mercoledì 14 gennaio 2015

Cronache di Mordor



Bimbe bomba,  bimbi boia...

Avete visto le bimbe bomba e il bimbo boia?  Io ho visto solo il secondo, in un video assai patinato appoggiatoci molto probabilmente da Langley dove gli spari sono aggiunti in postproduzione ed amplificati con effetti speciali, l'uso delle dissolvenze è molto abile nel suggerire più che mostrare e vi è un uso della fotografia niente affatto dilettantesco, con alcune inquadrature alla Storaro. Il video l'ho visto su YouTube (qui se volete) perché in TV non l'hanno mostrato, con la solita motivazione: immagini troppo forti. "Un video che non vi facciamo vedere ma che potete immaginarvi". Ecco, l'hai detto, fratello. Finalmente conseguita l'immaginazione al potere del sessantotto.
Non importa che ciò che siamo invitati subdolamente ad immaginare di solito risulti essere assai più spaventoso e perturbante di ciò che vedremmo in realtà perché dentro di noi c'è tutto l'orrore possibile elaborato dal nostro lato oscuro e si tratta solo di farlo venire a galla con qualche stimolo cognitivo o chimico. 
Lo scopo di questo mostrare e non mostrare, guardare ma non toccare, è quello di agitare il nostro inconscio senza mescolarlo, alimentare la paura e mantenere lo stato di shock permanente che ci rende schiavi. 
Appena l'effetto inizia a scemare, ricominciano con "c'è un altro video shock ma non ve ne faremo vedere che qualche fermo-immagine". Mostrano sempre di meno. Danno un imput e il resto lo facciamo da soli. Poi basterà solo dire "Video!" e saliveremo a comando. 
Ovviamente il video può esserci o no. Le immagini possono essere vere o essere il frutto di un'abile messinscena. Anche i 2000 morti della Nigeria sono stati finora solo raccontati e, per quanto mi riguarda, esistono quanto le altre migliaia di morti in Ucraina che non sono nemmeno stati raccontati. 
Ciò che passa sui telegiornali ormai deve essere creduto sulla parola, sulla fiducia. Sono le nuove frontiere della fede.
La salvezza può essere solo un feroce ateismo.  Mettetevi al collo la medaglietta di San Tommaso  e riguardatevi "Sesso e Potere".



... e bimbominkia

Ieri si è concluso l'inconcludente semestre europeo a guida italiana. Anche qui immagini forti, che però non ci sono state risparmiate ma mostrate in tutta la loro crudezza. Un altro bimbo boia, spavaldo e con le mani in tasca, prima ha proclamato "Non si guida un semestre pensando all'interesse del proprio paese", poi ha sparato una cazzata a bruciapelo sui suoi connazionali inermi: "Gli italiani si stanno arricchendo."

Corollario:
Mi dicono che su Rainews24 stia passando uno spot istituzionale che invita gli italiani a recarsi alle aste giudiziarie per acquistare "la propria casa dei sogni". Sogno per qualcuno, incubo per altri, come diceva Merlino in Excalibur.

Pedopropaganda 2

Nello spot di "DiMartedì" suLa7 si vedono bambini molto piccoli, anche di quattro anni, interrogati sulla politica e l'attualità. Non manca mai l'accenno a Renzi. I figli della Troika.

Je suis Charlie...Moi non plus

Oggi non ho comperato il Fatto Quotidiano con il Charlie Hebdo postumo. Lo so che su Ebay già lo rivendono a 80 euro ma essendo inguaribilmente snob ho pensato che precipitarsi all'edicola stamattina sarebbe stato un gesto terribilmente volgare. Come salivare. Già che ormai i giornali, almeno dalle mie parti, bisogna prenotarli ed è una cosa che odio. Forse un giorno li stamperanno su ordinazione: 
"Ah, salve, vorrei ordinare un Corriere, un Fatto e un 24ore". "Per che ora?" "Sulle otto". "Ok".
Inoltre, mi dispiace per la tragedia avvenuta, naturalmente, per i morti ammazzati a bruciapelo, parce sepultis, ma se devo leggere un giornale satirico, quasi quasi  preferisco il Vernacoliere. Charlie, con i suoi trenini anal babbo-figliolo-spiritosanto e la macchietta di Maometto sempre in copertina, mi ricorda quei bambini borghesi della mia infanzia che, mentre le mamme prendevano il té in salotto, cercavano di attirare l'attenzione gridando "caccaculopiscia!"

Se avete le palle scrivete anche #JeSuisDieudonne


Cosa ci hanno ripetuto alla nausea fino a domenica scorsa? La libertà d'espressione, non ci piegheremo al terrorismo, non rinunceremo alla nostra libertà. Maledetto relativismo. Anche la libertà d'espressione, vista dall'altra parte, assomiglia alla censura. Ne sa qualcosa Dieudonné M'Bala M'Bala, comico francese antisionista, arrestato oggi per apologia di terrorismo per aver rigurgitato una cucchiaiata di retorica di regime ed aver osato sputarla. Guardate nel video come schiuma Manuel Valls contro il diritto di Dieudonné di esprimere le proprie opinioni. Ora guardate la copia di Charlie (già 90 euro su Ebay) che avete fra le mani. Non vi sentite un po' idioti?

Eurodoppiopesismi

Ieri Martin Schultz, prima che parlasse Renzi al Parlamento europeo, ha ricordato il prossimo anniversario della liberazione del lager di Auschwitz parlando con grande sdegno dei nazisti di allora ma stranamente senza vedere quelli di oggi che scorrazzano in Ucraina. L'anniversario sarà celebrato con una cerimonia ufficiale alla quale parteciperanno numerosi capi di stato ma non Vladimir Putin perché la Polonia non gli ha inviato formalmente l'invito. Questo è ciò che ha scritto l'Agenzia Reuters a riguardo
Guardate però come ha titolato Repubblica:
E' l'effetto Benigni. Prima o poi riscriveranno davvero la storia e diranno che a liberare Auschwitz sono stati i carri armati americani.  20.000.000 di morti russi per la liberazione e non sentirli.
Ah, sempre il signor Schultz ha confermato in un tweet che il Parlamento Europeo classificherà le Repubbliche di Donetsk e Luhansk come organizzazioni terroristiche. Dev'essere la maledizione del kapo.
Andrea Tarquini invece, l'autore della corrispondenza repubblichina, è colui che ci ha regalato, all'indomani delle europee, questa pregevole elegia:



Lascienza

Un articolo su "Internazionale" ci informa dei risultati di un'interessantissima ricerca nel campo delle neuroscienze. Il tema era "Parla del tuo cervello". Svolgimento: "L’amigdala è un affaretto a forma di mandorla". Studiando quali regioni del cervello si accendono come un flipper in presenza di stimolazioni a carattere politico, Lascienza ha stabilito che esistono cervelli di destra e cervelli di sinistra. In particolare, se nella stanza dove si svolge l'esperimento viene immesso un odore sgradevole, le opinioni dei soggetti si orientano decisamente a destra. Insomma, secondo la Dott. Graziarcazzo, se emettete gas intestinale e l'odore non vi piace per niente potreste essere di destra. 

14 commenti:

  1. A proposito di cronache da Mordor:

    http://www.corriere.it/esteri/15_gennaio_14/charlie-hebdo-attacchi-parigi-coulibaly-armi-comprate-belgio-81431cfe-9bf8-11e4-96e6-24b467c58d7f.shtml

    Allora vediamo: compra le armi in Belgio e le usa in Francia… non è che Schengen ci azzecca qualcosa?

    RispondiElimina
  2. Vabbé adesso M'Bala M'Bala eroe del libero pensiero no eh. Cito il mio commento a un paio di articoli fa: Dieudonné è seguito da un pubblico composto da persone che non vogliono tanto ridere quanto vedere validate le loro più profonde convinzioni, insomma più che un comico è un guru politico. Che piaccia o no, nega l'olocausto e detesta gli ebrei per sua non troppo velata ammissione, e questa sua opinione nella lingua italiana ha un nome: antisemitismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo01:59

      E quindi ovviamente deve essere punito per la sua DISGUSTOSA opinione.. Io tengo le galline COMPLETAMENTE LIBERE nel campo, sai sono una persona perbene, basta che non provino a superare il RECINTO.

      Perdensio Grifondoro

      Elimina
    2. Anonimo02:04

      Ah a proposito, mi sa che non sei molto informato ma hanno coniato un simpatico epiteto/psicountore anche per quelli come i redattori di Charlie Hebdo nellla nostra EUropa "land of the free"... si chiama ISLAMOFOBIA.

      Purtroppo non ancora così grave come il TERRIBILE "antisemitismo" o l'ODIOSA "omofobia" ma dobbiamo lottare affinché anch'essi diventino Minoranza DOC/DOP con tutti i privilegi del caso...

      So che un po' scoccia per tutti noi illuminati postpostpostmoderni che vorremmmo prendere per il c*** le loro assurde superstizioni religiose! Ma possiamo almeno sfogarci sul cristianesimo, che tanto a quelli chi se l'inc***?

      Elimina
    3. La linea che distingue la critica più aspra dal vero e proprio incitamento all'odio (che ha conseguenze pratiche) è sottile. D'accordo che il termine "islamofobia" è nella migliore delle ipotesi parto della più ipocrita ideologia radical-chic, e vero che di questi tempi muovere una qualche critica a una persona omosessuale richiede speciali abilità funamboliche per destreggiarsi tra le mille premesse che non è permesso dimenticarsi di fare ("vorrei chiarire che non ho nulla contro gli omosessuali...", e che palle!), il ragionamento è del tutto diverso per antisemitismo: si noti il prefisso "anti", ben diverso e non solo per significante dal suffisso "fobia" dei casi da lei tirati in ballo. Criticare una persona di religione o etnia ebraica fa parte delle libertà personali e di espressione, ma istigare al disprezzo aprioristico verso un'intera categoria, e farlo pubblicamente usando a tale scopo la propria notorietà, beh può avere conseguenze decisamente reali e negative.
      Notare bene che ho parlato di antisemitismo e non di anti-sionismo.

      Elimina
    4. Anonimo02:35

      Forse dovevano allora chiamarle ANTIOMOSESSIMO e ANTIISLAMISMO e sarebbero risultate più convincenti anche per i palati fini come il Suo.
      Qual è la differenza tra "istigare al disprezzo aprioristico verso un'intera categoria" siano essi EBREI o SODOMITI o MOSULMANI? O gli zingari o gli americani o i puffi?

      Si riferisce al "Negazionismo"? Qual è la differenza tra mettere in discussione le VERSIONI UFFICIALI dell' 11/9 o attentato di Parigi o Delitto Moro o Gladio anziché la Shoah (di cui è stata pubblicata la versione ufficiale prima ancora della Seconda Guerra Mondiale, e se non ti sta bene sei un ANTISEMITA gosh!).

      E chi sarebbe poi l'Arbiter nel dirimere queste controversie tra libero pensiero e "disprezzo aprioristico verso un'intera categoria"? Lei? Hollande? Obama? Bergoglio? Emma Bonino? Voltaire? L'ONU^???

      Perdensio Grifondoro

      Elimina
    5. @ carenziattenzione. Tu hai visto di persona qualche spettacolo di Dieudonné o te lo sei fatto raccontare dai media?

      Elimina
    6. Mi andai a cercare sul web uno spettacolo e un'intervista qualche tempo fa, incuriosito (ma poco convinto) da un serivizio del telegiornale che aveva parlato di questo "controverso comico francese che nega l'olocausto". E lo nega eccome, anche se lui al contrario dei neonazisti da curva sud lo fa con una risata e con sketch macchiettistici.
      Premesso che, forse in quanto uomo di scienza, l'atteggiamento che ho per predisposizione naturale è quello di chi sulle verità convenzionalmente accettate costruisce un alloggio temporaneo e non una casa dalle fondamenta inestirpabili, ho letto anche io come tanti Primo Levi, e ho sentito i racconti di un sufficiente numero di sopravvissuti alla guerra da non permettermi di far passare la negazione dell'olocausto come un'opinione qualsiasi come se il diritto alla libera espressione significasse poter sostenere qualsiasi cosa in qualsiasi modo. Il fenomeno del "fascismo dell'opinione" ben descritto da Bagnai vale anche in questo caso, anzi direi che mai locuzione fu più azzeccata.
      Se mitizzate Dieudonné fate il gioco di chi dice che essere contro il progetto sionista è essere antisemiti, cosa che sappiamo non essere affatto vera a prescindere.

      Elimina
    7. Anonimo21:04

      Io ho visto dal vivo sapone fatto con grasso corporeo di internati e lampade di pelle umana. Mi faccio anche il pellegrinaggio annuale ad Auschwitz e vado in Sinagoga ogni terzo mercoledì del mese


      Perdensio Grifondoro

      Elimina
    8. Caro perdensio, le sue livorose esternazioni negazioniste non migliorano la condizione oggettiva di Dieudonné, né del resto contribuiscono a elevare la qualità del discorso.
      Chissà cosa pensano quelli come lei e l'agitatore di piazza franco-camerunense, dell'attuale governo ucraino, voluto dagli Stati Uniti amici di Israele e messo lì con l'aiuto dei nazisti antisemiti: un bel cortocircuito, eh? Mi dica, mi dica! (In verità, non mi dica, che non me ne frega un cazzo).

      Elimina
  3. Le gesticolazioni di valls assomigiano un po a questo qui

    Incomincio veramente a preocuparmi di questa europa guidata da psicopatici.

    La dichiarazione di Renzi "gli italiani si stanno arrichendo" di una violenza innaudita. Una sberla in faccia ad ogni italiano o diciamo il 95% degli italiani.

    RispondiElimina
  4. Anonimo11:42

    Il video del bambino che uccide i due prigionieri secondo me è un falso! Guardatelo bene. E' la rappresentazione di una esecuzione e non il filmato di una esecuzione. Come dice Barbara il filmato è professionale. Le inquadratue sono studiate. Il montaggio è fatto molto bene. Inoltre, non c'è SANGUE! Nessun foro di entrata e nessuno di uscita. Il suono è amplificato in post produzione. Hanno usato almeno due videocamere professionali. Chiunque abbia fatto un esame di medicina legale all'università ( cosa che ho fatto molto tempo fa ) sa cosa succede ad un cranio colpito a distanza ravvicinata da una 45 atomatica o da altra pistola che non sia un calibro 22 - cioè piccolo calibro. Inoltre chiunque sia appassionato di cinema, o di videomaker amatoriale ed ha nel suo pc un software per il montaggio video di buona qualità, sa di cosa sto parlando.

    E' in atto una massiccia campagna di disinformazione ad usum pubblico occidentale che non si vedeva dalla Guerra Fredda. O forse quella disinformazione non è mai cessata. Consiglio di guardare il filmato dal link lasciato da Barbara. Fermate il video al minuto 1:06 e poi fatelo andare bloccandolo velocemente in modo che sembri che vada a scatti ( bloccate - riavviate - bloccate - riavviate e così via ). La pistola è salve.


    Zugzwuang

    RispondiElimina
  5. DENTRO & DIETRO IL NOTIZIARIO

    Credo che molti avrebbero preferito dedicare tempo, conoscenza e scienza a fare molto di diverso da quello che è chiesto dagli accadimenti della Storia quotidiana.

    Chi poeta, chi pittore, chi scultore, chi musicista, chi scrittore, chi architetto, chi ingegnere, chi spazzino, chi banchiere .. declinando le potenzialità e i desideri umani che sono il piacere di guardare e cianciare con simili/diversi comunque appartenenti alla comunità degli "abitatori" .

    S'ha da rilevare - con razionalità es(s)oteriche - che l'edizione di Charliehebdon viene scambiata sul "mercato" a 400 n/euri e, compreso il feticismo mercatale, l'evidenza "evanescente" è il SUCCESSO DELL'OPERAZIONE DI MARKETING GLOBALE lanciata agli alunni distratti e distolti dei banchi della s/quola universale.

    S'hanno da decodificare i linguaggi nuovi del MEDIO DELL'EVO VUOTO che avanza ma, grazie anche a TE, la lucerna della RAGIONE non si spegne e .. a ciascuno secondo le proprie capacità e possibilità darne LUCE.

    Tirem innaz ..!

    RispondiElimina
  6. Anonimo21:47

    io ho un problema. non capisco oppure capisco male , in modo distorto . questo mi porta a cercare aiuto ed é per questo che scrivo ponendovi i miei quesiti . aiutatemi. " se la nuova bandiera della liberta e CH qual'é il contenuto che veicola ? se dieudonne diventa una bandiera di liberta qual'é il messaggio che veicola ? decadenza é o no anche un rivedere al ribasso i propri valori ? bandiere di liberta con quali contenuti ? la liberta da altri espressa veicolava messaggi universali ed indiscutibili costoro eletti a vessillo cosa dicono di universale ? mi fanno o no abbassare il livello di valori ? grazie per le risposte. yuki

    RispondiElimina

SI PREGA DI NON LASCIARE COMMENTI ANONIMI MA DI FIRMARSI (anche con un nome di fantasia).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...