lunedì 1 ottobre 2007

La psicologia pugnettistica

Capita molto spesso a noi psicologi di domandarci qual è il nostro ruolo nel mondo, soprattutto quando, durante un’amabile conversazione e la dichiarazione pubblica della nostra specializzazione, ci viene chiesto di dare significato ad un sogno ricorrente che affligge il nostro interlocutore.
Cinque anni di studio, una laurea dopo 25 esami, compresi quelli di Statistica, Logica, Intelligenza Artificiale e Fondamenti Anatomo-fisiologici dell’Attività Psichica, magari un'analisi personale di minimo quattro anni, corsi di specializzazione e forse siamo buoni appena appena come consulenti per il Banco Lotto.
Non importa, io mi diverto a queste domande, in fondo li puoi sempre scandalizzare andando giù pesante con la simbologia sessuale. "Eh, signora mia, se lei sogna sempre di essere in un campo di cetrioli vuol dire…"

Dovremmo in teoria essere coloro che raccontano i misteri della mente e aiutano gli altri a stare meglio con loro stessi ma qui non siamo in America, dove siamo tenuti in considerazione e rispettati. l’Italia clerico-fascista ci ha sempre visto come una specie di strumento del demonio demoplutogiudaicomassonico. Capita addirittura che, nel paese dei maghi, degli astrologi e delle cartomanti ad un euro e cinquanta al minuto ci dicano che la psicologia non è una scienza riconosciuta.

Con gli psichiatri è partita persa in partenza, come quando c’era Moggi. Con le loro pillole hanno sempre ahimé la soluzione migliore e poi loro curano i matti veri, non quelli che hanno solo le paturnie. Nonostante questa indiscussa superiorità sul campo non capisco perché quando ti scappa un “collega”, loro e tutta la casta medica dal proctologo all’ortopedico per la verità, ti guardano con quella faccia schifata e corrono a lavarsi le mani. Sembrano dirti che loro sono dottori, noi dottori del cazzo.

A proposito, quando vado in libreria e mi aggiro nel settore “Manuali”, mi sento ancora peggio che dopo un coming out con un collega medico.
Come possiamo competere con la psicologia fai-da-te, la manualistica (da mano?), ovvero la Psicologia Pugnettistica? Funziona così: compri il libro, ne discuti tra te e te e ti togli il pensiero.

Si contano ancora i danni provocati dai libri che inneggiavano all’Orgasmo Multiplo e alla ricerca del mitico Punto G, con orde di infelici che poi venivano perfino da noi psicologi credendo di essere degli anormali non avendolo trovato ma non importa, ci sarà sempre un nuovo manuale da consultare. Qualche esempio a caso, con il sesso che la fa da padrone, ovviamente:

"203 modi per farlo impazzire a letto", "Unico corso avanzato per farlo impazzire a letto (L')" (ci sono anche la versioni al femminile), "Perchè gli Uomini Vengono Così in Fretta e le Donne Fanno Sempre Finta", "Sexploration - Giochi proibiti per coppie. Istruzioni per l'uso", "Tanta, la via dell’Estasi Sessuale".
Il tuo lui o lei ti ha lasciato e ti senti di merda? "Come Riconoscere l'altra Metà della Mela Evitando il Bruco. Prevenzione e cura delle fregature sentimentali".
"Vicini di Cuore - Parole, sesso ed emozioni: manuale di manutenzione dell'amore" (proprio così, manutenzione, come la caldaia), "Fallo felice. Da donna a donna: tecniche esplicite per farlo impazzire sul pavimento, sul tavolo di cucina, o più semplicemente a letto".

Ci sono poi manuali che insegnano a vincere la timidezza, ad avere successo, a conquistare i colleghi di lavoro, a combattere i colleghi di lavoro, ad avere la meglio sui superiori. Ogni problema costa dai 10 ai 15 euro.
Chi scrive questi manuali? Penso proprio siano psicologi, che hanno così la loro vendetta. Vendetta anche sui loro colleghi psichiatri che magari leggono di nascosto in bagno “Come farla venire veramente senza che finga ogni volta come una stronza, in 10 lezioni” .
Tu avrai il rispetto e tanti pazienti, io ho venduto 10.000 copie, tiè!

9 commenti:

  1. Rocco Siffredi gliele avrà mandate le cassette?

    Un sorriso pissi cologico ;-)
    Mister X di COmciomix

    RispondiElimina
  2. Si si Rocco. Siamo tutti buoni con la pistola in tasca.



    :-(

    RispondiElimina
  3. @ comicomix
    sarà per quello che poi ha pianto sulla spalla di Dio?

    @ MC
    La 24 magnum dell'ispettore Rocco

    RispondiElimina
  4. Comunque io tutti gli psicologi che ho conosciuta avevano sempre dei problemi... Ci sarà un nesso?
    P.s. Voglio Rocco Siffredi in politica!

    RispondiElimina
  5. Non ce l'ho fatta ad arrivare all'ultimo consiglio di Rocco. Magari riprovo domani.

    RispondiElimina
  6. > noi dottori del cazzo.

    Beh, quando vedo certi titoli come "Fallo felice" non posso fare a meno di pensare che gli psichiatri abbiano ragione... :-D

    RispondiElimina
  7. Scatterhead08:04

    "Si contano ancora i danni provocati dai libri che inneggiavano all’Orgasmo Multiplo e alla ricerca del mitico Punto G, con orde di infelici che poi venivano perfino da noi psicologi credendo di essere degli anormali"

    Il problema (problema?) è tutto in quel "orde di infelici".
    Gli infelici sono disposti a sborsare e sono una preda interessante per psicologi (in cartaceo e non), editori ecc.ecc.

    RispondiElimina
  8. Francesca15:34

    La manutenzione dell'amore è il meglio!!
    Questi sono fuori.....
    Io direi che la pratica col partner è meglio di qualsiasi manuale...ah ah !!

    ;-))

    RispondiElimina
  9. Strayker15:51

    Non la condivido la tua necessità, con ferita annessa, di un equo scambio di riguardi e di stima fra psicologi e professionisti della chimica per la psiche. Ognuno per la sua strada senza rammarico, in un ignorarsi benefico e produttivo. A loro le lobbies ed i circoli massonici, e che si divertano fra le bilancette decimali e le polverine colorate. Agli psicologi tutto il restante...

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...