lunedì 3 dicembre 2007

Se l'occidente dà del Bush a Putin

Cominciando stasera a costruire un presepe ideale per questo blog, come prime figure ci metto il bue e l'asinello.

Tempo di elezioni in Russia e tutti parlano di vittoria un po' troppo allegra, 64,1% di consensi, dell'asinello Putin. Irregolarità, voto scorretto sono le accuse formulate non solo dall'opposizione interna ma anche dagli organismi europei come l'Osce.
"Ci sono state testimonianze di irregolarità nel voto, e abbiamo esortato i russi a fare controlli", ha affermato la portavoce della Casa Bianca, Dana Perino, come riportato da Repubblica, spiegando che il bue Bush ha espresso "preoccupazione" per possibili brogli nella consultazione per il rinnovo della Duma. Muhahaha!

Se andassimo a vedere tutte le ultime elezioni presidenziali svolte nel meraviglioso mondo imperiale negli ultimi anni, a cominciare proprio da quelle americane, con i casi della Florida e dell'Ohio; dal Messico alle Filippine, dall'Iraq fino ad arrivare al mistero italiano della scheda bianca scomparsa, vedremmo che i buoi dovrebbero starsene ben zitti.

Curiosamente, le uniche consultazioni elettorali dove non sono al momento denunciati brogli sono quelle del referendum venezuelano voluto da Chavez. Perchè Chavez ha perso, è ovvio.

14 commenti:

  1. Loreanne22:07

    Chavez: ... chissà come mai..!

    RispondiElimina
  2. Anonimo23:38

    proprio curioso...ho pensato la stessa cosa...anche se è meglio che il referendum abbia dato questo risultato...
    Laura

    RispondiElimina
  3. @ loreanne
    chissà... ciao!

    @ laura
    eppure ieri al TG2 sono andati avanti mezz'ora a dire che Chaves è qui, che Chavez è là... Bellissimo quando hanno fatto vedere i caroselli delle auto dei contestatori del presidente.

    RispondiElimina
  4. anch'io ho intitolato lo stesso post "Il bue e l'asinello"...

    Niente, quest'associazione di idee persiste in quasi tutti i blog che ho visitato oggi... [bello!]

    RispondiElimina
  5. crazy horse10:33

    Chavez ha trescato più di Putin per falsificare il referendum, ma anche rubando un 20/30 % dei voti, gli è andata buca. Forse i venezuelani cominciano a capire con che pagliaccio hanno a che fare !

    RispondiElimina
  6. Ma siamo sicuri che l'occidente è democratico?

    RispondiElimina
  7. Dayan12:15

    Crazy Horse la sa proprio lunga, Chàvez avrebbe addirittura rubato il 20/30% e nonostante questo non ce l'ha fatta per un pugno di voti, evidentemente gli si sarà rotta la calcolatrice.
    A volte bisognerebbe avere un po' di rispetto verso sé stessi e sforzarsi di collegare il cervello prima di scrivere, conservando un po'di pudore e di senso del ridicolo.
    Uno che ragiona così e che probabilmente non può fare molto di più ha, se non altro, il merito di farci capire la ragione per la quale Pierluigi Battista, Omero Ciai e compagnia possano tranquillamente pontificare sul Venezuela e sull'America latina e trovare qualcuno disposto a dargli credito.

    RispondiElimina
  8. Chàvez ha fatto i brogli, per perdere, così ha dimostrato di essere democratico. O no? :-)

    RispondiElimina
  9. Non c'è più vergogna. Si urla allo scandalo in mutande.

    RispondiElimina
  10. Anonimo15:04

    Ancora con i brogli del 2000.
    Pare che gli uomini abbiano la tendenza a imbrogliare : in amore , guerra , sport e politica . Bisogna tenerne conto e cercare di limitare il fenomeno .
    Ma pensare che a imbrogliare siano sempre gli altri è abbastanza da....
    Nel caso in questione , non so se Chavez ha barato o meno . Di sicuro non lo prenderei come modello da seguire .

    ormazad

    RispondiElimina
  11. @ gabriele
    aho, a Qcuerela, come stai? ;-)

    @ caporalmaggioreporta
    un po' è Natale, un po' sono quei detti che ti vengono subito in mente...

    @ crazy horse
    scusa ma mi hai divertito moltissimo. Un 20-30% e ha perso lo stesso? Ma allora è un pirla!
    E' satira, vero?

    @ bruno
    I dittatori come Chavez indicono elezioni e fanno in modo di perderle.
    Sono i democratici come Berlusconi che vorrebbero eliminare il voto e fare un bel partito unico, nel senso dell'unico partito.

    @ guccia
    scusa guccina, ma questi hanno proprio tutto di fuori. Ciao!
    (Ci credi che non ho ancora avuto tempo per lo spezzatino?)

    @ ormazad
    I brogli del 2000 e quelli del 2004 sono una realtà, documentata da molti negli Stati Uniti. Comunque, come dici tu, i brogli sono come la mafia, bisogna conviverci.

    RispondiElimina
  12. Non vorrei affatto vedere questi stupidi dove vogliono arrivare...


    Pensatoio

    RispondiElimina
  13. Per restare in tema con la vignetta:
    Il bue ha detto cornuto all'asino!

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...