicendo "... stanno a rispacca' tutto!".

    Insomma, mi sento (sono?) impotente, cretino e frustrato. La legge della giungla mi ha decretato perdente, il vincente è Mastella e non credendo manco al paradiso nemmeno posso dire che riderà bene chi lo farà per ultimo.

    Il televisore l'ho spento una decina d'anni fa, ma non è servito a una randa se non ha farmi marcire ancora di più il fegato perché mi sono trovato comunque 5 anni di nano e ora ho mastella...

    Cioè, quello che mi opprime è che tutto il mondo si approssima verso il basso alla velocità della luce. Ci si guarda attorno e si vede mediocrità. Abbiamo Mastella da una parte, giornalisti che non vanno oltre al guadagnarsi la pagnotta dall'altra.

    Ma anche chi fa controinformazione lo fa mediocremente. Prendiamo i vari Grillo che ciarlano e blaterano e sparano cagate (tipo l'ultima sul ROC). Insomma, la mediocrità è pure lì. E' ovunque e....

    ma che stanno a rispacca' tutto?

    RispondiElimina
  6. E' vero, le notizie sono ormai sempre le solite ma soprattutto date sempre nello stesso modo: governo in crisi e Berlusconi domani è il nuovo premier, i furti e gli omicidi in Italia sono tutti opera dei rom, il pane e la pasta non ci sono più, è uscito il nuovo video di Bin Laden e Bush vuole lo scudo spaziale (dopo chiederà anche l'alabarda spaziale e le lame rotanti ;-)) ecc. ecc. I problemi esistono ma si devono vergognare per come danno (e scelgono) le notizie.

    Su TeleCastagnaSecca? Mi dai la frequenza? ;-P Beh, oramai mi informo quasi esclusivamente con Internet e quindi ritieniti in parte responsabile anche tu con il tuo blog ;-)

    PS: Molto bello il video ;-)

    Ciao carissima, buona giornata :-)

    RispondiElimina
  7. Mi associo e diffondo nel mio blog la stupenda iniziativa...

    Zap :)

    RispondiElimina
  8. virginie13:26

    Niente tv italiana per me. ma, accidenti, quotidiani sì, tre. e non è che vada proprio granché meglio. che dite? smetto?

    RispondiElimina
  9. Io dopo le ultime cazzate di Riotta sto già facendo lo sciopero del TG2

    RispondiElimina
  10. "fa comodo a tutti", purtroppo non fa comodo a noi :-(

    RispondiElimina
  11. Il video è eccezionale!

    RispondiElimina
  12. Bello, bello, bello.
    Io sciopero da sette anni, lo sai, ma è merito dei piccerilli.
    So che non lo farai, e allora su minimi media l'ho postato io...

    RispondiElimina
  13. @ comicomix
    Uso il televisore più che altro come schermo per i DVD ma, lo ammetto, la mia curiosità da primate mi attira ancora verso la tv.

    @ spartacus quirinus (quello vero)
    la sinistra può solo recriminare di non aver risolto il conflitto di interessi anni fa quando ne avrebbe avuto i numeri. Ora che è tutto o quasi, compresi i gelati e i megafoni, in mano a Berlusconi è troppo tardi.
    grazie per aver postato il video. ;-)

    @ rumenta
    vedi, a me la tv piace e vorrei vederla. Perchè dobbiamo essere costretti a spegnerla?

    @ giuseppe
    mi sento molto responsabile ;-)
    ciao!

    @ zapruder
    grazie anche a te!

    e grazie anche al karo fratelo! ;-)

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...